Viaggio a Kyoto: visita al Taizo-In
Kyoto, giardino di un tempio in primavera

 

Kanji di KyotoKyoto (京都, Kyōto) è stata la capitale del Giappone e la sede imperiale dal 794 al 1868. La città, situata nella regione del Kansai, è ancora oggi il cuore culturale e il riferimento fondamentale del Giappone tradizionale. Visitare Kyoto è per molti il punto culminante del viaggio in Giappone.

Il patrimonio artistico e architettonico di Kyoto è ricchissimo e di grande rilevanza storica e religiosa. Templi, santuari, quartieri storici, giardini, capolavori dell'architettura tradizionale sorgono spesso in splendidi paesaggi naturali.

La fioritura dei ciliegi e il visibilio dei colori dell'autunno a Kyoto sono spettacoli unici che attraggono folle di visitatori da tutto il paese.

Nei dintorni di Kyoto si trovano numerose località di interesse culturale e turistico; imperdibili Nara e Uji. La città può essere un conveniente punto di partenza per escursioni e itinerari di visita nel Kansai.

Kyoto, veduta di Higashiyama

 

Guida di Kyoto

  • Consigli essenziali (cosa serve sapere)

  • Luoghi da visitare (mete imperdibili e luoghi da visitare in particolari periodi dell'anno)

  • Arrivarci (come raggiungere Kyoto da città in Giappone e all'estero)

  • Alloggiare (migliori quartieri dove soggiornare)

  • Mangiare (cenni sulla cucina locale)

  • Muoversi (come spostarsi a Kyoto in occasione di visite con finalità di turismo)

  • Itinerari (percorsi di visita a Kyoto di diversa durata; programmi stagionali)

  • Nei dintorni (cosa vedere, cosa fare nelle vicinanze di Kyoto)

 

Kyoto in autunno
Kyoto, giardino di un tempio in autunno

 

Consigli essenziali per la visita a Kyoto

  • Perché visitare Kyoto

    Paesaggi culturali e naturali in armonia

    Architettura religiosa (templi e santuari di eccezionale bellezza e rilevanza artistica, storica e culturale)

    Quartieri tradizionali (degni di nota soprattutto per estensione e unitarietà)

    Musei

    Arti tradizionali

    Manifestazioni ed eventi culturali

    Gastronomia

  • Da visitare assolutamente a Kyoto

    Grande Santuario di Fushimi Inari

    Templi Kinkaku-Ji, Ginkaku-Ji, Ryoan-Ji, Kodai-Ji

    Il Sentiero del Filosofo e l'area di Higashiyama

    Arashiyama

    Quartiere di Gion

  • Quanti giorni dedicare alla visita a Kyoto

    Minimo 3 giorni per un itinerario tra Arashiyama, Kita, Higashiyama; consigliati 4 giorni per includere un'escursione (a scelta tra Nara, Uji, Amanohashidate, Himeji), raccomandati 5-7 giorni per itinerari durante la primavera o l'autunno e per una visita non superficiale, aperta a improvvisazioni o con più escursioni nei dintorni della città

  • Quando andare a Kyoto

    In primavera o in autunno, stagioni ideali per la bellezza dell'ambiente naturale; interessante anche la visita in inverno, che peraltro comporta costi sensibilmente ridotti

  • Dove prendere alloggio a Kyoto

    A Higashiyama, Kamigyo o vicino alla stazione centrale

  • Che altre località nelle vicinanze includere nell'itinerario di viaggio a Kyoto

    Nara, Uji, Osaka, Himeji, Monte Koya, Hikone, Amanohashidate

 

Viaggio a Kyoto: visita a Higashiyama
Kyoto, Higashiyama

 

Come organizzare la visita a Kyoto

A differenza di quanto accade in città come Kanazawa, gran parte dei più importanti luoghi di interesse culturale di Kyoto non si trova in centro. E' quindi di estrema importanza l'organizzazione di itinerari di visita ben studiati. A meno che abbiate parecchi giorni a disposizione (almeno una settimana), consigliamo di non visitare la città improvvisando sul momento i percorsi di visita.

 

Per meglio apprezzare i siti di interesse culturale di Kyoto vi consigliamo di documentarvi prima del viaggio. Non è mai superfluo enfatizzare questo aspetto.

Consigliamo infine di compiere un viaggio in Cina (almeno a Hangzhou, Suzhou e Xi'An) prima di visitare Kyoto (e in generale l'intero Giappone). Molti aspetti dell'arte, dell'architettura e in generale della cultura giapponese sono storicamente fortemente legati alla civiltà cinese.

 

Temperatura minima e massima giornaliera media e umidità a Kyoto nei 12 mesi: medie
Tempo clemente a Kyoto in ogni stagione; rare le nevicate; calda ma non troppo umida l'estate
Soleggiamento e precipitazioni a Kyoto nei 12 mesi: medie
Soleggiamento, precipitazioni, temperatura minima e massima giornaliera e umidità relativa a Kyoto nei 12 mesi dell'anno. Medie ricavate dalle serie statistiche del decennio 2010-2019 pubblicate dall'Agenzia Meteorologica Giapponese

 

Ufficio turistico della Stazione di Kyoto

Organizzare gli itinerari a Kyoto non è facile. Molti luoghi di interesse sono distanti tra loro e i tempi di trasferimento possono esser lunghi (45-60 minuti). Nel nostro sito troverete consigli e tracce di itinerari di visita studiati e provati sul campo. In ogni caso potreste voler rivolgervi anche all'ufficio turistico della città.

La Stazione di Kyoto ospita un grande ufficio turistico dove è possibile reperire informazioni, brossure, piante della città e mappe delle reti di trasporto pubblico. Il personale è cortese, disponibile e si profonde in consigli e suggerimenti per organizzare gli itinerari di visita a Kyoto. Il servizio è offerto in giapponese, inglese, cinese, coreano.

Per avere un'idea del livello di sofisticazione del servizio offerto, basti pensare che durante l'autunno a beneficio degli appassionati del koyo viene esposto un bollettino che riporta colore e intensità delle tonalità della vegetazione decidua per i principali templi della città.

 

Templi da visitare a Kyoto: Enko-Ji
Primavera e autunno in un elegante fusuma nel tempio Enko-Ji, Kyoto

 

Luoghi da visitare, cosa vedere a Kyoto

Innumerevoli sono i luoghi di Kyoto che andrebbero visitati. E' quindi necessario documentarsi con cura prima di partire per definire in anticipo dove si vuole andare e cosa si vuole vedere e visitare.

Una visita ben calibrata dovrebbe includere almeno i più importanti templi buddhisti e santuari scintoisti, i quartieri storici, il paesaggio culturale di Arashiyama.

Il soggiorno a Kyoto dovrebbe includere anche esperienze come la visita a un ristorante tradizionale, il pernottamento in una locanda giapponese tradizionale (ryokan) e la partecipazione ad attività di introduzione alla cultura locale.

 

Dove andare e cosa vedere a Kyoto: Kinkaku-Ji
Kinkaku-Ji

 

Templi e santuari

Come potrebbe essere per città d'arte in Italia, la lista dei templi e santuari di Kyoto che vale la pena di visitare sarebbe lunghissima.

A chi viaggia a Kyoto per la prima volta consigliamo di non mancare di visitare il Kinkaku-Ji, il Ginkaku-Ji, il Ryoan-Ji, il Kiyomizu-dera, templi buddhisti di grande bellezza e importanza culturale. Molto interessante anche la visita al magnifico Santuario di Fushimi Inari.

L'intera area di Higashiyama custodisce una moltitudine di templi e santuari di grande rilevanza storica e artistica. Il quartiere peraltro si trova immerso in un ameno contesto naturale. Nell'area è da vedere anche Gion, grazioso quartiere tradizionale dove vengono coltivate ancora oggi arti tradizionali quali l'arte dell'intrattenimento delle geisha.

Imperdibile anche la visita al paesaggio culturale di Arashiyama, un'area naturale di grande bellezza che custodisce antichi templi e santuari.

Se si visita Kyoto in primavera diventa imperdibile una lunga e placida camminata lungo il Sentiero del Filosofo e vale la pena visitare anche luoghi solitamente ignorati come il giardino Haradani-En.

 

A Kyoto in primavera: visita al giardino Haradani-En
Giardino Haradani-En

 

Se si è a Kyoto attorno a metà e fine novembre, consigliamo di visitare i templi Eikan-Do, Daigo-Ji ed Enko-Ji. Qui i colori dell'autunno sono magnifici.

Se si arriva in anticipo conviene visitare Ohara e il Monte Takao (località a quote superiori dove gli aceri virano al rosso prima che in città).

 

Kiyomizu-dera (Kyoto)
Kiyomizu-Dera, in autunno

 

Architettura e quartieri tradizionali

Il volto della città storica può essere scoperto presso Higashiyama, Gion, Kamigyo e Arashiyama. Da vedere anche il mercato di Nishiki, nel centro della città.

Tra le testimonianze architettoniche più nobili, si annoverano il Castello di Nijo, il Palazzo Imperiale di Kyoto e le ville imperiali.

 

Approfondimenti:

 

Come raggiungere Kyoto

Kyoto è facilmente raggiungibile in poche ore dalle maggiori località del Giappone. Occorrono da Tokyo meno di 3 ore; da Osaka occorre meno di 1 ora; Kyoto dista da Kanazawa 2 ore circa.

 

Dove si trova Kyoto in Giappone
Localizzazione di Kyoto

 

Kyoto si trova nel cuore della maggiore isola del Giappone ed è servita da frequenti collegamenti ferroviari ad alta velocità. Numerose sono le opzioni per chi preferisce gli spostamenti in autobus.

Kyoto può essere raggiunta dall'Aeroporto del Kansai (vicino a Osaka) in meno di 2 ore.

 

Stazione di Kyoto: shinkansen
Kyoto-Eki (Stazione di Kyoto)

 

Mappa schematica delle linee ferroviarie della rete nazionale tra Kyoto, Nara, Osaka e Kobe
Mappa schematica delle linee ferroviarie della rete nazionale (JR) nell'area del Keihanshin (tra Kyoto, Nara, Osaka e Kobe). Per viaggiare tra Osaka, Nara, Kobe e Kyoto conviene spesso fare uso anche delle ferrovie di società private

 

Approfondimenti:

 

Dove alloggiare a Kyoto

Soprattutto a Kyoto il pernottamento è parte integrante dell'esperienza culturale di un viaggio in Giappone.

Soggiornare in una locanda tradizionale giapponese permette di imparare a conoscere molti aspetti dello stile di vita e della cultura del Giappone tradizionale.

L'offerta di strutture ricettive è molto ampia ma dato il notevole afflusso turistico è consigliato prenotare gli alloggi con largo anticipo.

 

Kyoto; dove pernottare; mappa schematica delle ferrovie e stazioni di accesso principali; migliori quartieri dove trovare alloggio
Mappa schematica della rete dei trasporti di Kyoto; in evidenza le linee ferroviarie e le stazioni di accesso principali. Per brevissimi soggiorni conviene prendere alloggio a Shimogyo, Nakagyo, Gion (Higashiyama) o Kamigyo. Aree più periferiche sono indicate per soggiorni non troppo brevi

 

Approfondimenti:

  • Dove pernottare a Kyoto (rassegna dei quartieri migliori dove alloggiare; ostelli, affittacamere, alberghi di varia categoria, appartamenti, locande tradizionali giapponesi)

 

Kyoto: Zenrin-Ji
Eikan-Do, Kyoto

 

Mangiare a Kyoto

La centralità e il passato ruolo di capitale imperiale fanno sì che Kyoto sia erede di una ricchissima cultura gastronomica. A Kyoto si trovano alcuni dei ristoranti più esclusivi del Giappone dove è possibile conoscere l'alta cucina giapponese (kaiseki e kyo-ryori).

 

Approfondimenti:

 

Muoversi a Kyoto

Kyoto è relativamente piccola ma per una visita comoda ed efficiente occorre prendere dimestichezza con la geografia della città e le mappe delle reti dei trasporti pubblici.

Nella maggioranza dei casi, è possibile raggiungere i principali luoghi e siti di interesse della città in autobus. Per brevi soggiorni di grande utilità le linee della rete municipale (5, 17, 10, 11, 12, 59, 202, 204, 205, 206).

Alcune località (Fushimi, Arashiyama) possono essere raggiunte più velocemente in treno.

Per i più comuni itinerari di durata inferiore a 4 giorni la metropolitana è poco usata. Su brevi distanze sensato anche l'uso del taxi, non troppo costoso.

 

Autobus Raku, i migliori mezzi per muoversi a Kyoto e compiere gli itinerari turistici
Autobus presso la Stazione di Kyoto

 

Viaggio a Kyoto: come muoversi a in autobus; tempi di percorrenza
Prospetto dei collegamenti in autobus tra i luoghi di maggiore interesse per chi visita Kyoto in pochi giorni. Con una scelta razionale dell'ubicazione dove alloggiare (quindi a Shimogyo, Nakagyo, Higashiyama o Kamigyo) è possibile visitare la città con spostamenti rapidi e facili. Molto conveniente acquistare i biglietti turistici. Per alcune tratte consigliabile utilizzare la metropolitana o le linee ferroviarie urbane (della rete nazionale JR e della società Keihan)

 

Approfondimenti:

 

Da vedere a Kyoto: Ninna-Ji
Ninna-Ji

 

Itinerari di visita a Kyoto

La vastità del patrimonio artistico e architettonico rende difficile organizzare la visita a Kyoto perché si rischia di voler seguire programmi troppo ambiziosi che imporrebbero visite affrettate e superficiali.

Il nostro consiglio è quello di vedere di meno ma osservare di più. Per fare ciò è essenziale imparare a conoscere i luoghi prima di visitarli. Consigliamo quindi di leggere e documentarsi a sufficienza prima di cominciare la visita alla città.

 

Quanti giorni dedicare alla visita a Kyoto

Tre giorni sono secondo noi la durata minima consigliabile di un soggiorno a Kyoto. Una permanenza di cinque giorni è però caldamente consigliata, soprattutto a chi può viaggiare in Giappone per più di 2 settimane.

 

Approfondimenti:

 

Itinerari di visita classici

Un programma di visita classico dedica uno o due giorni a Higashiyama, un giorno a Kita e un giorno ad Arashiyama e al Santuario di Fushimi Inari.

 

Tre giorni a Kyoto: durata minima consigliata del primo viaggio

Kyoto è molto più piccola di Tokyo ma muoversi in città e raggiungere i maggiori luoghi di interesse richiede del tempo e non è sempre facile.

E' quindi essenziale visitare Kyoto per zone, trascorrendo ogni giorno in un'area relativamente circoscritta della città.

Una scelta di buon senso, adatta a chi vuole limitarsi ai siti imperdibili, è la seguente:

  • Primo giorno: itinerario a Higashiyama (Kyoto est, dal Kiyomizu-Dera al Chion-In);

  • Secondo giorno: dal Ginkaku-Ji al Kinkaku-Ji (Kyoto nord);

  • Terzo giorno: Arashiyama e il Fushimi Inari Taisha (Kyoto ovest e Kyoto sud).

Questo itinerario tocca molti dei luoghi e siti storici imperdibili della città e offre un quadro ricco e variegato della bellezza e rilevanza artistica di Kyoto. Il programma corrisponde secondo noi alla soluzione più razionale per chi, pur avendo poco tempo, non voglia rinunziare alla visita dei luoghi e siti imperdibili.

Un simile itinerario offre una soluzione di viaggio razionale e piacevole in quanto:

  • 1) rende possibile muoversi unicamente coi mezzi pubblici;

  • 2) riduce al minimo difficoltà e durata degli spostamenti;

  • 3) può essere compiuto senza difficoltà anche da chi non conosce il giapponese;

  • 4) si presta a numerose varianti in tutte le stagioni.

 

Questo programma è parte ideale di un viaggio in Giappone di 10 giorni come quello descritto alla pagina seguente:

  • Viaggio in Giappone: da Tokyo a Osaka in 10 giorni (luoghi da visitare, cosa vedere, cosa fare, come raggiungere il paese, come muoversi, dove alloggiare, dove e cosa mangiare, come superare le difficoltà più comuni, come risparmiare tempo e denaro

 

Tre giorni a Kyoto; un giorno a Higashiyama: percorso attorno al Parco di Maruyama
Higashiyama (Kyoto); soggiornando a Kyoto per più di tre giorni si può riserbare un'intera giornata all'esplorazione dei dintorni del Parco di Maruyama, un'area storica che preserva magnificamente vaste compagini di architettura sacra e profana

 

Più di tre giorni a Kyoto

Avendo a disposizione più di tre giorni i margini di libertà aumentano considerevolmente. Consigliamo comunque di prendere come riferimento l'itinerario di tre giorni e di compiere aggiunte ed estensioni, secondo le indicazioni che seguono.

Giorni aggiuntivi possono essere dedicati a:

  • 1) Visite più approfondite nei dintorni di Gion, a Yamashina (Kyoto est) e Sakyo (Kyoto nord-est);

  • 2) Escursioni in giornata a NaraUji, Hikone, Kurama, Kibune, Takao;

  • 3) Esperienze, attività culturali, visite guidate;

  • 4) Visita ad alcuni templi e santuari di particolare rilevanza artistica fuori dei sentieri battuti (a Sakyo, Kita, Fushimi, Nishikyo, Yamashina).

 

Approfondimenti:

 

Nei dintorni di Kyoto

La visita ai dintorni di Kyoto è uno dei momenti più interessanti del soggiorno nella città. A breve distanza (meno di 1-2 ore) si trovano importanti località di grande importanza storica, artistica e religiosa (su tutte Nara, Uji), villaggi tradizionali e aree di interesse paesaggistico.

 

Approfondimenti:

 

Giardino secco, Ryoan-Ji, KyotoKyoto: Koyo

Kyoto fuori dei sentieri battuti: visita a Yamashina
Kyoto, giardino di un tempio in autunno

 

Da dove cominciare:

  • Luoghi da visitare, cosa vedere, cosa fare (descrizione dei siti di interesse storico, culturale e artistico a Kyoto e nei dintorni; consigli su cosa fare e su come organizzare il soggiorno; programmi di visita)

 

 

Visita guidata di Arashiyama e la foresta di bambù
Visita guidata del santuario Fushimi Inari-Taisha