Cosa vedere ad Amanohashidate: la baia e l'istmo
Amanohashidate, vista dal Monte Monju

 

L'Istmo di Amanohashidate è l'elemento protagonista del paesaggio della Baia di Miyazu. Annoverato tra le Tre Grandi Vedute del Giappone, il paesaggio può essere esplorato in una giornata intensa.

Da visitare anche alcuni templi e santuari storici di notevole importanza.

Da non perdere poi un'escursione al villaggio di Ine, dalle caratteristiche abitazioni sul mare.

 

Istmo di Amanohashidate

La lunga e stretta striscia di terra che separa la Baia di Miyazu dal Mare di Aso è lunga circa 3,6 km ed è ombreggiata dalle chiome di circa 8.000 pini neri giapponesi.

Lungo il percorso, tra alberi secolari dalle forme spesso bizzarre, si incontrano monumenti e piccoli luoghi di culto. L'atmosfera evoca il mistero.

Nei paesi alle due estremità dell'istmo si trovano negozi che noleggiano biciclette per 400-500 yen. Muoversi in bicicletta rende gli spostamenti più agevoli e dà completa libertà nel raggiungere i maggiori luoghi di interesse dell'area.

Per muoversi da un'estremità all'altra dell'istmo è possibile anche utilizzare i frequenti traghetti, che attraversano la baia in meno di 20 minuti.

 

Cosa vedere ad Amanohashidate: l'istmo e le spiagge
Litorale occidentale dell'istmo

 

Estremità meridionale (dintorni della Stazione di Amanohashidate)

Il centro abitato di dimensioni maggiori si trova attorno alla Stazione di Amanohashidate. Da vedere è certamente la via che conduce al tempio Chion-Ji, dove si trovano negozi, botteghe e ristoranti dall'architettura in stile tradizionale.

 

Tempio Chion-Ji

All'estremità occidentale della via si incontra il Chion-Ji, tempio buddhista di grande importanza dedicato al culto del bodhisattva Monju.

La sala principale di culto custodisce finissimi pannelli lignei istoriati. Il complesso comprende numerosi edifici immersi in un bel parco.

 

Amanohashidate, Chion-Ji
Chion-Ji

 

Monte Monju

Camminando verso sud ci si volge verso il Monte Monju. Dal pendio del piccolo rilievo montuoso si gode di eccezionali vedute sulla baia. E' questo il belvedere da cui si ha la veduta più comune su Amanohashidate.

Per ascendere al monte si può utilizzare la seggiovia (che non implica tempi di attesa) o la funicolare (entrambe sono in funzione tra le 9:00 e le 16:30).

Attorno alla stazione di arrivo si trova un parco dei divertimenti adatto ai più piccoli (con ruota panoramica, trenino, scivoli e altre attrazioni).

Chi vuole interrogare la sorte può lanciare un piatto kawara. Se si fa centro nel chienowa il proprio desiderio verrà realizzato.

Dallo Hiryukan-kairo, un tortuoso percorso su ponti lungo circa 250 metri, e dalla piattaforma Matanozoki si hanno le vedute migliori del paesaggio circostante.

 

Santuario di Yoshino

Conclusa la visita al Monte Monju, prendendo a sinistra verso la stazione si incontra lo Yoshino-Jinja, un piccolo santuario scintoista immerso nel bosco.

 

Estremità settentrionale (dintorni del Parco di Kasamatsu)

Presso la fermata degli autobus di ha inizio il percorso di visita all'area a nord di Amanohashidate.

Un piacevole percorso di visita di 2-3 ore muove tra il Santuario Moto-Ise e il tempio Nariai-Ji. Per raggiungere quest'ultimo si deve percorrere un sentiero piuttosto ripido.

 

Santuario Moto-Ise-Kono-Jinja

Il Moto-Ise-Kono-Jinja è un antichissimo santuario scintoista, precedente addirittura al Grande Santuario di Ise.

Il santuario offre immagini della purezza dell'architettura sacra nativa del Giappone, scevra da influenze straniere.

Nel luogo non è possibile fare fotografie.

 

Luoghi da visitare ad Amanohashidate: Moto-Ise-Kono-Jinja
Moto-Ise-Kono-Jinja

 

Parco di Kasamatsu

Camiminando oltre il Moto-Ise-Kono-Jinja si raggiunge in breve tempo la stazione della funicolare che conduce alla sommità del Parco di Kasamatsu. Il percorso è segnalato ed è impossibile non trovare la via.

La funicolare attraversa un piccolo bosco. Giunti in cima si ha una magnifica veduta del paesaggio di Amanohashidate.

Proseguendo lungo il sentiero di ascesa alla montagna si ha modo di vedere il versante che volge a settentrione. Il percorso in salita è piuttosto faticoso ma in meno di mezz'ora si giunge al magnifico tempio Nariai-Ji.

 

Cosa vedere ad Amanohashidate: il Parco Kasamatsu-Koen
Kasamatsu-Koen

 

Tempio Nariai-Ji

Il Nariai-Ji è un antico tempio buddhista situato sul versante del Monte Nariai che volge verso la Baia di Miyazu e Amanohashidate.

Il tempio è meta di pellegrinaggio e da lungo tempo è circonfuso da una forte devozione popolare. Risalente al Periodo Heian è la statua di Kannon.

Oltre ai magnifici edifici in legno si possono ammirare dei giardini. L'ambiente è particolarmente suggestivo nei colori della primavera e dell'autunno.

 

Viaggio ad Amanohashidate: Nariai-Ji
Nariai-Ji

 

Pagina principale:

Viaggio ad Amanohashidate (guida alla visita)

 

Articoli correlati:

Luoghi da visitare, cosa vedere in Giappone (mete imperdibili e destinazioni fuori dei sentieri battuti)