Viaggio in Vietnam: visita a Hanoi
Hanoi, la città dei miti e simboli nazionali

 

Viaggiare in Vietnam: il piacere di esplorare località ancora poco interessate dal turismo come le Isole Nam Du
In Vietnam si trovano ancora isole e litorali pressoché intatti

 

 
 

In questa pagina diamo consigli utili ad affrontare un viaggio in Vietnam. L'articolo è frutto della nostra esperienza, maturata in più di 10 viaggi compiuti in ogni stagione nell'arco di più di 10 anni.

Alcuni viaggi sono durati mesi, il che ci ha consentito di uscire dai sentieri turistici e imparare a conoscere il paese in maniera meno superficiale di quanto si potrebbe fare durante una breve permanenza.

Al contempo avendo avuto a volte anche l'esigenza di risparmiare tempo e denaro, siamo in grado di comprendere il punto di vista di chi viaggia per brevi periodi e con limiti nella disponibilità di spesa.

 

Organizzare un viaggio in Vietnam è piuttosto semplice, anche per chi non ha mai messo piede fuori dall'Europa.

Ci sono alcuni aspetti in cui riporre particolare cura per un'efficiente organizzazione del viaggio. 

 

Viaggio nel Vietnam settentrionale: le montagne nella Provincia di Lao Cai
Nel Vietnam settentrionale le forme severe delle imponenti montagne sono spesso addolcite, quasi rese liquide e cangianti dall'instancabile lavoro di cesello della coltivazione del riso
Perché visitare il Vietnam: la bellezza delle risaie
Spartiti della sinfonia del riso

 

Chi è al primo viaggio in Vietnam troverà utile anche la lettura del seguente articolo:

  • Viaggio in Vietnam: itinerario culturale classico (percorso di 14 -15 giorni adatto a ogni periodo dell'anno: visite a Città di Ho Chi Minh, nel Delta del Mekong, a Hoi An, Hue, Hanoi, Sa Pa e nella Baia di Ha Long; descrizione del viaggio giorno per giorno; programmi alternativi)

 

Indice

 

Viaggio in Vietnam: la bellezza delle montagne del Tonchino
Parco Nazionale di Hoang Lien, montagne del rango delle Alpi ammantate da una foresta impenetrabile

 

Perché viaggiare in Vietnam

Prima di tutto occorre comprendere cosa ci si può attendere da un viaggio in Vietnam. 

Viaggiare in Vietnam offre una combinazione unica di aspetti positivi:

  • 1) la scoperta di antiche culture, tra le più complesse e variegate della sinosfera, dalla forte identità, ricche di carattere ed elementi propri distintivi;

  • 2) il piacere di conoscere un popolo cordiale, generoso ma al contempo tenace e dal forte spirito di comunità;

  • 3) la possibilità di fare vacanze al mare in contesti per ogni gusto, dal villaggio di pescatori in cui nessuno ha mai visto un forestiero al complesso turistico esclusivo dal servizio impeccabile;

  • 4) la grande varietà e bellezza dei paesaggi naturali e culturali;

  • 5) una cucina salutare e variegata;

  • 6) i costi molto contenuti, spesso sbalorditivi se rapportati alla qualità offerta;

  • 7) la sicurezza, tale da rendere il paese una meta facile anche per chi viaggia da solo.

 

Viaggio in Vietnam: mare nella provincia di Ninh Thuan
Litorale nella provincia di Ninh Thuan

 

Quando viaggiare in Vietnam: periodi migliori, clima

Data la variabilità del clima da zona a zona, non esiste un periodo ideale per viaggiare in ogni area del paese. 

In generale, vi consigliamo di viaggiare tra febbraio e aprile, quando si verificano le migliori condizioni climatiche nella maggioranza delle principali destinazioni turistiche del paese. 

In questo periodo si incontrano buone condizioni:

  • 1) temperature miti (non troppo elevate nel sud e nel centro e non troppo basse nel Tonchino);

  • 2) piogge infrequenti (e di breve durata);

  • 3) mare calmo nella Baia di Ha Long.

Altri periodi sono meno indicati in almeno una delle quattro macrozone (nord, nord montuoso, centro, sud) in cui si è soliti dividere il paese per descriverne il clima. 

Difficile viaggiare a maggio, quando il caldo si fa opprimente, soprattutto al sud. 

 

Viaggio in Vietnam in inverno: Dak Lak
Provincia di Dak Lak, Altopiani Centrali

 

Quando andare in Vietnam per vedere le risaie

Le risaie a terrazza, straordinario esempio di paesaggio culturale che esprime perfetta armonia tra uomo e natura, possono essere ammirate soprattutto nel nord del Vietnam.

Celebre la località di Mu Cang Chai ma anche vicino a città più turistiche come Sa Pa e Ha Giang si avrà l'imbarazzo della scelta su quale valle inoltrarsi.

Le risaie offrono sempre vedute eccezionali ma i periodi migliori sono i seguenti:

  • Fine maggio: quando le risaie sono allagate e ha luogo la semina, un vero rito;

  • Agosto: quando le piante sono rigogliose e le tonalità di verde sono intensissime, vivificate dalle frequenti piogge;

  • Metà settembre e inizio di ottobre: quando le piante virano all'oro e comincia il raccolto.

 

Viaggio in Vietnam: risaie nella provincia di Lao Cai
Risaie in diverse fasi di lavorazione, tra Sa Pa e Y Ty

 

Ao Dai: l'abito tradizionale del Vietnam
Esemplare di Ao Dai (abito tradizionale del Vietnam); il motivo decorativo raffigura la Muong Hoang Yen, pianta ornamentale del genere Cassia, molto diffusa in Vietnam; lo Hoa Muong Hoang Yen è il fiore nazionale della Tailandia, dove è noto col nome di Ratchaphruek. Le magnifiche fioriture possono essere ammirate in Vietnam tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate

 

Informazioni più dettagliate nel seguente articolo:

 

Viaggiare in Vietnam durante il Tet

A gennaio o febbraio cade il Tet, il Capodanno lunisolare vietnamita, la festività più sentita nel paese. Viaggiare in Vietnam in questo periodo offre l'occasione di entrare in contatto con molti aspetti della cultura del popolo vietnamita, esperienza questa di grande interesse.

 

Quando viaggiare in Vietnam: il periodo del Tet
Il Tet fa coincidere il nuovo anno con l'inizio della primavera secondo un tema cosmologico ricorrente in molte civiltà fondato sulla visione ciclica del tempo. La fioritura della magnifica Hoa Mai, la prima visita alla pagoda, i riti del Culto degli Antenati

 

L'esodo pone una pressione enorme sul sistema dei trasporti del paese. 

Organizzare un viaggio nel periodo del Tet richiede una preparazione adeguata e particolare attenzione se si vogliono evitare disagi e inconvenienti.

 

Approfondimenti:

 

Viaggiare in Vietnam in agosto: pro e contro

Molti non hanno scelta e possono viaggiare solo in agosto. Sebbene non sia un periodo ideale per un viaggio in Vietnam, agosto non è il mese più caldo né quello in cui piove di più.

Si può viaggiare ovunque in agosto ma è bene essere pronti a subire piccoli disagi legati alle piogge, in genere brevi e frequenti.

  

Destinazioni in Vietnam: la Provincia di Ninh Thuan
Provincia di Ninh Thuan

 

Approfondimenti:

 

Viaggio in Vietnam di due settimane: tappa a Nha Trang
Provincia di Khanh Hoa, vicino a Nha Trang

 

Periodi migliori per visitare le località balneari 

Quelli indicati di seguito sono i periodi migliori per visitare le principali località balneari del paese. (piogge non frequenti, temperature gradevoli, mare non troppo agitato):

  • Hoi An, Da Nang: da marzo ad agosto;

  • Qui Nhon, Nha Trang: da marzo a settembre;

  • Isola di Phu Quoc, Isole Nam DuMui Ne: da novembre ad aprile;

  • Isole Con Dao: per le attività in mare, tra marzo e luglio. Per vedere la deposizione delle uova delle tartarughe, tra maggio e ottobre; per assistere alla loro schiusa, tra luglio e novembre.

 

Isola di Phu Quoc, una delle più belle località dove fare vacanza al mare in Vietnam
Isola di Phu Quoc

 

Soleggiamento e precipitazioni in Vietnam a luglio, agosto e settembre: medie mensili
Soleggiamento e precipitazioni ad agosto (in alto), luglio (in basso a sinistra) e settembre (in basso a destra); valori medi in località tra sud e nord (da sinistra a destra). Dati ricavati dalle serie statistiche relative al decennio 2009-2018 pubblicate dall'Ufficio Generale di Statistica del Vietnam
Dove andare al mare in Vietnam: precipitazioni mese per mese in tre località (Da Nang, Qui Nhon, Nha Trang, Vung Tau)
Precipitazioni medie mensili a Vung Tau (Vietnam meridionale), Nha Trang (Vietnam centro-meridionale) e Da Nang (Vietnam centrale). Le condizioni climatiche e meteorologiche di Vung Tau sono abbastanza rappresentative di quelle di Città di Ho Chi Minh e dell'Arcipelago di Con Dao

 

Mare in Vietnam: tappa a Mui Ne
Mui Ne (Phan Thiet), località a circa 5 ore di viaggio da Città di Ho Chi Minh, da visitare possibilmente in inverno

 

Da sapere prima della partenza

Prima di programmare un viaggio in Vietnam occorre prendere in considerazione alcune circostanze.

 

Visto

Attualmente è possibile viaggiare in Vietnam per 15 giorni senza necessità di visto di ingresso. Il giorno in cui si entra nel paese rientra nel computo.

L'esenzione dal visto è concessa a coloro che non siano stati nel paese nei 30 giorni precedenti. Il passaporto deve avere validità residua di 6 mesi.

Raccomandiamo di verificare sussistenza e condizioni del regime di esenzione dal visto prima di mettersi in viaggio consultando il sito viaggiaresicuri.it.

Per soggiorni di durata superiore è necessario richiedere un visto. Ne esistono a ingresso singolo o multiplo.

 

Sicurezza in Vietnam

Il paese è in generale sicuro, anche per le donne che viaggino da sole. E' frequente incontrare viaggiatrici solitarie, anche provenienti da paesi dove di solito si è restii a fare questo genere di esperienza.

Qualche mela marcia ovviamente esiste ma il crimine violento è raro.

Nelle zone turistiche il turista principiante potrebbe incorrere in piccole truffe; si tratta in genere di episodi di poco conto, facilmente evitabili con un minimo di buonsenso, come chiedere il prezzo di qualunque servizio in anticipo e, ancor meglio, annotarlo. 

 

Viaggi in famiglia, con i più piccoli e i più grandi

Chi viaggia con persone anziane o bambini piccoli deve esercitare particolare prudenza, soprattutto lontano dai maggiori centri abitati.

Essendo le temperature e l'umidità elevate, la percezione del caldo può farsi molto intensa. E' bene scegliere con cura il periodo in cui si viaggia, privilegiando l'inverno o gli inizi della primavera.

Per spostamenti lunghi vale la pena considerare il viaggio in aereo. Treno e autobus non offrono alternative molto comode.

Nelle principali destinazioni turistiche è piuttosto facile trovare alberghi in grado di rispondere alle esigenze di gruppi e famiglie numerose.

Da tempo nelle grandi città (Hanoi, Città di Ho Chi Minh, Da Nang) esistono ospedali ben attrezzati, spesso anche con personale dirigenziale proveniente dall'Europa (soprattutto Francia). E' bene informarsi in anticipo sulle strutture da contattare in caso di emergenza, anche consultando la propria assicurazione.

Camminare in Vietnam è faticoso, sia per le condizioni climatiche sia per lo stato delle strade e dei marciapiedi, spesso dissestati.

Il cibo è buono, ricco di verdure e ingredienti salutari, ma la cucina vietnamita propone spesso condimenti che possono non piacere a tutti (le salse sono spesso servite a parte). Molto comuni i sapori agrodolci e la combinazione di dolce e salato.

 

Viaggiare in Vietnam con gli animali

Viaggiare in Vietnam con gli animali; piante pericolose: la Lantana
Lantana (hoa ngu sac, "fiore dei cinque colori"); alcune parti della pianta, diffusa soprattutto lungo le coste centro-meridionali, sono molto tossiche e ingerirle è potenzialmente fatale per cani e gatti

Purtroppo non consigliabile viaggiare con gli amici animali. Al disagio di un viaggio in aereo, molto lungo e con scali, si sommerebbe l'ostilità di un ambiente caldo e umido in cui si trovano piante e animali potenzialmente pericolosi.

 

Igiene

Trovare alberghi e ristoranti dove vengono osservate buone norme di igiene è facile. Pochi spiccioli fanno spesso una grande differenza.

Il modo in cui vengono sistemate le posate a tavola è spesso la cartina di tornasole del livello di attenzione che un ristorante o un albergo ripone nella cura dell'igiene. Accade spesso che le posate vengano sommariamente ammucchiate in contenitori aperti, per giunta in maniera tale che per servirsene sia inevitabile toccare anche quelle che non si intende prendere.

Le strade e i luoghi pubblici sono spesso sporchi e trasandati. Alcuni considerano strade, boschi, spiagge, laghi, fiumi come nient'altro che discariche. E' una contraddizione inesplicabile per un paese in cui la cultura tradizionale enfatizza il rispetto del creato e deifica piante e animali (si pensi al culto delle balene).

 

Inquinamento

Quello dell'inquinamento è uno dei problemi maggiori del paese. Nelle grandi città la qualità dell'aria è spesso scadente. Fuori delle zone industriali, dove c'è da temere di peggio, si manifesta soprattutto in una cattiva gestione dei rifiuti. 

Accade sovente che anche i luoghi più belli siano deturpati da spazzatura di ogni genere. La noncuranza con cui vengono abbandonati i rifiuti lascia con un profondo senso di amarezza.

La cattiva abitudine di disfarsi di qualunque cosa dove capita può apparire come conseguenza del fatto che fino a poco tempo fa il cibo e altri beni erano conservati solo in materiali di origine naturale (come foglie di banano, cesti di vimini), che non cagionano danni se rilasciati liberamente nell'ambiente.

Il rapido e incontrollato passaggio all'uso della plastica sta provocando effetti disastrosi. La sensibilità verso il problema è crescente tra i giovani e tra chi inizia a pagare di persona il prezzo di questo stato di cose. Alcuni alberghi e villaggi turistici hanno del personale che ha per unica mansione quella di sgombrare le spiagge dalla spazzatura.

Ci sono segnali confortanti di cambiamento e la situazione attuale secondo noi non è tale da sconsigliare la visita a nessuna località (solo su Phu Quoc si potrebbero avere dubbi) ma bisogna essere pronti alla delusione, che è sempre dietro l'angolo. 

 

Costi di un viaggio in Vietnam

Viaggiare in Vietnam è poco costoso. Se si viaggia con vincoli di spesa stringenti, le voci di costo che più pesano sul bilancio totale sono quelle relative alle escursioni e agli spostamenti interni. 

A chi vuole limitare la spesa al minimo consigliamo di prenotare gli spostamenti in aereo in anticipo ed evitare i mesi in alta stagione (per lo più dicembre, gennaio, agosto).

Escursioni e itinerari organizzati possono farsi costosi, specialmente se si opta per soluzioni in gruppi privati e di alta qualità. Il rapporto qualità-prezzo è comunque in genere eccellente.

Di seguito riportiamo stime di massima del costo medio complessivo di un viaggio in Vietnam per chi non ha pressanti esigenze di contenimento della spesa né vuole concedersi lussi:

  • Viaggio di 1 settimana: 1.200-1.500 euro a persona;

  • Viaggio di 2 settimane: 1.700-2.100 euro a persona;

  • Viaggio di 3 settimane: 2.300-2.700 euro a persona.

Valutazioni accurate per le singole voci di spesa con stime dei costi giornalieri e complessivi in base a tre stili di viaggio sono riportate nell'articolo seguente:

 

Escursioni in Vietnam da organizzare con un'agenzia: ascesa del Fansipan
Monte Fansipan (Phan Xi Pang)

 

Quando ricorrere al supporto di un'agenzia

Chi vuole essere dispensato da ogni sfida, scomodità, inconveniente e sforzo organizzativo può semplicemente affidarsi a una buona agenzia di viaggi. Ce ne sono di affidabili in grado di offrire vacanze piene di comodità.

Se non si esce dall'ambito degli itinerari tradizionali, viaggiare da soli è possibile e col passare del tempo sempre più facile.

Se si viaggia per poco tempo e si vuole sfruttare al massimo il tempo a disposizione vale la pena valutare di avvalersi del supporto di un'agenzia per le seguenti escursioni:

  • Escursione nel Delta del Mekong: solitamente da Città di Ho Chi Minh, con eventuale prolungamento fino alla Cambogia;

  • Visite ai parchi nazionali: Bach Ma, Phong Nha, Cat Tien, Cuc Phuong;

  • Brevi itinerari nelle montagne del Tonchino: tipicamente tra Sa Pa, Ha Giang e Ba Be.

 

Viaggio in Vietnam organizzato con un'agenzia: ascesa al Fansipan
Monte Fansipan, la montagna più alta dell'Indocina; l'ascesa, perigliosa, può essere compiuta solo nell'ambito di un'escursione guidata

 

Organizzazione autonoma del viaggio

Di seguito diamo informazioni e consigli utili a chi intende organizzare il proprio viaggio in Vietnam in completa autonomia (fai da te).

 

Volare in Vietnam

Chi proviene dall'Italia può raggiungere il Vietnam tramite voli con uno scalo. La durata del viaggio è in genere di 16-21 ore.

L'ingresso in Vietnam via aerea avviene generalmente attraverso l'Aeroporto internazionale di Tan Son Nhat (SGN), presso Città di Ho Chi Minh. Sono sempre più numerosi i voli intercontinentali e internazionali per Hanoi, la capitale del paese. 

Un volo di andata e ritorno tra l'Italia e Città di Ho Chi Minh o Hanoi a un costo di 500-600 euro va considerato un affare da non lasciarsi sfuggire. Più spesso si trovano voli con uno scalo tra Italia e Vietnam a tariffe comprese tra 600 e 900 euro (classe turistica).

Molto comune fare scalo a Bangkok o Singapore. Spesso conviene fare scalo a Pechino o Shanghai.

Raggiungere il Vietnam via terra può essere una parte affascinante di un lungo viaggio in Indocina.

 

Approfondimenti:

  • Voli per il Vietnam (consigli per la ricerca dei voli intercontinentali, regionali e interni)

 

Come raggiungere il Vietnam in aereo: l'Aeroporto internazionale di Tan Son Nhat
Aeroporto di Tan Son Nhat

 

 

Dagli aeroporti alle città (con mezzi pubblici e privati; tempi di percorrenza e costi):

 

Raggiungere il Vietnam via terra

Il Vietnam confina con Cina, Cambogia e Lao (Laos). Può essere raggiunto via terra da tutti e tre i paesi facilmente ma si tratta di viaggi lunghi, adatti a persone dinamiche.

Molto comune e piuttosto rapido è il viaggio in autobus tra Phnom Penh (capitale della Cambogia) e Città di Ho Chi Minh (Vietnam). Tipicamente, questo percorso è parte di un itinerario che combina la visita ad Angkor a un viaggio in Vietnam. Consigliato anche il viaggio in nave lungo il Mekong.

 

Come viaggiare tra Cambogia e Vietnam: il passaggio di frontiera a Bavet Moc Bai
Dogana cambogiana presso il confine tra Bavet (Cambogia) e Moc Bai (Vietnam); vi si passa durante il viaggio in autobus tra Phnom Penh e Città di Ho Chi Minh (durata: 7-8 ore)

 

Come raggiungere il Vietnam via terra: dalla Cina attraverso il Passo dell'Amicizia
Confine tra Cina e Vietnam presso il Passo dell'Amicizia (友谊关口岸); è la via solitamente usata da chi vuole raggiungere la capitale del Vietnam dalle province sudorientali della Terra di Mezzo. L'itinerario permette di attraversare interessanti paesaggi montuosi. Il viaggio in autobus tra Nanning (capoluogo della Regione autonoma del GuangXi Zhuang) e Hanoi dura 8-10 ore

 

Spostamenti interni

L'aereo offre la soluzione più rapida e conveniente per spostamenti su distanze superiori ai 500 km. Il treno offre una valida e affascinante alternativa, soprattutto per viaggi notturni.

L'autobus permette di risparmiare al massimo, soprattutto se si acquistano biglietti aperti lungo la direttrice Città di Ho Chi Minh-Hanoi.

Il taxi può essere adoperato anche su distanze non brevi.

 

Come viaggiare in Vietnam: in treno; Stazione di Hue
Stazione ferroviaria di Hue

 

Viaggiare in treno in Vietnam

Nella maggioranza dei casi è necessario prenotare i treni in anticipo soltanto in corrispondenza dei periodi festivi.

Particolarmente consigliato prenotare con largo anticipo se si intende viaggiare nel periodo del Tet (il capodanno vietnamita) che cade tra metà gennaio e metà febbraio.

 

Come viaggiare in Vietnam: spostamenti in treno; tempi di percorrenza e costi
Prospetto dei tempi di percorrenza e dei costi dei collegamenti in treno tra le maggiori località del Vietnam

 

Approfondimenti:

 

Viaggiare in autobus in Vietnam

Viaggiare in corriera è la soluzione più economica per muoversi in Vietnam. Si tratta comunque di una soluzione che consigliamo solo ai giovani e a persone molto dinamiche.

 

Autobus extraurbani

Sebbene gli autobus siano piuttosto comodi e abbiano poltrone in cui è possibile distendersi e sonnecchiare, viaggi di più di 15 ore (come quelli tra Città di Ho Chi Minh e Nha Trang, tra questa città e Hoi An e tra Hue e Hanoi) sono comunque pesanti.

Molto comoda la possibilità di acquistare biglietti aperti che permettono di viaggiare tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi includendo numerose tappe. Il costo di tali biglietti ammonta a circa 60 euro.

Trovare informazioni sugli orari degli autobus extraurbani è piuttosto semplice. 

 

Viaggiare in autobus in Vietnam: un autobus notturno
Autobus notturno

 

Autobus urbani

Muoversi in autobus a Hanoi e Città di Ho Chi Minh è molto economico e relativamente semplice. Questa soluzione è tuttavia poco pratica per chi si trattiene in queste città per pochissimi giorni.

 

Come muoversi in Vietnam in città: uso degli autobus urbani
Città di Ho Chi Minh, terminale degli autobus urbani di Pham Ngu Lao, capolinea di molte linee utili per il turista. Dai dintorni partono corriere per Vung Tau

 

Approfondimenti:

 

Muoversi in taxi in Vietnam

Il taxi offre la soluzione più comoda e flessibile per muoversi all'interno dei centri abitati e per spostamenti nei dintorni. Usare il taxi in Vietnam è facile, comodo ed economico. Se si usa buonsenso è difficile incorrere in malintesi o raggiri.

In alcune città, come Hanoi o Hoi An, si possono compiere interessanti itinerari di visita a piedi ma in altre località, come Hue, l'uso del taxi (o mototaxi) diviene praticamente obbligato.

 

Mausoleo di Minh Mang a Hue; un itinerario di visita alle tombe imperiali richiede l'uso di auto o moto
Hue, Mausoleo dell'imperatore Minh Mang; la visita a questa e alle altre tombe imperiali richiede l'uso di mezzi privati

 

Per piccoli gruppi (3-7 persone) il taxi diviene un'opzione conveniente anche per trasferimenti su distanze non brevi (entro i 100-150 chilometri).

Tipico è l'uso del taxi per spostamenti tra Hue e Hoi An o per itinerari nei dintorni di Città di Ho Chi Minh, Nha Trang e Hanoi.

Il costo di una corsa in taxi varia con la distanza, la durata e la categoria del mezzo. Per avere un'idea indicativa (ciò che consente di evitare possibili truffe), occorre considerare che la tariffa non deve mai superare i 18.000 dong a chilometro (circa 75 centesimi di euro).

 

Muoversi in taxi in Vietnam

Spostamenti più comuni

Tratta (sola andata) Costo indicativo (in euro)  |  Distanza approssimativa (in km)
Città di Ho Chi Minh - Delta del Mekong (My Tho, Ben Tre, Can Tho) 40 - 70  |  75 - 175
Città di Ho Chi Minh - Mui Ne (Phan Thiet) 50 - 80  |  230
Phu Quoc - giro dell'isola (Ganh Dau, Parco Nazionale di Phu Quoc, An Thoi, Duong Dong) 40 - 60  |  130
Dintorni di Nha Trang (Doc Let, Hon Lon, Cam Ranh, Binh Tien) 35 - 60  |  60 - 150
Da Nang – Hoi An 10 - 15  |  30
Hoi An – Hue 50 - 60  |  120 - 140
Dintorni di Hue (percorso per la visita ai principali siti imperiali) 20 - 30  |  30 - 40
Hanoi – Sa Pa, Lao Cai (confine con la Cina sulla strada verso lo YunNan) 130 - 170  |  320 - 340

 

Come viaggiare in Vietnam: uso dei taxi
Toyota Innova, il monovolume a 7 posti più comunemente adibito a taxi in Vietnam

  

Noleggiare un auto con autista

In Vietnam al turista straniero non è consentito noleggiare autovetture. La soluzione migliore è ricorrere a un auto con autista. Il costo giornaliero del servizio è di 100-130 euro.

 

Approfondimenti:

  • Usare i taxi in Vietnam (informazioni e guida all'uso, costi per corse su breve e media distanza, precauzioni per evitare inconvenienti e raggiri)

 

Strade pericolose in Vietnam: Provincia di Ha Giang, Distretto di Quan Ba
Provincia di Ha Giang, strada tra Quan Ba e Yen Minh

 

Traghetto nel Fiume Co Chien
Delta del Mekong; i traghetti spesso offrono la soluzione di viaggio più rapida e suggestiva

 

Voli interni in Vietnam

I voli interni possono essere prenotati tramite i maggiori portali internazionali o sui siti delle compagnie aeree.

Le due maggiori compagnie sono Vietnam Airlines (compagnia di bandiera, a controllo pubblico) e VietJet. 

La prenotazione in loco non comporta aggravi di costo eccessivi rispetto alla prenotazione telematica ma è ovviamente consigliabile solo in bassa stagione.

 

Voli interni in Vietnam: l'Aeroporto di Tuy Hoa
Aeroporto di Tuy Hoa; servito da collegamenti quotidiani con Ha Noi e Città di Ho Chi Minh, è porta di accesso alla Provincia di Phu Yen

 

Viaggiare in moto

La moto offre indubbiamente il modo più affascinante e piacevole di muoversi in Vietnam. La moto dà la massima libertà negli spostamenti, permette spesso di arrivare dove altri mezzi non arrivano e corrisponde in pieno allo stile di viaggio degli abitanti del luogo.

Viaggiare in Vietnam in moto offre grandi vantaggi ma richiede certamente una preparazione adeguata, soprattutto per quanto riguarda i requisiti normativi, gli itinerari più sicuri e le precauzioni per ridurre i rischi.

E' consigliabile noleggiare le moto presso società di provata onestà e competenza. Meno consigliato l'acquisto e la successiva rivendita, praticabile solo per moto di scarso valore, e quindi spesso anche di dubbia affidabilità.

Muoversi in moto in Vietnam è molto pericoloso ed è assolutamente sconsigliato ai principianti

 

Come viaggiare nel Vietnam centro-settentrionale: in moto
Una strada tra Meo Vac e Yen Minh. Viaggiare in montagna è un'esperienza unica ma è fortemente consigliato muoversi solo nei periodi in cui si incontrano condizioni meteorologiche favorevoli

 

Approfondimenti:

 

Alloggiare in Vietnam: alberghi e altre sistemazioni

In Vietnam è facilissimo trovare alberghi e sistemazioni dall'ottimo rapporto qualità-prezzo. Quelle che seguono sono le tariffe di riferimento per le principali sistemazioni.

 

Dove alloggiare in Vietnam: albergo in stile tradizionale a Hoi An
Hoi An, un albergo nel centro storico

Quanto si spende per alloggiare in Vietnam; costi indicativi (a camera, a notte):

  • Ostelli: 4 – 10 euro;

  • Nha Nghi (affittacamere in stile locale): 7 - 12 euro;

  • Albergo di fascia economica: 10 - 15 euro;

  • Albergo di fascia media: 15 - 35 euro;

  • Albergo di fascia alta: a partire da 50 - 100 euro;

  • Crociera nella Baia di Ha Long di due giorni e una notte (per due persone): 250 – 400 euro.

 

Livello del servizio

La qualità delle sistemazioni è in genere molto alta, anche in alberghi di fascia media o economica. Il servizio è professionale e ispirato da una genuina cortesia.

Il Vietnam è un paese ideale in cui accedere a servizi di alta qualità a prezzi molto contenuti, spesso sorprendenti rispetto a quanto offerto.

Gran parte degli alberghi è collegata ai maggiori portali di prenotazione alberghiera.

Il massimo risparmio può essere trovato prenotando in loco presso le nha nghi (Nhà nghỉ), locande a gestione familiare.

 

Categorie specifiche:

 

Una locanda a conduzione familiare (nha nghi) nel Delta del Mekong
Una locanda a conduzione familiare nell'Isola di An Binh, nel cuore del Delta del Mekong

 

Escursioni più comuni

Seguono brevi indicazioni su come organizzare le escursioni più comuni. 

 

Baia di Ha Long

Una crociera nella Baia di Ha Long è per molti il momento culminante di un viaggio in Vietnam. L'organizzazione in solitaria è possibile solo per il viaggiatore avventuroso che abbia molto tempo.

Per organizzare una crociera nella Baia di Ha Long è consigliato contattare un'agenzia o rivolgersi ai maggiori siti di prenotazione alberghiera.

 

Escursioni in Vietnam: crociera nella Baia di Ha Long
Baia di Ha Long e Baia di Lan Ha

 

Per maggiori informazioni rimandiamo all'articolo dedicato:

 

Regione del Tonchino

Finché ci si limiti a Sa Pa e ai villaggi limitrofi, organizzare un viaggio nel nord montuoso del Tonchino non pone particolari problemi. Una volta giunti a Sa Pa si possono organizzare escursioni nei dintorni.

Il discorso cambia se si vuole combinare la visita a località relativamente lontane; in tal caso è bene affidarsi a un'agenzia competente.

Ricorrere a un'agenzia aiuta anche a organizzare trasferimenti diretti tra la Baia di Ha Long e le località del nord del Tonchino.

 

Delta del Mekong

Il Delta del Mekong è una regione molto vasta, a tratti assai impervia. Come accade per il Tonchino, finché ci si limita alle località turistiche non è difficile organizzare gli itinerari da soli.

 

Visita al Delta del Mekong: Can Tho
Can Tho, la maggiore città nel Delta del Mekong, nota per i mercati galleggianti

 

Mete consigliate nel Delta del Mekong: Sa Dec
Delta del Mekong, Sa Dec. Le tombe vicino alle case e in mezzo ai campi; vicino agli affetti e alla fonte della vita. Il Culto degli Antenati è elemento unificante centrale per il popolo vietnamita e contribuisce in maniera determinante a dare all'individuo un riferimento nello spazio (la Patria) e nel tempo (la famiglia e il popolo)

 

Arcipelago delle Isole Cham

Le Isole Cham possono essere visitate comodamente con una escursione in giornata da Hoi An. Per pernottamenti nell'arcipelago, cosa che aggiunge particolare fascino all'esperienza, è consigliabile rivolgersi a un'agenzia in loco.

  

Attività turistiche

In tutto il Vietnam:

  • ⇒ Visite guidate ed escursioni (servizi turistici in tutte le maggiori località del Vietnam; trasporti, attività, itinerari, soggiorni, biglietti di ingresso a musei e altri luoghi di interesse, connessione alla rete, carte turistiche, pacchetti scontati)

 

proposte da Klook | 客路

 

Viaggio di nozze in Vietnam

Se siete in viaggio di nozze potreste voler compiere un'esperienza fuori del comune. In molti casi non serve allontanarsi troppo dalle mete toccate dall'itinerario classico tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi.

Oltre alla scelta di una crociera con tutti gli agi nella Baia di Ha Long, vi consigliamo di valutare di soggiornare nella Baia di Ninh Van (presso Nha Trang), presso la Laguna Cau Hai (vicino a Hue) o a Con Son, la maggiore isola nell'Arcipelago di Con Dao.

 

Aspetti pratici

Di seguito diamo consigli utili a vivere un'esperienza di viaggio senza inconvenienti e difficoltà eccessive.

 

Denaro e pagamenti

In Vietnam, come nel resto dell’Asia Orientale (Cina, Corea, Giappone), si fa grande uso del contante.

In molti esercizi commerciali l’adozione di altri metodi di pagamento non è possibile o è molto sgradita.

Cambiare valuta in Vietnam è molto semplice nelle maggiori città. Fuori dei circuiti turistici abituali si incontrano difficoltà maggiori.

Consigliamo di avere con sé buone somme liquide.

 

Approfondimenti:

 

Come riconoscere le banconote in Vietnam
Banconote da 500.000 dong (colore verde acqua); da non confondere con le banconote da 20.000 dong (colore azzurro ceruleo)

 

Come comunicare: superare la barriera linguistica

In Vietnam si parla una lingua tonale che non ha nulla in comune con le lingue europee e con buona parte delle altre lingue dell'Asia Orientale.

Nel paese oggi si usa comunemente il chữ quốc ngữ, un alfabeto basato sulle lettere latine cui sono stati aggiunti segni diacritici per indicare i suoni e i toni propri della lingua vietnamita.

Leggere in maniera comprensibile il vietnamita risulta difficile. Concretamente, nell'ambito di un viaggio ciò pone difficoltà quando si tratta di comunicare a un abitante locale, ad esempio un tassista, il nome di un posto o di un luogo di interesse.

E' quindi consigliabile avere con sé un foglio recante il nome del luogo di interesse, scritto nell'alfabeto vietnamita, ossia completo dei segni diacritici.

Sono comunque sempre di più i vietnamiti che conoscono almeno una lingua straniera (soprattutto inglese, cinese, giapponese e coreano) ma ancora oggi può essere difficile comunicare.

Le insegne di templi ed edifici storici sono scritte in caratteri sino-vietnamiti (Han Nom) e la lettura procede da destra a sinistra.

 

Cosa vedere a Hue: il Padiglione Hien Lam
Artistica insegna del Padiglione Cac Hien Lam (顯臨閣, Hiển Lâm Các; Padiglione dello Splendore), Città Imperiale, Hue

 

Risoluzione delle controversie

Se si è chiari fin dall'inizio nelle proprie intenzioni ed esigenze è difficile rimanere delusi. Precauzioni di buonsenso, come il chiedere in anticipo il prezzo di un qualunque servizio (e annotarlo), sono sufficienti a evitare problemi.

E' molto difficile imbattersi in persone disoneste, soprattutto fuori delle zone turistiche.

Se dovesse sorgere una controversia, consigliamo di mantenere la calma. Andare in escandescenza non farebbe che peggiorare le cose. Verrebbe interpretato dall'altro come un tentativo di fargli perdere la faccia, cosa che susciterebbe certamente la reazione più ferma.

Per risolvere il problema è spesso utile coinvolgere un'altra persona del luogo, col pretesto che questi faccia da traduttore. Questa persona sentirà le due campane e di solito farà in modo di trovare una via di uscita che salvi la faccia di entrambe le parti. La causa del dissidio verrà tipicamente attribuita a un difetto di comunicazione.

 

Norme di buone educazione illustrate in un cartello nella Provincia di Ha Giang
Un cartello illustra ai turisti le norme di buone educazione da osservare in Vietnam

 

Acquisto di una scheda telefonica locale

Dal maggio 2018 è possibile ottenere un numero locale solo previa registrazione dei dati del passaporto.

Al marzo 2024 la norma risulta rispettata solo nei maggiori negozi di telefonia (ad esempio quelli della catena The Gioi Di Dong, la maggiore del paese). 

Presso venditori ambulanti e agenzie di viaggi si possono ottenere schede non nominali.

 

Dove acquistare i numeri di telefono in Vietnam: un negozio a Hanoi
Hanoi, una rivendita di schede con numero di telefono locale; vengono venduti "so dep" ossia "bei numeri"  (in Vietnam alcune cifre sono considerate associate a una buona sorte)

 

Piani telefonici con chiamate e connessione alla rete costano meno di 7 euro al mese.

Una chiamata di 10 minuti tra Vietnam e Italia effettuata con un numero locale costa meno di 2 euro.

A chi intende visitare le aree più remote del paese consigliamo di acquistare una scheda della compagnia Viettel.

 

Connessione alla rete

Praticamente ovunque, spesso anche sugli autobus, si riesce a trovare il modo di connettersi alla rete. La velocità è in genere buona ma non di rado si verificano brevi interruzioni.

 

Orientarsi durante il viaggio

Abbastanza facile orientarsi in Vietnam. Mappe e insegne sono in genere abbastanza accurate e nelle maggiori località turistiche è facile trovare dei buoni uffici di accoglienza turistica.

 

Leggere mappe e insegne

Mappe e insegne con traduzioni in lingua straniera (in genere inglese, giapponese, coreano e molto più raramente altre lingue europee) si vanno diffondendo ma capiterà sempre di trovarne alcune in solo vietnamita.

 

Difficoltà a orientarsi in Vietnam: zona di confine con la Cina
Provincia di Lao Cai, Distretto di Bat Xat; in questa e in altre zone di montagna le mappe digitali non sempre sono aggiornate con sufficiente frequenza; zone delicate possono non essere descritte affatto

 

Uso del navigatore

Le maggiori località e i principali luoghi di interesse possono essere facilmente trovati sulle mappe in rete anche scrivendone i nomi in lettere latine senza segni diacritici.

Ciò spesso non si verifica per le località minori, che possono essere trovate solo indicando i nomi corretti, comprensivi dei segni diacritici.

Per tale ragione nel nostro sito sono spesso indicati anche i nomi in vietnamita (chu quoc ngu).

I tempi di percorrenza indicati dalle mappe digitali sono quasi sempre largamente sottostimati e quindi ingannevoli.

 

Mangiare in Vietnam

Il Vietnam gode di una ricca cultura gastronomica. Assai varia in ragione della situazione geografica e storica, la cucina del Vietnam presenta un ricco repertorio di piatti salutari e nutrienti che combinano un gran numero di ingredienti. Il riso svolge il ruolo del nostro pane, pietanza di accompagnamento. Frequente il consumo della pasta. Molto ampio l’uso delle verdure. Imprescindibile mangiare la frutta, buonissima e molto varia.

Nelle principali località turistiche al turista poco avventuroso sarà sempre possibile trovare cibo legato (almeno nelle intenzioni) alle cucine dei paesi europei.

 

Il loto, pianta molto usata nella cucina del Vietnam
Loto (Sen); considerato uno dei simboli nazionali. Della pianta si mangia ogni parte, dalle radici ai petali

 

Viaggio in Vietnam: ristoranti tipici
Ristoranti in Vietnam

   

Approfondimenti:

 

Cosa portare in Vietnam

Per un itinerario ordinario non ci sono particolari cautele da osservare quando si prepara una valigia per il Vietnam. Molte delle cose che conviene avere con sé possono essere comprate in loco (nelle città più grandi), anche senza rinunciare alla qualità.

Il discorso naturalmente cambia se si vogliono compiere escursioni in montagna o se si viaggia in moto. In questi casi conviene portare con sé indumenti, calzature e accessori di qualità.

 

Da non dimenticare:

  • Farmaci contro lievi stati di malessere; farmaci comuni generici si trovano anche in loco nelle Nha Thuoc Tay (il nome con cui sono chiamati i negozi che vendono medicine della “farmacia occidentale”);

  • Creme solari: da avere con sé in ogni stagione; nelle maggiori città si trovano prodotti comunemente reperibili in Europa;

  • Occhiali da sole di qualità (soprattutto se si viaggia in moto);

  • Abbigliamento leggero e traspirante e indumenti pesanti se si viaggia nel settentrione durante l’inverno;

  • Repellenti contro gli insetti: se ne trovano di vario genere in loco, anche a base di essenze naturali.

 

Pericoli

Viaggiare in Vietnam in generale non è pericoloso ma occorre prestare attenzione ad alcuni aspetti per minimizzare i rischi.

 

Attraversare la strada

Quando si vedono in rete video sul traffico a Hanoi o Città di Ho Chi Minh si è portati a credere che attraversare la strada in Vietnam sia una specie di sfida alla sorte. La quantità di veicoli che si incrociano e l'apparente assenza di regole suscitano comprensibili timori.

Per attraversare la strada, occorre seguire una sola regola, ossia camminare con una velocità costante. Se si fa così, chi sopraggiunge è in grado di decidere facilmente che traiettoria seguire. Evitare quindi ogni esitazione.

Mentre si attraversa consigliamo inoltre di alzare un braccio per rendersi più visibili (è quello che fanno gli abitanti locali).

Più pericoloso invece attraversare nei piccoli centri abitati e laddove il traffico è scarso. In questi contesti la velocità media delle moto è molto più alta.

 

Difficoltà in un viaggio in Vietnam: come evitare il traffico
Traffico in una zona periferica di Città di Ho Chi Minh; simili ingorghi sono molto rari in centro

 

Canali di informazione locali

Quando si verificano fenomeni eccezionali come tifoni o alluvioni, oltre a contattare le rappresentanze diplomatiche italiane, può essere utile ricorrere ai canali di informazione locale. I media internazionali giungono all'attualità del Vietnam spesso con grande ritardo.

Consigliamo di consultare il sito di Tuoi Tre (Tuổi Trẻ), uno dei maggiori quotidiani del paese. E' disponibile anche una versione in inglese ma se occorre disporre di informazioni in tempo reale è spesso indispensabile riferirsi alla versione vietnamita (e usare un traduttore automatico, se necessario).

 

Vietnam: un venditore di giornali
Giornali in Vietnam

 

L'agenzia di stampa vietnamita è Thong Tin Xa Viet Nam (TTXVN), ente governativo.

Sito:  in vietnamita  |  in inglese.

 

Viaggiare fuori dei sentieri battuti

Quella di uscire dai percorsi turistici comuni è una delle esperienze più interessanti di un viaggio in Vietnam, che porta a incontrare il paese autentico, dove il tempo scorre lentamente scandito da consuetudini e usanze antiche.

A volte anche deviazioni di pochi chilometri schiudono scenari naturali e paesaggi culturali affascinanti, che non si potrebbero neppure immaginare seguendo le folle.

Anche svoltare in un vicolo da una via principale (ad esempio la turistica Via Tran Phu a Hoi An o la centralissima e sussiegosa Dong Khoi a Città di Ho Chi Minh) può proiettare in una dimensione totalmente diversa.

 

Viaggiare fuori dei sentieri battuti richiede tuttavia un minimo di preparazione. Consigliamo di tenere conto di questi aspetti:

  • 1) il paese è in generale sicuro quasi ovunque; trovandosi da soli, anche in luoghi remoti, è molto difficile incorrere in situazioni di pericolo;

  • 2) esistono restrizioni all'accesso in alcune aree, molto lontane dai percorsi turistici, anche quelli meno usuali. Il massimo che può succedere comunque è che la polizia ordini di fare retromarcia;

  • 3) sono ancora segnalate aree dove si trovano ordigni inesplosi; si tratta per lo più di zone nelle province centrali (come il Quang Tri, tra Hue e Dong Hoi). Consigliamo in ogni caso di leggere le avvertenze in merito date dal sito viaggiaresicuri.it;

  • 4) gli ospedali situati in località lontane dalle maggiori città del paese possono non essere in grado di rispondere in maniera adeguata in caso di incidente o emergenza sanitaria.

 

Regione di confine tra la Cina e il Vietnam: Ha Giang
Le regioni di confine sono aree delicate, dove spesso non è consentito andare senza un permesso ottenuto in loco

 

Approfondimenti:

 

Viaggiare in Vietnam fuori dei sentieri battuti: provincia di Phu Yen
Spiaggia di Bai Nom (Penisola di Vinh Cuu), frequentata finora solo dai pescatori locali

 

Dove andare e cosa vedere in Vietnam

Il Vietnam offre una grande varietà di paesaggi naturali e culturali e non mancherà di soddisfare tanto il viaggiatore appassionato di storia, arte e cultura quanto chi ama l'avventura e paesaggi selvaggi.

 

Cosa vedere, cosa fare a Hanoi

Hanoi è una città unica in Asia. Unisce gli attributi di un'antica capitale all'atmosfera di una città di provincia ancora ancorata a ritmi di vita placidi e incuranti del passare del tempo.

Dell'architettura storica rimane poco ma il fascino di Hanoi permane immutato e la città regala sorprese a ogni angolo.

 

Viaggio in Vietnam: visita al Tempio della Montagna di Giada a Hanoi
Hanoi, Den Ngoc Son (Tempio della Montagna di Giada)

 

Tra i luoghi di interesse storico, artistico e culturale segnaliamo i seguenti:

  • Lago di Hoan Kiem, cuore storico della città;

  • Quartiere Vecchio;

  • Piazza Ba Dinh, presso cui si trovano il Mausoleo di Ho Chi Minh, alcuni musei e la storica Pagoda a Una Sola Colonna;

  • Van Mieu Quoc Tu Giam (Tempio della Cultura e Accademia Imperiale);

  • Città Imperiale di Thang Long;

  • Lago Occidentale e la Pagoda di Tran Quoc;

  • Museo delle Donne Vietnamite;

  • Museo di Etnografia del Vietnam.

 

Luoghi da visitare in Vietnam: il Tempio della Letteratura (Van Mieu - Quoc Tu Giam) a Hanoi
Hanoi, Van Mieu Quoc Tu Giam

 

Dove andare in Vietnam: visita a Hanoi
Hanoi, Museo di Etnografia del Vietnam; meta imperdibile per chi vuole avventurarsi nelle regioni remote del Tonchino, terra che custodisce antiche culture nate tra la sinosfera e il mondo austroasiatico

 

Hanoi è punto di partenza ideale per itinerari nel Tonchino, una regione che conserva paesaggi naturali e culturali di grande interesse.

 

Cosa vedere, cosa fare nel Vietnam settentrionale

La regione attorno a Hanoi è la culla della civiltà vietnamita, fin dal tempo dell'antico regno di Van Lang e della dinastia dei Re Hung.

La varietà e la bellezza dei paesaggi naturali si sposano con la ricchezza del patrimonio di tradizioni, usi e costumi dei numerosi popoli che abitano questa regione. 

La località turistica più accessibile è la nota Sa Pa. Nei suoi dintorni si trovano numerosi villaggi tradizionali.

Chi ha tempo amerà visitare l'area in moto, magari spingendosi ai confini con la Cina.

 

Viaggio in Vietnam, cosa fare: crociera nella Baia di Ha Long
Baia di Ha Long, da visitare con una crociera di almeno 2 giorni; con 3 giorni si possono vedere anche le baie di Bai Tu Long e Lan Ha

 

Cosa vedere, cosa fare a Hue

Antica capitale, Hue custodisce preziose testimonianze dell'arte e della cultura del passato. Una visita breve alla città si concentra sui siti storici e religiosi dell'epoca imperiale.

 

Viaggio in Vietnam: visita a Hue
Hue, Hoang Thanh (Città Imperiale)

 

Hue: i siti storici e religiosi dell'antica capitale
Hue: templi e mausolei dell'antica capitale

 

Tra i luoghi di interesse storico, artistico e culturale segnaliamo i seguenti:

  • il Tempio di Thien Mu;

  • la Pagoda di Dieu De;

  • la Cittadella Imperiale;

  • i mausolei Nguyen;

  • il Van Mieu.

 

Da vedere anche i dintorni, una florida campagna che svela modi di vita tipici del Vietnam. Da non perdere un giro nella Laguna Chuon e nel Lido di Thuan An.

Più tempo consente di esplorare la Laguna Cau Hai e il Parco di Bach Ma.

 

Cosa vedere, cosa fare a Hoi An

Un tempo importante città portuale, oggi Hoi An è una placida cittadina nella campagna del Quang Nam, a breve distanza da Da Nang. Conserva un centro storico che presenta opere architettoniche di grande valore.

 

Hoi an: Hoi Quan Trieu Chau
Hoi An, Hoi Quan Trieu Chau (opera della comunità cinese proveniente dall'area culturale di ChaoShan)

 

Vietnam: visita a Hoi An
Hoi An, Hoi Quan Phuc Kien (Sala delle Adunanze della comunità del FuJian)

 

Una visita a Hoi An e dintorni non può trascurare i seguenti luoghi di interesse:

  • le dimore storiche;

  • i numerosi e antichi templi;

  • le sale delle adunanze delle comunità sino-vietnamite;

  • le botteghe artigiane;

  • il Santuario di My Son;

  • le spiagge di An Bang e Cua Dai;

  • le Isole Cham;

  • le aree rurali vicine (Cam Thanh, Cam Chau);

  • il sito religioso delle Montagne dei Cinque Elementi.

 

Cosa fare in Vietnam: visitare il Santuario di My Son
Santuario di My Son, nel 2008

 

Visita al Santuario di My Son
Santuario di My Son, templi del gruppo G nel 2018; il restauro è stato curato dall'Italia

 

Cosa vedere, cosa fare a Città di Ho Chi Minh

Città di Ho Chi Minh svela il volto moderno e in apparente rapido cambiamento del Vietnam. Una visita affrettata tocca spesso solo i luoghi storici del centro della vecchia Saigon.

Consigliamo di visitare il sito dei Cunicoli di Cu Chi e la città cinese, Cho Lon, ricca di templi storici edificati dalle comunità hoa del Vietnam.

Da non perdere i siti e i musei che ripercorrono la storia delle Guerre di Indocina, che hanno portato infine all'indipendenza del paese.

 

Cosa vedere in Vietnam: i luoghi simbolo della Guerra del Vietnam a Città di Ho Chi Minh
Luoghi simbolo della Guerra del Vietnam a Città di Ho Chi Minh (già Saigon).
Sulla sinistra in alto il palazzo in Via Ly Tu Trong teatro dell'iconica evacuazione in elicottero del 29 aprile 1975; a destra il Palazzo della Riunificazione, la cui presa segnò l'epilogo del conflitto

 

Itinerari in Vietnam: visita ai templi a Cho Lon, Città di Ho Chi Minh
Alcuni dei più interessanti templi a Cho Lon; da non perdere il Tempio di Thien Hau, dedicato a Mazu, la divinità legata al mare il cui culto è diffuso in tutta la regione costiera dell'area, dalla provincia cinese del FuJian fino alle coste più remote dell'Asia Sudorientale. 

 

Vietnam: il Museo dei Residuati Bellici di Thanh Pho Ho Chi Minh
Museo dei Residuati Bellici, una visita impegnativa

 

Viaggio in Vietnam: visita ai Cunicoli di Cu Chi
Cunicoli di Cu Chi

 

Città di Ho Chi Minh è base ideale per itinerari nella regione deltizia del Mekong. Itinerari di un giorno toccano in genere My Tho e Ben Tre. Con un giorno in più ci si può spingere a Can Tho, dove si può visitare il celebre mercato galleggiante di Cai Rang.

 

Cosa fare in Vietnam: un'escursione nel Delta del Mekong
Delta del Mekong, nei pressi della località di Ben Tre; la regione è uno scrigno di usanze e modi di vita tradizionali

 

Foresta di Xeo Quyt, una visita interessante nella Provincia di Dong Thap
Foresta di Xeo Quyt, nel Delta del Mekong; cela installazioni e rifugi usati dai combattenti nordvietnamiti fino al 1975

 

Approfondimenti:

 

Come organizzare gli itinerari in Vietnam

Localizzazione delle principali destinazioni turistiche del Vietnam
Localizzazione delle principali destinazioni turistiche del Vietnam

Nell'organizzazione di un viaggio in Vietnam consigliamo di tenere conto dei seguenti aspetti:

  • 1) il periodo stagionale;

  • 2) la prossimità geografica e la facilità di accesso;

  • 3) le mete imperdibili;

  • 4) la durata minima consigliabile dei soggiorni nelle singole località.

 

Itinerari insoliti in Vietnam consigliati: visita alla Provincia di Phu Yen
Provincia di Phu Yen, facile da esplorare aggiungendo una tappa a Tuy Hoa, città situata lungo il tragitto tra Nha Trang e Qui Nhon

 

Tracce di itinerari in Vietnam consigliati

Qui ci limitiamo a dare riferimenti essenziali:

  • Viaggio in Vietnam di 5-7 giorni: 2 località principali (a scelta tra Città di Ho Chi Minh, Hoi An, Hue e Hanoi) e 1 o 2 escursioni a breve raggio;

  • Viaggio in Vietnam di 8-10 giorni: 3 località principali (a scelta tra le località già menzionate) ed escursioni nei dintorni;

  • Viaggio in Vietnam di 11-13 giorni: Città di Ho Chi Minh, Hoi An, Hue e Hanoi e a scelta Sa Pa oppure la Baia di Ha Long;

  • Viaggio in Vietnam di 14-18 giorni: percorso classico tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi con una località di mare (Mui Ne o Nha Trang), Sa Pa e la Baia di Ha Long;

  • Viaggio in Vietnam di 19-28 giorni: come sopra con l'aggiunta di un parco nazionale (ad esempio Cuc Phuong, Cat Tien, Bach Ma oppure Phong Nha Ke Bang) e Ha Giang.

 

Di seguito la traccia dell'itinerario classico di due settimane che consigliamo.

 

Traccia dell'itinerario

Giorni

Tappe

1 - 3 Città di Ho Chi Minh e dintorni (con un'escursione nel Delta del Mekong di 1 o 2 giorni)
4 ½ giornata per il trasferimento in aereo o treno e autobus a Hoi An | prima visita
5 - 6 Hoi An (visita alla città e un'escursione alle Isole Cham o al Santuario di My Son)
7 ½ giornata per il trasferimento a Hue (possibile una breve sosta a Lang Co) | giro in centro
8 Hue (visita ai siti storici e religiosi) | treno notturno o aereo per Hanoi
9 - 10 Hanoi (tra Hoan Kiem e Ba Dinh) | trasferimento notturno a Sa Pa in autobus o in treno e autobus
11 - 12 Sa Pa e villaggi vicini | ritorno notturno a Hanoi
13 - 14 Crociera nella Baia di Ha Long (2 giorni, 1 notte) | ritorno a Hanoi

 

 

Consigli per fare acquisti 

Nello scegliere cosa comprare in Vietnam consigliamo anzitutto questi prodotti::

  • Tè e caffè: il paese ne produce di ottima qualità;

  • Ceramica: celebre quella del villaggio di Bat Trang;

  • Abiti su misura: veloce, economico e di discreta qualità il servizio a Hoi An;

  • Articoli di elettronica: i prezzi sono spesso interessanti. Non su tutti viene però offerta garanzia internazionale. 

 

Città di Ho Chi Minh: mercati
Mercati, locali e negozi a Città di Ho Chi Minh

 

Viaggio in Vietnam e Cambogia

Abbinare nello stesso viaggio itinerari in Vietnam e Cambogia è semplice. Il trasferimento tra i due paesi può avvenire in aereo, autobus e nave. Le corse sono frequenti e i costi molto contenuti.

La soluzione più comune è quella che prevede il passaggio del confine durante un trasferimento tra Phnom Penh e Città di Ho Chi Minh. Questo può essere compiuto in aereo, in autobus (soluzione rapida e facile) o in nave e autobus (soluzione più dispendiosa ma più interessante).

 

Aspetti della cultura del Vietnam: l'Ao Dai
Ao Dai; il motivo decorativo raffigura il rumdul, fiore nazionale della Cambogia

 

Un itinerario di 15-20 giorni può seguire la seguente traccia:

  • Siem Reap (3-4);

  • Phnom Penh (1-2);

  • trasferimento tra la Cambogia e il Vietnam (1; eventuale giorno aggiuntivo per una tappa a Chau Doc);

  • Città di Ho Chi Minh e Delta del Mekong (2-3);

  • Hoi An, Da Nang e Hue (5-6);

  • Hanoi (2-3);

  • Sa Pa (2-3);

  • Baia di Ha Long (2).

 

Per viaggi più lunghi (1 mese) vale la pena considerare il passaggio di confine lungo la costa presso il Golfo del Siam, ideale per chi vuole visitare le isole dell'area.

 

Per maggiori informazioni consigliamo la lettura dei seguenti articoli:

 

Approfondimenti:

  • Viaggio in Vietnam: itinerario consigliato (itinerario culturale classico di facile organizzazione; programmi giorno per giorno e alternative; 4 varianti per diversi periodi stagionali, idee per un breve soggiorno al mare

 

Visita guidata di Hanoi
Escursione al Santuario di My Son

 

Escursione a Hoa Lu e Tam Coc
Circuito di 5 giorni nel nord del Vietnam