Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Secondo viaggio in Giappone e successivi: dove andare e cosa vedere

Di seguito presentiamo tracce di itinerari di viaggio in Giappone della durata di due settimane adatti a chi è già stato nel paese almeno una volta. Si dà per certo che durante il primo viaggio in Giappone si siano già visitate le mete imperdibili, segnatamente Kyoto, Tokyo, Kanazawa, Nara e Osaka.

Due settimane consentono una buona libertà di movimento. Occorre però tenere presente che viaggiare al di fuori delle città principali del Giappone implica un certo numero di difficoltà, riconducibili in gran parte alla barriera linguistica. Fuori dei maggiori centri urbani la conoscenza delle lingue straniere è pressoché inesistente. Se da un lato questo rappresenta una indubbia difficoltà, dall'altro lato ciò rende il viaggio più affascinante e avventuroso. Il Giappone è un paese molto sicuro e il suo popolo è ovunque molto cortese e incline ad aiutare il prossimo per cui è possibile avventurarsi in aree più remote senza alcun timore.

Con 14 giorni a disposizione si consiglia di scegliere un itinerario che si concentri in una o due regioni del paese.

Tra gli itinerari possibili consigliamo i seguenti:

 

  • Itinerario nel Kansai (città di Kyoto, Nara, Osaka, Kobe, Monte Koya e località minori)

  • Itinerario nei dintorni di Tokyo (Kamakura, Nikko, Hakone e il Monte Fuji)

  • Itinerario nel Chubu (Kanazawa, Takayama, Nagoya, regioni montane e Penisola di Noto)

  • Itinerario tra Nagoya e Osaka (Ise, Penisola di Kii, regioni interne e località nel Kansai)

  • Itinerario nell'isola di Hokkaido (Sapporo, Hakodate e dintorni, località sciistiche e parchi nazionali)

  • Itinerario nell'isola di Kyushu (Beppu, Penisola Kunisaki, Monte Aso, Kumamoto, Fukuoka, Nagasaki, Kagoshima e Yakushima)

  • Itinerario nelle Isole Ryukyu (Okinawa, Ishigaki e isole minori)

  • Itinerario nelle Alpi giapponesi (vacanza nelle località sciistiche ed escursioni in montagna, dalla costa orientale alla costa occidentale)

  • Itinerario nel Tohoku (Sendai, Hiraizumi, Matsushima, Yamadera, Costiera del Sanriku, Dewa Sanzan)

 

Viaggio in Giappone: visita a Kyoto in autunno
Eikan-Do, Kyoto

 

Itinerario nel Kansai di due settimane

Un itinerario di viaggio nel Kansai ha preferibilmente inizio e fine a Osaka. In 2 settimane è possibile secondo noi visitare località di grande interesse culturale e ricreativo quali sono Kyoto, Osaka, Nara, Ise, Kobe, Himeji e alcuni paesi e cittadine del Giappone più profondo. Sei o sette giorni sono il tempo minimo da dedicare a Kyoto, Nara e Osaka. In due o tre giorni è possibile visitare Ise e i suoi dintorni. In due giorni è possibile visitare il Monte Koya mentre i giorni rimanenti possono essere dedicati a località minori (ad esempio Amanohashidate, Iga Ueno, Miyama, Yoshino, Asuka).

Se si sono già viste in precedenza le città nei dintorni di Osaka è possibile compiere un itinerario che muovendo da Osaka arrivi a Ise esplorando la Penisola di Kii.

Possibile anche una breve deviazione verso la costa settentrionale del Chugoku, dove consigliamo di visitare almeno Matsue e Izumo.

 

Viaggio in Giappone: visita a Izumo
Grande Santuario di Izumo, Izumo (prefettura di Shimane, regione del Chugoku)

 

Itinerari nei dintorni di Tokyo di due settimane

Vicino a Tokyo si trovano molte località di interesse culturale e turistico. La gigantesca metropoli giapponese del resto può intrattenere a lungo chiunque, da chi è alla ricerca della cultura tradizionale giapponese fino a chi vuole esplorare il Giappone moderno in tutte le sue fughe in avanti.

Chi ha a disposizione due settimane e vuole rimanere nei dintorni di Tokyo deve anzitutto decidere quanti giorni trascorrere nella capitale giapponese. Compiuta questa scelta, è più semplice selezionare le altre mete del viaggio e pianificare un itinerario razionale. Tenuto conto della facilità con cui è possibile spostarsi in Giappone, si può sempre variare l'itinerario sul momento e improvvisare.

Tra le località vicine a Tokyo di maggior interesse culturale e paesaggistico segnaliamo Nikko, Kamakura e naturalmente il Monte Fuji. A Kusatsu Onsen è possibile fare esperienza dei bagni termali giapponesi. A Kawagoe è possibile calarsi nell'atmosfera della vita quotidiana di una città giapponese del Periodo Edo. Andare nella vicina Penisola di Izu soddisferà chi vuole uscire dai sentieri battuti.

Una soluzione di buonsenso dedica 6-7 giorni a Tokyo e 7-8 giorni alle località vicine.

 

Itinerari nel Chubu di due settimane

La regione del Chubu, situata nel centro di Honshu, è spesso ignorata dai turisti stranieri che l'attraversano rapidamente nel loro viaggio tra Tokyo e Kyoto. Chi vi si ferma qualche giorno, in genere si limita alla visita di Kanazawa, Takayama o del centro urbano principale, Nagoya.

Nel Chubu si trovano numerose località di interesse culturale, paesaggistico e ricreativo. A KanazawaTakayama è possibile ritrovare visioni dell'architettura tradizionale giapponese. Le imponenti Alpi Giapponesi deliziano gli amanti della montagna e degli itinerari escursionistici. Le copiosissime precipitazioni nevose rendono il Chubu un paradiso per gli appassionati delle attività sportive invernali. Non mancano siti di importanza storica e religiosa, località termali e pittoreschi villaggi rurali.

Imperdibile naturalmente l'iconico Monte Fuji.

 

Illuminazione notturna dei templi in Giappone: Kodai-Ji
Giardino del tempio Kodai-Ji, Kyoto

 

Itinerari tra Nagoya e Osaka di due settimane

Le regioni del Chubu e del Kansai ospitano molte località che meritano una visita. Con due settimane a disposizione le possibilità nella scelta degli itinerari si fanno numerose.

Convenzionalmente fissiamo nella città di Nagoya il punto di partenza degli itinerari.

Un primo itinerario può andare alla scoperta dell'interno montano del Chubu passando da Takayama, Shirakawa-go e giungendo alla città di Kanazawa. L'itinerario può poi indugiare nella scoperta della Penisola di Noto o volgere subito verso Kyoto e la regione del Kansai.

Un secondo itinerario può giungere a Ise ed esplorare la Penisola di Kii. Dopo un soggiorno nel Monte Koya è possibile poi passare alla visita di Osaka, Kyoto, Nara, Himeji oppure altre località nel Kansai.

Un terzo itinerario può muovere a Ise e proseguire poi per Iga Ueno, Yoshino, Asuka. La parte finale del viaggio si svolge nei dintorni di Osaka e Kyoto.

 

Itinerari nell'isola di Hokkaido di due settimane

Gli amanti della Natura apprezzeranno molto un viaggio a Hokkaido. La scelta dell'itinerario di visita nell'isola di Hokkaido è in generale fortemente condizionata dalla stagione in cui si compie il viaggio. Se si viaggia durante l'inverno, è naturale dare spazio alle attività sportive presso le numerose località montane dell'isola. Se si viaggia durante le altre stagioni si può scegliere di prediligere percorsi escursionistici all'interno dei numerosi parchi nazionali dell'isola. Imperdibile il grande e selvaggio Parco Daisetsuzan e molto suggestivo il Parco Shiretoko, che si estende sull'omonima penisola che si protende verso le Isole Curili.

 

Itinerari nell'isola di Kyushu di due settimane

L'isola di Kyushu è relativamente piccola ed è quindi possibile compiere itinerari che toccano numerose destinazioni.

Un itinerario piuttosto intenso parte da nord a Kitakyushu e muove alla volta di Beppu per poi proseguire nell'interno dell'isola passando dal Monte Aso e Kurokawa Onsen fino a Kagoshima e Yakushima a sud. Ulteriori destinazioni possono essere Kumamoto, Nagasaki e Fukuoka.

 

Dove andare e cosa vedere in Giappone: Nara, Giardino Isuien
Veduta del Giardino Isuien, Nara

 

Approfondimenti

Viaggio in Giappone: itinerari consigliati  |  Viaggio in Giappone: consigli per la scelta dell'itinerario

 

Proseguire il viaggio oltre il Giappone

Itinerari di viaggio in Giappone e Cina

Itinerari di viaggio in Giappone e Vietnam

 

Booking.com