Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Dove andare, quali luoghi visitare e cosa fare a Hanoi

Nonostante le ripetute invasioni e le aspre vicissitudini del passato Hanoi conserva numerose testimonianze di grande valore culturale.

Oltre a templi e musei Hanoi offre ampi scorci dell'architettura urbana tradizionale. Vi sono interi quartieri dove si respira ancora l'atmosfera tipica della vita del Vietnam tradizionale.

Tra i tesori dell'arte più preziosi si annoverano la Pagoda a Una sola colonna e il Tempio della Letteratura. La grande maggioranza delle attrazioni di Hanoi sorge presso il Lago di Hoan Kiem e vicino alla piazza Ba Dinh. Entrambe le aree, poco distanti tra loro, possono essere comodamente girate a piedi.

Numerosi sono i musei e i monumenti della città tra cui il Mausoleo di Ho Chi Minh e il vicino museo, il Museo delle Donne Vietnamite e il Museo di Etnografia del Vietnam.

Tre giorni pieni permettono di visitare la maggioranza dei luoghi di interesse di Hanoi. Chi ha a disposizione poco tempo o preferisce privilegiare escursioni nelle amene località fuori città può vedere buona parte delle bellezze di Hanoi in due giorni intensi.

 

Lago di Hoan Kiem e dintorni

Il Lago di Hoan Kiem rappresenta il centro di Hanoi ed è il punto di partenza ideale per la visita alla città. In esso e vicino a esso sorgono alcune delle attrazioni principali di Hanoi e si respira l'atmosfera unica di una città che pare non cedere alle lusinghe della modernità.

Pochi passi dall'estremità meridionale del lago conducono all'interessante Museo delle Donne Vietnamite.

L'area può essere facilmente girata a piedi e non riusciamo a immaginare del resto modo migliore per visitarla. A nord si trova il Quartiere Antico, centro pulsante della vita e della storia di Hanoi.

 

Dove andare e cosa vedere a Hanoi: il Lago di Hoan Kiem
Lago di Hoan Kiem: la Torre della Tartaruga sulla destra

 

Lago di Hoan Kiem

Cosa vedere a Hanoi: il Tempio della Montagna di GiadaIl Lago di Hoan Kiem (Hồ Hoàn Kiếm) è il cuore della città storica e il centro ideale di Hanoi. Il piccolo specchio d'acqua è protetto e abbellito dalle ampie fronde dei salici che lo circondando allontanando il caos della frenetica vita moderna e proiettando il visitatore nell'atmosfera del mito legato al luogo.

Secondo il mito l'imperatore Le Loi ricevette da una grande tartaruga emersa dal lago la spada con cui avrebbe poi condotto con successo la campagna di liberazione dall'invasore cinese. Dopo la battaglia l'imperatore restituì la spada alla tartaruga da cui il toponimo per il lago di Ho Hoan Kiem (Hồ Hoàn Kiếm, “lago della restituzione della spada”).

Il mito trova il suo memoriale nella Torre della Tartaruga, piccolo e solenne monumento che sorge in mezzo al lago.

E' alle vedute di questo piccolo lago dall'atmosfera sempre cangiante che sarà legata gran parte delle memorie di chi ha visitato Hanoi. Iconico è il delicato ponte rosso in legno (Cầu Thê Húc) che conduce al Tempio della Montagna di Giada (Đền Ngọc Sơn). Vi si celebrano il taoismo, il confucianesimo e la memoria di Trần Hưng Đạo, l'eroe della patria vietnamita che respinse le invasioni dei Mongoli.

Il lago è il centro pulsante della vita della città; sulle sue sponde si praticano il taichi (taijiquan), lo yoga, si passeggia, ci si incontra, si legge, si pensa, si nutrono gli amori delle giovani coppie, si fanno fotografare i novelli sposi.

 

Da vedere a Hanoi: il Tempio della Montagna di Giada
Tempio della Montagna di Giada

 

Quartiere antico

A nord del lago sorge il quartiere di Hoan Kiem o “quartiere antico”. Vi si trova un dedalo di strade, ognuna delle quali ospita botteghe artigiane dedicate a una specifica attività produttiva: c'è la strada degli artigiani degli altari per il culto degli antenati, la strada dei fabbri, la strada dei lattonieri, quella dei calzolai, la via dei sarti e via discorrendo.

Le vecchie case esibiscono tutta la vetustà del luogo in un interessante contrasto con la vivace e vigorosa vitalità dei suoi abitanti.

Qua e là, appaiono timidamente eppur solenni nella loro incredibile semplicità piccole pagode.

 

Dove andare in Vietnam: Hanoi, il ponte rosso del Tempio della Montagna di Giada
Lago di Hoan Kiem, il ponte che conduce al Tempio della Montagna di Giada

 

Museo delle Donne Vietnamite

Uno dei più interessanti e meglio concepiti musei della capitale vietnamita è il Museo delle Donne Vietnamite.

Il museo espone il ruolo determinante e spesso dominante che le donne hanno avuto durante la storia del Vietnam consentendo di conoscere alcuni degli aspetti più distintivi e caratteristici della variegata cultura del paese.

L'esposizione si concentra su tre aspetti: il ruolo della donna vietnamita nella famiglia, il contributo decisivo delle donne del Vietnam durante la guerra e da ultimo la partecipazione delle donne alla vita economica, sociale e alle arti.

Illuminanti e piene di sentimento e tenerezza le complesse tradizioni legate al fidanzamento, al matrimonio, alla gravidanza e all'assegnazione del nome all'infante che traducono una concezione sacra della vita, che in ogni aspetto dell'esistenza riconosce un significato altissimo e profondo.

Commuoventi le storie delle donne, spesso ragazze, che con la tenacia e fede tipica del popolo vietnamita diedero la vita per l'indipendenza del paese durante le due Guerre di Indocina.

Nel museo è possibile vedere anche interessanti manufatti dell'arte e dell'artigianato del Vietnam, patrimonio del sapere e delle abilità di molte delle comunità che abitano il paese. Si possono vedere ad esempio tessuti batik e ikat, gioielli, oggetti della vita quotidiana nonché il meraviglioso Ao Dai, il vestito tradizionale vietnamita. L'Ao Dai è un magnifico abito di semplice e pura eleganza, senza tempo, quello che potremmo chiamare classico.

L'unica fonte di delusione è rappresentata dalla mancanza di riferimenti all'epopea delle Hai Ba Trung, le eroine più note e celebrate della storia del Vietnam. Circa duemila anni orsono le Sorelle Trung guidarono la guerra di liberazione dalla dominazione cinese. Il loro modello esemplare di guerriere indomite ha ispirato per secoli il desiderio di indipendenza, la tenacia e lo spirito di abnegazione delle donne e dell'intero popolo del Vietnam. Ovunque nel Vietnam sono loro dedicate strade, scuole, monumenti e templi.

 

Cosa vedere a Hanoi: il Museo delle Donne del Vietnam
Museo delle Donne Vietnamite

Museo delle Donne Vietnamite (Bảo tàng Phụ nữ Việt Nam)

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Hoàn Kiếm, Hang Bai, Lý Thường Kiệt, 36

Orario di apertura: 8:00-17:00

Ingresso: 30.000 dong

Sito ufficiale

Come arrivarci

A piedi

Il Museo delle Donne Vietnamite si trova a meno di 10 minuti a piedi dalla sponda meridionale del Lago di Hoan Kiem.

 

Visitare Hanoi: il Museo delle Donne del Vietnam
Museo delle Donne Vietnamite: esemplari di Ao Dai

 

Area di piazza Ba Dinh

Dirimpetto e nelle immediate vicinanze di piazza Ba Dinh si trovano molte delle più importanti attrazioni di Hanoi: il Mausoleo di Ho Chi Minh, la Casa di Ho Chi Minh, il Museo di Ho Chi Minh, la Pagoda a Una sola colonna e il Palazzo presidenziale.

A breve distanza dalla piazza si trovano le vestigia della Cittadella Imperiale di Thanh Long, sito archeologico di grande rilevanza storica e culturale.

L'area può essere facilmente girata a piedi. Qualche passo a nord conduce al Lago Occidentale (Hồ Tây) dove è possibile passeggiare, sorseggiare un buon caffè, visitare alcune pagode, vedere un bel tramonto.

Per visitare l'area (escluso il vicino lago, piuttosto esteso) occorre almeno una mezza giornata. All'area di Piazza Ba Dinh si giunge dal Lago di Hoan Kiem con una camminata di 25-30 minuti o in taxi in 15 minuti circa (costo inferiore a 100.000 dong).

 

Dove andare e cosa vedere in Vietnam: Hanoi, Pagoda su una sola colonna
Pagoda a Una sola colonna

 

Pagoda a Una Sola Colonna

Dien Huu Tu (Diên Hựu tự)Lien Hoa Dai (Liên Hoa Đài)La Pagoda a Una sola colonna (Diên Hựu tự, 延祐寺; Liên Hoa Đài, 蓮花臺) è una delle icone del Vietnam e una delle gemme più preziose e originali dell'architettura religiosa vietnamita. Sorge nella quiete del parco che si estende alle spalle del Mausoleo di Ho Chi Minh.

Fu eretta nel 1049 d.C. per volere dell'imperatore Lý Thái Tông in segno di gratitudine per la nascita del figlio. Secondo la tradizione l'imperatore che aveva a lungo desiderato la nascita di un erede maschio una notte vide in sogno Quan Am (Avalokiteshvara, Bodhisattva della Compassione) seduta su un fiore di loto nell'atto di presentargli un neonato. L'imperatore riferì il sogno a un monaco che lo invitò a ringraziare la divinità erigendo una pagoda. La pagoda venne foggiata a somiglianza di un fiore di loto, pianta di grandissimo valore simbolico nel Buddhismo e nell'iconografia di tutto il mondo orientale. Pur traendo origine nel fango il loto si eleva su di esso fiorendo in una immagine di grande bellezza e purezza.

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Đội Cấn, Chùa Một Cột

Orario di apertura: 8:00-11:00, 14:00-16:00; chiusa il lunedì

Ingresso: 25.000 dong

Come arrivarci

A piedi

La Pagoda a una sola colonna sorge a meno di 10 minuti a piedi dal Mausoleo di Ho Chi Minh. La pagoda sorge a circa 2,5 km a est del Lago di Hoan Kiem. Vi si giunge con una camminata di poco più di mezz'ora.

 

Monumenti a Hanoi: il Mausoleo di Ho Chi Minh
Mausoleo di Ho Chi Minh

 

Mausoleo di Ho Chi Minh

Il Mausoleo di Ho Chi Minh è il grande monumento funebre che celebra la memoria dell'eroe fondatore del Vietnam moderno. E' uno dei siti più visitati e più venerati della nazione e sono sempre numerosissimi i vietnamiti che vi si recano per tributare un omaggio al condottiero della guerra di liberazione e riunificazione del Vietnam.

La solennità dell'architettura del mausoleo, austera e imponente ma non soverchiante è enfatizzata dall'ampiezza della piazza antistante, scenario di grandi parate militari e delle numerose manifestazioni del sentimento nazionale vietnamita.

Alla costruzione del mausoleo contribuirono tutte le comunità del Vietnam. Ho Chi Minh non coltivò mai il culto della propria personalità e si distinse anzi per la grande modestia e la vicinanza al popolo. Ho Chi Minh aveva peraltro scelto per sepoltura una semplice cremazione. I Vietnamiti lo chiamano ancora oggi con l'appellativo affettuoso di “Zio Ho”.

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Hùng Vương, Điện Biên

Orario di apertura: 8:00-11:00 tutte le mattine; chiusure occasionali

Ingresso: gratuito

Da sapere

Il mausoleo è molto visitato per cui è consigliato recarvisi di buon mattino. E' necessario presentarsi abbigliati in modo decoroso. E' vietato scattare fotografie.

Come arrivarci

A piedi

Il mausoleo sorge a circa 2,5 km a est del lago di Hoan Kiem. Vi si giunge con una camminata di poco più di mezz'ora.

 

Casa di Ho Chi Minh

La Casa di Ho Chi Minh (Nhà sàn Bác Hồ) è la dimora in cui il capo del Vietnam visse tra il 1958 e il 1969. E' un edificio in legno su pali nello stile delle abitazioni del Vietnam rurale. Priva di lussi, modesta e schietta secondo il carattere del suo illustre abitante, esprime quella eleganza semplice, essenziale, carica di calore umano tipica del Vietnam. Forte il contrasto col vicino grande palazzo presidenziale dalla distintiva architettura europea. La casa di Ho Chi Minh sorge in mezzo a un giardino tenuto con cura, alle spalle del Mausoleo di Ho Chi Minh.

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Hoàng Hoa Thám (Cổng Đỏ), Số 1

Orario di apertura: 8:00-11:00, 14:00-16:00; chiusa il lunedì

Ingresso: 25.000 dong

Come arrivarci

A piedi

La Casa di Ho Chi Minh sorge a meno di 10 minuti a piedi dal Mausoleo.

 

Museo di Ho Chi Minh

Pochi passi separano la Pagoda a Una sola colonna e il Mausoleo dal Museo di Ho Chi Minh. L'esposizione narra con dovizia di particolare le vicende della vita e della battaglia ideale e politica del fondatore del Vietnam moderno, dalla sua infanzia alla sua morte passando per tutti i momenti salienti della sua straordinaria esistenza personale e metastorica.

Il museo rappresenta una meravigliosa occasione per conoscere il modo di vivere e pensare non solo del suo protagonista ma anche del popolo che per decenni lo ha seguito con incrollabile tenacia e fede nella vittoria finale.

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Đội Cấn, Chùa Một Cột

Orario di apertura: 8:00-11:30, 14:00-16:30; chiuso il lunedì e il venerdì

Ingresso: 10.000 dong

Come arrivarci

A piedi

Il Museo di Ho Chi Minh sorge a meno di 10 minuti a piedi dal Mausoleo.

 

Siti di interesse culturale a Hanoi: la Cittadella Imperiale di Thang Long
Porta Settentrionale della Cittadella Imperiale di Thang Long

 

Cittadella Imperiale di Thang Long

Le vestigia della Cittadella Imperiale di Thang Long, oltre a rappresentare un sito di grande interesse culturale, danno un'immagine introduttiva ma molto suggestiva della storia antica del Vietnam.

Il sito ha ospitato per molti secoli il centro del potere politico delle dinastie imperiali del Vietnam. Oltre alle vestigia architettoniche, da vedere sono l'esposizione dei reperti archeologici e le sale del quartier generale sotterraneo in cui membri della dirigenza del Vietnam del Nord si riunivano nel corso della guerra.

Cittadella Imperiale di Thang Long (Hoàng thành Thăng Long)

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Quán Thánh

Orario di apertura: 8:00-12:30, 13:30-19:30

Ingresso: 30.000 dong

 

Dove andare e cosa vedere in Vietnam: Hanoi, Tempio della Letteratura, giovani laureate in Ao Dai
Ingresso del Tempio della Letteratura

 

Van Mieu - Quoc Tu Giam (Tempio della Letteratura)

Van Mieu (Văn Miếu)Quoc Tu Giam (Quốc Tử Giám)Il Van Mieu Quoc Tu Giam (in vietnamita chữ Quốc ngữ: Văn Miếu - Quốc Tử Giám; in caratteri sino-vietnamiti: 文廟 - 國子監), più noto secondo dizione imprecisa come Tempio della Letteratura, è un tempio confuciano sede della prima università del Vietnam.

Il Van Mieu è certamente uno dei tesori dell'arte di Hanoi, testimonianza dell'architettura classica degli albori della storia della città. Da oltre un millennio è custode della tradizione culturale del Vietnam.

Dedicato a Confucio e ai cultori della conoscenza, fu sede della prima università vietnamita e svolse un ruolo cruciale nella formazione della classe dirigente della nazione. Vi vengono onorati dotti, poeti, letterati e studiosi del popolo vietnamita.

Il sito comprende cinque corti:

Prima e seconda corte: nelle prime due corti si trovano giardini e ampi spazi dove gli studiosi si rilassavano e si dedicavano agli studi al riparo dalle cure della vita quotidiana. Tre vie attraversano le aree; quella centrale era riservata all'imperatore. Presso il passaggio che conduce dalla seconda alla terza corte si trova il grazioso Padiglione Khue Van (Khuê Văn Các, 奎文閣), opera finissima divenuta un'icona di Hanoi;

Terza corte: al centro della terza corte si trova la Fonte dello Splendore Celeste; ai lati sorgono gli edifici che custodiscono i tesori del tempio tra cui le grandi steli che onorano i candidati che superarono gli esami imperiali. Le grandi tartarughe sono simbolo di saggezza e longevità;

Quarta corte: la quarta corte ospita il cuore del tempio, le sale dedicate al culto di Confucio e dei dotti filosofi. Al centro si trovano le statue di Confucio e dei suoi quattro maggiori discepoli;

Quinta corte: la quinta corte ospitava la prima università del Vietnam, l'Accademia Imperiale. Il sito venne distrutto per spregio dai francesi nel 1946 ed è stato recentemente ricostruito secondo l'aspetto originario. L'ultimo edificio, su due piani, conserva le statue degli imperatori che legarono il loro nome al tempio e alla storia dell'istruzione del Vietnam. Due padiglioni proteggono una campana e un grande tamburo. Qui capita spesso di vedere studenti intenti a fare schizzi degli edifici.

Chi è stato in Cina non mancherà di ravvivare i ricordi delle immagini dell'Accademia Imperiale di Pechino e avrà modo di comprendere al meglio i caratteri originali e quelli più autenticamente connaturati allo spirito del Vietnam.

Splendida la visione dei caratteri in uso alla scrittura vietnamita tradizionale (漢喃, Hán Nôm).

Il tempio è sede di numerose cerimonie e manifestazioni che onorano la cultura e le tradizioni nazionali.

Van Mieu - Quoc Tu Giam

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Đống Đa, Quốc Tử Giám, 58

Orario di apertura: 8:00-17:00

Ingresso: 30.000 dong

Come arrivarci

A piedi

Il tempio si trova a meno di 1,5 km a sud della piazza Ba Dinh e a circa 2 km a ovest del Lago di Hoan Kiem. E' possibile quindi raggiungerlo a piedi da entrambe le aree.

 

Museo Etnografico del Vietnam

Scoprire Hanoi: il Museo di Etnografia del Vietnam
Casa tradizionale dei Ba Na

Il Museo nazionale di Etnografia è una tappa irrinunciabile per gli appassionati di antropologia e in generale per chi intende conoscere la cultura del Vietnam e dell'Oriente.

Il museo ha come tema primario la cultura, le usanze e i costumi delle 54 etnie che compongono la nazione vietnamita. E' esposta una collezione di opere d'arte, manufatti di artigianato, oggetti della vita quotidiana che eccelle per quantità e qualità.

L'edificio principale del museo è dedicato al Vietnam. Una sintetica ed efficace introduzione illustra le ascendenze razziali e linguistiche delle comunità del Vietnam e il loro rapporto con le altre nazioni dell'Asia Orientale. Alle spalle del palazzo si trova un ampio spazio aperto che ospita modelli a grandezza reale delle dimore tradizionali delle principali comunità etniche del Vietnam.

Un altro edificio è dedicato alla cultura delle popolazioni del Sudest Asiatico. Qui è possibile vedere e ammirare manufatti di grande pregio tra cui tessuti, abiti tradizionali, gioielli, oggetti della vita quotidiana.

Visitando la galleria, tra le altre cose, si scopre così che l'elegante hanbok coreano, il kebaya indonesiano o i variopinti copricapo dei popoli dello Yunnan esprimono coi loro ricchissimi dettagli precise informazioni sullo stato maritale e la posizione sociale di chi li indossa.

Assieme al Museo delle Donne Vietnamite, questo museo rappresenta secondo noi una tappa imperdibile del viaggio in Vietnam.

 

 Visita a Hanoi: il Museo di Etnografia del VietnamCosa vedere a Hanoi: il Museo di Etnografia del VietnamHanoi: il Museo di Etnografia del VietnamCosa vedere a Hanoi: il Museo di Etnografia del VietnamDa vedere a Hanoi: il Museo di Etnografia del VietnamDa vedere a Hanoi: il Museo di Etnografia del VietnamMusei a Hanoi: il Museo di Etnografia del VietnamHanoi: il Museo di Etnografia del VietnamCosa vedere a Hanoi: il Museo etnografico del VietnamDa non perdere a Hanoi: il Museo etnografico del Vietnam

 

Da vedere a Hanoi: il Museo Etnografico del Vietnam
Museo Etnografico del Vietnam, Hanoi

 

Museo Etnografico del Vietnam (Bảo tàng Dân tộc học Việt Nam)

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Cầu Giấy, Nghĩa Đô, Nguyễn Văn Huyên

Orario di apertura: 8:30-17:30; chiuso il lunedì e durante le celebrazioni del Capodanno

Ingresso: 40.000 dong

Sito ufficiale

Come arrivarci

Il Museo nazionale di Etnografia si trova piuttosto lontano dal centro (a poco meno di 10 km). Si può raggiungerlo in autobus o in taxi.

In autobus

L'autobus numero 14 rappresenta la soluzione più economica per raggiungere il museo. Lo si può prendere nelle vicinanze del Lago di Hoan Kiem, ad esempio presso la via Quán Thánh situata a circa 1,5 km dalla sponda settentrionale del lago. Occorre scendere presso la fermata di Nghĩa Tân, lungo la via Hoàng Quốc Việt e quindi proseguire a piedi verso sud lungo la via Nguyễn Văn Huyên.

In taxi

La tratta in taxi tra le vicinanze del Lago di Hoan Kiem e il museo ha un costo di circa 150.000-200.000 dong.

 

Booking.com