Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Siti e luoghi di interesse ad Angkor (dove andare e cosa visitare)

Consigliare dove andare e quali siti e templi visitare ad Angkor non è un compito facile. Peraltro in luoghi come Angkor la visita è una successione incalzante di emozioni e impressioni che finiscono inevitabilmente per stravolgere qualunque piano o programma.

Il nostro consiglio è comunque quello di iniziare dagli itinerari di visita “turistici”, tipicamente i templi del cosiddetto Piccolo Circuito e del Grande Circuito. Una visita guidata introduce al sito e apre la strada per l'esplorazione in solitaria.

Tra i siti e i templi imperdibili, da vedere assolutamente, annoveriamo il Tempio Bayon al centro dell'antica città di Angkor Thom, il suggestivo Ta Prohm e naturalmente Angkor Wat, l'edificio religioso più grande al mondo, un capolavoro per concezione e valore architettonico e artistico.

Il sito piacerà a tal punto che non sarà affatto raro ritornare al medesimo tempio per rivederlo, magari all'alba e al tramonto quando le comitive di turisti sono lontane.

Di seguito riportiamo descrizioni sintetiche dei templi principali. Raccomandiamo di documentarsi a sufficienza prima di visitare il sito.

 

Angkor Wat

Angkor Wat è uno splendido tempio buddhista divenuto un'icona per Angkor e un simbolo nazionale per la Cambogia. All'epoca della fondazione, XII secolo era un tempio induista. Lo stile armonioso, solenne ma privo di virtuosismi eccessivi ha definito un canone classico per l'architettura Khmer e ha reso il tempio uno dei siti più apprezzati di Angkor.

Realizzato secondo la concezione del Tempio-Montagna, il gigantesco edificio a forma rettangolare si erge su più livelli culminando in cinque torri ogivali a forma di bocciolo di loto che rappresentano le vette del Monte Meru, montagna sacra per la cosmologia induista. Un ampio fossato separa il tempio dal mondo profano e simboleggia l'oceano che circonda il Monte Meru.

Impressionante l'estensione dei bassorilievi che rappresentano soprattutto le scene principali dei poemi epici induisti (Ramayana, Mahabharata).

 

Cosa visitare ad Angkor: Angkor Wat
Angkor Wat

 

Bayon

Il Bayon è il cuore di Angkor Thom, la “Grande città”, una delle antiche capitali Khmer. La città ha pianta quadrata con un fossato e mura di cinta. L'ingresso avviene attraverso i gopura (porte turrite) posti in corrispondenza delle quattro strade che seguono le direttrici est-ovest e nord-sud. Il tempio sorge al centro della città, all'incrocio delle due strade di accesso.

Risalente al XIII secolo, il Bayon è uno dei templi più caratteristici di Angkor e divenne capostipite di uno stile architettonico che oggi viene indicato col suo nome.

Il tempio è costituito da un edificio a tre corti concentriche su tre livelli. L'elemento distintivo è la moltitudine di torri quadrate che domina la sagoma dell'edificio. Su ogni lato delle torri è scolpito un viso dal sorriso enigmatico; l'identità del soggetto raffigurato non riceve un'interpretazione univoca ma è probabile si tratti del re Jayavarman VII o del bodhisattva Avalokiteśvara.

Imponente e suggestivo il ricchissimo apparato decorativo dei bassorilievi che ritraggono numerose scene mitologiche e storiche.

 

Dove andare e cosa visitare ad Angkor: Angkor Thom, Bayon
Bayon

 

Ta Prohm

A 1 km circa a est di Angkor Thom sorge uno dei templi più famosi e iconici di Angkor, il Ta Prohm. Il tempio in stile Bayon era dedicato al culto della famiglia reale.

La pianta presenta un santuario centrale circondato da cinque cinte murarie attraverso cui si accede attraverso ingressi orientati secondo le direzioni cardinali.

Il tempio comprende numerosi edifici di grande bellezza ma l'elemento che lo ha reso celebre e gli ha conferito immenso fascino è la folta giungla che lo circonda e spesso ne avvolge le strutture.

Giganteschi ficus strangolatori sollevano le loro radici attorno ai muri e alle torri del tempio e muschi dai colori vivaci ne ricoprono le superfici. Le scene sono molto pittoresche ed emozionanti.

 

Dove andare e cosa visitare ad Angkor: Ta Prohm
Ta Prohm

 

Da visitare ad Angkor: il tempio Banteay Srei
Banteay Srei

 

Il Tempio-Montagna

La distintiva architettura dei templi del complesso ha nel tema del tempio-montagna il suo elemento fondante. La morfologia ha un profondo significato filosofico e religioso rimandando al simbolismo del centro del cosmo. La montagna è l'asse dell'universo, luogo sacro per eccellenza e punto di passaggio dal mondo profano a quello metafisico e divino.

Nel caso di Angkor questa concezione è di derivazione induista (la montagna sacra è il Monte Meru) ma il motivo dell'axis mundi è ricorrente in numerose altre civiltà, dai popoli nordici a quelli altaici fino ai popoli asiatici, come mostrato con straordinaria chiarezza da Mircea Eliade.

 

Richiesta di un preventivo

Desiderate ricevere un preventivo personalizzato per un viaggio, un itinerario breve o un'escursione in Indocina (Vietnam, Cambogia, Laos, Tailandia, Birmania)?

Cliccate qui, compilate il modulo di richiesta e vi metteremo in contatto con una agenzia di viaggi locale onesta, cortese, competente e professionale.

 

 

Booking.com