Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active
 

Kanji di NikkoSituata sulla Strada Romantica, Nikko (日光, Nikkō) è la città che dà il nome all'omonimo parco nazionale, una delle più apprezzate destinazioni per gite fuoriporta da Tokyo. Visitare Nikko accontenta sia gli amanti della natura sia coloro che sono interessati all'arte e all'architettura tradizionale.

L'area di Nikko offre alcuni dei più suggestivi scorci del paesaggio naturale giapponese e ha notevole rilevanza storica e religiosa. Vi sono situati molti santuari di grande interesse storico, religioso e culturale tra cui il santuario Toshogu, il tempio Rinno-Ji, la villa Tamozawa, il santuario Futarasan, il giardino botanico dell'Università di Tokyo e altre opere dell'uomo che instaurano una perfetta armonia con il paesaggio naturale della regione.

Le montagne attorno a Nikko sono da secoli oggetto del culto shintoista e buddhista e non cessano di nutrire una natura rigogliosa ed esuberante che in ogni stagione inscena uno spettacolo sublime: la fecondità della primavera, l'estate ubertosa, l'incredibile esplosione di colori dell'autunno (koyo), la quiete misteriosa dell'inverno. Laghi, cascate, paludi, torrenti, sorgenti naturali, ponti e sentieri secolari silenti e carichi di memorie, tutto a breve distanza dal frastuono e dalla frenesia della modernità della capitale nipponica.

Proseguendo verso ovest si raggiunge il lago Chuzenji (altitudine 1269 metri s.l.m.), una delle perle del parco nazionale di Nikko, originato dalle conseguenze dell'eruzione del vulcano Nantai, considerato montagna sacra. I litorali dello specchio d'acqua sono pressoché incontaminati eccezion fatta per la sponda orientale lungo cui sorge la cittadina di Chuzenjiko Onsen; questa, oltre alle sorgenti termali, come suggerisce il nome, ospita anche la cascata Kegon, la più nota delle numerose cascate del parco. La cittadina ha una discreta offerta ricettiva con alberghi e ryokan per turisti che intendano godere della tranquillità dei luoghi trascorrendovi più giorni.

Il paesaggio è particolarmente bello verso metà ottobre quando i colori autunnali si fanno accesi e prorompono in un visibilio di tonalità. L'altitudine rende i luoghi un gradevole ritiro per quanti vogliano sfuggire alla calura nelle città durante le torride estati giapponesi. Numerosi sentieri circondano il lago e si inerpicano lungo i fianchi delle montagne offrendo suggestivi belvedere come quello sulle pendici del monte Hangetsuyama.

Proseguendo nell'ascesa verso nord-ovest si giunge alla zona più elevata di Okunikko, nella profondità di foreste che celano torrenti, paludi, cascate, radure ed entusiasmano gli appassionati di escursioni e chiunque cerchi un contatto rilassante e intimo con la Natura.

 

Viaggio in Giappone: visita a Nikko
Mete imperdibili in Giappone: Nikko
Nikko

 

Guida di Nikko

 

 

Dove andare e cosa vedere a Nikko

 

Area dei principali santuari e templi

Nelle immediate vicinanze della città di Nikko, a breve distanza l'uno dall'altro, sono situati molti beni di grande interesse storico, religioso e culturale tra cui il santuario Toshogu, il tempio Rinno-Ji, il santuario Futarasan-Jinja, la villa Tamozawa, già residenza estiva della Famiglia Imperiale e il giardino botanico dell'università di Tokyo.

 

Ponte Shinkyo

Questo suggestivo ponte ad arco dall'acceso color vermiglio supera le rapide del fiume Daiyagawa fin dal 1636 ed è una delle icone più note del Giappone. L'ampia curvatura dell'arco ribassato sorretto da sottili pilastri in pietra crea l'effetto di un atto di slancio leggero e allo stesso tempo imperioso. Il ponte Shinkyo (神橋, Shinkyō) costituisce l'accesso fisico e spirituale all'area dei santuari, Sannai, ed era un tempo una via di accesso riservata allo shogun. La veduta che offre è particolarmente suggestiva in autunno quando il suo colore si sposa alle intense tonalità rosse e gialle degli alberi circostanti. L'accesso al ponte è soggetto a una piccola tariffa a supporto dell'opera di restauro da poco compiuta.

 

Tempio Rinno-Ji

Con il nome di tempio Rinno-Ji (輪王寺, Rinnō-Ji) si intende un complesso di 15 templi che costituiscono il cuore dell'architettura religiosa di Nikko. Fu fondato dal monaco Shodo Shonin che introdusse il Buddhismo a Nikko nell'VIII secolo ed è dedicato alle divinità delle montagne. Il tempio armonizza il culto shintoista e quello buddhista. Il tempio principale, il Sanbutsudo, ospita 3 imponenti statue che rappresentano le divinità delle montagne sotto forma di manifestazioni buddhiste. Il vicino giardino Shōyō-En offre scorci spettacolari specialmente in autunno quando le chiome degli aceri dal vivissimo color rosso si specchiano nel piccolo stagno.

Orario di apertura: 8:00-15:30

Ingresso: 400 yen

 

Santuario Toshogu

Il Toshogu (東照宮, Tōshōgū) è il luogo di sepoltura di Tokugawa Ieyasu, il primo shogun del periodo Edo (1603-1605). Il santuario, che comprende 42 edifici, si caratterizza per la sapiente collocazione di tutti i suoi elementi in un rapporto di perfetta continuità e armonia con l'ambiente. L'altra caratteristica immediatamente riconoscibile è la bellezza dell'apparato decorativo, insolitamente elaborato e sfarzoso. La sua edificazione, durata solo un anno e cinque mesi, richiese l'opera di decine di migliaia di artigiani che diedero vita ad autentici capolavori come lo Yōmei-Mon. Questo sontuoso portale, da molti ritenuti l'opera più stupefacente, è decorato con oltre 500 sculture dai brillanti colori che lo hanno reso noto anche col nome di Higurashi-Mon, portale del tramonto, poiché la sua bellezza può essere contemplata senza posa fino a che non cala la notte.

Orario di apertura: 8:00-16:00

Ingresso: 1300 yen

 

Santuario Futarasan

Il santuario Futarasan (二荒山神社, Futarasan Jinja) è il più importante santuario nella regione dedicato alla perpetuazione del culto delle montagne. I giapponesi hanno sempre venerato le montagne ritenendole sede delle divinità responsabili di molti fenomeni naturali (neve, pioggia, nuvole, tuoni, ecc.). Il santuario sorge a circa 200 m a ovest del Toshogu e comprende 23 edifici restaurati nel corso dei secoli con religiosa meticolosità. Custodisce due spade classificate come “tesori nazionali” e numerosi beni registrati come “importante patrimonio culturale”. Comprende anche il ponte Shinkyo, posto a 1 km dall'area degli edifici principali. Fu fondato nel 782 da Shodo Shonin, il monaco che introdusse il Buddhismo a Nikko.

Orario di apertura: 8:00-16:00

Ingresso: libero ad eccezione di un'area ristretta soggetta a una tariffa di 200 yen.

 

Come arrivarci da Nikko

In autobus

Dalle stazioni di Nikko si può raggiungere l'area dei templi e santuari, Sannai, prendendo gli autobus diretti a Okunikko e scendendo alla fermata di Shinkyo da cui l'area dista circa 10 minuti a piedi. Prendendo l'autobus della linea circolare Meguri occorre scendere alla fermata Omotesando e da qui proseguire a piedi per pochi minuti.

A piedi

L'area Sannai è a 2 km dalle stazioni ferroviarie ed è raggiungibile con una camminata agevole lungo la strada principale di Nikko in 30 minuti circa.

 

Area del Lago Chuzenji

L'origine di questo suggestivo specchio d'acqua risale all'eruzione del vulcano Nantai che creò un invaso in cui si sviluppò il lago. La circonferenza misura 25 km. Il lago divenne un'apprezzata destinazione per gli amanti della pesca da quando nell'era Meiji venne popolato di varie specie ittiche tra cui trote e salmoni. Numerosi edifici storici vi sorgono attorno tra cui il santuario Futarasan Chugushi, il tempio Chuzenji e una villa precedentemente nella disponibilità dell'ambasciata d'Italia. Numerosi belvedere consentono di godere al meglio dello spettacolo dei colori autunnali. A 5 minuti a piedi dalla fermata dell'autobus Chuzenji Onsen si trova la spettacolare cascata Kegon. Un ascensore consente di raggiungere con comodità la sommità della cascata.

 Indice

Come arrivare a Nikko

dov'è Nikko

In treno

Da Tokyo Asakusa a Nikko – Linea privata Tōbu Nikkō

Nikko è agevolmente raggiungibile da Tokyo in treno utilizzando la linea privata Tobu Nikko (東武日光線, Tōbu Nikkō) con partenza dalla stazione Tōbu-Asakusa, a pochi passi dall'uscita n° 4 della stazione Asakusa. La maggior parte dei treni in partenza da Tobu-Asakusa ha per destinazione finale la cittadina di Kinugawa ed è quindi necessario scendere alla stazione di Shimo-Imachi (下今市) da cui Nikko è raggiungibile in soli 10 minuti tramite una navetta. Altri convogli vengono separati alla stazione di Shimo-Imachi: le carrozze di testa proseguono per Kinugawa e le ultime due carrozze proseguono per Nikko. Si raccomanda di verificare prima della partenza dove il treno è diretto e in quali carrozze occorre salire. Il servizio più rapido, l'espresso SPACIA, percorre il tragitto senza necessità di cambi in meno di 2 ore.

La zona dei santuari dista dalla stazione Tobu Nikko circa 2 km ed è raggiungibile a piedi o utilizzando l'autobus Tobu Bus (10 minuti circa, 300 yen, 500 yen per il giornaliero).

Partenze da Tokyo: dalle 7:30 alle 21:00

Ritorni da Nikko: dalle 7:00 alle 19:00

Tempo di percorrenza: 2 ore e 10-40 minuti a seconda della tipologia di treno

Frequenza: 60 minuti

Prezzo: 1400 ¥

Sono disponibili presso la stazione Tobu-Asakusa diverse offerte turistiche con biglietti plurigiornalieri comprensivi di trasferimenti tra Asakusa e Nikko/Kinugawa, tratte locali in autobus e ingressi a vari luoghi di interesse (santuari, parchi tematici, ecc.). Si consiglia di informarsi su tali occasioni in loco o consultando il sito della compagnia Tobu poiché l'offerta è soggetta a frequenti cambiamenti.

Da Tokyo Ueno a Nikko – Linea JR (per chi ha un abbonamento JR Pass)

Raggiungere Nikko utilizzando la linea JR richiede generalmente più tempo ed è più costoso. E' quindi una soluzione sensata solo per chi disponga di un biglietto JR Pass che copra sia la tratta tra le stazioni di Tokyo o Ueno e Utsunomiya, servita dagli shinkansen Tohoku (Yamabito o Nasuno, in 50 minuti circa), sia la successiva tratta tra Utsunomiya e Nikko (in 45 minuti circa) sulla linea JR Nikko. Il tempo di percorrenza complessivo varia a seconda dei tempi di coincidenza (generalmente tra le 2 ore e le 2 ore e mezza).

L'area dei santuari è raggiungibile dalla stazione JR tramite un servizio di autobus (tempo di percorrenza: 10 minuti circa, 300 yen, 500 yen per il giornaliero) o con una passeggiata in 30 minuti circa. Il Toshogu dista 10 minuti a piedi dalla fermata dell'autobus Shinkyo.

 Indice

Alloggiare a Nikko

Nikko è visitabile con una escursione in giornata da Tokyo ma rimanervi a dormire offre il piacere di godere dell'atmosfera degli splendidi crepuscoli. Sono disponibili numerose soluzioni di alloggio per ogni tipo di esperienza e disponibilità economica. Si raccomanda di prenotare con largo anticipo.

 

In economia

Campeggi: presso il lago Chuzenji sono disponibili siti per campeggiare. Alcuni offrono pratiche e spartane sistemazioni in piccole casette.

Ostelli: numerosi ostelli offrono camerate con letti a castello. Livelli di pulizia eccellenti e servizi essenziali garantiti. Disponibilità di sistemazioni private. Prezzi a partire da 2500 yen.

Strutture raccomandate

Sumica Guesthouse: a 3 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria JR e Tobu. Ampie camerate con letti a castello e camere doppie con tatami, futon e bagni condivisi. Pulizia buona, servizi essenziali, disponibilità di té e caffé gratuiti, cucina comune e internet senza fili gratuito. Aria condizionata. Personale gentile e cordiale. Coprifuoco alle 23. Indirizzo: Nikko, Aioi-cho 5-12.

Controllo delle tariffe e prenotazione

 

Fascia media

Una ampia offerta di alberghi e locande di media fascia soddisfa sia coloro che non riescono a fare a meno di camere di impronta occidentale sia coloro che ricercano l'esperienza di soggiornare in ambienti tipicamente giapponesi.

Strutture raccomandate

Rindou No Le: a 1 km circa dalle stazioni ferroviarie, raggiungibile in 5 minuti dalla stazione Tobu Nikko con il servizio navetta offerto gratuitamente dall'albergo. Camere spartane ma confortevoli in stile giapponese con tatami, futon e bagni condivisi. Pulizia ottima, servizi essenziali, internet senza fili gratuito. Aria condizionata. Personale gentile e cordiale. Indirizzo: Nikko, Tokorono 1462.

Controllo delle tariffe e prenotazione

Per i facoltosi

Numerose soluzioni sono a disposizione di chi voglia concedersi degli agi: da alberghi in stile occidentale dotati di ogni amenità e accessorio a strutture che regalano all'ospite un'esperienza esclusiva del paesaggio naturale e culturale del luogo.

Strutture raccomandate

Koduchi no Yado Tsurukamedaikichi: immerso in un contesto naturale quieto e suggestivo, a soli 3 minuti a piedi dal santuario Toshogu e a 5 minuti in taxi dalle stazioni ferroviarie. Camere dall'impronta giapponese con tatami e futon; angoli soggiorno e bagni privati dotati di ogni comodità. Manca l'accesso a internet. Aria condizionata. Ariose verande, alcune dotate anche di vasca da bagno, aprono alla contemplazione del paesaggio montano circostante. Prelibatezze della raffinata cucina kaiseki servite a cena, colazione varia. Contatto del personale discreto e attento. Indirizzo: Nikko, Yasukawamachi 2-53.

 Controllo delle tariffe e prenotazione

 Indice

Mangiare a Nikko

Data la popolarità e il notevole afflusso di turisti, Nikko offre una grande varietà di servizi di ristorazione , dallo sfizioso cibo in strada a ristoranti specializzati in pietanze prelibate.

 

Specialità locali

Yuba: pellicola di tofu ricavata dalla bollitura del latte di soia; è un ingrediente altamente proteico usato generosamente e in varie forme nelle pietanze servite a Nikko. Un ottimo sostituto della carne che non sacrifica minimamente il gusto alla salubrità. Prodotto sulla scorta dell'esperienza dei monaci buddhisti che da secoli affluiscono in gran numero a Nikko e sono fautori della cucina vegetariana devozionale, shōjin ryōri.

 

In economia

Menù a base di yuba: Numerosi ristoranti a Nikko servono piatti e menù completi a base di yuba. Da 1500 yen.

 Indice

Muoversi a Nikko

 

Dalle stazioni ferroviarie di Nikko all'area dei templi principali

In autobus

Dalle stazioni Tōbu Nikkō e Nikko JR, a breve distanza l'una dall'altra, è possibile raggiungere in 10 minuti circa la zona dei principali santuari e templi. Adoperando gli autobus diretti al lago Chuzenji o Yumoto Onsen si deve scendere alle fermate Shinkyo o Nishi-Sando da cui si raggiungono i santuari e i templi con una breve camminata di 10 minuti; costo della corsa: 300 yen, 500 yen per il giornaliero.

Alternativamente si può salire sul circolare Meguri che passa ogni quarto d'ora e scendere alla fermata Omotesando, per raggiungere il santuario Toshogu e il tempio Rinno-Ji, o alla fermata Taiyuinbyo-Futarasanjinja-mae, per raggiungere il Taiyuinbyo o il Futarasan.

A piedi

I 2 km che separano le stazioni di Nikko dall'area che ospita i principali santuari possono essere percorsi a piedi con una confortevole passeggiata di una mezz'ora circa. A metà strada si trova anche un centro informazioni per turisti presso cui è possibile ottenere mappe gratuite e ragguagli.

 

Da Nikko a Okunikko (lago Chuzenji, Yumoto Onsen)

In autobus

Dalle stazioni ferroviarie di Nikko è possibile raggiungere Okunikko in autobus fermandosi al lago Chuzenji o proseguendo fino a Yumoto Onsen. Una corsa tra Nikko e il lago costa 1100 yen e impiega 50 minuti circa. Prolungando la corsa fino a Yumoto Onsen il costo sale a 1650 yen con un tempo di percorrenza di 1 ora e 20 minuti.

Sono disponibili vantaggiosi biglietti plurigiornalieri presso la stazione Tobu Nikko.

 Indice

Eventi culturali a Nikko

 

Cerimonie e riti presso i santuari e templi

Tutti i templi principali sono sede di una miriade di importanti cerimonie e riti secolari legati ai culti del buddhismo e dello scintoismo. Il solo santuario Toshogu ospita 120 eventi. E' estremamente interessante avvicinarsi a questo mondo e l'occasione non manca mai.

Yayoi Matsuri (13-17 aprile)

Si dice che a Nikko la primavera inizi col festival Yayoi. L'illustre evento saluta ogni anno l'arrivo della primavera perpetuando fedelmente rituali che risalgono all' VIII secolo. L'apice della manifestazione è la sfilata di carri da parata provenienti da diverse città giapponesi abbelliti con fiori di ciliegio e lanterne. Il festival si conclude al Futarasan Jinja con danze, musica e lo scambio di auguri tra i rappresentanti delle diverse comunità.

Shunki Reitasai (17-18 maggio)

La processione di circa 1000 uomini vestiti da samurai presso il Toshogu è il momento culminante della manifestazione che intende rievocare la marcia per il trasferimento dei resti dello shogun Tokugawa Ieyasu dalla lontana Shizuoka a Nikko. La processione ha inizio dal santuario Otabisho nei pressi del ponte Shinkyo e prosegue fino al Toshogu. Tre santuari portatili guidano il corteo traslando i kami dei tre shogun Tokugawa. Seguono sacerdoti scintoisti a cavallo e uomini in uniforme completa da samurai. Musiche e danze seguono all'arrivo del corteo.

 Indice

Nei dintorni di Nikko

Per chi intende passare più giorni a Nikko può essere di interesse compiere gite nei dintorni, anche pernottando in altre località.

 

Yunishigawa Onsen

Yunishigawa Onsen (湯西川温泉) è un piccolo centro abitato situato in una valle remota a nord di Nikko, a circa 1 ora di autobus da Kinugawa Onsen. La cittadina fu fondata alla fine del periodo Heian come rifugio per la famiglia Taira, allora uscita sconfitta dalle lotte per la supremazia sul paese. Vi sono conservate interessanti testimonianze della vita di quell'epoca. Le numerose sorgenti termali sono particolarmente apprezzate in inverno, nella suggestiva cornice del paesaggio innevato. Tra fine gennaio e inizio marzo si tiene il noto Festival Kamakura Yunishigawa che trasforma la cittadina in un luogo fiabesco con centinaia di casette fatte di neve e illuminate.

Arrivarci

In autobus da Kinugawa Onsen

Autobus diretti collegano ogni ora Kinugawa Onsen a Yunishigawa Onsen. Il tragitto richiede un'ora circa di percorrenza al prezzo di 1700 yen.

Alloggiare

Strutture raccomandate

Honke Bankyu: affascinante ryokan ospitato da un palazzo di riconosciuta rilevanza storica immerso nel contesto di un regale paesaggio montano, a 50 km da Nikko e 30 minuti di auto dalla stazione ferroviaria Yunishikawa-Onsen. Camere in stile giapponese con tatami e futon, ritirate private. Architettura fedele alla tradizione in perfetta armonia col paesaggio. Ospita 5 sorgenti termali, al coperto e all'aperto. Ricca colazione a buffet e a cena prelibatezze della cucina tradizionale. Scarso l'inglese parlato. Personale dai modi impeccabili, cortese e accogliente. Prezzi a partire da 32.000 yen per trattamento a mezza pensione. Indirizzo: 749 Yunishigawa Onsen, Nikko-shi.

 Indice

Booking.com