Se viaggiate in Giappone per due settimane, probabilmente presterete attenzione a trovare un buon compromesso tra contenimento dei costi e qualità dell'esperienza.

La durata del viaggio non è breve ed è quindi necessario avere una chiara idea di quanto si verrà a spendere. 

Rispetto a viaggi più brevi, soprattutto se si sceglie un itinerario non troppo ambizioso, è possibile contenere il costo giornaliero del viaggio senza eccessiva difficoltà. 

In questo articolo forniamo stime del costo di un viaggio in Giappone di due settimane per un itinerario tipico tra Tokyo e Hiroshima secondo tre fasce di spesa. Anticipiamo che la maggioranza dei viaggiatori verrà a spendere tra i 1.600 e i 2.200 euro.

 

 

Viaggio in Giappone: Stazione di Tokyo
Stazione di Tokyo

 

In due settimane è possibile visitare molte delle principali destinazioni turistiche del Giappone. L'itinerario comune muove tra Tokyo e Hiroshima passando da Kyoto e Nara. Generalmente vengono incluse altre due o tre località tra cui Kanazawa, Takayama, Osaka e il Monte Koya.

Queste località sono piuttosto differenti le une dalle altre e soggiornarvi comporta costi alquanto diversi, soprattutto per quanto riguarda il pernottamento, la visita a siti di interesse culturale e turistico e gli spostamenti interni.

In questa pagina sono fornite stime accurate che tengono conto dei diversi costi che si possono affrontare nelle principali località toccate da un itinerario classico di due settimane in Giappone.

Per la vostra comodità le stime sono in euro.

 

Raccomandiamo tuttavia di riferirsi alle stime in yen per valutazioni più precise non influenzate dalla variabilità del tasso di cambio.

Dettagli sulle singole voci di spesa (vitto, alloggio, trasferimenti, spostamenti urbani, costo dei biglietti di ingresso a siti di interesse culturale e turistico, escursioni e altro) sono contenuti nella seguente pagina:

Costi di un viaggio in Giappone: stime in yen per le singole voci di spesa

 

Viaggiare in treno in Giappone: collegamenti attraverso Shin-Osaka
Stazione di Shin-Osaka

 

Per le valutazioni del costo totale di un viaggio in Giappone di due settimane (14 giorni pieni) abbiamo preso in esame il seguente itinerario, un classico per chi visita il Giappone per la prima volta:

  • viaggio di due settimane tra Tokyo e Hiroshima con tappe a Kanazawa, Kyoto, Nara e Osaka

Al termine dell'articolo diamo indicazioni per valutare i costi per altri itinerari (non troppo dissimili da questo).

 

Viaggio in Giappone: spostamenti in shinkansen
Treni ad alta velocità giapponesi; sulla destra uno shinkansen della serie 500 (velocità operativa massima di 300 km/h)

 

Costo di un viaggio in Giappone di due settimane: stime di massima

 

Prima di entrare nei dettagli, forniamo subito stime di massima; il costo che si verrà ad affrontare sarà:

  • 1.600 – 1.800 euro per un viaggiatore parsimonioso

  • 2.200 – 2.700 euro per un viaggiatore oculato

  • 3.000 – 3.400 euro per un viaggiatore moderatamente esigente

 

Queste definizioni, volutamente un po' curiose, intendono richiamare l'attenzione sul fatto che in Giappone, più che altrove, la scelta dello stile di viaggio è decisiva non solo nel bilancio dei costi bensì anche in ogni aspetto organizzativo (dalle modalità di spostamento alla scelta delle località da visitare e delle attività e delle esperienze culturali e turistiche da compiere).

 

Mangiare in Giappone: pietanze della cucina giapponese
Alcune pietanze della cucina giapponese (colazione, pranzo e cena)

 

Stili di viaggio: costi principali (vitto, alloggio, trasporti)

 

Viaggiatore parsimonioso

Profilo:

  • pernotta in ostelli, affittacamere e alberghi a capsule spendendo meno di 20 euro a notte

  • mangia in ristoranti economici spendendo meno di 20 euro al giorno

  • si muove utilizzando i mezzi pubblici, spendendo tra i 5 e i 10 euro al giorno

  • visita i luoghi di interesse principali prestando attenzione al costo complessivo degli itinerari (spesa tra i 5 e i 10 euro al giorno)

Spesa prevedibile: 50 – 60 euro al giorno

 

Viaggiatore oculato

Profilo:

  • pernotta in alberghi economici e minshuku (locande in stile locale economiche), spendendo meno di 45 euro a notte

  • mangia almeno una volta al giorno in un ristorante economico e si concede qualche delizia culinaria occasionale, spendendo in media meno di 30 euro al giorno

  • si muove utilizzando prevalentemente i mezzi pubblici e occasionalmente il taxi per brevi percorsi, spendendo tra i 5 e i 15 euro al giorno

  • visita i luoghi di interesse principali non facendo alcun genere di economia (spesa tra i 10 e i 20 euro al giorno)

Spesa prevedibile: 90 – 110 euro al giorno

 

Viaggiatore moderatamente esigente

Chi non ama lusso e ostentazione può comunque voler concedersi alcune esperienze qualificanti, che, seppure molto costose, rappresentano passi decisivi nella scoperta della cultura locale. Tra di esse segnaliamo le seguenti:

  • un pasto in un ryotei (ristorante tradizionale) in un contesto formale (spesa di almeno 100 euro; fino a 300 euro per cucina kyo-kaiseki, che comunque consigliamo solo a chi si muove con un contatto locale)

  • un pernottamento in una locanda tradizionale giapponese di buon livello (spesa di almeno 150 euro a persona)

  • una visita guidata con l'accompagnamento di una guida professionale (spesa di 200-250 euro a gruppo)

Le esperienze 1 e 2 possono essere combinate soggiornando in un ryokan; ciò oltre a comportare un risparmio notevole libera dall'imbarazzo e dal senso di soggezione che spesso accompagnano la visita a ristoranti dove l'etichetta è molto complessa.

Spesa prevedibile: 140 euro al giorno

 

Dormire in Giappone: soggiornare in un ryokan
Esperienza del soggiorno in un ryokan

 

Costo di un viaggio in Giappone di 14 giorni: itinerario classico

Il primo viaggio in Giappone muove normalmente tra Tokyo, Kyoto e Nara.

Un programma ragionevole è il seguente:

  • 3 giorni a Tokyo

  • 2 giorni a Kanazawa

  • 7 giorni a Kyoto, Nara, Osaka con eventuali escursioni a Uji o presso il Monte Koya

  • 2 giorni a Hiroshima e Miyajima

 

Costo dei trasferimenti (in treno, in autobus)

Se il vostro viaggio inizia e si conclude presso lo stesso aeroporto (solitamente Tokyo oppure Osaka), per un itinerario simile conviene di solito acquistare un abbonamento JRP della durata di due settimane, da attivare durante il primo giorno, in aeroporto.

L'autobus notturno offre la soluzione più economica e meno comoda.

  • Viaggiatore parsimonioso: spostamenti in autobus tra Tokyo e Kyoto e tra Kyoto e Hiroshima; treni locali per le escursioni; costo complessivo: circa 200 euro;

  • Viaggiatore oculato, viaggiatore moderatamente esigente: spostamenti in treno ad alta velocità e treni locali; costo con abbonamento JRP con validità di due settimane: circa 350 euro;

 

Biglietti plurigiornalieri

Rete JR

Plurigiornalieri JRP (di durata di 7, 14 e 21 giorni, estensione nazionale)

 

Rete Kintetsu

Plurigiornalieri Kintetsu (per viaggi tra Osaka, Kyoto, Nara, Yoshino, Nagoya, Ise; validità di 1, 2 e 5 giorni)

 

proposte da ボヤジン | Voyagin (Tokyo, Giappone)

 

 

Costo dei voli

 

Volare in Giappone: aeroporto di Tokyo Narita
Aeroporto internazionale di Narita, presso Tokyo

 

Costo dei voli tra Italia (Europa) e Giappone

Il costo di un volo di andata e ritorno tra Italia (o Europa) e Giappone varia in genere tra 500 e 800 euro.

 

Come raggiungere Osaka: Aeroporto internazionale del Kansai
Aeroporto internazionale del Kansai, presso Osaka

 

Costo dei voli tra Asia Orientale (Cina, Corea, Vietnam e Sudest Asiatico) e Giappone

Chi proviene da Cina, Vietnam, Corea e paesi nel Sudest Asiatico può trovare voli di andata e ritorno a 200 – 300 euro (solitamente i collegamenti con Osaka sono i più economici, da valutare anche voli per Tokyo Ibaraki, Tokyo Haneda, Nagoya, Hiroshima).

 

Idee regalo in Giappone: dolci, un pensierino poco costoso
Idee regalo per i più golosi

 

Costo totale del viaggio

Tenendo conto dei costi giornalieri valutiamo il costo totale del viaggio come di seguito:

 

  • Viaggiatore parsimonioso

    • Volo: 500 euro

    • Vitto, alloggio, spostamenti urbani: 700 – 840 euro

    • Trasferimenti tra località: 200 euro

    • Spese accessorie (regalini, svago e varie): 150-200 euro

    • Totale: 1.550 – 1.750 euro

 

  • Viaggiatore oculato

    • Volo: 500 euro

    • Vitto, alloggio, spostamenti urbani (incluso un pernottamento in un ryokan non troppo caro, una o due visite guidate di gruppo): 1.300 – 1.600 euro (1.150 – 1.400 euro se si viaggia in coppia)

    • Trasferimenti tra località: 350 euro

    • Spese accessorie (regalini, svago e varie): 150-250 euro

    • Totale: 2.300 – 2.700 euro (2.150 – 2.500 euro a persona, se si viaggia in coppia)

 

  • Viaggiatore moderatamente esigente

    • Volo: 700 euro

    • Vitto, alloggio, spostamenti urbani (incluso un pernottamento in un ryokan di alto livello, due o tre visite guidate): 2.100 euro (1.700 euro se si viaggia in coppia)

    • Trasferimenti tra località: 350 euro

    • Spese accessorie (regalini, svago e varie): 250 euro

    • Totale: almeno 3.400 euro (3.000 euro a persona, se si viaggia in coppia)

 

Visitare Kyoto in autunno: il giardino del Tofuku-Ji
Cosa vedere a Kyoto: il giardino del Tofuku-Ji
Kyoto, Tofuku-Ji

 

Consigli per risparmiare

 

Voli multitratta e acquisto di un abbonamento settimanale

Se trovate un volo multitratta con ingresso in Giappone presso Tokyo e ripartenza da Osaka, potete evitare di acquistare un abbonamento JR di due settimane, ripiegando su quello settimanale. Per fare ciò occorre tuttavia anticipare la visita a Hiroshima e lasciare per ultima la visita a Kyoto (e alle altre località del Kansai: Nara, Osaka, Koyasan).

 

Dove alloggiare

L'itinerario preso in considerazione è piuttosto intenso. Vi consigliamo di prediligere soluzioni pratiche, utili a minimizzare le difficoltà negli spostamenti.

Una buona scelta è quella di alloggiare in zone facili da raggiungere e ben collegate:

  • a Tokyo conviene alloggiare ad Asakusa, presso la Stazione di Tokyo oppure ad Akasaka

  • a Kyoto conviene alloggiare a Shimogyo (vicino alla stazione) o a Higashiyama (presso la stazione di Sanjo)

Alloggiare in queste località offre il miglior compromesso tra comodità dell'ubicazione e contenimento dei costi.

 

Alta cucina e soggiorno presso una locanda tradizionale

Chi vuole fare esperienza della migliore cucina giapponese e pernottare presso un ryokan senza dover affrontare spese eccessive può farlo pur di scegliere con cura la località. In genere evitare Kyoto e Tokyo si traduce in risparmi considerevoli.

A Kanazawa, una città che nulla ha da invidiare a Kyoto quanto a fedeltà alle istanze della cultura tradizionale, un pernottamento in un ryokan con trattamento di mezza pensione può costare molto meno che a Kyoto (con un risparmio anche superiore al 30%).

 

Maggiori informazioni nelle seguenti pagine:

Dove alloggiare a Tokyo

Dove alloggiare a Kyoto

 

Articoli di riferimento

Due settimane in Giappone: itinerario da Tokyo a Miyajima

 

 

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active