Valutazione attuale: 1 / 5

Star ActiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

In autovettura

In Vietnam muoversi in taxi in città o anche tra diverse località è comodo ed economico. Esistono compagnie di provata onestà, sicurezza ed efficienza come Mai Linh e Vinasun. Queste società offrono taxi comodi, sicuri e dotati di aria condizionata, il personale è onesto e coscienzioso e ogni corsa viene effettuata usando il tassametro.

 

In mototaxi

In Vietnam, come in gran parte dell'Asia sudorientale, pressoché ovunque è possibile trovare un tassista improvvisato in moto con cui raggiungere qualunque parte della città o anche località più lontane. Il prezzo è molto contenuto, circa 15.000 per corse di 10 minuti ma ovviamente il prezzo è da contrattare e concordare in anticipo (e consigliamo sempre di annotarlo davanti al guidatore). E' una soluzione certamente più spartana e avventurosa ma talvolta è l'unica opzione disponibile, specialmente in località minori dove i taxi ordinari non sono presenti.

 

Ciclorisciò

Nelle città più grandi e di maggior interesse turistico è ancora possibile trovare dei ciclorisciò. Ci si siede su un sedile collegato alla bicicletta del guidatore e si attraversa piano piano un quartiere o una piccola località. Generalmente il costo è superiore a quello delle più veloci motociclette ma si tratta di un'esperienza diversa, specialmente se il conducente si dilunga nella presentazione di ciò che si vede attorno. E' sempre bene concordare il prezzo in anticipo assicurandosi che il conducente abbia ben compreso cosa intendiamo (anche qui consigliamo di annotare la cifra pattuita su un foglio di carta).

 

Traffico a Hanoi: taxi, mototaxi e ciclorisciò
Taxi, moto e ciclorisciò a Ha Noi

 

Evitare situazioni spiacevoli e raggiri

E' sempre bene usare prudenza per evitare situazioni spiacevoli. La gran maggioranza dei vietnamiti è onesta ma qualche rara mela marcia esiste ovunque.

In genere i tassisti disonesti si concentrano vicino ai poli trasportistici (aeroporti, porti, stazioni) e presso le maggiori attrazioni turistiche. Il pericolo di subire una truffa viene ridotto al minimo se si usano le dovute usuali accortezze, valide ovunque nel mondo del resto:

  • scegliere una compagnia affidabile: spirito critico e senso pratico permettono di valutare l'affidabilità di una compagnia con relativa facilità. Nei taxi di compagnie serie viene utilizzato il tassametro, sono riportati i contatti della società, viene esibita la licenza del conducente e quest'ultimo indossa un'uniforme. Le vetture sono poi di buona qualità e in buon ordine. L'abito non fa il monaco per cui bisogna sempre tenere gli occhi aperti;

  • richiedere e verificare l'utilizzo del tassametro: è consigliato richiedere sempre l'utilizzo del tassametro e verificare che venga attivato. In alcune circostanze, soprattutto per itinerari lunghi, potrebbe essere conveniente invece richiedere tariffe fisse. Se si decide per questa soluzione è bene prestare attenzione a evitare qualsiasi equivoco concordando col tassista la tariffa e segnarla su un foglio (così un “fifteen” non potrà essere poi scambiato per un “fifty”). I più malfidenti possono addirittura segnare la cifra pattuita su una mappa, che permette anche di verificare a grandi linee col guidatore il percorso da compiere;

  • essere certi che il tassista abbia compreso la destinazione: il vietnamita è una lingua tonale e per questo uno straniero incorre spesso in una pronuncia scorretta dei nomi e degli indirizzi dei luoghi che può portare a incomprensione o equivoci. E' sempre bene annotare la destinazione desiderata nel modo più preciso possibile su un foglio di carta (meglio se si fa scrivere l'indirizzo da un vietnamita);

  • avere un'idea della distanza che si compirà: è sempre consigliato avere un'idea approssimativa della distanza da compiere. Questo consente di prevedere a grandi linee quanto si può spendere e permette di riconoscere eventuali richieste esorbitanti. Un chilometro in taxi non dovrebbe costare mai più di 25.000 dong. Se si ha la sensazione che il tassametro corra troppo velocemente, conviene fermarsi e cambiare taxi;

  • fare attenzione a dove ci si trova: appena si esce dall'area arrivi di una stazione, di un porto o di un aeroporto si viene assaliti da proposte di tassisti e guidatori improvvisati. E' bene evitarli e cercare con calma quelli che lavorano per le compagnie affidabili. In genere questi sostano in aree designate, paiono più professionali e non sono insistenti;

  • fare attenzione ai bagagli: è rarissimo incappare in un tassista disonesto che cerchi di ripartire coi bagagli del cliente ancora nel baule ma la prudenza non è mai troppa e pagare solo dopo che si è scesi dal taxi e si sono recuperate le valigie è un'accortezza da osservare.

 

Viaggiare in Vietnam: Città di Ho Chi Minh, un taxi
Un taxi a Città di Ho Chi Minh