In questa pagina presentiamo l'itinerario da noi consigliato a chi si prepara a viaggiare in Cina per la prima volta.

Si tratta di un itinerario classico che tocca molte delle destinazioni imperdibili della Cina, facile da organizzare e adatto anche a chi non conosce la lingua cinese. Il percorso si presta inoltre a numerose varianti e improvvisazioni.

L'articolo comprende informazioni pratiche e consigli utili alla preparazione e all'organizzazione del viaggio.

 

 

 

 

Viaggio in Cina: visita al monte HuaShan
HuaShan (provincia dello Shaanxi), il Padiglione degli Scacchi; questo straordinario belvedere, raggiungibile con una facile ferrata, è una meta imperdibile di una visita alla magnifica Montagna Occidentale, una delle Cinque Montagne Sacre della Cina. La montagna custodisce un gran numero di templi, monasteri e siti storici; innumerevoli le iscrizioni poetiche e devozionali, testimonianza viva e commovente della profonda tensione metafisica della Cina Classica

 

Primo viaggio in Cina: quali mete visitare

Scegliere dove andare e quali luoghi visitare durante un viaggio di due sole settimane in Cina è impresa davvero ardua. Le opzioni sono moltissime ed è possibile includere in un viaggio così breve solo una piccola parte delle mete più importanti dell'immenso paese.

Il viaggio da noi consigliato tocca alcune delle mete imperdibili della Terra di Mezzo e si rivela sufficientemente facile da compiere anche per il viaggiatore indipendente che non conosca la lingua cinese. Trattandosi di un viaggio molto breve, abbiamo privilegiato un percorso senza spostamenti troppo lunghi o troppo difficili da organizzare.

L'itinerario di seguito descritto è un'ottima introduzione alla cultura della Cina Classica.

 

Viaggio in Cina: visita alla Città Proibita (GuGong) a Pechino
Purpurea Città Proibita, Pechino

 

L'itinerario di viaggio tocca nell'ordine:

 Viaggio in Cina: visita alla Grande Muraglia Cinese

  • Pechino: capitale cinese custode di tesori dell'arte e della cultura di importanza capitale per la Cina

  • la Grande Muraglia Cinese: una delle più ardite, ambiziose e imponenti opere mai create dall'uomo

  • Xi'An: antica capitale, testimone della grandezza di uno dei periodi di maggior splendore artistico e culturale del Celeste Impero

  • HuaShan: una delle più belle Montagne Sacre della Cina

  • Suzhou: città storica nota per la sublime armonia dell'arte del giardino tradizionale cinese

  • Hangzhou: città storica centrale nell'arte e nella cultura cinesi e di tutto l'Estremo Oriente.

  • Huangshan: una delle più belle montagne della Cina, rappresentata innumerevoli volte in eccelse opere d'arte

  • Shanghai: enorme città che esprime la proiezione della Cina moderna verso il mondo esterno

 

Itinerario di viaggio in Cina consigliato

L'itinerario proposto di seguito è pensato per chi visita la Cina per la prima volta. E' un itinerario ideale per chi viaggia senza fretta, per comprendere e osservare. Avvalendosi dei servizi di un'agenzia è possibile toccare una o due mete in più.

 

Viaggio in Cina tra Pechino, Xi'An e Shanghai: mappa dell'itinerario
Mappa dell'itinerario tra Pechino, Xi'An e Shanghai

 

Luogo di partenza

Il viaggio inizia e finisce a Pechino, principale porta di ingresso in Cina per via aerea. Chi riesce a trovare un itinerario di volo multi-tratta conveniente può iniziare il viaggio a Pechino e concluderlo a Shanghai. L'ingresso in Cina può anche avvenire attraverso quest'ultima città.

 

Durata

Di seguito assumiamo che si abbiano a disposizione per il viaggio due settimane piene. A seconda degli orari dei voli di ingresso e uscita e i tempi di trasferimento da e per gli aeroporti, la durata complessiva del viaggio può essere superiore (15-16 giorni).

Di seguito diamo indicazioni per itinerari di 10 e 20 giorni.

 

Ripartizione dei giorni a disposizione

Consigliamo di ripartire i quattordici giorni a disposizione secondo il seguente programma: 3 giorni a Pechino (compreso un giorno per la visita alla Grande Muraglia Cinese), 3 giorni a Xi'An e dintorni (Monte Hua, visita al Sito archeologico dell'Esercito di Terracotta), 2 giorni a Suzhou, 2 giorni a Hangzhou, 2 giorni per la visita al Monte Huangshan, 2 giorni a Shanghai.

 

Approssimativamente quattro mezze giornate sono assorbite dalle tratte di trasferimento più lunghe (di durata di 5 - 7 ore; Pechino – Xi'An, Xi'An – Suzhou, Hangzhou – Huangshan, Huangshan - Shanghai).

I primi due trasferimenti possono essere compiuti di notte in treno; l'aereo offre un'alternativa interessante solo per la tratta Xi'An – Hangzhou o Xi'An – Shanghai; Suzhou non dispone di un aeroporto ma può essere raggiunta in meno di 3 ore da Hangzhou e Shanghai.

 

Dove soggiornare

E' consigliabile prendere alloggio presso tutte le mete del viaggio. Suzhou e Hangzhou sono molto vicine e teoricamente è possibile alloggiare in una delle due città e visitare l'altra con un'escursione in giornata. Sconsigliamo questa soluzione.

 

Luoghi da visitare in Cina: il Lago Occidentale, Hangzhou
Hangzhou, Lago Occidentale, Padiglione JiXian (集賢亭)
Cosa vedere in Cina: i tramonti sul Lago Occidentale, Hangzhou
Per molti la visita alla città finisce ogni giorno qui

 

Viaggio in Cina: visita al Lago Occidentale, Hangzhou
Hangzhou, Padiglione delle Peonie, area scenica presso la sponda sudoccidentale del Lago Occidentale

 

Viaggio in Cina di due settimane: visita a Suzhou
Suzhou, provincia dello JiangSu

 

Luoghi da visitare in Cina: dintorni di Xi'an, l'Esercito di terracotta
Sito archeologico dell'Esercito di terracotta, dintorni di Xi'An (provincia dello Shaanxi)

 

Programma del viaggio

Giorni

Tappe

 1 - 3  Pechino (di cui un giorno dedicato alla visita alla Grande Muraglia Cinese); trasferimento notturno a Xi'An
 4 - 6  Xi'An (1 o 2 giorni per escursioni nei dintorni); trasferimento notturno a Suzhou
 7 - 8  Suzhou
 9  Hangzhou
 10  ½ giornata a Hangzhou e trasferimento al Monte HuangShan
 11  Monte HuangShan
 12  ½ giornata per il trasferimento a Shanghai e la rimanente mezza giornata nella città
 13 - 14  Shanghai

 

Giorni 1 - 3: Pechino, escursione per la visita alla Grande Muraglia Cinese

Un itinerario di visita classico in tre giorni tocca alcuni dei luoghi imperdibili della Cina Imperiale. Il primo giorno può essere dedicato alla visita alla Purpurea Città Proibita e all'area circostante (Piazza TianAnMen, Collina di JingShan, Parco di BeiHai). Da non perdere i quartieri tradizionali pechinesi, gli hutong.

Il secondo giorno a Pechino può essere trascorso visitando il sublime Tempio del Cielo, il Tempio dei Lama e il Tempio di Confucio.

Durante il terzo giorno potete visitare la Grande Muraglia Cinese. Consigliamo la visita alla sezione di MuTianYu.

In serata si prende un treno notturno per Xi'An.

 

Giorni 4 - 6: Xi'An, Sito dell'Esercito di Terracotta, Monte Hua

In tre giorni è possibile visitare Xi'An e compiere una o due escursioni nei dintorni. Imperdibile la visita a templi antichi quali la Pagoda della Grande Oca Selvatica e la Pagoda della Piccola Oca Selvatica. Il centro di Xi'An può essere tranquillamente esplorato con lunghi itinerari a piedi.

Un giorno è dedicato alla visita al Sito archeologico dell'Esercito di Terracotta e un altro giorno può essere trascorso visitando lo straordinario Monte HuaShan.

Nella serata dell'ultimo giorno ci si reca a Suzhou. Il viaggio può essere compiuto con un treno notturno. L'alternativa del viaggio in aereo prevede il passaggio da Shanghai.

 

Giorni 7 - 8: Suzhou (centro storico, giardini classici)

Due giorni pieni rappresentano il tempo minimo consigliato per visitare Suzhou. La città, espressione dell'eccezionale sensibilità artistica tradizionale cinese, ospita alcuni dei più paradigmatici giardini tradizionali.

In due giorni è possibile visitare 4 o 5 giardini, alcuni templi, quartieri tradizionali nel centro e l'area della Collina della Tigre.

 

Giorno 9: Hangzhou (Lago Occidentale)

Il viaggio attraverso i luoghi che hanno ispirato per millenni artisti, poeti e filosofi cinesi continua attraverso un'altra tappa obbligata, la splendida città di Hangzhou.

In un solo giorno è possibile scoprire alcuni degli scorci più belli del paesaggio culturale e naturale attorno al Lago Occidentale.

 

Giorno 10: Tempio di LingYin, Monte HuangShan

Una mattinata è dedicata a un'altra meta imperdibile di Hangzhou, il Tempio di LingYin, luogo di culto di straordinarie importanza storica e rilevanza artistica.

Nel pomeriggio ci si reca alle pendici del Monte Huangshan. Consigliato il pernottamento presso TangKou.

 

Giorno 11: Monte HuangShan

Immortalato da un'infinità di dipinti e poesie, il Monte Huangshan è luogo di straordinaria bellezza. In un giorno è possibile compiere una breve escursione attraverso alcuni dei principali luoghi di bellezza scenica e importanza culturale della montagna.

 

Giorno 12: Shanghai (WaiTan)

Mezza giornata è impiegata per il trasferimento a Shanghai. Per la serata consigliamo un breve giro in centro, attorno all'area del WaiTan (Bund), sul lungofiume.

 

Giorni 13 - 14: Shanghai (templi, vestigia della città storica, distretti commerciali)

In un giorno a Shanghai potete visitare l'area della città vecchia, uno o due templi e l'area del centro. Chi ama la cultura tradizionale visiterà il Museo di Shanghai. Alternative sono offerte dall'avveniristico quartiere di Pudong e dal distretto commerciale di NanJingLu (Via Nanchino).

 

Consigli per varianti

L'itinerario qui descritto in due settimane tocca alcune delle mete imperdibili della Cina. Il viaggio procede in maniera non troppo veloce ed è adatto anche a chi non conosce la lingua cinese.

Il Monte Huangshan è luogo di bellezza eccezionale e di immensa valenza storica e culturale. Se tuttavia non siete amanti delle escursioni in montagna, potete valutare le seguenti opzioni

  • visita a PingYao, affascinante città dall'architettura tradizionale ben preservata

  • eventuali escursioni nelle città d'acqua (ad esempio WuZhen)

  • chi non vuole affrontare il Monte HuangShan può optare per una più agevole visita a Nanchino (situata a breve distanza da Suzhou, Hangzhou e Shanghai)

  • la conclusione del viaggio con una breve visita a Hong Kong e l'uscita dalla Cina attraverso questa città

 

Con più o con meno giorni: come scegliere gli itinerari

Se avete qualche giorno in meno o qualche giorno in più, vi consigliamo di considerare l'itinerario di due settimane qui consigliato come una traccia di riferimento. Apportare modifiche a questa traccia è molto semplice.

 

Itinerari in Cina di 10 giorni

A chi ha solo dieci giorni a disposizione consigliamo di scegliere tra le seguenti tracce:

  • Pechino (3), Shanghai (2), Suzhou e Hangzhou (3), Taishan oppure Huangshan (2)

  • Pechino (3), Xi'An (3), Shanghai, Suzhou e Hanzhou (4)

 

Dove andare in Cina: Monte QingCheng
Monte QingCheng, una delle Quattro Montagne Sacre del Taoismo, a breve distanza da Chengdu (Sichuan)

 

Viaggio in Cina: escursione sul Monte Emeishan
Monte Emei (EMeiShan), il Padiglione QingYin (Padiglione del Puro Suono)

 

Itinerari in Cina di 20 giorni

Con 20 giorni a disposizione si può seguire il percorso classico descritto in questa pagina aggiungendo una o due tappe.

Tra quelle consigliate:

  • Chengdu, Emeishan e Qingchengshan

  • Parco Nazionale di Jiuzhaigou

  • Changsha e Zhangjiajie

  • Hong Kong e le città del Delta del Fiume delle Perle

 

Attività ed escursioni

Pechino

Visita guidata alla Città Proibita e alla Grande Muraglia Cinese (visita di una giornata intera)

Visita guidata alla Città Proibita e al Palazzo d'Estate (visita di una giornata intera)

 

Sian (Xi'An)

Visita guidata al Sito archeologico dell'Esercito di Terracotta (visita di una giornata intera)

Itinerario di visita di 2 giorni a Xi'An (programma di 2 giorni: pagode storiche, monumenti e Sito archeologico dell'Esercito di Terracotta)

 

Suzhou

Introduzione a Suzhou e ZhouZhang (escursione da Shanghai)

 

Hangzhou

Visita guidata di 1 giorno (introduzione a Hangzhou: Lago Occidentale, Tempio di LingYin)

Itinerario di visita di 3 giorni a Hangzhou e WuZhen (programma di 3 giorni: Hangzhou senza fretta e visita alla città sull'acqua di WuZhen)

Introduzione alla cultura di Hangzhou (dimora di Hu XueYan, Museo della Seta, via storica QingHeFang, introduzione alla medicina tradizionale cinese)

 

Shanghai

Visita guidata di 1 giorno (introduzione a Shanghai: Giardino YuYuan, templi, città storica)

Itinerario di visita di 2 giorni (itinerario di visita con pernottamento e trasferimenti da e per l'aeroporto)

 

proposte da 客路 | Klook (Hong Kong, Cina)

 

Da visitare in Cina: la Pagoda BaoChu
Hangzhou, Monte BaoShi, Pagoda BaoChu

 

Quando viaggiare in Cina (clima, periodi consigliati)

L'itinerario da noi consigliato può essere compiuto in ogni periodo dell'anno. Occorre rammentare che nell'area interessata il clima presenta quattro stagioni distinte. In estate si incontra un clima caldo e spesso umido mentre in inverno fa freddo, soprattutto a Pechino.

I periodi in cui è possibile godere di temperature miti sono la primavera e l'autunno.

Da evitare i periodi concomitanti con le festività cinesi come la prima settimana di ottobre. Le folle in questi periodi rendono il viaggio problematico e poco piacevole. 

 

Come raggiungere la Cina (in aereo)

Voli di andata e ritorno tra l'Italia e la Cina costano solitamente tra i 500 e i 700 euro. Sono disponibili numerosi collegamenti diretti. Le opzioni più economiche sono offerte dai voli per Pechino, Shanghai e Hong Kong ma sono in aumento voli per altre città come Guangzhou, Shenzhen, Wuhan, Chongqing e Chengdu.

 

Come raggiungere la Cina: in aereo attraverso Pechino
Aeroporto internazionale di Pechino Capitale

 

Vale la pena considerare anche itinerari di volo multitratta, ad esempio con ingresso attraverso Pechino e uscita attraverso Shanghai oppure Hong Kong. Simili itinerari consentono di risparmiare tempo e denaro.

La Cina può essere raggiunta facilmente con voli a basso costo da paesi vicini come Giappone, Corea, Vietnam, Tailandia, Malesia.

 

Come raggiungere la Cina: dall'Asia Meridionale con voli a basso costo per Shenzhen
Aeroporto internazionale di Bao'An (Shenzhen); lo scalo è collegato a importanti località dell'Asia Meridionale con voli a basso costo; spesso volare da questo aeroporto verso altre località in Cina costa meno rispetto ai voli con partenza dalla vicinissima Hong Kong

 

Come muoversi (in treno, aereo, autobus)

Questo viaggio può essere compiuto con soli spostamenti via terra. Essendo due settimane un periodo di tempo molto limitato, per gli spostamenti più lunghi (tra Pechino e Xi'An, tra Xi'An e Suzhou) consigliamo di viaggiare in treno ad alta velocità oppure con treni notturni.

 

Come viaggiare in Cina: in treno ad alta velocità
Treni ad alta velocità presso la Stazione di Pechino Sud

 

Biglietti  |  Alta velocità

Relazione Pechino - Xi'An

Pechino - Xi'An

 

Relazione Pechino - Shanghai

Pechino - Shanghai

 

Relazione Sian (Xi'An) - Nanchino - Suzhou - Shanghai - Hangzhou

Xi'An - Nanchino  |  Nanchino - Shanghai

Shanghai - Hangzhou 

 

Da Hong Kong

Hong Kong - Pechino  |  Hong Kong - Shanghai 

 

proposte da 客路 | Klook (Hong Kong, Cina)

 

Solo per le tratte tra Hangzhou e Huangshan e tra Huangshan e Shanghai è necessario l'uso dell'autobus.

L'aereo offre valida alternativa al treno solo per le tratte più lunghe (Pechino-Xi'An, Xi'An-Suzhou nonché l'eventuale ritorno a Pechino da Shanghai).

 

Spostamenti in Cina

Confronto delle soluzioni di viaggio  |  Orari  |  Prenotazioni

Spostamenti tra le principali località turistiche della Cina

Viaggi in treno, aereo, autobus (confronto delle soluzioni di viaggio, orari e prenotazioni)

 

proposte da Bao Lâu | Bao Lau (Singapore)

 

Come muoversi in città

Muoversi nelle grandi città richiede un minimo di preparazione. I mezzi pubblici sono efficienti ed economici ma l'ostacolo della barriera linguistica gioca un ruolo non trascurabile nelle scelte. Utilizzare la metropolitana è facile anche per chi non conosce il cinese. Un po' più difficile usare l'autobus.

I taxi sono economici e offrono la soluzione più flessibile. Nella sezione dedicata ai consigli pratici diamo indicazioni su come evitare problemi e inconvenienti.

Per un viaggio così breve è essenziale scegliere con cura la zona dove alloggiare. Informazioni e consigli in merito sono contenuti nel paragrafo successivo.

 

Muoversi a Pechino

L'immensa rete della metropolitana soddisfa le esigenze della maggioranza dei viaggiatori e rende spesso superfluo l'uso di altri mezzi di trasporto. La metropolitana di Pechino è efficiente e molto economica.

Per evitare code per l'acquisto dei biglietti consigliamo caldamente di acquistare una carta magnetica prepagata.

 

Muoversi a Shanghai

Anche a Shanghai ci si può muovere solo in metropolitana. L'uso del taxi è necessario solo di notte.

Sono disponibili biglietti plurigiornalieri turistici particolarmente vantaggiosi.

 

Muoversi a Xi'An

A Xi'An ci si muove in metropolitana e in taxi. La metropolitana collega le stazioni ferroviarie e il centro.

Se si sceglie con cura l'albergo, è possibile girare il centro a piedi in tutta comodità.

 

Muoversi a Suzhou

Suzhou è una città relativamente piccola per i canoni cinesi. In centro ci si muove a piedi mentre la metropolitana consente di muoversi tra il centro e le stazioni ferroviarie.

Per gli itinerari di visita occorre usare gli autobus. Sono disponibili linee di autobus turistiche circolari, che rendono l'organizzazione degli itinerari particolarmente facile.

 

Muoversi a Hangzhou

Hangzhou è piuttosto grande ma la zona di interesse turistico è piuttosto raccolta. Soggiornare nei pressi del Lago Occidentale è indubbiamente la scelta migliore.

In centro è possibile muoversi a piedi ma per soggiorni brevi consigliamo l'uso degli autobus turistici.

La metropolitana collega il centro alle stazioni. I taxi danno la massima flessibilità e consentono di raggiungere velocemente i dintorni.

 

Dove alloggiare

Nella scelta degli alberghi consigliamo di dare priorità alla convenienza dell'ubicazione se intendete muovervi coi mezzi pubblici e risparmiare tempo. Di valore l'esperienza di soggiornare in locande tradizionali.

 

Alloggiare a Pechino

Pernottare in centro è la scelta più indicata per un breve soggiorno a Pechino. Passeggiare nei dintorni della Città Proibita aggiunge certamente valore all'esperienza di viaggio.

E' consigliato scegliere un'ubicazione che consente spostamenti rapidi in metropolitana. La zona attorno al viale WangFuJing e alla strategica fermata di DongDan garantisce questo vantaggio.

Suggestivo anche pernottare presso l'area scenica di ShiChaHai e nei dintorni degli hutong di NanLuoGuXiang.

 

Alloggiare a Xi'An

Non vi è ragione per allontanarsi dal centro quando si cerca un alloggio a XiAn. Anche in pieno centro si trovano alberghi economici. Consigliamo di cercare l'albergo presso le fermate della linea rossa e, possibilmente, vicino alla Torre dell'Orologio.

Anche in questo caso una scelta accurata regala il piacere di poter visitare molti luoghi muovendosi a piedi.

 

Alloggiare a Shanghai

I dintorni di Piazza del Popolo sono la zona migliore dove alloggiare a Shanghai per pochi giorni poiché garantiscono la massima accessibilità e la possibilità di muoversi ovunque in maniera facile e veloce.

 

Alloggiare a Suzhou

Il centro storico di Suzhou è piuttosto piccolo. La città può essere girata a piedi. Consigliati gli alberghi vicini a via PingJiang, alcuni particolarmente belli.

 

Alloggiare a Hangzhou

Tutto ruota attorno al Lago Occidentale a Hangzhou e non c'è ragione per allontanarsi dal lago quando si cerca un posto dove pernottare.

Lungo la sponda orientale si trova il centro della città moderna. Vi si trovano alberghi moderni di fascia medio-alta. Soggiornare in quest'area consente la massima accessibilità.

Lungo la sponda occidentale si trovano affittacamere e sistemazioni in strutture più piccole, adatte a chi cerca un contesto più tranquillo.

Non mancano alberghi di alto livello come la celebre Foresteria di Stato.

 

Selezione di alberghi consigliati

Di seguito proponiamo una selezione di alberghi consigliati nelle principali destinazioni della Cina. Nella scelta degli alloggi abbiamo considerato quali priorità:

  • un ottimo rapporto qualità - prezzo

  • una ubicazione conveniente per la visita alla località e l'accessibilità

  • l'aderenza allo stile e alla cultura del luogo

 

Dove alloggiare a Pechino
 per il rapporto qualità-prezzo Chinese Box Courtyard (北京团园四合院客栈)
 per l'accessibilità Hotel New Otani Chang Fu Gong (长富宫饭店)
 in centro Legendale Hotel Beijing (北京励骏酒店)
 per la bellezza del contesto Shichahai Sandalwood Boutique Hotel Beijing (什刹海紫檀文化四合院酒店)
 ostello Peking Station Hostel (北平北京站青年旅舍)
 casa tradizionale a corte pechinese (siheyuan)
Beijing Double Happiness Courtyard Hotel (北京阅微庄四合院宾馆)

Alloggiare a Pechino

 

Dove alloggiare a Xi'An
 per il rapporto qualità-prezzo PuSu Jade Boutique Hotel (璞宿喜度)
 in centro Eastern House Boutique Hotel (西安东舍酒店)
 per l'accessibilità
Citadines Central Xi'an (西安馨乐庭城中服务公寓)
 ostello
Xi'an See Tang Hostel (西安西唐青年旅舍)

Alloggiare a Xi'An

 

Dove alloggiare a Hangzhou
 per il rapporto qualità-prezzo The Nook Hotel Hangzhou (杭州心隅酒店)
 per l'accessibilità The East Hotel Hangzhou (杭州逸酒店)
 albergo economico vicino al Lago Occidentale Best Wishes Inn (良祝·西湖民宿)
 albergo economico nelle colline di LongJing Fullmoon Hostel (满月客栈)
 nell'area del Lago Occidentale West Lake State Guest House (西湖国宾馆)

Alloggiare a Hangzhou

 

Dove alloggiare a Suzhou
 per il rapporto qualità-prezzo Garden Hotel Suzhou (苏州南园宾馆)
 per l'accessibilità The Glance Back Garden Hotel (苏州小眸园民国古董公馆)
 locanda in centro
Suzhou Le Petit Odin Hostel (苏州小奥丁西洋艺术生活馆)
 per la bellezza del contesto presso la Via PingJiang Little Days Folk House (苏州小日子生活馆)
 ostello Suzhou Blue Gate Youth Hostel (苏州蓝色大门青年旅舍)
 albergo economico Pace Hotel (沛喜酒店)
 in una casa tradizionale cinese a TongLi Tongli 1917 Best South Boutique Inn (同里1917最江南精品客栈)

Alloggiare a Suzhou

 

Dove alloggiare a Shanghai
 in centro (WaiTan)
Les Suites Orient, Bund Shanghai (上海外滩东方商旅精品酒店)
 per l'accessibilità SSAW Boutique Hotel Shanghai Bund (上海中星君亭酒店)
 nella ex concessione francese per il rapporto qualità-prezzo
Shanghai Donghu Hotel (上海东湖宾馆)
 nell'area della ex concessione francese
The Puli Hotel And Spa (上海璞丽酒店)
 ostello in centro (HuangPu)
The Phoenix Hostel Shanghai (老陕客栈)

Alloggiare a Shanghai

 

Dove alloggiare a Hong Kong
 per il rapporto qualità-prezzo Hotel Stage (登臺)
 nell'Isola di Hong Kong
The Jervois (哲維斯酒店)
 a Waan Zai (Wan Chai) Wanchai 88 (灣仔88酒店)
 albergo economico a Gau Lung (Kowloon) Hk Peace Guest House (香港和平旅店)
 ostello The Mahjong (麻雀客棧)
 albergo storico di lusso in centro The Peninsula Hong Kong (香港半島酒店)
 albergo di lusso nel Distretto Centrale
Mandarin Oriental Hong Kong (香港文華東方酒店)

Alloggiare a Hong Kong

 

 

Costi (previsioni per due stili di viaggio)

Di seguito passiamo diamo indicazioni utili a prevedere i costi di un viaggio in Cina come quello descritto in questa pagina.

Prendiamo in esame due profili:

  • un viaggiatore stile zaino in spalla: dorme in ostelli e cerca sempre la soluzione più economica;

  • un viaggiatore che spende in maniera oculata ma esige un minimo di comodità (camere private, spostamenti non troppo lunghi o scomodi, brevi corse in taxi) senza fare economie sulla scelta dei luoghi da visitare.

Per il calcolo del costo complessivo del viaggio facciamo riferimento a un itinerario di due settimane.

Occorre tenere presente che in generale il costo di un viaggio in Cina è fortemente dipendente dall'itinerario che si viene a compiere. In particolare, le escursioni e le visite a parchi nazionali e aree sceniche incidono notevolmente sul costo totale di un viaggio in Cina. Per questa ragione le stime che seguono non vanno generalizzate ad altri itinerari e programmi di visita.

 

Costo del visto di ingresso

Il visto è piuttosto costoso. Richiederlo in maniera autonoma a Roma o a Milano comporta una spesa di circa 130 euro. Se abitate lontano da queste città dovrete appoggiarvi a un'agenzia e il costo complessivo potrebbe superare i 230 euro.

Richiederlo a Hong Kong costa 30-70 euro circa, a seconda della velocità del servizio. Occorre però tenere conto che la concessione del visto è un procedimento dall'esito non scontato. Scegliere la via della richiesta del visto a Hong Kong comporta quindi qualche rischio.

 

Raccomandiamo di verificare tempestivamente le condizioni di rilascio del visto sul sito viaggiaresicuri.it.

 

Costo dei voli internazionali

Un volo di andata e ritorno tra Italia e Cina in classe economica ha un costo in genere variabile tra 450 e 700 euro. Il prezzo varia in ragione di numerosi fattori tra cui il periodo stagionale, gli aeroporti di partenza e arrivo, il numero di scali.

Solitamente più economici sono i voli per Pechino e Shanghai. Lievemente più costosi di solito i voli per Hong Kong (anche se tariffe a 500-600 euro non sono troppo rare).

Da valutare nella ricerca anche i voli per Xi'An o Guangzhou.

Chi proviene da altri paesi nell'Asia Orientale (Giappone, Corea, Vietnam) spenderà in genere 100-150 euro per voli per Hong Kong.

 

Costo degli spostamenti extraurbani

Per questo viaggio consigliamo di viaggiare in treno o in aereo. L'autobus offre un'alternativa economica ma molto stancante.

Fondamentale prenotare gli aerei in anticipo (anche se a volte le tariffe si abbassano notevolmente poco prima delle partenze; anche in questo caso si tratta di scegliere se accettare il rischio).

Il costo complessivo degli spostamenti per questo viaggio varia tra 1.500 e 2.000 yuan a persona.

 

In treno

Per gli spostamenti di questo viaggio si tratta di scegliere tra le seguenti soluzioni:

  • viaggio in treno ad alta velocità;

  • viaggio coi treni notturni.

La prima soluzione offre la massima comodità ma è alquanto costosa. Il viaggio in treno di notte oltre a comportare un risparmio non trascurabile permette di immergersi nella realtà locale. Tuttavia i tempi di percorrenza sono lunghi.

I costi per le tratte principali del viaggio sono i seguenti:

  • Pechino – Xi'An: da 600 yuan in treno AV diurno; da 315 yuan treno notturno

  • Xi'An – Shanghai: da 780 yuan in treno AV diurno; da 385 yuan treno notturno

  • Shanghai – Pechino: da 640 yuan in treno AV diurno; da 380 yuan treno notturno

Per gli spostamenti brevi (Xi'An – HuaShan, Shanghai – Suzhou, Suzhou – Hangzhou, Hangzhou – Shanghai) consigliamo di muoversi coi treni ad alta velocità. Le tariffe per questi trasferimenti sono molto basse (meno di 100 yuan a tratta).

 

In autobus

Per muoversi tra il Monte HuangShan e Hangzhou o Shanghai conviene utilizzare gli autobus (tariffe di circa 200 yuan a tratta).

 

In aereo

Voli tra Pechino, Shanghai e Xi'An hanno tariffe solitamente comprese tra 500 e 1.000 yuan. E' consigliabile procedere alle prenotazioni con anticipo.

 

Costo degli spostamenti urbani

In maniera cautelativa si può valutare il costo degli spostamenti urbani in 50 yuan al giorno. Muoversi coi mezzi pubblici è sempre possibile ma l'uso del taxi spesso semplifica il viaggio.

Alcune città (Shanghai) mettono a disposizione biglietti plurigiornalieri per spostamenti in metropolitana a prezzi vantaggiosi (45 yuan).

Le corse in metropolitana a Pechino, Shanghai e Xi'An sono molto economiche (3-15 yuan).

 

Costo dei pernottamenti

Il costo degli alloggi varia notevolmente con la località e il periodo stagionale. Durante le festività le tariffe si fanno anche molto alte.

Particolarmente costoso soggiornare sulle montagne (dove peraltro la qualità delle sistemazioni è sovente scarsa).

In genere il costo di un pernottamento varia come indicato di seguito:

  • ostello: tra 50 e 100 yuan a persona;

  • albergo economico: tra 200 e 300 yuan a camera;

  • albergo di fascia media: tra 300 e 800 yuan a camera;

  • albergo in stile tradizionale (ad esempio le case a corte, SiHeYuan, di Pechino): da 800 yuan a camera;

  • alberghi di fascia alta: tra 1.000 e 2.000 yuan a camera.

 

Costo dei pasti

Il costo dei pasti varia notevolmente a seconda della qualità e ricercatezza del cibo. E' comunque possibile mangiare molto bene spendendo poco.

La cucina cinese è eccezionale per qualità, varietà e salubrità e vorrete certamente provare quanti più piatti possibile.

In genere il costo complessivo giornaliero per colazione, pranzo e cena può essere limitato a 120-150 yuan.

Il costo aumenta chiaramente se si vuole fare esperienza dell'alta cucina (ad esempio la cucina HuaiYang).

 

Costo delle visite a siti di interesse culturale e ricreativo

Il costo dei biglietti di ingresso a templi, musei e luoghi di interesse culturale è in generale piuttosto contenuto, tra i 30 e 150 yuan.

Va tenuto conto che spesso non esistono biglietti turistici e quindi le somme totali possono raggiungere valori non indifferenti. Visitare i principali giardini classici di Suzhou ad esempio costa non meno di 500 yuan.

Piuttosto elevato il costo dei biglietti di ingresso ad aree sceniche e parchi nazionali (tra i 200 e i 400 yuan, cui vanno aggiunti i costi di trasporto, parimenti costosi).

Per avere un'indicazione, si consideri che la visita al Monte Hua, compiuta in totale autonomia e utilizzando i mezzi pubblici, costa non meno di 400 yuan a persona.

 

Spese varie

Tra le spese varie ed eventuali rientrano regali, ricordini, acquisti di ogni sorta, biglietti di ingresso a stazioni termali e altro. Qui è ovviamente impossibile fare previsioni.

Il tè in Cina è come il vino da noi. Si va da confezioni che costano pochi spiccioli fino a varietà pregiate molto care.

 

Costo totale del viaggio

Basandosi sull'itinerario qui descritto si perviene alle seguenti stime per il costo complessivo di un viaggio di due settimane:

  • alloggio: 3.500 – 5.000 yuan (1.200 – 1.600 yuan per chi dorme in ostelli

  • vitto: 1.700 – 3.000 yuan

  • trasferimenti in treno o aereo: 1.600 – 2.200 yuan

  • spostamenti urbani: 500 – 1.000 yuan

  • biglietti di ingresso a siti storici, culturali e ricreativi: 1.500 – 2.500 yuan

  • escursioni (Grande Muraglia, HuaShan, HuangShan): 1.500 – 2.000 yuan

  • varie: 1.000 – 2.000 yuan

 

cui vanno sommati il costo del visto (120-200 euro) e il costo dei voli internazionali (450-700 euro)

 

Per il costo complessivo di un viaggio di due settimane come quello qui descritto si ottiene quanto segue:

 

  • 1.800 euro per la fascia economica

  • 2.300 - 2.700 euro (2.100 – 2.500 euro, se si viaggia in coppia) per la fascia media

 

Al valore del cambio euro/yuan del gennaio 2019.

 

Informazioni pratiche (da sapere prima di organizzare il viaggio)

Quelle che seguono sono informazioni essenziali, ciò che va saputo prima di partire. Organizzare un viaggio in Cina non è troppo difficile, neppure per chi non ha mai messo piede fuori dall'Europa.

 

Visto di ingresso

Per viaggiare in Cina è necessario avere un visto turistico. Per tutte le informazioni necessarie all'ottenimento del visto invitiamo a contattare le rappresentanze diplomatiche del Cina.

Il costo del visto varia a seconda del paese dove viene fatta la domanda e della modalità di richiesta.

Chi inizia il viaggio a Hong Kong può richiedere il visto per la Cina continentale in loco. Il costo del visto varia tra circa 30 euro (procedura ordinaria, necessari 4 giorni) e 70 euro (procedura di urgenza, necessari 2 giorni).

Occorre tenere presente che la concessione del visto non è garantita a priori e i casi di diniego non sono rari, soprattutto quando la domanda avviene presso un paese diverso dal proprio.

Per qualsiasi informazioni vi raccomandiamo di consultare il sito viaggiaresicuri.it.

 

Schede telefoniche locali, connessione alla rete

E' possibile acquistare schede telefoniche locali con cui chiamare e connettersi alla rete. Sono disponibili piani telefonici espressamente concepiti per le esigenze del turista.

E' necessario avere con sé il passaporto al momento dell'acquisto o del ritiro della scheda.

 

Connessione alla rete

Dispositivo portatile per connessione alla rete (noleggio con durata variabile)

Luoghi di ritiro:

Aeroporto di Pechino Capitale (PEK)  |  Aeroporto di Shanghai Pudong (PVG)

  

proposte da 客路 | Klook (Hong Kong, Cina)

 

Pagamenti e cambio della valuta

La valuta cinese è il Renminbi (RMB), chiamato anche “yuan” o comunemente “kuai”. Il codice della valuta è CNY.

Consigliamo di avere con sé una buona somma liquida. Non è raro trovarsi nell'impossibilità di pagare con carte di credito.

Cambiare valuta in Cina è facile e non comporta costi eccessivi. Le banche offrono i cambi migliori. Consigliamo di rivolgersi alle maggiori banche:

  • ZhongGuo YinHang (中国银行, Bank of China, BoC)

  • ZhongGuo GongShang YinHang (中国工商银行, Industrial and Commercial Bank of China, ICBC)

La prima è l'unica banca presso la quale a uno straniero è consentito cambiare gli yuan in valuta straniera.

Sportelli automatici da cui ritirare il denaro sono ovunque.

E' consigliabile rivolgersi alla propria banca prima del viaggio e richiedere le dovute rassicurazioni sulla possibilità di utilizzare la propria carta in Cina.

 

Deposito dei bagagli

Presso le stazioni e i centri commerciali si trovano armadietti per il deposito dei bagagli. Le tariffe orarie sono molto contenute.

 

Difficoltà di un viaggio in Cina

Un viaggio in Cina come quello qui descritto non è più un'avventura per pochi coraggiosi ma richiede comunque un minimo di preparazione.

Passiamo qui in rassegna le difficoltà e i pericoli maggiori che incontra chi non ha mai visitato la Cina.

 

Barriera linguistica

Ancora oggi una delle difficoltà maggiori di un viaggio in Cina viene dalla barriera linguistica. Molte mappe e insegne sono scritte solo in ideogrammi e anche quando sono presenti trascrizioni in lettere latine, la pronuncia di chi non conosce il cinese risulta comunque incomprensibile a un abitante del luogo.

Soprattutto se ci si muove in autobus o taxi consigliamo di portare con sé foglietti recanti i nomi dei luoghi che si intende raggiungere scritti in caratteri cinesi. Il personale del vostro albergo sarà lieto di aiutarvi in ciò.

Molti abitanti non conoscono altra lingua che non sia il cinese. Tra i giovani la conoscenza delle lingue straniere si va diffondendo rapidamente ed è a loro che vi converrà rivolgervi per cercare aiuto.

 

Folle e assembramenti

Consigliamo caldamente di evitare di viaggiare nei periodi di alta stagione, soprattutto in concomitanza delle festività cinesi. L'affollamento nei luoghi di interesse o nelle stazioni può rendere il viaggio difficile o spiacevole.

Consigliamo soprattutto di evitare il periodo della prima settimana di ottobre.

E' bene programmare le visite alle città in maniera razionale. Consigliamo di iniziare le visite nelle prime ore del mattino, quando c'è ancora poca gente.

 

Difficoltà di un viaggio in Cina: le grandi folle
Folla nella Stazione di Guangzhou Sud

 

Grandi distanze

Tenere conto delle distanze è imperativo. Città come Pechino e Shanghai sono immense e anche se le reti dei trasporti pubblici sono capillari, efficienti e moderne, gli spostamenti richiedono tempi non trascurabili.

Cambiare programma in corsa risulta difficile.

 

Difficoltà di un viaggio in Cina: le grandi distanza
L'impressionante galleria della Stazione di FuTian a Shenzhen (GuangDong)

 

Orientarsi in città

Orientarsi in città richiede attenzione e qualche cautela. Nelle città più grandi prevalgono impianti stradali regolari, spesso orientati secondo le direzioni cardinali.

Accade spesso che qualcuno dia indicazioni proprio usando le direzioni cardinali. Vi verrà quindi detto che per raggiungere un posto dovrete camminare verso nord, svoltare a est e via dicendo.

 

Muoversi per strada

Attraversare la strada richiede prudenza. Ai pedoni raramente viene data la precedenza. Vige la regola che chi è più grosso passa per primo. I contromano non sono rari per cui occorre guardare in ogni direzione quando ci si muove.

Particolarmente pericolosi i motorini elettrici, che, silenziosi, sfrecciano ovunque, anche sui marciapiedi. A peggiorare le cose c'è che molti guidatori girano a fari spenti, per evitare di consumare le batterie.

 

Prossima destinazione

Guida al primo viaggio:  Giappone  |  Vietnam

 

Booking.com

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active