Cosa vedere a Hong Kong: l'Isola di Hong Kong, GauLung, Lamma
Hong Kong

 

 
 

Una visita a Hong Kong, anche nel caso sia molto breve, si incentra sempre su due località: l'Isola di Hong Kong e la vicina di Penisola di Gau Lung (Kowloon), sulla terraferma.

A Hong Kong e Gau Lung si trova buona parte delle attrazioni della città che è possibile visitare nello spazio di una o due giornate.

Importanti luoghi di interesse di carattere culturale, storico, religioso e ricreativo si trovano in aree più lontane: nei Nuovi Territori, le regioni al confine con la Cina continentale.

Da non mancare una visita ai quartieri popolari e ai mercati. 

Consigliamo anche la visita alle isole minori, come Lamma e Cheung Chau. 

 

Isola di Hong Kong

L'isola di Hong Kong (香港島) è il cuore della metropoli e il passato centro del potere coloniale britannico nell'area. Un tempo sede di placidi villaggi di pescatori, è oggi un primario centro economico e finanziario brulicante di attività a ogni ora del giorno.

La visita all'isola di Hong Kong incomincia di regola lungo la sponda settentrionale, nell'area del Distretto centrale (中環, ZhongHuan, Central). Questo quartiere assieme all'adiacente distretto dell'Ammiragliato (金鐘, JinZhong, Admiralty) si è sviluppato in una selva di alte torri in vetro e acciaio che dominano la sagoma dell'isola a nord. Più a est si giunge al vivace quartiere di Wanchai (灣仔). Spostandosi dalla costa verso l'interno dell'isola si incontrano alcuni degli edifici più antichi di Hong Kong.

Le migliori vedute su questa parte di Hong Kong sono godute dalla prospiciente penisola di Gau Lung (Kowloon) oppure dalla Cima Vittoria (太平山頂, Cima Taiping, Victoria Peak), che sorge nella parte occidentale dell'isola. Vi si giunge con una ripida funicolare o in autobus dal Distretto centrale. Lungo il viaggio si attraversano i quartieri più esclusivi di Hong Kong, un tempo riservati esclusivamente ai colonialisti inglesi. Particolarmente suggestivo è il panorama che si gode durante l'alba o il tramonto; la visita alla cima è imperdibile.

Nel resto dell'isola si trovano quartieri residenziali, ville e ampie aree verdi. Avendo molto tempo a disposizione, è un piacere avventurarsi nell'area interna e lungo i litorali più remoti dell'isola di Hong Kong.

Tra le vestigia del passato spicca certamente il Tempio Man Mo, un'oasi di pace in mezzo alla vita frenetica della città moderna.

La costosa vita notturna dell'isola è concentrata nell'area di Lan Kwai Fong, nel distretto centrale, e a Wanchai.

 

Come arrivare

Per arrivare nel distretto centrale da Kowloon è possibile prendere il traghetto oppure la metropolitana. Il terminale dei traghetti, la fermata della metropolitana e la stazione della linea che collega l'isola all'aeroporto sono a breve distanza tra loro. A pochi passi si trova anche il grande centro commerciale della torre del Centro Finanziario Internazionale (IFC).

 

Cosa vedere in Cina: Hong Kong, veduta dalla Cima Vittoria
Veduta dalla Cima TaiPing (già Cima Vittoria), all'imbrunire

 

Penisola di Gau Lung (Kowloon)

La Penisola di Gau Lung (Gau Lung, 九龍, Kowloon) si estende da nord a sud protendendosi verso l'isola di Hong Kong da cui è separata da uno stretto braccio di mare. E' una delle aree più densamente popolate al mondo ed è impossibile non accorgersene.

La lunga NeiDeonDou (nome di epoca coloniale: Nathan Rd) percorre Gau Lung da nord a sud brulicando di attività di ogni tipo con netta prevalenza di gioiellerie (anche negozi della stessa catena a volte distano poche decine di metri), banche, ristoranti e centri commerciali.

I quartieri di maggior interesse turistico sono Tsim Sha Tsui e Mongkok. Tsim Sha Tsui si trova all'estremità meridionale della penisola. Vi si trovano il porto e importanti centri commerciali come Harbour City, Elements e I-square. Mong Kok, a nord di Tsim Sha Tsui, ospita mercati e un'infinità di negozi (soprattutto di elettronica).

Di grande interesse tra i luoghi di interesse culturale è il Tempio di Wong Tai Sin, un popolare luogo di culto per i seguaci del Taoismo, del Buddhismo e del Confucianesimo. Nei giorni festivi l'afflusso dei fedeli è impressionante e l'odore di incenso intensissimo. Lo si raggiunge in metropolitana scendendo alla fermata omonima.

Per rilassarsi dopo la stancante esplorazione di Hong Kong si può andare al Parco di Gau Lung (Kowloon). In alternativa, è possibile visitare uno dei numerosi musei (Museo della Storia di Hong Kong, Museo della Scienza, Museo dell'Arte di Hong Kong e altri ancora).

La visita a Gau Lung non può dirsi completa senza aver esplorato i vivaci e ferventi mercati nonché i sapori della cucina locale, di incredibile varietà ed estensione di registro.

 

Cosa vedere in Cina: Hong Kong, Tempio dei diecimila Buddha
Statue presso il Tempio dei diecimila Buddha, Sha Tin, Hong Kong

 

Nuovi territori

Ignorati dalla gran maggioranza dei visitatori, i Nuovi Territori offrono quanto di meglio Hong Kong ha conservato della sua architettura tradizionale. Vi si trovano villaggi antichi la cui esplorazione è stata agevolata dalla creazione di itinerari di visita. Di grande interesse sono anche il Monastero dei Diecimila Buddha e il Monastero di Tsing Shan. Sorprendentemente bello anche il Monastero Occidentale a Tsuen Wan, costruito appena nel 1970.

Chi intende spingersi vicino al confine con la Cina continentale può visitare la sontuosa Casa Tai Fu Tai, un'eccellente testimonianza della raffinatezza dell'architettura cinese tradizionale.

Chi ama le lunghe camminate e la Natura non deve mancare di avventurarsi in questa regione.

 

Dove andare e cosa vedere a Hong Kong: l'Isola di Cheung Chau
Cheung Chau

 

Isole minori

Tra le isole vicine vicine all'Isola di Hong Kong consigliamo di vedere Peng Chau, Cheung Chau, Lamma e Lantau. Vi si possono trovare piccoli e graziosi abitati, ottimi ristoranti, spiagge e in generale un'atmosfera placida e rilassante (eccetto che durante i giorni festivi quando le isole vengono prese d'assalto dagli abitanti della città).

Se state a Hong Kong per più di un giorno, volete scoprire gli angoli ancora selvaggi di Hong Kong e vi piace la natura, visitare una di queste isole è un'ottima scelta. Ogni isola ha le proprie caratteristiche e mentre alcune possono essere visitate facilmente con escursioni in giornata (Peng Chau, Cheung Chau e, se si compie l'itinerario breve, Lamma), altre isole meritano una giornata intera (Lantau).

A Lantau, la maggiore delle isole, si trovano villaggi di pescatori, spiagge e templi. Un itinerario di un giorno può essere dedicato al Buddha di Tian Tan, il Monastero di Po Lin, il villaggio di pescatori di Tai O e a placide camminate lungo le coste. Alcuni sentieri permettono di ottenere eccellenti vedute su Hong Kong.

Tutte le isole sono raggiungibili in traghetto dall'isola di Hong Kong e da Gau Lung (Kowloon). Il viaggio in sé è un'attrazione da non perdere.

 

Hong Kong: Isola di Cheung Chau, il Tempio Yuk Hui
Il Tempio Yuk Hui nell'isola di Cheung Chau

 

Cosa vedere a Hong Kong: l'Isola di Lamma
Isola di Lamma, paesaggi di insospettabile serenità a breve distanza dalla metropoli. Qui sono ancora villaggi di pescatori, templi antichi, baie remote non sfruttate

 

Quartieri da vedere a Hong Kong: quartiere di Tsim Sha Tsui, Gau Lung (Kowloon)
Gau Lung (Kowloon), Tsim Sha Tsui, il centro pulsante della città moderna

 

Dove andare a Hong Kong: il quartiere di Yau Ma Tei
Gau Lung (Kowloon), Yau Ma Tei, quartiere popolare in continua trasformazione

 

Dove andare a Hong Kong: il quartiere di Mong Kok
Gau Lung (Kowloon), Mong Kok, una parte di Hong Kong che non dorme mai

 

Cosa vedere a Hong Kong: il mercato dei fiori di Mong Kok
Gau Lung (Kowloon), Mercato dei fiori di Mong Kok, uno dei più interessanti e vivaci mercati floreali dell'Asia Orientale

 

Viaggio a Hong Kong: il Sentiero Culturale di Lung Yeuk Tau
Territori Settentrionali, Sentiero Culturale di Lung Yeuk Tau, un percorso indicato a chi cerca tracce della città storica

 

 

Autobus turistico di Hong Kong
L'Isola di Lantau via terra, mare e aria