In questa pagina diamo consigli utili ad affrontare un viaggio in Vietnam. L'articolo è frutto della nostra esperienza, maturata in più di dieci viaggi compiuti in ogni stagione nell'arco di più di otto anni.

Alcuni viaggi sono durati mesi, il che ci ha consentito di uscire dai sentieri turistici e imparare a conoscere il paese in maniera meno superficiale di quanto si potrebbe fare durante una breve permanenza.

Al contempo avendo avuto a volte anche l'esigenza di risparmiare tempo e denaro, siamo in grado di comprendere il punto di vista di chi viaggia per brevi periodi e con limiti nella disponibilità di spesa.

 

 

 

Viaggio in Vietnam: visita a Hanoi
Hanoi, capitale del Vietnam

 

Organizzare un viaggio in Vietnam è piuttosto semplice, anche per chi non ha mai messo piede fuori dall'Europa.

Esiste un certo numero di aspetti in cui riporre particolare cura per una efficiente organizzazione del viaggio. 

 

Perché viaggiare in Vietnam: il piacere di esplorare località ancora poco interessate dal turismo come le Isole Nam Du
In Vietnam si trovano ancora isole e litorali pressoché intatti

 

Indice

 

Perché viaggiare in Vietnam

Prima di tutto occorre comprendere cosa ci si può attendere da un viaggio in Vietnam. 

Viaggiare in Vietnam offre una combinazione unica di aspetti positivi:

  • la scoperta di un'antica cultura, una delle più complesse della sinosfera, dalla forte identità, ricca di carattere ed elementi propri distintivi

  • il piacere di conoscere un popolo cordiale, generoso ma al contempo tenace e dal fortissimo spirito di comunità

  • la possibilità di fare vacanze al mare in contesti per ogni gusto, dal villaggio di pescatori in cui nessuno ha mai visto un forestiero al villaggio turistico esclusivo dal servizio impeccabile

  • la grande varietà e bellezza dei paesaggi naturali e culturali

  • una cucina ricca e variegata

  • i costi molto contenuti, spesso sbalorditivi se rapportati alla qualità offerta

  • la sicurezza 

 

Isole in Vietnam: visita all'Arcipelago di Nam Du
Arcipelago di Nam Du, Isola di Hon Lon; nel Golfo del Siam

Indice

 

Quando viaggiare in Vietnam: periodi migliori, clima

Cosa comprare in Vietnam: Ao Dai
Esemplare di Ao Dai (abito tradizionale del Vietnam); il motivo decorativo raffigura la Muong Hoang Yen, pianta ornamentale del genere Cassia, molto diffusa in Vietnam; lo Hoa Muong Hoang Yen è il fiore nazionale della Tailandia, dove è noto col nome di Ratchaphruek. Le meravigliose fioriture possono essere ammirate in Vietnam in estate

Data la variabilità del clima da zona a zona, non esiste un periodo ideale per viaggiare in ogni area del paese. 

In generale, vi consigliamo di viaggiare tra febbraio e aprile, quando si verificano le migliori condizioni climatiche nella maggioranza delle principali destinazioni turistiche del paese. In questo periodo le temperature non sono troppo elevate e le piogge non sono frequenti.

In questo periodo si incontrano buone condizioni:

  • temperature miti (non troppo elevate nel sud e nel centro e non troppo basse nel Tonchino)

  • piogge infrequenti (e di breve durata)

  • mare calmo nella Baia di Ha Long

Altri periodi sono meno indicati in almeno una delle quattro macrozone (nord, nord montuoso, centro, sud) in cui si è soliti dividere il paese per descriverne il clima. 

Difficile viaggiare nel mese di maggio, quando il caldo si fa opprimente, soprattutto al sud. 

 

Informazioni più dettagliate nel seguente articolo:

Clima in Vietnam (condizioni climatiche e festività in tutti i mesi dell'anno)

 

Viaggiare in Vietnam durante il Tet

A gennaio o febbraio cade il Tet, il Capodanno lunisolare vietnamita, la festività più sentita nel paese. Viaggiare in Vietnam in questo periodo offre l'occasione di entrare in contatto con molti aspetti della cultura del popolo vietnamita, esperienza questa di grande interesse.

 

Ricorrenza del Tet - Tết Nguyên Ðán 

Anno

Primo giorno del Tet

2020

2021

2022

25 gennaio

12 febbraio

1 febbraio

 

Quando viaggiare in Vietnam: il periodo del Tet
Il Tet fa coincidere il nuovo anno con l'inizio della primavera secondo un tema cosmologico ricorrente in molte civiltà fondato sulla visione ciclica del tempo. La fioritura della magnifica Hoa Mai, la prima visita alla pagoda, i riti del Culto degli Antenati

 

Organizzare un viaggio nel periodo del Tet richiede una preparazione adeguata e particolare attenzione se si vogliono evitare disagi e inconvenienti.

Nel periodo del Tet milioni di persone si spostano tra il luogo di residenza e la loro città natale e questo pone una pressione enorme sul sistema dei trasporti del paese.

Nelle due settimane a cavallo del Tet (prima e dopo l'inizio del nuovo anno) è difficile trovare posto su treni, autobus e aerei.

A chi viaggia in questo periodo diamo i seguenti consigli:

  • prenotare gli spostamenti il prima possibile, soprattutto nelle due settimane a cavallo della festività (dettagli nelle sezioni successive);

  • scegliere con cura i luoghi da visitare; nei primi 4-5 giorni del Tet molti musei e luoghi di interesse culturale, storico e turistico sono chiusi;

  • organizzare l'itinerario con cura, tenendo conto del punto di cui sopra. Trovarsi nei primi giorni del Tet nelle città storiche (ad esempio Hanoi, Hue) è una scelta infelice se si vogliono visitare i numerosi siti di interesse culturale di queste località.

    D'altro canto, potrebbe piacevi vedere come durante il Tet città normalmente sempre affollate e rumorose come Città di Ho Chi Minh si plachino e paiano quasi deserte.

Per quanto riguarda gli alberghi si consideri quanto segue:

  • è facile trovare gli alloggi nei giorni di festa, quando gli abitanti locali passano il tempo in famiglia;

  • è più difficile (ma non troppo) trovare alloggi convenienti dopo il terzo o quarto giorno del nuovo anno, quando molti vietnamiti vanno in vacanza prima di ritornare al lavoro.

 

Cosa vedere a Hoi An: le luminarie nel periodo del Tet
Luminarie a Hoi An nei giorni antecedenti il Tet (Capodanno vietnamita)

 

Viaggiare in Vietnam in agosto: pro e contro

Molti non hanno scelta e possono viaggiare solo in agosto. Sebbene non sia un periodo ideale per un viaggio in Vietnam, agosto non è il mese più caldo né quello in cui piove di più.

Si può viaggiare ovunque in agosto ma è bene essere pronti a subire i disagi legati alle piogge, in genere brevi e frequenti.

 

Mare in Vietnam in agosto

Se desiderate trascorrere qualche giorno al mare, vi consigliamo di evitare Phu Quoc (dove le piogge sono frequenti) per privilegiare località nel centro e nel nord del paese (Nha Trang, Tuy Hoa, Qui Nhon, Hoi An, Da Nang).

 

Periodi consigliati per un viaggio in Vietnam: inizi della primavera; qui Cam Ranh
Litorale nella provincia di Ninh Thuan, regione Nam Trung Bo, a breve distanza da Cam Ranh

 

Un itinerario di due settimane con un breve soggiorno al mare adatto a un viaggio in Vietnam ad agosto può seguire questa traccia:

 

  • Città di Ho Chi Minh e Delta del Mekong (My Tho o Can Tho): 2 giorni

  • Nha Trang e Cam Ranh oppure Tuy Hoa: 3 giorni

  • Hoi An: 2 giorni

  • Hue: 1 giorno

  • Hanoi: 2 giorni

  • Baia di Ha Long: 2 giorni

  • Sa Pa: 2 giorni

 

Dove non andare al mare in Vietnam ad agosto: Nam Du
Arcipelago di Nam Du, Isola di Hon Dau

 

Phu Quoc e Nam Du in agosto

Visitare le isole nel Golfo del Siam in agosto significa accettare il rischio di incontrare le piogge e vedere il sole per poche ore (o non vederlo affatto).

Essendo bassa stagione, i prezzi ad agosto a Phu Quoc sono più bassi del solito e si possono fare buoni affari.

Phu Quoc può essere raggiunta in aereo ma non è così per l'Arcipelago di Nam Du, accessibile solo via mare. Poiché in agosto il mare è spesso agitato, le corse delle navi subiscono frequenti cancellazioni. Per questa ragione, a chi ha pochi giorni a disposizione sconsigliamo di pianificare la visita alle Isole Nam Du in agosto e nel resto dell'estate.

 

Periodi migliori per visitare le località balneari del Vietnam (evitare le piogge):

  • Hoi An, Da Nang: da marzo ad agosto

  • Qui Nhon, Nha Trang: da marzo a settembre

  • Isola di Phu Quoc, Mui Ne: da novembre ad aprile

 

Mare in Vietnam: tappa a Mui Ne
Mui Ne (Phan Thiet), località a circa 5 ore di viaggio da Città di Ho Chi Minh, da visitare possibilmente in inverno

 

Approfondimenti:

Viaggio in Vietnam: da sud a nord in 10, 14 e 20 giorni (luoghi da visitare, cosa vedere, cosa fare,, come muoversi, dove alloggiare, dove e cosa mangiare, come risparmiare tempo e denaro

 Indice

 

Da sapere prima della partenza

 

Visto di ingresso: quando è necessario, soggiorni senza visto

Attualmente è possibile viaggiare in Vietnam per 15 giorni senza necessità di visto di ingresso. Il giorno in cui si entra nel paese rientra nel computo.

L'esenzione dal visto è concessa a coloro che non siano stati nel paese nei 30 giorni precedenti. Il passaporto deve avere validità residua di 6 mesi.

Raccomandiamo di verificare sussistenza e condizioni del regime di esenzione dal visto prima di mettersi in viaggio consultando il sito viaggiaresicuri.it.

 

Per soggiorni di durata superiore è necessario richiedere un visto. Ne esistono a ingresso singolo o multiplo.

 

Richiesta del visto di ingresso 

Per soggiorni di durata superiore a 15 giorni occorre richiedere un visto di ingresso presso le ambasciate e i consolati del Vietnam (non necessariamente in Italia). Per il rilascio del visto occorrono in genere 3-4 giorni ma a volte sono possibili procedure di urgenza.

Data la variabilità delle condizioni si raccomanda di richiedere le dovute informazioni presso la rappresentanza diplomatica presso la quale si intende richiedere il visto.

Di seguito indichiamo le principali rappresentanze diplomatiche del Vietnam nei paesi dell'Asia Orientale.

 

Stati confinanti

  • Cambogia: Phnom Penh, Battambang, Sihanouk

  • Cina: Pechino, Hong Kong, Shanghai, Guangzhou, Kunming, Nanning, Taipei (Taiwan)

  • Lao: Vientiane, Luang Prabang, Pakse, Savannakhet

Altri stati nell'Asia Orientale

  • Giappone: Tokyo, Osaka, Nagoya, Fukuoka

  • India: Nuova Delhi, Mumbai

  • Indonesia: Giacarta

  • Malesia: Kuala Lumpur

  • Myanmar (Birmania): Yangon

  • Singapore

  • Tailandia: Bangkok, Khon Kaen

 

Si consiglia di controllare i requisiti di ingresso e le formalità doganali in Vietnam prima di organizzare il viaggio. A questo scopo è utile consultare il sito www.viaggiaresicuri.it e contattare le rappresentanze diplomatiche del Vietnam.

 

Sicurezza in Vietnam

Il paese è molto sicuro, anche per le donne che viaggino da sole. E' frequente incontrare viaggiatrici solitarie.

Qualche mela marcia ovviamente esiste ma il crimine violento è pressoché inesistente.

Nelle zone turistiche il turista principiante potrebbe incorrere in piccole truffe; si tratta in genere di episodi di poco conto, peraltro facilmente evitabili con un minimo di buonsenso, come chiedere il prezzo di qualunque servizio in anticipo e, ancor meglio, annotarlo. 

 

Viaggi in famiglia, con i più piccoli e i più grandi

Chi viaggia con persone anziane o bambini piccoli deve esercitare particolare prudenza, soprattutto lontano dai maggiori centri abitati.

Essendo le temperature e l'umidità elevate, la percezione del caldo può farsi molto intensa. E' bene scegliere con cura il periodo in cui si viaggia, privilegiando l'inverno o gli inizi della primavera.

Per spostamenti lunghi vale la pena considerare il viaggio in aereo. Treno e autobus non offrono alternative molto comode.

Nelle principali destinazioni turistiche è piuttosto facile trovare alberghi in grado di rispondere alle esigenze di gruppi e famiglie numerose.

Da tempo nelle grandi città (Hanoi, Città di Ho Chi Minh, Da Nang) esistono ospedali ben attrezzati, spesso anche con personale dirigenziale proveniente dall'Europa (soprattutto Francia). E' bene informarsi in anticipo sulle strutture da contattare in caso di emergenza, anche consultando la propria assicurazione.

Camminare in Vietnam è faticoso, sia per le condizioni climatiche sia per lo stato delle strade e dei marciapiedi, spesso dissestati.

Il cibo è buono, ricco di verdure e ingredienti salutari, ma la cucina vietnamita propone spesso condimenti che possono non piacere a tutti. Molto comuni i sapori agrodolci e la combinazione di dolce e salato.

 

Costi di un viaggio in Vietnam

Viaggiare in Vietnam è poco costoso. Se si viaggia con vincoli di spesa stringenti, le voci di costo che più pesano sul bilancio totale sono quelle relative alle escursioni e agli spostamenti interni. 

A chi vuole limitare la spesa al minimo consigliamo di prenotare gli spostamenti in aereo in anticipo.

Escursioni e itinerari organizzati possono farsi costosi, specialmente se si opta per soluzioni in gruppi privati e di alta qualità. Il rapporto qualità-prezzo è comunque in genere eccellente.

Di seguito riportiamo stime di massima del costo medio complessivo di un viaggio in Vietnam per chi non ha pressanti esigenze di contenimento della spesa né vuole concedersi lussi:

  • Viaggio di 1 settimana: 1.200-1.500 euro a persona

  • Viaggio di 2 settimane: 1.700-2.100 euro a persona

  • Viaggio di 3 settimane: 2.300-2.600 euro a persona

Valutazioni accurate per le singole voci di spesa con stime dei costi giornalieri e complessivi in base a tre stili di viaggio sono riportate negli articoli seguenti:

Quanto costa un viaggio in Vietnam 

 Indice

 

Come impostare l'organizzazione di un viaggio in Vietnam

Chi vuole essere dispensato da ogni sfida, scomodità, inconveniente e sforzo organizzativo può semplicemente affidarsi a una buona agenzia di viaggi. Ce ne sono di affidabili in grado di offrire vacanze piene di comodità.

Se non si esce dall'ambito degli itinerari tradizionali, viaggiare da soli è possibile e col passare del tempo sempre più facile.

 

Quando ricorrere al supporto di un'agenzia

Se si viaggia per poco tempo e si vuole sfruttare al massimo il tempo a disposizione vale la pena valutare di avvalersi del supporto di un'agenzia per le seguenti escursioni:

  • Escursione nel Delta del Mekong, da Città di Ho Chi Minh, con eventuale prolungamento fino alla Cambogia

  • Visite ai parchi nazionali (Bach Ma, Phong Nha, Cat Tien, Cuc Phuong)

  • Brevi itinerari nelle montagne del Tonchino (tra Sa Pa e Ha Giang)

 Indice

 

Aspetti organizzativi

Di seguito diamo informazioni e consigli utili a chi intende organizzare il proprio viaggio in Vietnam in completa autonomia.

 

Ingresso in Vietnam

Chi proviene dall'Italia può raggiungere il Vietnam con un volo con uno scalo. La durata del viaggio è in genere 14-18 ore.

Raggiungere il Vietnam via terra può essere una parte affascinante di un lungo viaggio in Indocina.

 

Prenotazione dei voli per il Vietnam

L'ingresso in Vietnam via aerea avviene generalmente attraverso l'Aeroporto internazionale di Tan Son Nhat, presso Città di Ho Chi Minh. Sono sempre più numerosi i voli intercontinentali e internazionali per Hanoi, la capitale del paese.

 

Come raggiungere il Vietnam in aereo: l'Aeroporto internazionale di Tan Son Nhat
Aeroporto di Tan Son Nhat

 

Costo dei voli internazionali

Un volo di andata e ritorno tra l'Italia e Città di Ho Chi Minh o Hanoi a un costo di 500-600 euro va considerato un affare da non lasciarsi sfuggire.

Più spesso si trovano voli con uno scalo tra Italia e Vietnam a tariffe comprese tra 700 e 900 euro.

 

Consigli per risparmiare

Prenotare in anticipo può aiutare a ridurre i costi ma non sempre. Chi intende risparmiare al massimo può valutare soluzioni diverse, come itinerari di volo con scali a Bangkok, Singapore, Kuala Lumpur e Hong Kong.

I voli tra l'Italia e queste città sono in genere più economici dei voli per Città di Ho Chi Minh e Hanoi. E' frequente trovare voli di andata e ritorno per quelle città a 450 - 600 euro.

Dalle città asiatiche menzionate è possibile raggiungere i maggiori aeroporti del Vietnam (oltre a Hanoi e Città di Ho Chi Minh anche Phu Quoc, Da Nang, Nha Trang) con voli a basso costo (a tariffe in genere comprese tra 40 e 70 euro). 

 

Raggiungere il Vietnam via terra

Il Vietnam confina con Cina, Cambogia e Lao (Laos). Può essere raggiunto via terra da tutti e tre i paesi facilmente ma si tratta di viaggi lunghi, adatti a persone dinamiche.

Molto comune e piuttosto rapido è il viaggio in autobus tra Phnom Penh (capitale della Cambogia) e Città di Ho Chi Minh (Vietnam). Tipicamente, questo percorso è parte di un itinerario che combina la visita ad Angkor a un viaggio in Vietnam. Consigliato anche il viaggio in nave lungo il Mekong.

 

Come viaggiare tra Cambogia e Vietnam: il passaggio di frontiera a Bavet Moc Bai
Dogana cambogiana presso il confine tra Bavet (Cambogia) e Moc Bai (Vietnam); vi si passa durante il viaggio in autobus tra Phnom Penh e Città di Ho Chi Minh (durata: 7-8 ore)

 

Spostamenti interni

L'aereo offre la soluzione più rapida e conveniente per spostamenti su distanze superiori ai 500 km. Il treno offre una valida e affascinante alternativa, soprattutto per viaggi notturni.

L'autobus permette di risparmiare al massimo, soprattutto se si acquistano biglietti aperti.

Il taxi può essere adoperato anche su distanze non brevi.

 

Come muoversi in Vietnam: in treno
Stazione ferroviaria di Hue

 

Viaggiare in treno in Vietnam

Nella maggioranza dei casi è necessario prenotare i treni in anticipo soltanto in corrispondenza dei periodi festivi.

Particolarmente consigliato prenotare con largo anticipo se si intende viaggiare nel periodo del Tet (il capodanno vietnamita) che cade tra metà gennaio e metà febbraio.

 

Approfondimenti:

Viaggiare in treno in Vietnam: ricerca degli orari, prenotazione e acquisto dei biglietti, modalità di viaggio

 

Viaggiare in autobus in Vietnam

Viaggiare in autobus è la soluzione più economica per muoversi in Vietnam. Si tratta comunque di una soluzione che consigliamo solo ai giovani e a persone molto dinamiche.

Sebbene gli autobus siano piuttosto comodi e abbiano poltrone in cui è possibile distendersi e sonnecchiare, viaggi di più di 15 ore (come quelli tra Città di Ho Chi Minh e Nha Trang, tra questa città e Hoi An e tra Hue e Hanoi) sono comunque pesanti.

Molto comoda la possibilità di acquistare biglietti aperti che permettono di viaggiare tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi includendo numerose tappe. Il costo di tali biglietti ammonta a circa 60 euro.

Trovare informazioni sugli orari degli autobus extraurbani è piuttosto semplice. Tra i vari siti disponibili segnaliamo baolau.vn.

 

Un autobus notturno in Vietnam
Autobus notturno

 

Approfondimenti:

Viaggiare in autobus in Vietnam: ricerca degli orari, prenotazione e acquisto dei biglietti, modalità di viaggio

 

Muoversi in taxi in Vietnam

Il taxi offre la soluzione più comoda e flessibile per muoversi all'interno dei centri abitati e per spostamenti nei dintorni. Usare il taxi in Vietnam è facile, comodo ed economico. Se si usa buonsenso è difficile incorrere in malintesi o raggiri.

In alcune città, come Hanoi o Hoi An, si possono compiere interessanti itinerari di visita a piedi ma in altre località, come Hue, l'uso del taxi (o mototaxi) diviene praticamente obbligato.

 

Mausoleo di Minh Mang a Hue; un itinerario di visita alle tombe imperiali richiede l'uso di auto o moto
Hue, Mausoleo dell'imperatore Minh Mang; la visita a questa e alle altre tombe imperiali richiede l'uso di mezzi privati

 

Per piccoli gruppi (3-7 persone) il taxi diviene un'opzione conveniente anche per trasferimenti su distanze non brevi (entro i 100-150 chilometri).

Tipico è l'uso del taxi per spostamenti tra Hue e Hoi An o per itinerari nei dintorni di Città di Ho Chi Minh, Nha Trang e Hanoi.

Il costo di una corsa in taxi varia con la distanza, la durata e la categoria del mezzo. Per avere un'idea indicativa (ciò che consente di evitare possibili truffe), occorre considerare che la tariffa non deve mai superare i 17.000 dong a chilometro (circa 70 centesimi di euro)

 

Muoversi in taxi in Vietnam - spostamenti più comuni

Tratta

(sola andata)

Distanza approssimativa

(in km)

Costo indicativo

(in euro)

Città di Ho Chi Minh - Delta del Mekong (My Tho, Ben Tre, Can Tho) 75 - 175 40 - 70
Città di Ho Chi Minh - Mui Ne (Phan Thiet) 230 50 - 80
Phu Quoc - giro dell'isola (Ganh Dau, Parco Nazionale di Phu Quoc, An Thoi, Duong Dong) 130 50 - 60
Dintorni di Nha Trang (Doc Let, Hon Lon, Cam Ranh, Binh Tien) 60 - 150 35 - 60
Da Nang – Hoi An 30 10 - 15
Hoi An – Hue 120 - 140 50 - 60
Dintorni di Hue (percorso per la visita ai principali siti imperiali) 30 - 40 20 - 30
Hanoi – Sa Pa, Lao Cai (confine con la Cina sulla strada verso lo YunNan) 320 - 340 140 - 170

 

Approfondimenti:

Muoversi in taxi in Vietnam: informazioni e guida all'uso, costi per corse su breve e media distanza

 

Come muoversi in Vietnam: uso dei taxi
Toyota Innova, il monovolume più comunemente adibito a taxi in Vietnam

 

Voli interni in Vietnam

I voli interni possono essere prenotati tramite i maggiori portali internazionali o, spesso risparmiando, sui siti delle compagnie aeree.

Le due maggiori compagnie sono Vietnam Airlines e VietJet.

La prenotazione in loco non comporta aggravi di costo sensibili rispetto alla prenotazione telematica.

 

Voli interni in Vietnam: l'Aeroporto di Tuy Hoa
Aeroporto di Tuy Hoa; servito da collegamenti quotidiani con Ha Noi e Città di Ho Chi Minh, è porta di accesso alla magnifica provincia di Phu Yen

 

Approfondimenti:

Volare in Vietnam: come raggiungere il paese, voli interni

Durate e costi delle principali tratte di un itinerario di viaggio in Vietnam

 

Viaggiare in moto

La moto offre indubbiamente il modo più affascinante e piacevole di spostarsi in Vietnam. Muoversi in moto dà la massima libertà negli spostamenti, permette spesso di arrivare dove altri mezzi non arrivano e corrisponde in pieno allo stile di viaggio degli abitanti del luogo.

Viaggiare in Vietnam in moto offre grandi vantaggi ma richiede certamente una preparazione adeguata.

 

Come viaggiare in Vietnam: in moto, il modo più affascinante
La moto offre l'esperienza di viaggio più vicina allo stile locale. Non c'è modo migliore di viaggiare in Vietnam ed esplorare litorali e valli remote

 

Requisiti

Per informazioni sulle condizioni alle quali è consentito a un cittadino straniero guidare auto e moto in Vietnam vi rimandiamo al sito viaggiaresicuri.it (Vietnam | sezione "Mobilità").

 

Brevi distanze: noleggio presso ostelli e alberghi

Ostelli e piccoli alberghi mettono a disposizione dei loro ospiti moto, solitamente automatiche o semiautomatiche, a tariffe di 100.000-120.000 dong al giorno.

Si possono raggiungere anche i 150.000 dong presso le isole.

 

Lunghe distanze: acquisto e rivendita delle moto

Tra i viaggiatori stile zaino in spalla che si trattengono nel paese per lunghi periodi è molto comune l'acquisto di mezzi usati. Questa scelta, per alcuni più affascinante del noleggio, porta con sé non pochi problemi, ossia:

Acquisto e rivendita delle moto per un viaggio in Vietnam
Vecchio modello di Honda comunemente proposto ai turisti
  • la perdita di tempo nell'acquisto e nella successiva rivendita, che spesso devono avvenire in pochi giorni e quindi per forza sotto pressione;

  • l'eventuale necessità di interventi di manutenzione, spesso su mezzi con parti meccaniche non originali.

Il costo delle moto usate più comunemente reperibili sul mercato (turistico) va dai 250 ai 400 euro. Molti acquistano la moto a Città di Ho Chi Minh e la rivendono a Hanoi, a volte guadagnandoci pure qualche spicciolo.

Chi ha l'occhio clinico può propendere per l'acquisto ma bisogna considerare che tra i residenti stranieri di lunga data e tra gli abitanti locali è molto raro vedere qualcuno che usa le moto tipicamente comprate e rivendute dai turisti. 

 

Lunghe distanze: noleggio delle moto

Il mercato del noleggio delle moto in Vietnam per turisti e residenti stranieri è ormai maturo e dominato da compagnie serie e affidabili.

La strada del noleggio è quella più adatta a chi non vuole affrontare disagi e inconvenienti. Le migliori compagnie mettono a disposizione moto di diversa categoria, per tutte le esigenze e in buone condizioni. Sono disponibili anche garanzie e forme di assistenza avanzate.

Gran parte delle società rende possibile noleggiare la moto in una località e riconsegnarla in un'altra.

Il costo per il noleggio di una moto con ritiro a Città di Ho Chi Minh e riconsegna a Hanoi (o viceversa) ammonta a 300-500 euro al mese. Il prezzo dipende da numerosi fattori tra cui la tipologia del ciclomotore.

 

Costi del viaggio in moto

Come anticipato, sia che acquistiate sia che noleggiate la moto, procurarsi il mezzo per un mese comporta una spesa di 300-500 euro.

Il carburante costa poco e per itinerari e modelli di moto comuni non si spende mai più di 4-5 euro al giorno.

Un pieno ha un costo di meno di 150.000 dong. A seconda delle condizioni della strada, del clima, del tipo di moto e del carico, con un pieno si fanno tra i 150 e i 250 km.

Viaggiando in moto ci si trova spesso a dormire in località non turistiche, dove gli alberghi sono particolarmente economici. Per questa voce di spesa è possibile prevedere un costo di 10-15 euro a camera.

Lo stesso vale per il costo dei pasti, che fuori dei contesti turistici è sensibilmente inferiore. Praticamente ovunque è possibile fare un pasto completo con 2-3 euro.

 

Alloggiare in Vietnam: alberghi e altre sistemazioni

In Vietnam è facilissimo trovare alberghi e sistemazioni dall'ottimo rapporto qualità-prezzo. Quelle che seguono sono le tariffe di riferimento per le principali sistemazioni.

 

Dove alloggiare in Vietnam: albergo in stile tradizionale a Hoi An
Hoi An, un albergo nel centro storico

Quanto si spende per alloggiare in Vietnam; costi indicativi (a camera, a notte):

  • Ostelli: 4 – 8 euro

  • Nha Nghi (affittacamere in stile locale): 7-10 euro
  • Albergo di fascia economica: 10 - 15 euro

  • Albergo di fascia media: 15 - 25 euro

  • Albergo di fascia alta: a partire da 50 euro

  • Crociera nella Baia di Ha Long di due giorni e una notte (per due persone): 250 – 400 euro

     

Livello del servizio

La qualità delle sistemazioni è in genere molto alta, anche in alberghi di fascia media o economica. Il servizio è professionale e ispirato da una genuina cortesia.

Il Vietnam è un paese ideale in cui accedere a servizi di alta qualità a prezzi molto contenuti, spesso sorprendenti rispetto a quanto offerto.

Gran parte degli alberghi è collegata ai maggiori portali di prenotazione alberghiera.

Il massimo risparmio può essere trovato prenotando in loco presso le nha nghi (Nhà nghỉ), locande a gestione familiare.

 

Escursioni più comuni

 

Baia di Ha Long

Una crociera nella Baia di Ha Long è per molti il momento culminante di un viaggio in Vietnam. L'organizzazione in solitaria è possibile solo per il viaggiatore avventuroso che abbia molto tempo.

Per organizzare una crociera nella Baia di Ha Long è consigliato contattare un'agenzia o rivolgersi ai maggiori siti di prenotazione alberghiera.

 

Escursioni in Vietnam: crociera nella Baia di Ha Long
Baia di Ha Long e Baia di Lan Ha

 

Per maggiori informazioni rimandiamo all'articolo dedicato:

Crociere nella Baia di Ha Long: guida alla scelta tra gli itinerari di due e tre giorni

 

Regione del Tonchino

Finché ci si limiti a Sa Pa e ai villaggi limitrofi, organizzare un viaggio nel nord montuoso del Tonchino non pone particolari problemi. Una volta giunti a Sa Pa si possono organizzare escursioni nei dintorni.

Il discorso cambia se si vuole combinare la visita a località relativamente lontane; in tal caso è bene affidarsi a un'agenzia competente.

Ricorrere a un'agenzia aiuta anche a organizzare trasferimenti diretti tra la Baia di Ha Long e le località del nord del Tonchino.

 

Delta del Mekong

Il Delta del Mekong è una regione molto vasta, a tratti assai impervia. Come accade per il Tonchino, finché ci si limita alle località turistiche non è difficile organizzare gli itinerari da soli.

 

Visita al Delta del Mekong: Can Tho
Can Tho, la maggiore città nel Delta del Mekong, nota per i mercati galleggianti

 

Arcipelago delle Isole Cham

Le Isole Cham possono essere visitate comodamente con una escursione in giornata da Hoi An. Per pernottamenti nell'arcipelago, cosa che aggiunge particolare fascino all'esperienza, è consigliabile rivolgersi a un'agenzia in loco.

 

Viaggio di nozze in Vietnam

Se siete in viaggio di nozze potreste voler compiere un'esperienza fuori del comune. In molti casi non serve allontanarsi troppo dalle mete toccate dall'itinerario classico tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi.

Oltre alla scelta di una crociera con tutti gli agi nella Baia di Ha Long, vi consigliamo di valutare di soggiornare nella Baia di Ninh Van (presso Nha Trang), presso la Laguna Cau Hai (vicino a Hue) o a Con Son, la maggiore isola nell'Arcipelago di Con Dao.

 

Strutture ricettive
  presso la Laguna Cau Hai Vedana Lagoon Resort & Spa
  presso la Baia di Ninh Van L'Alya Ninh Van

 

 Indice

Aspetti pratici

Di seguito diamo consigli utili a vivere un'esperienza di viaggio senza inconvenienti e difficoltà eccessive.

 

Denaro e pagamenti

La valuta vietnamita è il Dong. Il codice della valuta è VND.

Viaggio in Vietnam: come riconoscere le banconote
Banconote da 500.000 dong (colore verde acqua); da non confondere con le banconote da 20.000 dong (colore azzurro ceruleo)

 

Uso del contante

Le banconote di taglio più piccolo (200, 500, 1.000 e 2.000 dong) sono in carta; quelle di taglio superiore (10.000, 20.000, 50.000, 100.000 e 500.000 dong) sono di plastica. 

 

Prelievo di denaro

Prelevare denaro dai numerosissimi bancomat disponibili (indicati con la sigla ATM) non presenta in genere complicazioni. E' comunque consigliabile verificare presso la propria banca come e a quali condizioni è possibile ritirare denaro e compiere pagamenti in Vietnam prima di mettersi in viaggio.

 

Cambio della valuta

Valuta straniera può essere cambiata in dong vietnamiti presso le principali banche del paese. Tra di esse le maggiori sono Vietcombank, Agribank, BIDV. Presenti anche banche di altre nazioni tra cui la cinese ICBC, la coreana Shinhan e la giapponese Mizuho.

Le commissioni sono molto contenute (1% circa). Non disprezzabili i tassi di cambio presso gli aeroporti.

Un po' meno convenienti i cambi presso gli alberghi.

 

Dove cambiare valuta a Hanoi

Negozi di cambio valuta si trovano un po' ovunque. Notoriamente convenienti i cambi presso le gioiellerie nella piccola Via Ha Trung (nel Quartiere Vecchio, tra il Lago di Hoan Kiem e Piazza Ba Dinh, non lontano dal grande e trafficato Viale Dien Bien Phu). Sono tra i pochi esercizi che cambiano anche valuta cinese e laotiana.

 

Dove cambiare valuta a Città di Ho Chi Minh

Oltre alle filiali di alcune banche (tra cui Vietcombank e SeA) è possibile cambiare denaro presso numerosi negozi situati in centro (nel phuong di Ben Nghe) tra Via Hai Ba Trung e Via Dong Khoi (ad esempio in Via Mac Thi Buoi).

 

Come comunicare: superare la barriera linguistica

In Vietnam si parla una lingua tonale che non ha nulla in comune con le lingue europee e con buona parte delle altre lingue dell'Asia Orientale.

Nel paese oggi si usa comunemente il chu ngoc quoc (chữ Quốc ngữ), un alfabeto basato sulle lettere latine cui sono stati aggiunti segni diacritici per indicare i suoni e i toni propri della lingua vietnamita.

Leggere in maniera comprensibile il vietnamita risulta difficile. Concretamente, nell'ambito di un viaggio ciò pone difficoltà quando si tratta di comunicare a un abitante locale, ad esempio un tassista, il nome di un posto o di un luogo di interesse.

E' quindi consigliabile avere con sé un foglio recante il nome del luogo di interesse, scritto nell'alfabeto vietnamita, ossia completo dei segni diacritici.

Sono comunque sempre di più i vietnamiti che conoscono almeno una lingua straniera (soprattutto inglese, cinese, giapponese e coreano) ma ancora oggi può essere difficile comunicare.

Le insegne di templi ed edifici storici sono scritte in caratteri sino-vietnamiti (Han Nom) e la lettura procede da destra a sinistra.

 

Cosa vedere a Hue: il Padiglione Hien Lam
Artistica insegna del Padiglione Cac Hien Lam (顯臨閣, Hiển Lâm Các; Padiglione dello Splendore), Città Imperiale, Hue

 

Risoluzione delle controversie

Se si è chiari fin dall'inizio nelle proprie intenzioni ed esigenze è difficile rimanere delusi. Precauzioni di buonsenso, come il chiedere in anticipo il prezzo di un qualunque servizio (e annotarlo), sono sufficienti a evitare problemi.

E' molto difficile imbattersi in persone disoneste, soprattutto fuori delle zone turistiche.

Se dovesse sorgere una controversia, consigliamo di mantenere la calma. Andare in escandescenza non farebbe che peggiorare le cose. Verrebbe interpretato dall'altro come un tentativo di fargli perdere la faccia, cosa che susciterebbe certamente la reazione più ferma.

Per risolvere il problema è spesso utile coinvolgere un'altra persona del luogo, col pretesto che questi faccia da traduttore. Questa persona sentirà le due campane e di solito farà in modo di trovare una via di uscita che salvi la faccia di entrambe le parti. La causa del dissidio verrà tipicamente attribuita a un difetto di comunicazione.

 

Acquisto di una scheda telefonica locale

E' possibile acquistare schede telefoniche un po' ovunque, anche presso i venditori ambulanti, senza necessità di registrare la propria identità. 

Dal maggio 2018 è in discussione una legge che intende porre fine a questo stato di cose per cui già in alcuni negozi (come quelli della catena The Gioi Di Dong) è possibile ottenere un numero locale solo previa registrazione dei dati del passaporto. 

 

Dove acquistare i numeri di telefono in Vietnam: un negozio a Hanoi
Hanoi, una rivendita di schede con numero di telefono locale; vengono venduti "so dep" ossia "bei numeri"  (in Vietnam alcune cifre sono considerate associate a una buona sorte)

 

Piani telefonici con chiamate e connessione alla rete costano 4-7 euro al mese

Una chiamata di 10 minuti tra Vietnam e Italia effettuata con un numero locale costa meno di 2 euro.

A chi intende visitare le aree più remote del paese consigliamo di acquistare una scheda della compagnia Viettel.

 

Connessione alla rete

Praticamente ovunque, spesso anche sugli autobus, si riesce a trovare il modo di connettersi alla rete. La velocità è in genere buona ma non di rado si verificano brevi interruzioni.

 

Orientarsi durante il viaggio

 

Leggere mappe e insegne

Mappe e insegne con traduzioni in lingua straniera (in genere inglese, giapponese, coreano e molto più raramente altre lingue europee) si vanno diffondendo ma capiterà sempre di trovarne alcune in solo vietnamita.

 

Uso del navigatore

Le maggiori località e i principali luoghi di interesse possono essere facilmente trovati sulle mappe in rete anche scrivendone i nomi in lettere latine senza segni diacritici.

Ciò spesso non si verifica per le località minori, che possono essere trovate solo indicando i nomi corretti, comprensivi dei segni diacritici.

Per tale ragione nel nostro sito sono spesso indicati anche i nomi in vietnamita (chu quoc ngu).

 

Cosa fare in Vietnam: assaggiare i piatti della cucina locale
Piatti comuni della cucina vietnamita

 

Mangiare in Vietnam

La cucina vietnamita offre una grande varietà di piatti buoni, nutrienti e salutari. Come in altri paesi orientali il riso svolge un ruolo di primo piano, tanto come ingrediente principale di numerose ricette, quanto come pietanza di accompagnamento (come il pane in Italia).

Abbondante anche l'uso della pasta, di grano e di riso, che viene mangiata anche a colazione, soprattutto in quella che è forse la pietanza più nota del Vietnam, il pho, una zuppa di tagliolini preparata con una grande varietà di ingredienti.

Ovviamente numerose le specialità di mare, accompagnate da salse molto gustose, ed eccezionale la varietà di verdure, comunemente usate in grande quantità.

Un capitolo a parte merita la frutta, gustosissima e in grande varietà. Tra i frutti migliori, alcuni dalle notevoli proprietà benefiche, consigliamo il rambutan, il lici (ciliegia della Cina), il frutto della passione, il frutto del drago, il mango, la mangostina, l'ambarella.

 

Dove comprare la frutta in Vietnam: un negozio di strada
Un fruttivendolo

 

Cosa mangiare in Vietnam: piatti della cucina vegetariana
Piatti della cucina vegetariana del Vietnam

 

Cucina vegetariana

Il Vietnam vanta una cucina vegetariana di primo piano che non teme confronti neppure con i giganti indiano e cinese. La tradizione culinaria vegetariana deve la sua ricchezza non solo alla diffusa fede buddhista ma anche al perdurare di tradizioni che prescrivono periodi di astensione dal consumo di cibo di origine animale.

 

Mangiare in Vietnam: piatti della cucina vegetariana
Piatti di pasta e riso della cucina vegetariana del Vietnam

 

Tra gli ingredienti proteici comunemente usati dominano i prodotti a base di soia. Ampio l'utilizzo del tofu, di ottima qualità e preparato in molti modi.

Sono presenti catene di supermercati per vegetariani, tra cui segnaliamo Au Lac.

Particolarmente rinomata la cucina vegetariana della città di Hue.

 

Cosa fare in Vietnam: andare nelle caffetterie in stile locale e bere il caffè vietnamita
Caffetterie in Vietnam

 

Caffè

Il Vietnam produce dell'ottimo caffè. La bevanda ha un ruolo centrale nello stile di vita della popolazione ed è consumata a tutte le ore ovunque.

Nei centri abitati è praticamente impossibile camminare per cinquanta metri senza trovare una caffetteria, che sia un locale elegante o un chiosco di ambulanti.

Oltre ai locali storici sono presenti catene di caffetterie, presso cui è possibile acquistare confezioni regalo. Tra le migliori consigliamo Nguyen Trung (per l'ampia varietà di caffé), Phuc Long (per i dolci di accompagnamento), Thuc (con negozi aperti 24 ore su 24) e Cong Ca Phe (per l'atmosfera da locali di una volta).

 

Dove mangiare in Vietnam: il cibo da strada, esperienza consigliata, con prudenza
Cibo da strada in Vietnam, un'esperienza da non perdere

 

Viaggio in Vietnam: ristoranti tipici
Ristoranti in Vietnam

 

Ristoranti in Vietnam

In Vietnam si può mangiare ovunque, cominciando da carretti improvvisati sulla battigia per finire in lussuosi ristoranti dal contesto raffinato. Il rapporto qualità-prezzo è in ogni caso molto elevato. Un pasto completo in un ristorante di buon livello costa tra i 5 e i 15 euro ma si può mangiare anche con meno di 3 euro se si rinuncia a un'ambientazione di pregio.

Il cibo da strada, spesso ottimo e dai prezzi irrisori, è diffusissimo.

Sono presenti catene di ristoranti economici che offrono le pietanze centrali della cucina vietnamita a prezzi contenuti e in un contesto decoroso. Tra questi segnaliamo Mon Hue.

E' necessario tenere conto del fatto che in Vietnam gran parte dei ristoranti chiude molto presto. Consigliamo di programmare la cena non più tardi delle 20:00. Questa limitazione non vale nei contesti turistici, dove però ovviamente si deve fare i conti con prezzi più alti e piatti non fedeli alla tradizione locale.

 

Supermercati

Tra i supermercati locali meglio forniti segnaliamo Co.op e Vinmart. Presenti anche catene di supermercati stranieri, tra cui consigliamo Aeon (giapponese) ed Emart (coreano).

 

Supermercati in Vietnam: un negozio Vinmart a Thanh Pho Ho Chi Minh
Un supermercato a Città di Ho Chi Minh; i negozi più grandi hanno spesso anche aree ristorazione di buona qualità

 

Chi cerca prodotti di origine europea di fascia alta troverà soddisfazione presso le sedi di Annam Gourmet. Nei negozi di questa catena sono presenti anche ristoranti di buona qualità.

 

Attraversare la strada

Quando si vedono in rete video sul traffico a Hanoi o Città di Ho Chi Minh si è portati a credere che attraversare la strada in Vietnam sia una specie di sfida alla sorte. La quantità di veicoli che si incrociano e l'apparente assenza di regole suscitano comprensibili timori.

In verità il traffico è solo apparentemente caotico e la velocità media è molto bassa. Vi è un ordine sottile fatto di regole non codificate che fa sì che gli incidenti siano molto rari.

Concretamente per attraversare la strada, occorre seguire una sola regola, ossia camminare con una velocità costante. Se si fa così, chi sopraggiunge è in grado di decidere facilmente che traiettoria seguire. Evitare quindi ogni esitazione.

Mentre si attraversa consigliamo inoltre di alzare un braccio per rendersi più visibili (è quello che fanno gli abitanti locali).

Più pericoloso invece attraversare nei piccoli centri abitati e laddove il traffico è scarso. In questi contesti la velocità media delle moto è molto più alta.

 

Viaggio in Vietnam: come evitare il traffico
Traffico in una zona periferica di Città di Ho Chi Minh; simili ingorghi sono molto rari in centro
Come muoversi in Vietnam: camminare, meno pericoloso di quel che sembra a prima vista
Traffico in centro a Città di Ho Chi Minh (Saigon)

 

Canali di informazione locali

Quando si verificano fenomeni eccezionali come tifoni o alluvioni, oltre a contattare le rappresentanze diplomatiche italiane, può essere utile ricorrere ai canali di informazione locale. I media internazionali giungono all'attualità del Vietnam spesso con grande ritardo.

Consigliamo di consultare il sito di Tuoi Tre, uno dei maggiori quotidiani del paese. E' disponibile anche una versione in inglese ma se occorre disporre di informazioni in tempo reale è meglio riferirsi alla versione vietnamita (e usare un traduttore automatico, se necessario).

 

Viaggiare fuori dei sentieri battuti

Quella di uscire dai percorsi turistici comuni è una delle esperienze più interessanti di un viaggio in Vietnam, che porta a incontrare il paese autentico, dove il tempo scorre lentamente scandito da consuetudini e usanze antiche.

A volte anche deviazioni di pochi chilometri schiudono scenari naturali e paesaggi culturali affascinanti, che non si potrebbero neppure immaginare seguendo le folle.

Anche svoltare in un vicolo da una via principale (ad esempio la turistica Via Tran Phu a Hoi An o la centralissima e sussiegosa Dong Khoi a Città di Ho Chi Minh) può proiettare in una dimensione totalmente diversa.

 

Cosa vedere in Vietnam: la Laguna Chuon, meta consigliata per chi può stare a Hue almeno per due giorni
Laguna Chuon, dintorni di Hue

 

Viaggiare fuori dei sentieri battuti richiede tuttavia un minimo di preparazione. Consigliamo di tenere conto di questi aspetti:

  • il paese è in generale sicuro ovunque; trovandosi da soli, anche in luoghi remoti è molto difficile incorrere in situazioni di pericolo;

  • esistono restrizioni all'accesso in alcune aree, molto lontane dai percorsi turistici anche meno usuali. Il massimo che può succedere comunque è che la polizia ordini di fare retromarcia;

  • sono ancora segnalate aree dove si trovano ordigni inesplosi; si tratta per lo più di zone nelle province centrali (come il Quang Tri, tra Hue e Dong Hoi). Consigliamo in ogni caso di leggere le avvertenze in merito date dal sito viaggiaresicuri.it;

  • gli ospedali situati in località lontane dalle maggiori città del paese possono non essere in grado di rispondere in maniera adeguata in caso di incidente o emergenza sanitaria.

 

Vietnam fuori dei sentieri battuti: provincia di Phu Yen
Spiaggia di Bai Nom (Penisola di Vinh Cuu), frequentata finora solo dai pescatori locali

 Indice

 

Dove andare e cosa vedere in Vietnam

Il Vietnam offre una grande varietà di paesaggi naturali e culturali e non mancherà di soddisfare tanto il viaggiatore appassionato di storia, arte e cultura quanto chi ama l'avventura e paesaggi selvaggi.

 

Mete di viaggio consigliate in Vietnam: Hoi An
Hoi An, Sale delle Adunanze delle comunità Hoa (HaiNan, FuJian, GuangDong, ChaoZhou)

 

Di seguito indichiamo quelle che secondo noi sono le mete imperdibili del Vietnam.

 

  • Hanoi: capitale del Vietnam, è una città affascinante, ricca di luoghi di rilevanza storica, artistica, culturale e religiosa. La città ha un'atmosfera affascinante, unica tra le capitali dell'Asia contemporanea.

  • Hue: antica capitale, Hue offre numerose testimonianze della storia, dell'arte e della cultura del recente passato, tra cui templi storici e siti legati al periodo della dinastia Nguyen. Molto belli anche i dintorni, la cui visita richiede soggiorni di almeno 2-3 giorni.

  • Hoi An: pittoresca cittadina di provincia, un tempo centro portuale di grande importanza nella regione. Custodisce un bel centro storico ed è base ideale per esplorare la campagna e i litorali del Vietnam centrale

  • Città di Ho Chi Minh: la più grande città del paese, è meta irrinunciabile per chi vuole scoprire la travagliata storia del recente passato del Vietnam. Non mancano luoghi di interesse artistico e musei. La città è base ideale per itinerari o escursioni nel Delta del Mekong

  • Sa Pa e dintorni: questa è la località del Tonchino più visitata dal turismo straniero. Oltre al bel paesaggio rurale, è possibile apprezzarvi la ricchezza di tradizioni e costumi delle minoranze etniche che vi abitano

  • Baia di Ha Long: un braccio di mare punteggiato da isole e isolotti selvaggi dalle forme straordinarie, uno scenario unico al mondo da esplorare con crociere di due o tre giorni

  • una località di mare a scelta tra Phu Quoc, Mui Ne, Nha Trang, Da Nang. La scelta deve tenere conto del periodo stagionale

 

Approfondimenti:

Cosa vedere in Vietnam (aspetti della cultura della nazione da conoscere, località consigliate per un viaggio in Vietnam)

Dove andare al mare in Vietnam (località balneari, spiagge, crociere, villaggi turistici consigliati a seconda del periodo stagionale)

Indice

Come organizzare gli itinerari in Vietnam

Nell'organizzazione di un viaggio in Vietnam consigliamo di tenere conto anzitutto di un certo numero di criteri guida:

  1. Tipo di esperienza di viaggio

  2. Mete imperdibili

  3. Prossimità geografica

  4. Durata minima dei soggiorni

  5. Periodo stagionale

 

1) Tipo di esperienza di viaggio

Prima di scegliere dove andare, consigliamo di stabilire che genere di esperienza si vuole ricavare da un viaggio in Vietnam. Diverse esigenze porteranno a scelte differenti non solo riguardo alle località da vedere ma anche in merito a ogni altro aspetto organizzativo del viaggio quali le modalità di spostamento, i tempi, le attività e le escursioni da compiere.

Il Vietnam vanta un'offerta turistica eccezionale per varietà e qualità ed è inoltre uno scenario ideale tanto per chi cerca una vacanza rilassante quanto per chi vuole viaggiare uscendo fuori dai sentieri battuti alla ricerca dell'avventura, delle bellezze incontaminate, dei contesti sociali legati a modi di vivere tradizionali.

Chi è interessato alla cultura del Vietnam tradizionale non può mancare di dedicare molto tempo alla visita di Hanoi, Hoi An e Hue e può scegliere di includere nel viaggio anche destinazioni come il Delta del Mekong, Sa Pa e la Baia di Halong; chi è interessato al mare ha solo l'imbarazzo della scelta tra località pressoché intatte sconosciute al turismo di massa e località dove è possibile trovare una vibrante vita notturna; chi cerca un Vietnam remoto e incontaminato si avventurerà nel nord del Tonchino e nelle regioni centrali e interne.

 

Escursioni da Città di Ho Chi Minh: visita al Delta del Mekong
Delta del Mekong, non lontano da My Tho e Ben Tre, un dedalo di vie d'acqua

 

2) Mete imperdibili in Vietnam

Siamo dell'opinione che un viaggio in Vietnam, soprattutto se sarà il primo e unico, dovrebbe toccare almeno quattro località con differenti caratteristiche.

Il nostro consiglio è scegliere almeno:

Questa scelta permette di vedere aspetti diversi del paese e arricchisce quindi l'esperienza del viaggio.

 

3) Prossimità geografica (distanze, facilità degli spostamenti)

Localizzazione delle principali destinazioni turistiche del Vietnam
Localizzazione delle principali destinazioni turistiche del Vietnam

Il Vietnam è un paese relativamente piccolo (la distanza stradale tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi ammonta a meno di 1.800 km) e sono disponibili efficienti e frequenti collegamenti in treno e aereo, anche notturni.

La prossimità geografica non rappresenta quindi un vincolo stringente, come potrebbe accadere per un viaggio in Cina, ad esempio. E' possibile pianificare itinerari ambiziosi con relativa facilità, contenendo i costi e mantenendo limitati i tempi di spostamento.

Il discorso cambia radicalmente se si decide di non muoversi in aereo o in treno e se si visitano le regioni più remote del paese.

Consigliamo ancora più attenzione se si decide di viaggiare in moto. Viaggiando in moto tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi ci si troverà a voler evitare quanto possibile le strade trafficate e a voler includere mete di interesse culturale e località di interesse paesaggistico.  Itinerari in moto relativamente diretti tra le due città finiscono spesso col dover coprire distanze superiori ai 2.500 km.

 

Itinerari insoliti in Vietnam: visita alla Provincia di Phu Yen
Provincia di Phu Yen, regione fuori dei sentieri battuti facile da esplorare aggiungendo una tappa a Tuy Hoa, città situata lungo il tragitto tra Nha Trang e Qui Nhon

 

Spostamenti in Vietnam

Confronto delle soluzioni di viaggio  |  Orari  |  Prenotazioni

Spostamenti tra le principali località turistiche del Vietnam

Viaggi in treno, aereo, autobus, traghetto (confronto delle soluzioni di viaggio, orari e prenotazioni)

 

proposte da Bao Lâu | Bao Lau (Singapore)

 

Approfondimenti

Durate e costi delle principali tratte di un itinerario di viaggio in Vietnam

 

4) Durata minima della permanenza nelle principali località turistiche in Vietnam

Per aiutarvi a organizzare il vostro itinerario di viaggio in Vietnam, di seguito indichiamo quanti giorni si dovrebbero trascorrere nelle principali località turistiche del paese. Il tempo suggerito va inteso come quello minimo necessario a vedere i luoghi e le attrazioni più importanti delle varie mete.

Se si ha poco tempo a disposizione, secondo noi è meglio cancellare la visita a una località piuttosto che vederla male e di fretta; in molti casi si tratterebbe di un'inutile fatica priva di reali benefici.

Alla luce di questa considerazioni, ecco i nostri consigli sulle durate minime della permanenza nella principali località del Vietnam:

 

  • Hanoi

    Quanti giorni a Hanoi: minimo 2 giorni, consigliati 3 giorni, raccomandati 5 giorni per poter compiere escursioni a breve raggio (Ninh Binh, Pagoda dei Profumi, villaggi vicini e altre località)

  • Hoi An

    Quanti giorni a Hoi An: minimo 2 giorni, consigliati 3 giorni, raccomandati 4 giorni per poter compiere escursioni a breve raggio (Isole Cham, Montagne di Marmo, Santuario di My Son)

  • Città di Ho Chi Minh

    Quanti giorni a Città di Ho Chi Minh: minimo 2 giorni, consigliati almeno 4 giorni per poter compiere escursioni a breve raggio (Delta del Mekong)

  • Hue

    Quanti giorni a Hue: minimo 1 giorno, consigliati 2 giorni se si vuole vedere la campagna o il litorale

  • Da Nang

    Quanti giorni a Da Nang: minimo 1 giorno, consigliati 2 giorni, raccomandati 4 giorni per poter compiere una o due escursioni a breve raggio (Isole Cham, Santuario di My Son, Montagne di Marmo, Hoi An, Passo di Hai Van, Ba Na)

  • Nha Trang

    Quanti giorni a Nha Trang: minimo 1 giorno, consigliati 3 giorni per poter compiere escursioni lungo il litorale

  • Mui Ne

    Quanti giorni a Mui Ne: minimo 2 giorni, consigliati 3 giorni per poter compiere escursioni nei dintorni

  • Isola di Phu Quoc

    Quanti giorni nell'isola di Phu Quoc: minimo 3 giorni, consigliati 4 giorni per poter compiere una o due escursioni nelle aree più remote e nell'arcipelago delle Isole An Thoi

  • Sa Pa

    Quanti giorni a Sa Pa: minimo 2 giorni, consigliati 3 giorni per la visita ai villaggi più piccoli

 

5) Periodo stagionale

Un itinerario tra nord e sud è possibile in ogni stagione dell'anno ma, come anticipato, il periodo migliore va da febbraio ad aprile.

Per itinerari fuori dei sentieri battuti, soprattutto per itinerari nelle regioni montane e nelle località di mare, la scelta del periodo in cui viaggiare ha un peso maggiore. Alcune regioni andrebbero visitate solo in determinati periodi dell'anno.

 

Maggiori informazioni negli articoli dedicati:

Itinerari in Vietnam (itinerari regionali, itinerari stagionali)

Quando viaggiare in Vietnam (condizioni climatiche, mete stagionali, itinerari consigliati mese per mese)

 

 

Tracce di itinerari in Vietnam consigliati

Qui ci limitiamo a dare riferimenti essenziali:

  • Viaggio in Vietnam di 5-7 giorni: 2 località principali (a scelta tra Città di Ho Chi Minh, Hoi An, Hue e Hanoi) e 1 o 2 escursioni a breve raggio

  • Viaggio in Vietnam di 8-10 giorni: 3 località principali (a scelta tra le località già menzionate) ed escursioni nei dintorni

  • Viaggio in Vietnam di 11-14 giorni: Città di Ho Chi Minh, Hoi An, Hue e Hanoi e a scelta Sa Pa oppure la Baia di Ha Long

  • Viaggio in Vietnam di 15-18 giorni: percorso classico tra Città di Ho Chi Minh e Hanoi con una località di mare (Mui Ne o Nha Trang), Sa Pa e Baia di Ha Long

  • Viaggio in Vietnam di 19-28 giorni: come sopra con l'aggiunta di un parco nazionale (consigliamo Cat Tien, Bach Ma oppure Phong Nha Ke Bang)

 

 Indice

Consigli per fare acquisti 

 

Cosa comprare in Vietnam: creazioni di carta
Ricordini di carta

 

Cosa fare a Città di Ho Chi Minh: visita ai mercati
Mercati, locali e negozi a Città di Ho Chi Minh
Dove fare acquisti in Vietnam: centro commerciale Takashimaya
Takashimaya, Città di Ho Chi Minh; vi si trovano ottimi ristoranti vietnamiti e giapponesi; rappresentate un po' meno bene le cucine di Cina e Corea; numerosi i negozi dove acquistare prodotti ideali per regali come pregiate varietà di tè e caffè vietnamita, il prezioso ginseng coreano e dolci giapponesi di prima qualità

 

Dove fare acquisti in Vietnam: il Mercato Han di Da Nang
Da Nang, Mercato Han

 

Cosa comprare in Vietnam: l'Ao Dai
Ao Dai, abito tradizionale dalla bellezza classica

 

Aspetti della cultura del Vietnam: l'Ao Dai
Esemplare di Ao Dai; il motivo decorativo raffigura il rumdul, fiore nazionale della Cambogia

 

Approfondimenti:

Norme di buona educazione: nozioni utili a viaggiare rispettando la cultura locale

Itinerari di viaggio in Vietnam consigliati di durata da 1 a 4 settimane

Quanto si spende per un viaggio in Vietnam secondo tre stili di viaggio

Viaggio in Vietnam: da sud a nord in 10, 14 e 20 giorni (luoghi da visitare, cosa vedere, cosa fare, come raggiungere il paese, come muoversi, dove alloggiare, dove e cosa mangiare, come superare da soli le difficoltà più comuni, come risparmiare tempo e denaro

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active