In questa pagina diamo suggerimenti utili a organizzare itinerari in Giappone di durata di 7 giorni con partenza da Osaka (entrata e uscita attraverso l’Aeroporto del Kansai).

Tutti questi programmi prevedono trasferimenti in treno, ciò che rappresenta la soluzione di viaggio più rapida e più comoda.

Per ogni itinerario viene individuata una carta JRP di ambito regionale che consente cospicui risparmi di denaro.

 

Cosa aspettarsi da questa pagina

In questa pagina diamo indicazioni su come organizzare la successione delle tappe nel caso di itinerari in Giappone di 7 giorni con ingresso da Osaka.

Questa pagina non dà che minime informazioni relative alle località menzionate, che supponiamo già note al lettore.

Descrizioni sintetiche e fotografie relative alle città qui citate sono contenute nelle seguenti pagine:

La seconda pagina chiarisce molti aspetti relativi all’organizzazione autonoma di un viaggio in Giappone.

 

 

Itinerari da Osaka

La città di Osaka è sempre più spesso la prima località che si viene a visitare durante il primo viaggio in Giappone. Il principale aeroporto nei suoi dintorni, l'Aeroporto del Kansai, è infatti la destinazione di un numero crescente di rotte internazionali. Osaka è una città dove si può passare il tempo con piacere ed è inoltre punto di appoggio per numerose escursioni a breve e medio raggio.

Per un viaggio di soli 7 giorni limitarsi a un programma di visite nella regione circostante a Osaka è senza dubbio una ottima scelta. Grazie alla disponibilità di alcune carte ferroviarie turistiche, da Osaka ci si può spingere fino a località relativamente lontane, come Hiroshima, Okayama, Kanazawa, oltre che ovviamente le due antiche capitali, Nara e Kyoto.

 

Approfondimenti:

Dall'Aeroporto del Kansai a Osaka (soluzioni di viaggio in treno, autobus e navetta)

 

 

Itinerario tra Kyoto, Osaka e Hiroshima

Il primo viaggio in Giappone muove spesso tra Tokyo e Hiroshima. Con una sola settimana a disposizione si può scegliere con realismo di ridurre l’ambito di interesse alla direttrice tra Kyoto e Hiroshima. Su di essa potrebbe si potrebbe del resto insistere per periodi anche più lunghi di una settimana.

Osaka, presso cui è l’Aeroporto del Kansai, è l’ideale punto di partenza e arrivo.

La disponibilità di una speciale carta ferroviaria turistica consente risparmi sui costi dei viaggi in treno, soprattutto qualora si scelga di includere qualche escursione fuori dei sentieri più battuti.

 

Sette giorni tra Kyoto e Hiroshima
Ingresso in Giappone via Osaka

Traccia:

  • 1° giorno (1): arrivo all’Aeroporto del Kansai; attivazione della carta JRP Area Kansai-Hiroshima; trasferimento a Himeji e visita al castello e al vicino giardino Koko-En; trasferimento in serata a Kobe, giro serale in città e pernottamento;

  • 2° giorno (2): trasferimento a Hiroshima e visita ai siti storici; in serata trasferimento a Miyajima e pernottamento;

  • 3° giorno (3): visita a Miyajima (santuari, templi buddhisti, parchi; eventuale ascesa a piedi del Monte Misen); ritorno a Hiroshima e pernottamento;

  • 4° giorno (4): trasferimento a Kinosaki-Onsen. Giro nell’area dei bagni pubblici e pernottamento in un ryokan;

  • 5° giorno (5): trasferimento a Kyoto e prima visita alla città (centro e Gion);

  • 6° giorno: Kyoto (visita al Fushimi Inari Taisha) ed escursione a Nara (siti nell’area del Parco di Nara);

  • 7° giorno: Kyoto (Kinkaku-Ji, Ginkaku-Ji e Higashiyama nord)

Spostamenti:

  • In treno: utilizzo della carta JRP Area Kansai-Hiroshima con validità di 5 giorni consecutivi, a copertura di tutti i trasferimenti a lungo raggio: 1) Aeroporto del Kansai - Osaka - Kobe - Hiroshima; 2) Hiroshima - Osaka - Kinosaki-Onsen; 3) Kinosaki-Onsen - Kyoto. Gli spostamenti tra Osaka, Kyoto e Nara sono molto economici.

Varianti:

  • 1) in luogo di Kobe e Himeji si può visitare Osaka;

  • 2) al posto di Kinosaki-Onsen si può visitare Okayama e Kurashiki. Non impossibile aggiungere una breve escursione per la visita a Takamatsu, dove è un bel giardino storico.

Estensioni:

  • 3-4 giorni in più: a Kyoto e Osaka.

 

Viaggiare in Giappone con il biglietto JRP Area Kansai-Hiroshima: spostamenti in treno; tempi di percorrenza e costi
Prospetto dei tempi di percorrenza e dei costi dei collegamenti in treno tra le maggiori località incluse nell'ambito di validità della carta JRP Area Kansai-Hiroshima

 

Approfondimenti:

 

 

Itinerario tra Okayama, Osaka e Kyoto

Un buon programma di 7 giorni con partenza da Osaka può includere visite nell’area del Kansai. In questa regione sono valide diverse carte turistiche assai utili per chi visita il Giappone per la prima volta. La regione è ricca di località di interesse storico, culturale e paesaggistico.

Noi qui delineiamo una traccia compatibile con un uso efficiente delle carte JRP Area Kansai in versione ordinaria (di durata di 1, 2, 3, 4 giorni consecutivi) e in versione estesa (di durata di 5 giorni consecutivi). Si tratta di ottimi strumenti che permettono consistenti risparmi di denaro.

 

Carte JRP Area Kansai
Costi

1 giorno

2.800 yen

2 giorni

4.800 yen

3 giorni

5.800 yen

4 giorni

7.000 yen

 

La convenienza delle carte JRP Area Kansai va valutata con cura. Essa non si presenta se non per itinerari con trasferimenti di andata e ritorno su lunghe distanze.

 

Carte JRP Area Kansai
Convenienza

Carta da 1 giorno

(2.800 yen)

Casi in cui conviene:

  • Aeroporto del Kansai - Kyoto

  • Osaka - Himeji - Osaka

  • Kyoto - Himeji - Kyoto

Carta da 2 giorni

(4.800 yen)

Itinerari da Osaka:

  • 1° giorno: Osaka - Himeji - Kobe - Osaka

  • 2° giorno: Osaka - Hikone - Omi-Hachiman - Osaka

Carta da 3 giorni

(5.800 yen)

Itinerari da Osaka:

  • 1° giorno: Osaka - Himeji - Kobe - Osaka

  • 2° giorno: Osaka - Hikone - Omi-Hachiman - Osaka

  • 3° giorno: Osaka - Horyuji - Nara - Osaka

Carta da 4 giorni

(7.000 yen)

Itinerari da Osaka:

  • 1° giorno: Osaka - Himeji - Kobe - Osaka

  • 2° giorno: Osaka - Hikone - Omi-Hachiman - Osaka

  • 3° giorno: Osaka - Horyuji - Nara - Osaka

  • 4° giorno: Osaka - Area di Asuka e Sakurai - Osaka

 

Carta JRP Area Kansai in versione estesa

Per un itinerario con inizio a Osaka di 7 giorni può convenire fare uso della carta JRP Area Kansai in versione estesa. Questa speciale carta turistica consente di raggiungere alcune località situate fuori della regione del Kansai.

 

Sette giorni tra Okayama e Kyoto
Ingresso in Giappone via Osaka

Traccia:

  • 1° giorno (1): arrivo all’Aeroporto del Kansai; attivazione della carta JRP Area Kansai in versione estesa; trasferimento a Osaka e visita alla città;

  • 2° giorno (2): trasferimento a Okayama e visita al giardino Koraku-En; trasferimento in treno a Kurashiki e visita al centro storico. Pernottamento a Okayama o a Kurashiki;

  • 3° giorno (3): trasferimento a Kinosaki-Onsen via Osaka; pernottamento in una locanda tradizionale giapponese;

  • 4° giorno (4): escursione ad Amanohashidate; ritorno a Kinosaki-Onsen; visita a un bagno termale;

  • 5° giorno (5): trasferimento a Kyoto; prima visita alla città (Fushimi Inari Taisha);

  • 6° giorno: Kyoto (Arashiyama, Kinkaku-Ji);

  • 7° giorno: Kyoto (Ginkaku-Ji, Higashiyama, Kitano-Tenmangu).

Spostamenti:

  • In treno: utilizzo della carta JRP Area Kansai in versione estesa con validità di 5 giorni consecutivi, a copertura di tutti i trasferimenti a lungo raggio: 1) Aeroporto del Kansai - Osaka; 2) Osaka - Okayama - Kurashiki; 3) Okayama - Kinosaki-Onsen; 4) Kinosaki-Onsen - Amanohashidate - Kyoto. Gli spostamenti tra Osaka, Kyoto e Nara sono molto economici.

Varianti:

  • 1) in luogo di Kurashiki si può visitare Bicchu-Takahashi;

  • 2) possibili mete alternative sono Hikone e Omi-Hachinman (presso Kyoto) e la Penisola di Kii (non lontana da Osaka).

Estensioni:

  • 3-4 giorni in più: a Kyoto, Nara e Osaka.

 

 

Altri itinerari da Osaka

Chi è disposto ad accettare ritmi più sostenuti può includere negli itinerari località alquanto lontane da Osaka:

  • Tokyo: possibile organizzare un itinerario tra Osaka, Kyoto, Kanazawa e Tokyo. Consigliabile in tal caso l’uso della carta JRP Arco di Hokuriku. Si noti comunque che un itinerario del genere è di necessità molto frettoloso e quindi poco adatto a molte persone;

  • Kanazawa: la carta JRP Area Kansai-Hokuriku copre i costi di trasferimenti tra Okayama, Osaka, Kyoto, Kanazawa e molte altre località. Anche in questo caso il rischio è quello di prevedere tracce troppo incalzanti;

  • Nagoya e Ise: raggiungibili, al pari di Kyoto e Nara, tramite le linee delle Ferrovie Kintetsu. Questa società mette a disposizione una conveniente carta turistica con durata di 5 giorni consecutivi. I costi in gioco sono molto esigui e i luoghi visitabili di grande interesse.

 

Visita guidata di Asakusa
Escursione a Kyoto