Aeroporti in Giappone serviti da voli economici: l'Aeroporto di Narita, scalo ideale per un viaggio in Giappone di una settimana
Aeroporto internazionale di Narita, principale scalo a servizio di Tokyo, del Kanto e di tutto il Giappone centro-settentrionale

 

Se viaggiate in Giappone per una sola settimana, probabilmente farete molte scelte avendo come priorità quella di sfruttare al massimo il poco tempo a disposizione. Ciò significa che preferirete viaggiare in treno ad alta velocità e alloggiare in alberghi facilmente accessibili.

Rispetto a viaggi più lunghi (2-3 settimane),  i voli e i costi legati agli spostamenti sono le voci di spesa di maggior peso. Ciò vale soprattutto per il viaggiatore zaino in spalla, che spende poco per vitto e alloggio.

In questa pagina sono fornite stime accurate per il costo totale di un viaggio in Giappone di una settimana.

Le valutazioni per i costi totali sono in euro.

 

Indice:

 

Nota

Per scontare gli effetti della variabilità del cambio, occorre riferirsi alle stime in yen. Nelle pagine seguenti sono contenute stime dettagliate per le principali voci di spesa (pasti, alloggio, trasferimenti, spostamenti urbani, costo dei biglietti di ingresso a siti di interesse culturale e turistico, escursioni e altro):

 

 Cambio

Nei calcoli si è assunto il seguente cambio euro/yen:  1 euro = 160 yen.

Al luglio 2024 l'euro è scambiato a 172 yen circa.

Le stime sotto riportate sono quindi sufficientemente prudenziali.

 

Per le valutazioni del costo totale di un viaggio in Giappone di una settimana (7 giorni pieni) abbiamo preso in esame anzitutto l'itinerario seguente, un classico per chi visita il Giappone per la prima volta:

  • Viaggio di una settimana a Kyoto e Tokyo (con escursioni in giornata in 2 o 3 località vicine).

 

 

Costo di un viaggio in Giappone di una settimana: stime di riferimento

Prima di entrare nei dettagli, forniamo subito una stima di massima; il costo che si verrà ad affrontare sarà:

  • 960 – 1.300 euro per un viaggiatore parsimonioso;

  • 1.520 – 1.955 euro per un viaggiatore oculato;

  • circa 2.100 euro per un viaggiatore moderatamente esigente.

Queste definizioni, volutamente un po' curiose, richiamano l'attenzione sul fatto che in Giappone, più che altrove, la scelta dello stile di viaggio è essenziale non solo nel bilancio dei costi bensì anche in tutte le scelte legate all'organizzazione degli itinerari e dei programmi di visita (dove andare, quali località visitare, dove alloggiare, per quanto tempo stare in una località, cosa mangiare, e via dicendo).

 

 

Stili di viaggio: costi principali (vitto, alloggio, trasporti locali, visite)

Diamo di seguito stime per il costo giornaliero secondo tre stili di viaggio diversi. Per la vostra comodità le stime sono in euro. 

 

Profili di spesa considerati:

  • Viaggiatore parsimonioso: pernotta in ostelli, affittacamere economici (se in coppia) e alberghi a capsule, spendendo meno di 3.500 yen a notte; mangia in ristoranti economici spendendo meno di 3.000 yen al giorno; si muove utilizzando i mezzi pubblici (metropolitana, treni urbani e suburbani, autobus); visita i luoghi di interesse principali prestando attenzione al costo complessivo degli itinerari; spesa giornaliera tipica: 47 – 75 euro;

  • Viaggiatore oculato: pernotta in alberghi economici e locande in stile locale economiche (minshuku), spendendo meno di 11.000 yen a notte; mangia almeno una volta al giorno in un ristorante economico e si concede qualche piccola delizia culinaria occasionale, spendendo in media meno di 4.500 yen al giorno; si muove utilizzando prevalentemente i mezzi pubblici e occasionalmente il taxi per brevi percorsi; visita i luoghi di interesse principali non facendo alcun genere di economia; spesa giornaliera tipica: 98 – 141 euro (77 - 109 euro al giorno, a persona, se si viaggia in coppia);

  • Viaggiatore moderatamente esigente: viaggia come il viaggiatore parsimonioso concedendosi però alcune esperienze di viaggio qualificanti, anche se costose, come un pasto in un ristorante tradizionale (ryotei), il pernottamento in una locanda tradizionale giapponese (ryokan) di buon livello nonché alcune visite con l'accompagnamento di una guida professionale (escursioni private o in gruppi piccoli); spesa giornaliera media: 183 euro. (141 euro al giorno, a persona, se si viaggia in coppia).

 

Pasti economici della cucina giapponese
Alcune pietanze semplici della cucina giapponese (colazione, pranzo, cena, spuntino, pusigno, tè informale)

 

 

Itinerari adatti al primo viaggio in Giappone

Vengono ora considerati tre itinerari comuni per un primo viaggio in Giappone della durata di una settimana.

 

 

Costo di un viaggio in Giappone di 7 giorni: itinerario classico

Il primo viaggio in Giappone di una settimana solitamente si organizza attorno a un itinerario tra Tokyo, Kyoto e Nara, la rotta più in voga.

Un programma molto comune è il seguente:

  • 3 giorni a Tokyo (Asakusa, Ueno, Shibuya, Shinjuku, centro città; un'escursione a Nikko oppure a Kamakura);

  • 1 giorno a Nara (Parco di Nara, con visite a 2 o 3 templi e santuari e a un giardino paesaggistico; programma compatibile con un'escursione da Kyoto);

  • 3 giorni a Kyoto (Higashiyama, Fushimi, Kita, Ukyo; breve visita al centro della città).

 

Costo dei voli internazionali (per viaggi dall'Italia, dall'Europa, dall'Estremo Oriente)

Il costo di un volo di andata e ritorno in classe turistica tra Italia (o Europa) e Giappone (Aeroporto di Tokyo-Narita, Aeroporto di Tokyo-Haneda, Aeroporto di Osaka-Kansai) varia in genere tra 500 e 800 euro (anche sotto ai 500 euro in bassa stagione).

Chi proviene da Cina, Corea, Vietnam e paesi nel Sudest Asiatico può trovare voli di andata e ritorno a 200 – 300 euro (solitamente i collegamenti con Osaka sono i più economici, soprattutto se provenite da Pechino, Hong Kong, Shanghai, Taipei, Seoul, Busan, Hanoi, Città di Ho Chi Minh).

Possibile l'ingresso attraverso altri aeroporti (Hiroshima, Okayama, Nagoya). Per un viaggio con un programma come quello qui indicato, è sensato valutare unicamente l'opzione dell'ingresso in Giappone attraverso l'Aeroporto del Chubu (NGO), scalo a servizio di Nagoya (città situata lungo la direttrice ferroviaria Tokyo-Kyoto-Osaka).

 

Costo dei trasferimenti (in treno, in autobus)

Se il vostro viaggio inizia e si conclude presso lo stesso aeroporto (solitamente Tokyo oppure Osaka), per un itinerario come quello qui descritto conviene di solito acquistare un abbonamento JRP della durata di una settimana, da attivare durante il primo giorno, nell'aeroporto di arrivo.

L'autobus notturno offre la soluzione più economica e meno comoda.

In sintesi:

  • Viaggiatore parsimonioso: spostamenti in autobus tra Tokyo e Kyoto e treni locali per i trasferimenti tra aeroporti e città e per le escursioni; costo complessivo: 20.500 - 27.000 yen;

  • Viaggiatore oculato e moderatamente esigente: spostamenti in treno ad alta velocità e treni locali: circa 36.500 - 43.000 yen.

 

Carte JRP: non convenienti <<

Le carte ferroviarie turistiche JRP a estensione nazionale, il cui prezzo è aumentato notevolmente a partire dal giorno 1° ottobre 2023, non offrono alcuna convenienza per un itinerario di sette giorni tra Tokyo e Kyoto.

 

Costo totale del viaggio

Tenendo conto dei costi giornalieri e dei costi degli effettivi spostamenti interni valutiamo la spesa totale per il viaggio come di seguito.

 

Una settimana a Kyoto e Tokyo

  • Viaggiatore parsimonioso:

    • Volo: 500 - 600 euro (classe turistica, in offerta speciale)

    • Vitto, alloggio, visite, spostamenti urbani, varie (cartoline, svago, piccoli pensierini): 330 - 525 euro

    • Trasferimenti tra località: 130 - 170 euro

    • Costo totale del viaggio: 960 – 1.295 euro

  • Viaggiatore oculato:

    • Volo: 600 - 700 euro (classe turistica, in offerta)

    • Vitto, alloggio, visite, spostamenti urbani (incluso un pernottamento in un ryokan, una o due visite guidate di gruppo), piccole spese accessorie: 690 - 985 euro (555– 790 euro se si viaggia in coppia)

    • Trasferimenti tra località: 230 - 270 euro

    • Costo totale del viaggio: 1.520 – 1.955 euro (1.365 - 1.735 euro a testa se si viaggia in coppia)

  • Viaggiatore moderatamente esigente:

    • Volo: 800 - 1.000 euro (classe turistica, in assenza di offerte; eventualmente con opzioni flessibilità)

    • Vitto, alloggio, visite, spostamenti urbani (inclusi una cena in ristorante di alto livello, due pernottamenti in ryokan, due o tre visite guidate di gruppo o una visita privata), spese voluttuarie: 1.055 - 1.510 euro (790 - 1.185 euro se si viaggia in coppia)

    • Trasferimenti tra località: 250 - 275 euro

    • Costo totale del viaggio: 2.100 – 2.785 euro (1.835 - 2.460 euro a testa se si viaggia in coppia)

 

 

Scelta delle zone dove soggiornare

Visitare Tokyo e Kyoto in una sola settimana richiede una buona organizzazione. Vi consigliamo di prediligere soluzioni pratiche, utili a minimizzare le difficoltà negli spostamenti.

Una buona scelta è quella di alloggiare in zone facili da raggiungere e ben collegate:

  • A Tokyo: ottimi compromessi tra centralità, facilità negli spostamenti, bellezza del contesto, costi contenuti possono essere raggiunti trovando alloggio nei quartieri di Asakusa (Tokyo centro-nord) o ad Akasaka (Tokyo centro). Chi vuole trovarsi in mezzo alla città festaiola può propendere per Shinjuku o Shibuya (qui i costi sono però maggiori);

  • A Kyoto: per soggiorni di 3-4 giorni (brevi dunque) conviene alloggiare a Shimogyo (tra la Stazione di Kyoto e il centro) o a Gion (a Higashiyama, presso la Stazione di Sanjo). Le famiglie propenderanno invece per Kamigyo (un bel quartiere semi-centrale dove abbondano locande tradizionali economiche con camere familiari). Sensato anche alloggiare in due alberghi diversi (2 o 3 giorni presso la Stazione di Kyoto, per risparmiare, e 1 o 2 giorni a Gion, per immergersi nella bellezza del Giappone tradizionale).

Maggiori informazioni e consigli nelle seguenti pagine:

 

Di seguito proponiamo una selezione di alloggi consigliati nelle principali destinazioni del Giappone. Nella scelta degli alberghi abbiamo considerato quali priorità:

  • un ottimo rapporto qualità-prezzo;

  • un'ubicazione conveniente per l'accesso e la visita alla località;

  • l'aderenza alla cultura del luogo e il valore dell'esperienza.

 

Dove alloggiare a Kyoto
affittacamere, per il rapporto qualità-prezzo Gionkoh

Booking.com
albergo di fascia media, in centro Solaria Nishitetsu Hotel Kyoto Premier
locanda tradizionale giapponese, vicino al centro Ryokan Tori
in centro, albergo economico Rakuro

 

Dove alloggiare a Tokyo
per il rapporto qualità-prezzo Niwa Tokyo

Booking.com
albergo di fascia media, a Shinjuku Tokyu Stay Shinjuku
per la bellezza del contesto Cyashitsu Asakusa Ryokan
a Sumida, ostello e albergo economico Kaika Tokyo

 

Dove alloggiare a Osaka
a Fukushima (Osaka centro-nord), ostello e affittacamere in stile giapponese Osaka U-En

Booking.com
in centro, locanda tradizionale giapponese (ryokan) Kaneyoshi Ryokan
albergo di fascia medio-economica, presso Dotombori Vista Osaka Namba

 

Dove alloggiare a Nara
vicino ai luoghi da visitare, affittacamere in stile locale Oku
in ottima posizione, presso l'ufficio turistico, albergo economico Nara Visitor Center & Inn

 

Dove alloggiare a Kanazawa
locanda tradizionale giapponese, per il rapporto qualità-prezzo Sumiyoshiya

Booking.com
vicino alla stazione, ostello Pongyi

 

Dove alloggiare a Hiroshima
albergo di fascia media, per la centralità Granvia Hiroshima

 

 

Costo di un soggiorno a Tokyo di 7 giorni 

Costi un po’ inferiori per un viaggio di 7 giorni limitato a Tokyo. In tal caso mancano ovviamente i costi legati agli spostamenti a lungo raggio.

Un programma molto comune è il seguente:

 

Valutazione del costo degli spostamenti

Per i trasferimenti di andata e ritorno tra Tokyo e Nikko e tra Tokyo e Kamakura è possibile mettere in conto una spesa complessiva di 5.000 - 5.500 yen. Costi analoghi se si vuole includere una breve visita a Yokohama (che peraltro si trova tra Tokyo e Kamakura).

Per il caso del viaggiatore più esigente si è fatto conto che venga utilizzata una carta JRP Area Kanto. Al prezzo di 15.000 yen questa carta copre i costi degli spostamenti in treno in una vasta area circostante Tokyo.

 

Costo totale del viaggio

Tenendo conto dei costi giornalieri e dei costi degli effettivi spostamenti a Tokyo e dintorni valutiamo la spesa totale per il soggiorno come di seguito.

 

Una settimana a Tokyo

  • Viaggiatore parsimonioso:

    • Totale: 880 - 1.155 euro

  • Viaggiatore oculato:

    • Totale: 1.340 - 1.710 euro (1.190 - 1.500 euro a testa se si viaggia in coppia)

  • Viaggiatore moderatamente esigente:

    • Totale: 1.945 - 2.550 euro (1.685 - 2.235 euro a testa se si viaggia in coppia)

 

 

Costo di un viaggio nel Kansai di 7 giorni

Salvo che in alta stagione, costi analoghi al caso precedente per un viaggio di 7 giorni nel Kansai, tra Osaka, Kyoto, Nara e il Monte Koya.

Un simile programma è consigliabile a chi trova dei voli convenienti di ingresso e uscita attraverso l’Aeroporto internazionale del Kansai (KIX, presso Osaka).

 

Un programma di 1 settimana piena molto interessante è il seguente:

  • 3 giorni a Kyoto, con un programma di visita classico tra Arashiyama, Higashiyama, Kita e Fushimi;

  • 1 giorno a Nara, con un programma di visita limitato al centro della città;

  • 2 giorni a Osaka, eventualmente con un’escursione in giornata a Kobe;

  • 1 giorno al Monte Koya, escursione da Osaka.

 

Valutazione del costo degli spostamenti

Per i trasferimenti tra l’Aeroporto del Kansai, Osaka, Kyoto, Nara e il Monte Koya si può mettere in conto in maniera conservativa una spesa complessiva di circa 10.000 yen.

 

Carte turistiche Kintetsu (per viaggi con tappe a Nagoya e Ise)

Sfruttando i biglietti turistici KRP delle Ferrovie Kintetsu è possibile estendere il programma fino a Nagoya e Ise (località nella regione del Chubu, Giappone centrale), senza aumentare sensibilmente la spesa per i trasferimenti interni; in questo caso le carte turistiche Kintetsu (KRP) con validità di 5 giorni coprono quasi tutti i trasferimenti (eccettuati quelli da e per l’Aeroporto del Kansai). In tal caso il costo totale degli spostamenti ammonta quindi a 7.000 - 9.000 yen.

 

Carte turistiche JRP Area Kansai in versione estesa (per viaggi fino a Okayama)

Caso interessante è anche quello dell’impiego di una carta JRP Area Kansai in versione estesa. Al prezzo di 12.000 yen, questa carta copre i costi di corse in treno in una vasta area attorno al Kansai, che include anche Okayama, Amanohashidate, Kinosaki-Onsen e altre località. Da includere nellla spesa totale anche il costo di almeno un trasferimento tra l’Aeroporto del Kansai e Osaka e il costo degli spostamenti legati all’eventuale visita al Monte Koya. Con queste aggiunte il costo totale ammonta a circa 17.000 yen.

 

Costo del pernottamento

Se si viaggia in alta stagione (durante le festività o in primavera) occorre prevedere costi superiori se si alloggia a Kyoto e a Nara. Più economico alloggiare a Osaka (una città ricca di alberghi economici).

In alta stagione è fondamentale procedere alle prenotazioni con largo anticipo.

Abbastanza costoso il pernottamento nei monasteri al Monte Koya (che comunque di solito comprende la mezza pensione ed è un'esperienza interessante).

 

Costo totale

Fatte salve le modeste differenze nei costi degli spostamenti a medio e lungo raggio (tra 9.000 e 17.000 yen) di cui sopra, il costo complessivo di un viaggio nel Kansai di 7 giorni è stimato come segue.

 

Una settimana nel Kansai (Kyoto, Nara, Osaka, Monte Koya)

  • Viaggiatore parsimonioso:

    • Totale: 890 - 1.220 euro

  • Viaggiatore oculato:

    • Totale: 1.350 - 1.800 euro (1.200 - 1.575 euro a testa se si viaggia in coppia)

  • Viaggiatore moderatamente esigente:

    • Totale: 1.970 - 2.650 euro (1.705 - 2.320 euro a testa se si viaggia in coppia)

 

Visita guidata di Asakusa
Escursione a Kyoto