In questo articolo offriamo informazioni e consigli utili a scegliere quali luoghi visitare e cosa vedere a Seoul.

La selezione dei luoghi, ovviamente senza alcuna pretesa di completezza, è pensata per coloro che non possono stare nella metropoli coreana che per pochi giorni (4-5) e vogliono scoprire Seoul tanto nel suo ruolo nella storia e nella cultura della Corea antica quanto nella sua ambiziosa proiezione nell'Asia del futuro.

 

 

Malgrado le distruzioni causate dall'ultima guerra e la rapida modernizzazione, Seoul è una città ricca di importanti siti di interesse storico, artistico e culturale.

Da visitare con cura sono i numerosi templi, monumenti e le vestigia della città storica. Da vedere ed esplorare sono i quartieri, i villaggi tradizionali, musei. A Seoul c'è moltissimo da vedere.

Seoul è misteriosamente ancora pressoché sconosciuta al di fuori dell'Asia. La città è invece molto popolare in Asia e riceve in ogni periodo dell'anno folle di turisti dalla Cina, dal Giappone, dal Vietnam e da altri paesi asiatici.

Poche città al mondo, e forse nessuna tra quelle così grandi, sono accoglienti come Seoul. In un paio di giorni si ha la piacevole sensazione di sentirsi parte della città; eppure potreste starci per settimane senza esaurire le possibilità che Seoul offre.

 

Luoghi da visitare, cosa vedere a Seul
Seul (Seoul)

 

Al solo scopo di agevolare la scelta delle mete da visitare, proponiamo di seguito una lista dei principali luoghi di interesse culturale, storico e turistico di Seoul. Se avete pochi giorni (2 o 3) e volete farvi un'idea quanto più varia di Seoul, vi consigliamo di visitare almeno un luogo per ogni categoria.

 

Luoghi da visitare a Seul (Seoul)

 

Visita di 5 giorni

Templi e santuari Jogyesa, Bongeunsa
Palazzi reali Gyeongbokgung, Changdeokgung, Changgyeonggung, Deoksugung
Parchi Monte Namsan, Monte Bukhansan
Quartieri storici Villaggio hanok di Bukchon, Villaggio di Namsangol; Namdaemun e Dongdaemun (antiche porte urbiche, mercati storici)
Distretti commerciali Myeongdong, Dongdaemun, Gangnam

 

Tra le vestigia imperdibili sono anzitutto i palazzi reali. Questi sontuosi complessi si distinguono per l'architettura dalla sobria eleganza. Chi è stato in Cina riconoscerà le influenze del Celeste Impero e imparerà a distinguere gli stilemi propri dell'architettura coreana.

 

Palazzo Gyeongbokgung

Il palazzo reale più noto, anche per via delle grandi dimensioni e dell'imponenza dell'architettura, è il Gyeongbokgung (Palazzo settentrionale). Il grande complesso comprende un gran numero di edifici di varia tipologia e funzione. Il Gyeongbokgung rappresenta uno dei punti più alti della creatività della dinastia Joseon.

Nel complesso si possono visitare anche musei e una piacevole casa da tè dove alla preziosa bevanda si possono accompagnare squisiti dolci della tradizione coreana.

 

Da visitare a Seul (Seoul): il palazzo reale Gyeongbokgung
Cosa visitare a Seul (Seoul): il palazzo reale Gyeongbokgung
Gyeongbokgung

 

Palazzo Changdeokgung

Il Changdeokgung è uno dei più interessanti siti storici di Seoul. La disposizione dei numerosi edifici segue l'orografia dell'ambiente in perfetta armonia. Da vedere assolutamente il Giardino Segreto, cui si può accedere solo nell'ambito di una visita guidata da prenotare in loco.

 

Cosa visitare a Seul (Seoul): il palazzo reale Changdeokgung
Changdeokgung, Seul (Seoul)
Da vedere a Seul (Seoul): il Giardino Segreto
Giardino Segreto, Changdeokgung

 

Palazzo Changgyeonggung

A brevissima distanza dal Changdeokgung sorge il Changgyeonggung. Nel sito si possono vedere solo poche strutture sapientemente ricostruite di recente. Gli edifici del complesso sono immersi nella quiete di un grande parco.

 

Da visitare a Seoul (Seul): il Palazzo reale Changgyeonggung
Siti storici da visitare a Seul (Seoul): Palazzo reale Changgyeonggung
Changgyeonggung

 

Palazzo Deoksugung

Il Deoksugung si trova nell'area del municipio. E' visitato per la bellezza delle architetture e il contesto naturale, particolarmente suggestivo in autunno e inverno. Presso il complesso si può vedere il cambio della guardia.

 

Cosa vedere a Seoul: il Palazzo Deoksugung
Deoksugung

 

Piazza Gwanghwamun

La grande piazza Gwanghwamun non brilla solo per la monumentalità e le vestigia storiche che custodisce. L'aspetto che spesso più colpisce il visitatore è la costante occorrenza di eventi culturali e manifestazioni, spesso di protesta, che mostrano la notevole vitalità e il forte senso di comunità del popolo coreano.

Imperdibile il Portale Gwanghwamun (hangeul: 광화문; hanja: 光化門), da vedere soprattutto al tramonto.

 

Cosa vedere a Seoul: il portale Gwanghwamun
Portale Gwanghwamun

 

Se state a Seoul per pochi giorni vi raccomandiamo di visitare almeno i templi buddhisti di Jogyesa e Bongeunsa.

 

Tempio buddhista Jogyesa

Il Tempio Jogyesa si trova nel distretto di Jongno, ossia in centro, a breve distanza da altre mete imperdibili come il Gyeongbokgung e il villaggio tradizionale di Bukchon. Pochi passi separano questa oasi di pace e serenità dal vivace viale Insadong.

Il tempio Jogyesa è uno dei più importanti templi di Seoul e ciò si traduce anche nella bellezza dell'architettura dalle raffinate decorazioni. Splendida anche la visita notturna quando un sapiente impianto di illuminazione esalta i colori vivaci delle strutture.

Di fronte al tempio si trova il ristorante vegetariano Balwoo Gongyang (dall'offerta buona ed economica) e l'ufficio centrale del servizio di prenotazione di soggiorni presso i templi in Corea. Vi consigliamo di visitare entrambi i luoghi.

 

Approfondimenti:

Soggiornare presso templi buddhisti in Corea

 

Visitare Seul (Seoul): il tempio Jogyesa
Tempio Jogyesa; le lanterne recano i caratteri cinesi che indicano i principi del Nobile Ottuplice Sentiero (正見, 正思惟 , 正語, 正業, 正命, 正精進, 正念, 正定)

 

Tempio buddhista Bongeunsa

Un tempo immerso nella solitudine di un contesto di campagna, prima che si sviluppasse Gangnam, il Tempio Bongeunsa è una delle mete da visitare anche se avete pochi giorni a disposizione.

Centrale nella storia del paese e nella vita del buddhismo coreano, il tempio si distingue per la bellezza e l'originalità della concezione degli spazi e dell'architettura degli edifici.

 

Luoghi e siti storici e religiosi da visitare a Seul (Seoul): tempio Bongeunsa
Tempio Bongeunsa, distretto di Gangnam

 

Villaggio tradizionale di Bukchon 

Chi vuole esplorare la città tradizionale non può mancare di passare dal villaggio tradizionale di Bukchon, dove si possono vedere numerose case tradizionali coreane, note col nome di hanok.

 

Cosa vedere a Seoul: il villaggio Bukchon
Bukchon, una via non lontana dal Changdeokgung

 

Cosa fare a Seoul: esplorare i vicoli del Bukchon
Abitazioni caratteristiche di Bukchon

 

La visita a Bukchon si conclude di solito con una gradevole passeggiata lungo la caratteristica via Samcheong-dong, dove si trovano numerosi negozi e ristoranti di buona qualità.

 

Cosa fare a Seoul: esplorare i vicoli del Bukchon
Vie di Bukchon, nei dintorni di Samcheong-dong

 

Samcheong-dong 

Situato tra i palazzi Changdeokgung e Gyeongbokgung (a est e a ovest) e a nord di Insa-dong, il quartiere di Samcheong-dong (che prende il nome dalla via che lo attraversa) offre una posizione ideale per soggiornare e vivere la città.

Lungo la via si trovano innumerevoli ristoranti e botteghe artigiane. Assieme alla più chiassosa Insa-dong, è una delle vie da non perdere.

Molti negozi e gallerie d'arte hanno trovato posto all'interno di abitazioni tradizionali.

 

Cosa vedere a Seoul: Insa-dong, via degli acquisti
Insa-dong

 

Namdaemun (antica porta urbica, quartiere, mercato)

Le vestigia del Namdaemun, portale di accesso meridionale della città murata, sono divenute un'immagine simbolo di Seoul per quel caratteristico connubio di antico e moderno che ben rappresenta l'essenza della città contemporanea.

Da vedere nei dintorni del Namdaemun il grande mercato omonimo, dove è possibile trovare merci di ogni genere e buone idee per regali ricordo.

 

Quartieri da vedere a Seul (Seoul): Namdaemun
Porta urbica Namdaemun (Sungnyemun), tra la Stazione di Seoul e il municipio, nel distretto di Jung

 

Cosa vedere a Seoul: il mercato di Namdaemun
Mercato di Namdaemun

 

Dongdaemun (porta della cinta muraria e quartiere)

Il Dongdaemun è il portale di accesso orientale della città antica. Di aspetto più rustico rispetto al Namdaemun, è anche esso un punto di riferimento per chi visita Seoul.

Nei dintorni del Dongdaemun si trovano mercati dove sono venduti prodotti di ogni genere, dal nuovo all'usato. Se cercate occasioni a prezzi stracciati, questo è un buon posto per dare un'occhiata. Da vedere, almeno di sfuggita, anche i vicini centri commerciali, alcuni dei quali di alto profilo.

 

Quartieri da visitare a Seul (Seoul): Dongdaemun
Portale Dongdaemun (Heunginjimun)

 

Pochi passi dal Dongdaemun portano al centro DPP, un'avveniristica opera contemporanea molto apprezzata che ospita esposizioni di architettura degli interni.

 

Attrazioni a Seul (Seoul): il centro DPP, presso il Dongdaemun
Complesso DPP, presso Dongdaemun

 

Cosa fare a Seoul: passeggiare tra i mercati e i centri commerciali di Dongdaemun
Dongdaemun; vicino all'antica porta urbica si trovano mercati di ogni genere e grandi centri commerciali

 

Cosa vedere a Seoul: il quartiere di Myeong-dong
Myeong-dong

Quartiere di Myeongdong

Myeongdong è un quartiere centrale situato nel distretto di Jung. E' meta obbligata per chi è interessato all'eccellente cibo da strada coreano e ad acquisti di qualità. Da vedere le botteghe, di ogni genere, e alcuni dei più grandi centri commerciali dei principali chaebol coreani tra cui Lotte e Shinsegae.

 

Quartiere di Hongdae

Hongdae è un quartiere universitario, molto popolare tra i giovani locali e tra chi ha interesse nella cultura coreana contemporanea.

 

Quartiere di Itaewon

Itaewon è da decenni sinonimo di vita notturna, non esattamente quella più decorosa. Un tempo disdegnato da gran parte della popolazione locale, Itaewon ha recentemente conosciuto un miglioramento notevole.

 

Cosa fare a Seoul: uscire la sera a Itaewon
Itaewon

 

Distretto di Gangnam

Un tempo conosciuto solo dagli abitanti locali, Gangnam è oggi un sinonimo di moda e stile coreani, noto anche ai visitatori stranieri. Il quartiere fa mostra del lato pretenzioso di chi lo abita e il lusso ne è il tema principale, a ogni ora del giorno e della notte. Tra i luoghi di maggior interesse Apgujeong e il viale Garosugil; da vedere anche il centro espositivo della Samsung.

 

Parco del Monte Namsan

Nel centro della città, ai margini meridionali di Jung, si trova il Monte Namsan, un dolce rilievo montuoso, amato dagli abitanti locali per il grazioso parco.

La cima del monte può essere raggiunta a piedi o in funivia.

 

Torre di Seoul

In cima al Namsan svetta la Torre di Seoul, da cui si può godere di una vista unica sull'immensa metropoli coreana. Nella torre si trovano negozi e ristoranti.

 

Cosa fare a Seoul: vedere il panorama dalla Torre del Monte Namsan
La città vista dalla Torre del Monte Namsan

 

Villaggio di Namsangol

Se provenite da Dongdaemun o da Myeongdong vi consigliamo di passare dal villaggio hanok di Namsangol, dove potete vedere alcune tipologie di abitazioni tradizionali coreane.

 

Cosa fare a Seoul: passeggiare attorno al Monte Namsan e visitare il villaggio hanok
Villaggio hanok di Namsangol
Cosa vedere a Seoul: il villaggio hanok di Namsangol
Villaggio hanok di Namsangol

 

Area del Municipio

Una passeggiata in centro finirà spesso per toccare la piazza del municipio. Il luogo ospita spesso esposizioni ed eventi di vario genere. Nelle vicinanze potete visitare il Palazzo Deoksugung e alcuni musei.

 

Canale Cheonggyecheon

Il canale noto col nome di Cheonggyecheon si insinua tra alcuni dei più imponenti grattacieli del centro di Seoul. L'area è uno dei luoghi di ritrovo più popolari di Seoul, anche grazie alla presenza costante di venditori ambulanti che preparano delizioso cibo da strada.

 

Cosa vedere a Seoul: il canale Cheonggyecheon
Cheonggyecheon

 

Monte Bukhansan

Il Monte Bukhansan (letteralmente: "Montagna a nord del fiume Han") offre occasioni per piacevoli escursioni in un ambiente naturale che custodisce vestigia del passato. L'area è molto vasta e in un solo giorno non si può che vederne una parte molto limitata.

 

Da vedere a Seoul: il Monte Bukhansan
Monte Bukhansan

 

Consigli per organizzare la visita a Seoul

Molti dei siti di interesse storico e culturale di Seoul si trovano in centro, nei distretti di Jongno e Jung. Chi si trattiene a Seoul per meno di 4 giorni trova certamente conveniente soggiornare in questi distretti. Per soggiorni più lunghi vale la pena considerare anche zone meno centrali.

In generale consigliamo di studiare la mappa della città prima di recarvisi.

Informazioni utili all'organizzazione della visita a Seoul sono contenute negli articoli che seguono:

Dove alloggiare a Seul (Seoul)

Come muoversi a Seoul

 

Ufficio turistico di Myeong-dong

A Myeong-dong, nei pressi del Canale Cheonggyecheon si trova un grande ufficio turistico dove è possibile reperire numerose mappe (generali e a tema) e materiale informativo molto dettagliato e ben concepito.

L'Ufficio turistico dispone di personale in grado di parlare numerose lingue (cinese, giapponese, inglese).

Indirizzo: Seoul, Jung-gu, Eul-jiro, 66

Orario di apertura: 9:00-20:00

 

Cosa fare a Seoul in 1 giorno

Con un solo giorno a disposizione vale la pena considerare l'opportunità di partecipare a una visita guidata. A chi si vuole muovere da solo consigliamo un itinerario tra Jongno e Jung.

 

Itinerario consigliato: 1 giorno a Seoul

 

Cosa fare a Seoul in 2 giorni

Due giorni sono un periodo insufficiente per visitare Seoul. Le possibilità nella scelta di dove andare e che luoghi visitare sono molte ma consigliamo di dedicare ogni giorno a un'area non troppo grande. Un itinerario piacevole e non troppo stancante ripartisce i giorni come segue:

  • un giorno per un itinerario a Jongno (palazzi reali Changdeokgung e Gyeongbokgung, Bukchon, Insa-dong, tempio Jogyesa)

  • un giorno per la visita a Jung e Gangnam

 

Dettagli alla pagina dedicata: 2 giorni a Seoul

 

Cosa fare a Seoul in 3 giorni

Avendo tre giorni a disposizione si possono visitare con relativa tranquillità i quartieri del centro e compiere una o due escursioni nei dintorni (Suwon, Bukhansan).

 

Dettagli alla pagina dedicata: 3 giorni a Seoul

 

 

Booking.com

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active