L'Arcipelago di Nam Du è un gruppo di 21 isole nel Golfo del Siam, a circa 65 km da Rach Gia, il capoluogo della provincia di Kien Giang.

Fitte coperture vegetali, coste frastagliate, piccole insenature, minuscoli villaggi di pescatori con case più o meno di fortuna fanno di Nam Du un paesaggio pittoresco e affascinante.

Fino a poco tempo fa inaccessibili agli stranieri e sconosciute a gran parte degli stessi turisti vietnamiti, le Isole Nam Du vedono un crescente interesse da parte del viaggiatore che vuole uscire dai sentieri battuti per immergersi in una realtà non ancora allineata ai canoni del turismo internazionale.

Viaggiare nelle Isole Nam Du richiede ancora un certo spirito di adattamento e la disponibilità ad accettare disagi, scomodità e servizi decisamente non all'altezza di quanto il paese offre altrove. Esistono numerose ragioni per cui ancora per parecchio tempo queste magnifiche isole non entreranno nei programmi di viaggio di molti.

 

 

Viaggio nelle Isole Nam Du: Hon Lon, Hon Dau, Hon Mau
Isole Nam Du

 

Migliore periodo per la visita a Nam Du

L'arco di tempo che va da dicembre ad aprile, la stagione secca, è considerato il periodo migliore per visitare le Isole Nam Du.

Da valutare anche la visita nei mesi di maggio e giugno, quando le precipitazioni sono frequenti ma di breve durata.

Sconsigliato il viaggio nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre, nei quali peraltro le condizioni del mare portano a frequenti cancellazioni delle corse delle navi.

E' bene visitare le Isole Nam Du nei giorni feriali. Durante il finesettimana l'affluenza di turisti locali è massiccio.

 

Arcipelago di Nam Du: Isola di Hon Mau
Isola di Hon Mau, tappa fissa delle escursioni in barca

 

Dove andare, cosa vedere e cosa fare nelle Isole Nam Du

Nell'arcipelago si trovano numerose isole, alcune poco più grandi di uno scoglio e disabitate. Nonostante l'avvento del turismo, la vita di gran parte degli abitanti ruota ancora attorno alla pesca.

L'isola principale, Hon Lon, è la principale porta di accesso all'arcipelago e il punto di riferimento di qualsiasi itinerario.

 

Soggiorno a Hon Lon

Il villaggio di Bai Tret (noto anche col nome di Cu Tron) si trova sulla costa orientale di Hon Lon. E' il principale centro abitato dell'isola e il luogo dove approdano le navi provenienti da Rach Gia. Gran parte delle strutture ricettive di Nam Du si trova a Bai Tret e dintorni.

Bai Tret è un punto di appoggio essenziale per la visita all'isola ma non è un luogo di grande fascino. Non è possibile fare molto nel villaggio, a parte visitare il piccolo tempio Mieu Ba Chua Xu e osservare la vita dei pescatori locali.

 

Cosa vedere nelle Isole Nam Du: il villaggio di Bai Tret
Villaggio di Bai Tret

 

Noleggiando una moto (al costo di 150.000 dong al giorno) è possibile raggiungere i luoghi per cui vale la pena arrivare fin qui. La strada litoranea è in condizioni discrete ma occorre guidare con attenzione.

Muovendosi in senso orario da Bai Tret si incontrano piccoli alberghi affacciati sul mare. Qui il litorale presenta piccole spiagge di ciottoli, pittoresche ma non sempre ben pulite.

Superato il capo meridionale, si prosegue lungo la costa occidentale, la parte indubbiamente più interessante dell'isola. Dopo alcune curve si viene folgorati dalla vista di Bai Cay Men, indubbiamente una delle baie più belle del Vietnam.

 

Viaggio nelle Isole Nam Du: Hon Lon
Isola di Hon Lon, Bai Cay Men

 

L'incantevole baia stupisce con la vastissima gamma di tonalità di verde, dai fondali alle schiere di palme fino al fitto e ubertoso manto della giungla circostante.

Presso la spiaggia c'è un ristorante improvvisato, una casupola dove fare una doccia, gazebo sotto cui piantare una tenda e poco altro. Il carattere rustico dell'intero contesto aggiunge fascino a un luogo di per sé magnifico.

Lasciata Bai Cay Men si giunge nel villaggio di pescatori di Bai Ngu. La veduta migliore si ottiene dal luogo dove sorge un tempio dedicato alle balene, sacre ai pescatori locali.

Entrando nel villaggio si svela un mondo sorprendente, dove la vita procede secondo modi e tempi che sono ormai impensabili per molti. Ai lati della stretta via è un susseguirsi di costruzioni apparentemente senza ordine e malandate, abitazioni-negozio, dove si vende di tutto e non esiste distinzione tra spazio pubblico e privato. Inoltrandosi pare a volte di entrare in casa di qualcuno. L'atmosfera è vitale.

 

Cosa vedere nelle Isole Nam Du: il villaggio di Bai Ngu
Villaggio di Bai Ngu

 

Riprendendo la strada principale si deve affrontare una salita molto ripida. In prossimità della cima si nota sulla sinistra un viottolo. La strada precipita fino alla placida spiaggia di Dat Do. La baia è ampia, la sabbia fine, i colori dei fondali delicati.

 

Cosa vedere a Nam Du: Hon Lon, Dat Do
Hon Lon, località di Dat Do

 

Tornati sulla strada principale si incontra dopo poco sulla sinistra la strada che conduce al faro. Non è possibile arrivare fino alla sommità poiché è zona militare. Lungo la strada è comunque possibile ammirare il paesaggio, particolarmente bello al crepuscolo.

 

Isole minori

Vengono offerte escursioni in barca di mezza giornata o di una giornata intera. Le escursioni conducono alla scoperta di isole minori e includono attività quali pesca, osservazione dei fondali, immersioni e momenti di svago.

 

Isole da vedere a Nam Du: Hon Dau
L'arcipelago visto dall'Isola di Hon Dau

 

Isole abitate solitamente incluse nelle escursioni da Hon Lon sono Hon Ngang, Hon Mau e Hon Trung. A Hon Mau merita una visita la spiaggia di Bai Chuong.

I giri in barca spesso includono brevi fermate in piccole isole disabitate.

 

Viaggio nelle Isole Nam Du: Hon Mau
Isola di Hon Mau

 

Come raggiungere le Isole Nam Du

Navi veloci di diverse compagnie collegano le Isole Nam Du a Rach Gia, capoluogo della provincia di Kien Giang. Dallo stesso porto partono anche le navi per Phu Quoc.

Consigliamo di procedere alle prenotazioni in anticipo se intendete visitare le isole nei finesettimana e in alta stagione.

 

Da Rach Gia a Nam Du

Alcune navi compiono il viaggio diretto tra Rach Gia e Hon Lon (la maggiore delle isole Nam Du). Altre fermano a Hon Tre e Hon Son (nota anche col nome di Lai Son).

Il viaggio richiede 2 o 2 ore e mezza e costa 210.000 dong. La frequenza delle corse dipende dal periodo stagionale ma è garantita almeno una partenza al giorno. In alta stagione vengono effettuate molte corse.

In caso di cattive condizioni del mare i collegamenti vengono sospesi.

 

Come raggiungere Rach Gia

Da Città di Ho Chi Minh e da numerose altre città nel Vietnam meridionale (Can Tho, Ha Tien e altre) è possibile raggiungere Rach Gia in autobus in modo facile ed economico. Le corse sono molto frequenti.

Il viaggio in autobus da Città di Ho Chi Minh a Rach Gia ha inizio presso la Stazione di Mien Tay, richiede 6-7 ore e ha un costo di 170.000-200.000 dong. Le corse notturne sono numerose. E' quindi possibile viaggiare di notte e raggiungere il porto nelle prime ore del mattino, in tempo per prendere una nave per Nam Du.

 

Raggiungere Nam Du

Confronto delle soluzioni di viaggio  | Orari  |  Prenotazioni

Raggiungere Rach Gia

Da Città di Ho Chi Minh (in autobus, in aereo)

Da Can Tho (in autobus)

Da Ha Tien (in autobus)

 

Da Rach Gia alle Isole Nam Du

Da Rach Gia a Hon Lon e Lai Son (in nave)

 

proposte da Bao Lâu | Bao Lau (Singapore)

 

Da sapere prima di viaggiare

Come accade per tutte le località fuori dei circuiti turistici, occorre preparare la visita con maggiore attenzione.

 

Servizi

Nelle isole non sono presenti bancomat né uffici di cambio. La connessione alla rete è instabile e la disponibilità di elettricità incostante e soggetta a restrizioni.

 

Costi

Come succede quasi sempre per le isole in Vietnam, a Nam Du ci si devono attendere costi superiori per il vitto e l'alloggio (indicativamente il 30-50% più alti che nella terraferma).

Soggiornare in un affittacamere (nha nghi) ha un costo di 350.000-500.000 dong per una camera doppia spartana, che altrove in Vietnam non verrebbe neppure proposta.

Non esistono strutture ricettive di fascia media o alta. Nessuno degli alberghi dell'isola è all'altezza del tipico albergo di fascia media che si trova nelle principali destinazioni turistiche del Vietnam. Le condizioni di alloggio sono in verità spartane e spesso piuttosto deludenti.

Un pasto completo ha un costo compreso tra i 50.000 e i 150.000 dong.

Noleggiare una moto costa sui 150.000 dong. Un giro in barca con un'escursione di gruppo costa tra attorno ai 200.000 dong per itinerari di mezza giornata e 300.000 dong per itinerari di un giorno intero. Il costo, abbastanza ragionevole, comprende un pasto semplice.

 

Inquinamento

Come purtroppo accade altrove in Vietnam, le coste sono interessate da un crescente inquinamento, nella forma di diffusa immondizia, solitamente plastica e materiale legato all'attività della pesca.

Questo è uno degli aspetti che più frenano lo sviluppo turistico di queste isole. Vedere spazzatura di ogni genere in luoghi che sarebbero altrimenti paradisiaci desta emozioni molto negative.

 

Quanti giorni stare a Nam Du

Consigliamo di mettere in conto almeno due giorni per la visita alle Isole Nam Du. Un giorno può essere dedicato a un giro in moto e ai bagni di mare a Hon Lon mentre un giorno può essere impiegato per un'escursione nelle isole minori.

Se si vuole visitare anche Hon Son, conviene aggiungere un giorno ulteriore. Hon Son non offre molto, a parte il piacere di rilassarsi in un luogo che pare essere tagliato fuori da tutto.

 

Cosa vedere nell'Arcipelago di Nam Du: l'Isola di Hon Son
Arcipelago di Nam Du, Isola di Hon Son (Lai Son)

 

Considerata la scarsa qualità degli alloggi, è difficile immaginare che qualcuno attualmente vorrà trattenersi in queste isole per più di 2 o 3 giorni.

La vicinanza a Rach Gia e quindi a Phu Quoc le rende tappa ideale di un itinerario nel Vietnam meridionale.

 

Dove alloggiare a Nam Du

Alloggiare a Bai Tret è la scelta più pratica per chi si ferma nell'isola per pochi giorni. La vicinanza al porto e ai ristoranti e negozi del paese è certamente una comodità da non sottovalutare.

Gli svantaggi sono ovviamente portati dal traffico, dalla rumorosità e dal contesto, non accattivante e angusto.

Non ci sentiamo di consigliare alcun albergo. La qualità delle sistemazioni è scarsa e, trattandosi di strutture improvvisate, qualunque indicazione data ora diventerebbe obsoleta nel giro di poco tempo.

Per scegliere l'albergo occorre girarne un po', vedere coi propri occhi di che si tratta, assicurarsi (prendendo nota) del prezzo del soggiorno, del noleggio della moto e del costo dell'escursione nelle isole minori.

I novelli albergatori sono persone del luogo senza esperienza. Molti sono gentili e accettano con entusiasmo la sfida di accogliere gli sparuti visitatori stranieri ma per comunicare con loro dovrete rispolverare il vostro vietnamita e i loro modi sono, prudentemente definiti, rustici.

Tutto ciò pone problemi, che per alcuni possono essere invece piacevoli diversivi in un modo di viaggiare più avventuroso. Di contro, tutti, dagli abitanti ai turisti locali, cercheranno di aiutarvi e spesso vi offriranno da bere o di partecipare agli immancabili karaoke (scatenati fino alle undici almeno).

 

Viaggio in Vietnam: da sud a nord in 10, 14 e 20 giorni (luoghi da visitare, cosa vedere, cosa fare, come raggiungere il paese, come muoversi, dove alloggiare, dove e cosa mangiare, come superare da soli le difficoltà più comuni, come risparmiare tempo e denaro

 

Booking.com

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive