Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

La Birmania (မြန်မာ; Myanmar, secondo la più recente dizione) è un paese affascinante, ricco di luoghi e attrazioni di grandissimo interesse culturale, artistico e paesaggistico.

Due settimane rappresentano secondo noi la durata minima di un viaggio in Birmania. Anche le persone avvezze ai viaggi nell'area dell'Asia Orientale sentiranno subito che la visita a questo paese deve procedere con lentezza secondo una percezione del tempo, un'esperienza di viaggio e una disposizione di spirito del tutto peculiari.

Mentre il tipico circuito turistico non pone più grandi difficoltà, il viaggio in Birmania in generale offre ancora oggi avventura e sfide al viaggiatore indipendente.

Mappa delle principali destinazioni turistiche della Birmania

Profonda meraviglia e serenità accompagneranno gli itinerari di viaggio di chi muove alla scoperta degli stili di vita delle popolazioni locali, preziose espressioni di concezioni alte della vita sociale che resistono all'azione disgregatrice e spersonalizzante del mondo in via di omologazione.

Nel caso si tratti del primo viaggio in Birmania consigliamo di ritenere quali destinazioni imperdibili le capitali storiche Yangon e Mandalay, le magnifiche città antiche nei dintorni di quest'ultima (Sagaing, Amarapura, Ava) e il grandioso sito archeologico di Bagan.

Queste località sono secondo noi tappe obbligate, punti di fermi di un primo viaggio in Birmania. Visitare mete fuori del circuito turistico classico è estremamente interessante ma richiede tempo nonché adeguata preparazione.

A meno che si sia disposti a rinunciare alle mete imperdibili o si sia al secondo viaggio nel paese, con due sole settimane a disposizione non è possibile discostarsi molto dalle direttrici degli itinerari turistici. Farlo non è necessario e anzi noi ci sentiamo di sconsigliarlo se non si è mai stati prima in Birmania. La nazione merita di essere visitata più di una volta e il primo viaggio va quindi inteso come un primo passo, una breve introduzione.

 

In questa sezione raccogliamo informazioni e consigli utili a organizzare il vostro itinerario di viaggio in Birmania.

In particolare intendiamo aiutarvi a scegliere:

  • dove andare, quali destinazioni scegliere e cosa vedere durante il vostro viaggio in Birmania

  • come organizzare il viaggio in Birmania

In questo articolo presentiamo una selezione di itinerari di viaggio in Birmania di diversa durata. Focalizziamo la nostra attenzione su itinerari adatti al primo viaggio in Birmania, ossia itinerari che conducano alla scoperta del paese in senso lato e nei suoi molteplici aspetti (arte, cultura, bellezze paesaggistiche, tradizioni, costumi, occasioni di arricchimento personale e divertimento).

 

Dove andare e cosa visitare in Birmania: la Pagoda Shwedagon, Yangon
Pagoda Shwedagon, Yangon

 

Indice

Birmania (Myanmar): Pagoda Maha Lawka Marazein (မဟာလောကမာရဇိန်စေတီ)

 

Mete imperdibili di un viaggio in Birmania: il sito religioso e archeologico di Bagan
Devote buddhiste in un tempio di Bagan

 

Primo viaggio in Birmania: come viaggiare, dove andare, quali luoghi visitare

 

Mete da visitare

Nel caso si tratti del primo viaggio in Birmania noi consigliamo di organizzare l'itinerario attorno a tre destinazioni principali, Yangon, Mandalay e Bagan. Queste località sono punti di appoggio ideali per numerose escursioni: vicino a Yangon si trova il delta del fiume Irrawaddi (Irrawaddy); vicino a Mandalay si trovano Amarapura, Ava e Sagaing; vicino a Bagan si trova il Monte Popa.

Altre mete da considerare per il primo viaggio in Birmania sono Bago, Kyaiktiyo, Mrauk U e il Lago Inle.

Chi è interessato al turismo balneare può trascorrere qualche giorno a Ngapali o a Ngwe Saung, località situate sul litorale del Golfo del Bengala; più impegnativa ma indubbiamente appagante la visita all'Arcipelago di Mergui.

 

Luogo di partenza

Gli itinerari proposti hanno inizio a Yangon e Mandalay, poiché è attraverso gli aeroporti di queste città che è possibile fare ingresso nel paese via aerea. L'entrata via terra (soprattutto attraverso la vicina Tailandia) sta diventando sempre più facile ma richiede preparazione e spesso la collaborazione di agenzie di viaggio locali autorizzate.

La rete di collegamenti aerei interni è sufficientemente capillare ed è quindi possibile muoversi ovunque a partire da Yangon e Mandalay in breve tempo.

 

Durata del viaggio

Gli itinerari di visita sono suddivisi in base alla durata. Si considerano itinerari di 14 e 21 giorni.

Nel caso si visiti la Birmania per la prima volta, consigliamo di dedicarvi almeno due settimane. A nostro giudizio questo è il tempo minimo necessario a compiere un itinerario che consenta di vedere le mete imperdibili della Birmania.

 Indice


Cosa vedere in Birmania: i paesaggi del fiume Irrawaddy
Veduta del fiume Irrawaddi, Sagaing

 

Cosa vedere in Myanmar: i mercatiCosa vedere in Myanmar: i mercatiCosa vedere in Myanmar: i mercatiCosa vedere in Myanmar: i mercatiDa visitare in Myanmar: la Pagoda ShwedagonDa visitare in Myanmar: la Pagoda ShwedagonCosa vedere in Myanmar: i tramontiCosa vedere in Myanmar: i tramontiMyanmar: il lotoMyanmar: il loto

 

Itinerari classici in Birmania

 

Itinerario di due settimane in Birmania (Myanmar): Yangon, Bago, Kyaiktiyo, Mandalay, Sagaing, Bagan

Tempo a disposizione: 14 giorni (13 notti)

Un itinerario di due settimane consente una discreta possibilità di movimento, anche verso località fuori del circuito turistico tradizionale (Yangon, Mandalay, Bagan).

Nel caso si tratti del primo viaggio in Birmania si consiglia di includere oltre alle città di Yangon e Mandalay anche una o due località di interesse paesaggistico (Kalaw, il Lago di Inle), la visita ai dintorni di Mandalay e l'imperdibile sito archeologico di Bagan. E' possibile inoltre aggiungere un breve soggiorno in una delle località balneari sul Golfo del Bengala (Ngwe Saung, Ngapali).

Itinerari di viaggio in Birmania di 14 giorni

 

Tempo a disposizione: 21 giorni (20 notti)

Un itinerario di tre settimane permette una buona possibilità di movimento e facoltà di improvvisare. Con ventun giorni a disposizione è possibile muoversi fuori del circuito turistico tradizionale (Yangon, Mandalay, Bagan).

Nel caso si tratti del primo viaggio in Birmania consigliamo di visitare Yangon, Mandalay e dintorni, l'area del Lago di Inle, il magnifico sito archeologico di Bagan e tre o quattro località fuori del circuito turistico (Hsi Paw, Mingun, Mrauk U). E' possibile inoltre trascorrere qualche giorno in una delle località balneari sul Golfo del Bengala (Ngwe Saung, Ngapali) oppure compiere una breve crociera alla scoperta dei litorali del Mare delle Andamane.

 Indice

Viaggio di due settimane in Birmania: visita al sito di Bagan
Bagan

 

Viaggio in Myanmar di 2 settimane

Itinerari consigliati

Itinerario 1
Itinerario 2
Itinerario 3

Destinazioni

(escluse le escursioni in giornata)

Yangon - 2 giorni

Bago - 2 giorni

Kyaiktiyo - 2 giorni

Mandalay - 2 giorni

Sagaing, Amarapura - 1 giorno

Bagan - 3 giorni

 

(2 giorni per i trasferimenti via terra)

Yangon - 2 giorni

Lago Inle - 2 giorni

Mandalay - 2 giorni

Sagaing, Amarapura - 1 giorno

Bagan - 3 giorni

Ngapali - 4 giorni

Arcipelago di Mergui - 7 giorni

Yangon - 2 giorni

Mandalay - 2 giorni

Sagaing, Amarapura - 1 giorno

Bagan - 2 giorni

Costi

(al limite inferiore della fascia media, inclusi i voli internazionali; a persona)

1.500 - 1.800 euro

1.800 - 2.100 euro

2.500 - 2.800 euro

Durata degli spostamenti

(esclusi gli spostamenti per raggiungere il Myanmar e le escursioni in giornata, incluso l'eventuale ritorno nell'aeroporto di entrata nel paese)

40 - 54 ore

32 - 38 ore

28 - 44 ore

Indice

Quando viaggiare in Birmania: la stagione delle piogge
Piogge monsoniche: uno dei poderosi spettacoli naturali della Birmania

Indice

Quando andare in Birmania

La Birmania può essere visitata con soddisfazione in ogni periodo dell'anno ma se si desidera evitare il caldo intenso e le piogge è bene non andarvi durante il periodo che va da giugno a settembre. L'alta stagione per il turismo è il periodo che va da novembre a febbraio.

 

Clima

Il clima del Myanmar è di tipo tropicale monsonico. Presenta tre stagioni distinte: una stagione fresca e asciutta (tra novembre e febbraio), una stagione calda e asciutta (tra marzo e maggio) e una stagione delle piogge (tra giugno e ottobre).

In generale il periodo più indicato per incontrare giornate assolate e non troppo calde va da novembre a febbraio.

Viaggiare durante la stagione delle piogge (specialmente tra luglio e settembre) ha indubbio fascino ma richiede spirito di adattamento poiché le piogge possono talvolta rendere scomodi o impossibili gli spostamenti. Le regioni maggiormente interessate dalle piogge sono l'area del delta del fiume Irrawaddi e le zone costiere del Golfo del Bengala.

Le temperature si fanno fredde (anche sotto zero) unicamente nella stagione fresca nelle regioni montane del nord del paese.

In alta stagione (novembre – febbraio) gli alloggi sono molto richiesti ed è quindi consigliato prenotarli con largo anticipo.

 

Festività

L'unica festività che pone pressione sul sistema dei trasporti in maniera determinante è il Capodanno birmano, Thingyan, che cade a metà aprile. In questo periodo è consigliato provvedere alla prenotazione anticipata dei biglietti per spostamenti sulle medie e lunghe distanze (specialmente se si viaggia con stringenti vincoli di spesa).

  Indice

Mete imperdibili per un viaggio di due settimane in Birmania (Myanmar): Sagaing
Pagoda U Min Thonze, Sagaing

 

Come raggiungere la Birmania

La Birmania può essere raggiunta facilmente via aerea da un crescente numero di città dell'Asia meridionale e orientale. L'ingresso via terra, esperienza di grande interesse, è ancora relativamente impegnativo e soggetto ad alcune restrizioni.

Consigliamo caldamente di verificare le condizioni di ingresso vigenti consultando le rappresentanze diplomatiche birmane e il sito viaggiaresicuri.it.

 

In aereo

L'ingresso via aerea avviene in genere attraverso le città di Yangon e Mand alay.Poco comune l'ingresso in Myanmar attraverso l'aeroporto della capitale Naypyidaw.

I voli per Yangon e Mandalay più convenienti hanno solitamente origine a Bangkok, Kuala Lumpur e Singapore. In genere più costosi i voli da Hong Kong e da altre città nell'Estremo Oriente (Cina, Corea, Giappone).

Chi proviene dall'Italia e dall'Europa nella maggior parte dei casi trova conveniente volare a Bangkok o Singapore per poi fare ingresso in Birmania con un volo per Yangon o Mandalay.

 

Via terra

Entrare in Birmania via terra è possibile ma soggetto a limitazioni, spesso mutevoli. Attualmente il passaggio attraverso i confini con la Tailandia non è soggetto a permessi speciali ma è bene verificare in anticipo le condizioni prima di mettersi in viaggio.

Limitazioni particolari permangono nel caso del passaggio di frontiera dalla Cina e dall'India.

Si raccomanda di verificare le condizioni di ingresso vigenti consultando le rappresentanze diplomatiche birmane e il sito viaggiaresicuri.it.

 

Informazioni dettagliate nell'articolo: come raggiungere la Birmania

Indice

Dove andare e che luoghi visitare in Birmania (Myanmar): il sito archeologico di Bagan
Bagan

 

Scelta tra viaggio in autonomia e viaggio organizzato

Cosa visitare in Birmania: la Pagoda Sein Yaung Chi a Yangon
Pagoda Sein Yaung Chi, Yangon

La Birmania ha aperto al turismo straniero da pochi anni e permangono condizioni che rendono consigliabile o talvolta necessario rivolgersi ai servizi di un'agenzia di viaggi locale.

Il paese è in generale sicuro ed è possibile viaggiare anche da soli senza dover temere per la propria incolumità.

Certe regioni del paese sono tuttavia chiuse al turismo mentre altre possono essere visitate solo nell'ambito di itinerari organizzati.

Di seguito presentiamo le ragioni che rendono consigliabile o necessario avvalersi dei servizi di un'agenzia di viaggi locale.

 

Quando è consigliabile un viaggio organizzato

  • Scarsità del tempo a disposizione: se avete poco tempo a disposizione, potreste valutare la soluzione di un viaggio organizzato. Viaggiare in autonomia è certamente possibile ma può implicare tempi sensibilmente maggiori e un notevole sforzo organizzativo;

  • Visita a destinazioni non turistiche: visitare zone non turistiche o secondarie può risultare difficile a causa della barriera linguistica e della scarsa efficienza del sistema dei trasporti. Se si intende farlo è bene affidarsi a un'agenzia locale;

 

Quando è necessario ricorrere a un'agenzia di viaggi locale

  • Visita a regioni dove vigono limitazioni: alcune regioni del paese non sono aperte ai viaggiatori indipendenti bensì sono visitabili solo nell'ambito di escursioni organizzate da agenzie locali autorizzate. E' il caso ad esempio del magnifico Arcipelago di Mergui (detto anche Arcipelago di Myeik) situato nel sud del paese;

 

Un viaggio che tocchi Yangon, Mandalay, Bagan può essere facilmente organizzato in piena autonomia. Includere la visita a Bago, a Kyaiktiyo, al Lago Inle, organizzando gli spostamenti da sé è possibile ma implica spostamenti più lunghi.

 

Prima di partire si raccomanda di verificare le condizioni di ingresso vigenti nel paese consultando le rappresentanze diplomatiche birmane e il sito del Ministero degli Esteri viaggiaresicuri.it.

 Indice

Confronto delle soluzioni di viaggio

 

da Yangon

a Mandalay

Da Yangon a Mandalay

Confronto delle soluzioni di viaggio

Mezzo di trasporto

Tempo di percorrenza

Costo

Treno

14 – 15 ore

30.000 - 35.000 kyat

Autobus

9 – 10 ore

20.000 - 35.000 kyat

Aereo

6 – 7 ore (tempo di volo: 2 ore)

110.000 - 190.000 kyat

 

 Indice

Due settimane in Birmania: visita a Yangon
Devoti presso la Pagoda Shwedagon, Yangon

Indice

Alloggi consigliati

Al risparmio Nella comodità Nel lusso

Yangon

Shwe Yo Vintage Hostel

Hotel @ Yangon Heritage

Savoy Hotel

Mandalay

Unity Hotel

Hotel 8

Rupar Mandalar Resort

Bagan

Ostello Bello Bagan

Yun Myo Thu Hotel

Bagan Lodge

Nyaung Shwe (Lago Inle)

Hotel Maineli

Thanakha Inle Hotel

Inle Heritage Stilt Houses (presso Ywama)

Ngapali

River Top Lodge

Thande Beach Hotel

Bayview - The Beach Resort

Ngwe Saung

Ocean Front Campground

Myanmar Treasures Resort Ngwe Saung

Eskala Hotels and Resorts

Altre destinazioni

Chaung Tha (distanze stradali: da Yangon circa 270 km; da Pathein circa 70 km): Hill Garden Hotel

Hsipaw (distanze stradali: da Mandalay circa 210 km; da Muse, al confine con la Cina, circa 260 km): Tai House Resort

Monywa (distanze stradali: da Mandalay circa 140 km; da Tamu, al confine con l'India, circa 350 km): Jade Royal Hotel Monywa

Moulmein (distanze stradali: da Yangon circa 320 km; da Myawaddy, al confine con la Tailandia, circa 180 km): Hotel Queen Jamadevi

Indice

 

Secondo viaggio in Birmania e successivi: dove andare e che luoghi visitare

Nel caso si siano già viste in un precedente viaggio le mete imperdibili della Birmania, segnatamente Yangon, i siti religiosi e archeologici di Mandalay e Bagan, il Lago Inle, con 12-16 giorni a disposizione è possibile scegliere un itinerario che si concentri in una o due regioni del paese.

Tra gli itinerari possibili consigliamo i seguenti:

 

  • Itinerario nella Birmania orientale (da Yangon al Triangolo d'oro, presso il confine con la Tailandia di Tachileik/Mae Sai: Yangon, Bagan, Mandalay, Lago Inle, stato Shan)

  • Itinerario costiero nella Birmania meridionale (da Yangon a Kawthaung, presso il confine con la Tailandia: stato Mon, regione di Tanintharyi, Arcipelago di Mergui)

  • Itinerario nella Birmania occidentale (da Yangon all'Arakan: Yangon, Bagan, Mandalay, Ngapali, Mrauk U)

  • Itinerario nella Birmania settentrionale (da Yangon al Kachin: Yangon, Ngwe Saung, Bagan, Mandalay, Lago Indawgyi)

 

Due settimane consentono una discreta libertà di movimento. Occorre però tenere presente che viaggiare al di fuori del circuito turistico comune implica un certo numero di difficoltà, riconducibili in gran parte alle grandi distanze, alla durata degli spostamenti e alla barriera linguistica.

 Indice

Norme di buona educazione da osservare durante il viaggio in Myanmar

La forte fede buddhista permea credenze, usanze, tradizioni e norme di buona educazione. Per non urtare la sensibilità della popolazione locale e per fare l'interessante esperienza di assumere un punto di vista differente, è bene seguire alcune norme di comportamento essenziali.

 

Di seguito diamo brevi cenni sui comportamenti da tenere e i comportamenti da evitare:

  • Evitare di toccare le persone: come in buona parte dell'Asia Orientale, al contatto tra persone è attribuito un significato di grande intimità, ragion per cui è bene astenersi dal toccare altre persone. Ciò vale anche per le strette di mano che non vanno proposte ma solo accettate.

    Particolarmente disdicevole e imbarazzante è toccare le persone in testa, anche se si tratta di bambini. La testa è infatti sede dell'anima e quindi inviolabile.

    Molto sconveniente è anche tenere i piedi sollevati o puntati in direzione di altre persone; inutile aggiungere che toccare qualcuno coi piedi sia una delle forme di scortesia tra le più insultanti;

  • Togliersi scarpe e calzini: i siti religiosi di regola devono essere visitati a piedi nudi;

  • Evitare effusioni in pubblico: in Myanmar le manifestazioni di affetto sono ritenute un momento intimo da confinare alla sfera privata. E' bene quindi evitare baci, abbracci ed effusioni in pubblico;

  • Vestirsi in modo appropriato: è bene evitare di indossare vestiti succinti e capi che tengano scoperte le gambe e le spalle; ciò diventa imperativo qualora ci si rechi in visita a siti religiosi e templi;

  • Evitare atteggiamenti aggressivi o di sfida: come in molti altri paesi asiatici, atteggiamenti di sfida o aggressivi sono mal tollerati e costituiscono il peggior modo possibile per tentare di ricomporre un dissidio o risolvere una controversia, specialmente se ci si trova in pubblico; tentare di far perdere la faccia all'altro incontrerà la più forte resistenza e quindi non porterà da nessuna parte. Riguardo verso l'altro e risolutezza dietro apparente cedevolezza sortiranno i migliori esiti.

 Indice

Richiesta di un preventivo

Desiderate ricevere un preventivo personalizzato per un viaggio, un itinerario breve o un'escursione in Indocina (Vietnam, Cambogia, Laos, Tailandia, Birmania)?

Cliccate qui, compilate il modulo di richiesta e vi metteremo in contatto con una agenzia di viaggi locale onesta, cortese, competente e professionale.

 

 

Booking.com