Tempio Shoren-In (Kyoto): alberi di canfora
Shoren-In, un albero di canfora

 

Lo Shoren-In è un antico tempio buddhistico ubicato a Higashiyama, non lontano dal centro di Kyoto.

Tempio di notevole importanza, posto sotto il patrocinio diretto della famiglia imperiale, lo Shoren-In è una meta di sicuro interesse per l’appassionato di arte e cultura giapponese.

La visita allo Shoren-In è un passo comune di itinerari a piedi tra Gion e il Sentiero del Filosofo.

 

Shoren-In: breve descrizione

Lo Shoren-In (青蓮院, しょうれんいん) appartiene al novero dei templi monzeki. Edificato per iniziativa dell’imperatore Toba (1103 - 1156), il tempio ebbe origine quale foresteria per i monaci che intendevano fare visita alla capitale.

Luogo di notevole importanza nella storia di Kyoto, lo Shoren-In venne eletto a residenza temporanea del sovrano giapponese dopo che un incendio ebbe distrutto il palazzo imperiale.

Ubicato nel centro di Higashiyama, distretto che custodisce ampia parte del patrimonio storico e culturale della città, lo Shoren-In è meta pressoché fissa di itinerari di visita a Kyoto. L’area circostante, dove sono anche il Chion-In e l’Awata-Jinja, è un bel contesto collinare ricco di boschi.

Lo Shoren-In si compone di edifici di grande eleganza. Magnifici anche i giardini, da osservare con cura e senza fretta. Al quadro complessivo contribuiscono anche un piccolissimo ma delizioso boschetto di bambù e maestosi alberi di canfora, più vecchi di mille anni.

Degna di menzione anche  la collezione di dipinti, risalente a varie epoche.

Lo Shoren-In è scenario di suggestivi spettacoli di illuminazione notturna ed è tra i luoghi più visitati nel periodo dei colori dell’autunno.

 

Tempio Shoren-In (Kyoto): ingresso
Shoren-In, ingresso

 

Architetture principali dello Shoren-In

Lo Shoren-In comprende un piccolo gruppo di edifici parzialmente visitabili. Un bel giardino con stagno centrale e un delizioso boschetto avvolgono il tempio in un’atmosfera di profonda intimità e armonia. Non mancano piccoli santuari per il culto scintoista.

 

Shinden

Lo Shinden è la sala principale di culto dello Shoren-In. L’edificio presenta caratteristiche proprie dell’architettura dei palazzi imperiali. Delicati pannelli dividono i vari ambienti. Al centro è l’altare con statue lignee di santi. Una stanza custodisce i tesori del tempio. Le decorazioni sono poche ma di gran pregio.

A breve distanza dallo Shinden sono due alberi ornamentali, circostanza che corrisponde a un’usanza ricorrente nell’architettura dei palazzi imperiali.

 

Kacho-den

Il Kacho-den è una vasta sala originariamente adibita a studio per la pittura. Offre un punto di vista privilegiato per la contemplazione del giardino principale del tempio.

Al visitatore, dietro corresponsione di un piccolo supplemento, è dato di assaporare un té con un dolcino mentre siede nella sala a scrutare il giardino.

Nella sala sono esposte fotografie d’epoca, ritratti e altri dipinti di vario genere.

 

Giardino

Al centro dello Shoren-In è un magnifico giardino paesaggistico con stagno centrale. Opera di Soami, esso è costruito attorno a un piccolo specchio d’acqua (Ryujin-no-Ike) su cui si riflette una piccola collina sormontata da una pagoda in pietra e abbellita da piante di azalea. A Kobori Enshu si deve il giardino da passeggio. L’insieme, uno scenario di rara bellezza, raccorda gli edifici principali del tempio e lo lega armoniosamente alle colline dell’ambiente boscoso circostante. Al termine di un sentiero tortuoso che passa dalla casa da tè Kobun-Tei offrendo continui cambi di prospettiva è un piccolo belvedere con vista su tutto il tempio.

 

Da vedere a Kyoto: il giardino dello Shoren-In
Shoren-In, giardino; la pagoda in pietra

 

Alberi di canfora giganti

I magnifici alberi di canfora (kusunoki) sono l’elemento saliente che immancabilmente cattura l’attenzione di chi si appropinqua all’ingresso dello Shoren-In. Con le loro ampie e fitte fronde ombreggiando l’elegante portale e i bei prati che orlano il viale di accesso.

Le piante di età superiore a mille anni  furono piantate da Shinran, monaco vissuto tra il 1173 e il 1263, un’eminente figura nella storia religiosa del Giappone.

 

Tempio Shoren-In (Kyoto): una sala
Shoren-In, una sala

 

Consigli per la visita allo Shoren-In

La visita allo Shoren-In è consigliata in ogni periodo dell’anno. La primavera e l’autunno portano in aggiunta la bellezza degli spettacoli dell’illuminazione notturna.

Durante la fioritura dei ciliegi si ha lo Higashiyama-Hanatoro. In autunno l’illuminazione è allestita nel periodo del koyo (colori dell’autunno). Magnifico il quadro dello Shinden nel prato davanti al quale brillano centinaia di luci blu che richiamano l’immagine di una notte stellata.

 

Tempio Shoren-In (Kyoto): aceri
Lo Shoren-In nel periodo dell'autunno

 

Itinerari con visita allo Shoren-In

Lo Shoren-In si trova nel mezzo di una delle aree di Kyoto di maggior interesse turistico. Frequentemente ci si trova a passare dallo Shoren-In quando si muove tra Gion, il Parco di Maruyama, il Santuario di Heian e il Sentiero del Filosofo.

La vicinanza ad altri templi e santuari storici nonché al citato Parco di Maruyama rende lo Shoren-In una meta costante anche di semplici itinerari limitati ai dintorni del quartiere di Gion.

 

Come raggiungere lo Shoren-In

Lo Shoren-In sorge lungo una delle principali direttrici turistiche di Kyoto. Il tempio si trova a breve distanza dal Parco di Maruyama, dal Chion-In, dallo Yasaka-Jinja, tutti luoghi tra i quali è piacevole muoversi a piedi. Molto vicino il quartiere di Gion.

Nei pressi dello Shoren-In sono diverse fermate degli autobus. Molto vicina la Stazione di Higashiyama, una fermata della Linea Tozai (metropolitana di Kyoto).

 

In treno

L’accesso in treno al distretto di Higashiyama può avvenire tramite varie linee ferroviarie. Le seguenti linee servono il distretto in maniera diretta e pressoché diretta, non richiedendo il passaggio dalla Stazione di Kyoto:

  • Linea principale Keihan: della rete della società Keihan, serve un ottimo collegamento tra il centro di Osaka e diversi distretti di Kyoto tra cui Fushimi, Higashiyama e Sakyo. Chi intende raggiungere lo Shoren-In può muovere a piedi o in taxi dalla Stazione di Gion-Shijo;

  • Linea Hankyu-Kyoto: della rete della società Hankyu, tra Umeda (Osaka) e Kawaramachi (Kyoto). Dalla Stazione di Kyoto-Kawaramachi si raggiunge lo Shoren-In a piedi o in autobus attraverso Gion.

 

In metropolitana

La Stazione di Higashiyama, servita dalla Linea Tozai (metropolitana di Kyoto) è molto vicina allo Shoren-In. Essa offre il modo più rapido per raggiungere lo Shoren-In da parecchie aree di Kyoto.

 

In autobus

Lo Shoren-In può essere raggiunto con brevi camminate dalle fermate di Gion, Higashiyama-Sanjo, Jingu-michi o Higashiyama. Queste due fermate sono servite da moltissime linee tra cui, di particolare interesse turistico, le seguenti:

  • Linea 5: tra la Stazione di Kyoto, lo Heian-Jingu, il Nanzen-Ji, il Sentiero del Filosofo, il Ginkaku-Ji e località di Sakyo nord; linea fondamentale;

  • Linea 12: di interesse per chi intende raggiungere lo Shoren-In dal Kinkaku-Ji o dal Castello di Nijo;

  • Linea 86: utile a raggiungere lo Shoren-In dalla Stazione di Kyoto e da località a Shimogyo sud e Higashiyama sud;

  • Circolari: linee 201, 202, 203, 206, molto utili per il turista, servono tante relazioni di interesse per il visitatore.

 

A piedi

Un vero piacere raggiungere lo Shoren-In con passeggiate attraverso Gion e il distretto di Sakyo.

 

Informazioni per la visita

Shoren-In (青蓮院)

Indirizzo: Kyoto, Higashiyama

Orario di apertura: 09:00 - 17:00

Ingresso: 500 yen; studenti: 400 yen

Sito: http://www.shorenin.com

 

Itinerari a Kyoto:

Itinerari per il primo viaggio a Kyoto (percorsi classici e varianti stagionali):