Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Cenni sullo scintoismo

 

ShintōLo scintoismo è la religione nazionale del popolo giapponese. Culto antichissimo, sorto agli albori della Civiltà giapponese, venne chiamato shintō (神道), “la via degli dei”, solo nel VI d.C.,quando con l'introduzione del buddhismo sorse la necessità di distinguerlo da quest'ultimo.

Lo shintoismo è un culto politeistico fondato sulla percezione della natura divina della Natura. Più che dal timore reverenziale verso le sue forze primordiali (acqua, fuoco, vento ecc.) il culto scintoista trae origine e ispirazione dalla delicata e profonda sensibilità verso la bellezza della Natura verso cui l'uomo esprime gratitudine e senso di comunione. Ecco che le più svariate manifestazioni della realtà vengono conosciute come kami, divinità: montagne, animali, alberi, fiori, rocce, fiumi, ecc..

Accanto al culto della Natura, che definisce il rapporto tra uomo e ambiente naturale (spazio) è elemento fondante dello scintoismo il culto degli antenati, ciò che rappresenta il legame tra l'uomo, la sua stirpe e l'illud tempus, l'età mitica degli inizi. Gli eroi civilizzatori vengono elevati a divinità, kami, e sono col tempo concepiti come discendenti delle deità della Natura. L'esito è una sacralizzazione della Natura e delle origini della civiltà.

Osaka, Grande Santuario di Sumiyoshi
Grande Santuario di Sumiyoshi (Osaka)

Kami

Tutto ciò che possiede virtù e qualità supreme e ha di conseguenza ispirato meraviglia e riverenza è considerato kami. Kami sono montagne, fiumi, animali, figure mitiche, gli spiriti degli antenati.

Nello shintoismo non esiste separazione concettuale tra spirito e materia e ogni realtà è concepita in modo spirituale.

Secondo il mito cosmogonico giapponese, in origine vi era un solo kami. Accanto ad esso nacquero i kami della nascita e della crescita e i kami maschile e femminile i quali crearono altre deità, la natura, la terra del Giappone e il suo popolo.

 

Come si visita un santuario shintoista: comportamenti da tenere e rituali

Ise