Luoghi da visitare, cosa vedere a Kanazawa: principali luoghi di interesse storico e culturale
Kanazawa (Prefettura di Ishikawa), una delle mete più interessanti della Regione del Chubu (Giappone centrale). La città dista meno di 3 ore da Tokyo e Kyoto. Meta di grande interesse in sé medesima, Kanazawa è inoltre punto di appoggio ideale per itinerari nel Paese delle Nevi e nella Penisola di Noto

 

 
 
 
 
 

Kanazawa è un'affascinante città ricca di preziose testimonianze della storia e della cultura del Giappone tradizionale.

Scegliere quali luoghi visitare e cosa vedere a Kanazawa è piuttosto semplice. In questa e nelle pagine dedicate agli itinerari diamo indicazioni per organizzare la visita alla città a seconda dei giorni a disposizione.

A differenza di quanto accade per Kyoto e Tokyo, la visita a Kanazawa non richiede particolare preparazione ed è possibile in ogni momento improvvisare e cambiare programma.

In un'area del centro piuttosto ristretta si concentrano i luoghi di interesse imperdibili. Muoversi a Kanazawa a piedi o in autobus è facile e piacevole.

Molto ampia è la varietà dei luoghi da visitare: templi, santuari, edifici storici, giardini, dimore storiche e abitati dall'architettura tradizionale.

La visita a Kanazawa è un'esperienza unica, secondo noi da non mancare anche in viaggi di breve durata.

 

Indice

 

Luoghi di interesse storico e culturale a Kanazawa

A Kanazawa si possono vedere quartieri tradizionali dove si respira ancora l'atmosfera in cui vivevano samurai, notabili, artisti e gente comune durante il Periodo Edo.

Tra i tesori più preziosi si annovera il Kenroku-En, uno dei tre Grandi giardini del Giappone, da vedere assolutamente.

Kanazawa è nota per il sopraffino artigianato, la ricca cultura gastronomica, le arti devotamente coltivate e tramandate di generazione in generazione.

 

Centro di Kanazawa

L'area attorno al Santuario di Kanazawa è il luogo cui si fanno risalire le origini della città. Vi si trovano il giardino Kenroku-En, il Kinjo Reitaku,  dimore storiche, templi e santuari e altre vestigia.

Per chi si reca a Kanazawa per la prima volta questa zona è il punto di riferimento essenziale di qualunque programma di visita.

 

Luoghi simbolo di Kanazawa: il Kinjo Reitaku
Kinjo Reitaku, la fonte cui è legata la nascita del nome della città, a pochi passi dal Santuario di Kanazawa

 

Cosa vedere assolutamente a Kanazawa: il Giardino Kenroku-En
Kenroku-En ("Giardino delle Sei Armonie")

 

Giardino Kenroku-En

 

Il Giardino Kenroku-En (兼六園) è uno dei Tre Grandi giardini del Giappone. Sorge a breve distanza dal Castello di Kanazawa, di cui originariamente faceva parte. E' considerato uno dei migliori giardini giapponesi mai creati, capace in ogni stagione dell'anno di donare una immensa varietà di visioni, sensazioni, impressioni, motivi di riflessione.

Il nome significa letteralmente “giardino dei sei attributi”. Si riferisce alle qualità che devono essere espresse da un perfetto giardino giapponese. Conformemente alla filosofia cinese, che ha ispirato questo genere artistico, le sei qualità sono la combinazione dinamica di coppie di archetipi opposti: ampiezza e isolamento, antichità e artifizio, fluidità (corsi d'acqua) e fissità (panorami). Il dinamismo del giardino, il suo essere cangiante, è evidentemente una rappresentazione della realtà del cosmo

Chiavi di lettura principali:

  • Ampiezza e isolamento: il giardino è immenso e dona ampie, ininterrotte vedute della natura circostante. Tuttavia il visitatore può trovare nicchie, radure, recessi ovunque. La percezione della spazialità del paesaggio è soggetta a continui cambiamenti, anche a seguito di piccoli spostamenti;

  • Antichità e artifizio: la realizzazione di un giardino si fonda su una visione artificiale del paesaggio naturale eppure il corso del tempo riporta armoniosamente quest'immagine concettuale nell'alveo della realtà della natura, nei suoi ritmi e nel suo perenne divenire;

  • Fluidità e fissità: il dinamismo dell'acqua (ruscelli, stagni, fontane, cascate) sulla terra dialoga con l'immobilità e imperturbabilità dei panorami che si proiettano in cielo.

La composizione paesaggistica comprende una grande varietà di specie arboree, arbustive e floreali nonché stagni, corsi d'acqua, ponticelli e case da tè. Infiniti sono i percorsi lungo i quali scoprire e studiare il giardino. Discrete e aggraziate le opere d'architettura.

 

Da vedere a Kanazawa: Giardino Kenroku-En
Giardino Kenroku-En

 

Approfondimenti:

 

Villa Seisonkaku

Cosa vedere a Kanazawa: la Villa Seisonkaku
Villa Seisonkaku, ingresso

Vicino al Kenroku-En si trova la villa Seisonkaku, un gioiello dell'architettura residenziale dal raffinato e virtuosistico apparato decorativo. 

Fu costruita nel tardo secolo XIX dai Maeda, facoltosa e potente famiglia che investì enormi risorse nella promozione delle arti nella regione. Durante gli stravolgimenti legati alla fine dello shogunato, molto è andato perduto. Del complesso originale esteso su 1500 tsubo è rimasta solo una piccola parte.

Il nome di ogni stanza della villa corrisponde al soggetto delle decorazioni pittoriche delle porte scorrevoli. Molto elaborata l'ornamentazione dei tetti. La magnifica Ekken-no-ma era una stanza adibita al ricevimento degli ospiti. Colpisce per la bellezza delle opere di pittura, scultura e finitura con lacca e foglie d'oro.

Ospita una mostra di oggetti d'arte.

 

Villa Seisonkaku 

Indirizzo

Kanazawa, Kenrokuen-machi 1-2

Orario di apertura

9:00-17:00; chiusa il mercoledì e nel periodo di Capodanno

Ingresso

700 yen

 

Santuario di Kanazawa

Il Santuario di Kanazawa (金沢神社, Kanazawa-Jinja) è uno dei più importanti luoghi di culto della città. Fu edificato per volere di Maeda Harunaga e dedicato a Sugawara no Michizane, illustre poeta del Periodo Heian deificato col nome di Tenjin, kami protettore delle lettere e della calligrafia, di cui i Maeda ritenevano di essere discendenti.

Sorge nei pressi del Kenroku-En, vicino alla fonte sacra Kinjo-Reitaku.

Nell'area si trovano dimore storiche nonché il Museo d'Arte della Prefettura di Ishikawa, pregevole collezione d'arte.

 

Luoghi da visitare a Kanazawa: il Kanazawa-Jinja
Kanazawa-Jinja
Kanazawa: il Kanazawa-Jinja
Santuario di Kanazawa

 

Santuario di Ishiura

Lo Ishiura-Jinja è un antico santuario scintoista situato a breve distanza dal centro di Kanazawa. Edificato nel distretto di Ishiura, venne trasferito nel 1880 nell'ubicazione attuale, al centro di un piccolo bosco che lo isola dalla città avvolgendolo in un atmosfera di pace.

Il santuario custodisce la Ujiko Chizu, preziosa mappa risalente al 1631 che fornisce un quadro dettagliato della città storica.

Caro agli abitanti di Kanazawa, è oggetto di una sentita devozione ed è particolarmente visitato dalle donne..

 

Luoghi da visitare a Kanazawa: il santuario Ishiura-Jinja
Ishiura-Jinja, antico santuario scintoista a pochi passi dal Kenroku-En

 

Cose da vedere a Kanazawa: la porta Ishikawa-Mon
Porta Ishikawa-Mon

   

Castello di Kanazawa

Il Castello di Kanazawa (金沢城, Kanazawa-jō) venne fondato nel 1546. Fu rilevato nel 1583 dalla famiglia Maeda che lo ingrandì per farne la propria dimora e la sede del proprio potere politico.

Nei secoli numerosi incendi lo hanno in gran parte distrutto. Rimangono le imponenti mura in pietra e alcuni edifici presso l'Ishikawa-mon, cancello situato a pochi passi dal giardino Kenroku-En.

 

Kanazawa; cosa vedere: il Castello di Kanazawa
Kanazawa-Jo, Porta Hashizumemon

 

Kanazawa: il Castello di Kanazawa, architetture principali
Castello di Kanazawa, architetture principali del fortilizio

 

Cosa vedere a Kanazawa: il museo del Castello di Kanazawa
Modelli a illustrazione delle tecniche costruttive impiegate nella realizzazione del castello

 

Recentemente sono state eseguite opere di restauro e sono allo studio piani per ricostruire altri edifici del fortilizio. Da vedere anche il grande parco, molto caro agli abitanti della città.

Quando ci si muove tra Nagamachi e il Castello ci si trova ad attraversare un grazioso giardino, lo Gyokusen-Inmaru-En. La passeggiata regala piacevoli vedute sul castello e sui dintorni della città.

 

Cosa fare a Kanazawa: passeggiare nel giardino Gyokusen-Inmaru
Giardino Gyokusen-Inmaru

 

Castello di Kanazawa

Kanazawa-Jo

Indirizzo

Kanazawa, Kanazawa-Jo

Orario di apertura

7:00-18:00 (da marzo al 15 ottobre), 8:00-17:00 (dal 16 ottobre a febbraio), tutti i giorni

Ingresso

Gratuita l'entrata nell'area del castello; 310 yen per l'entrata negli edifici Hishiyagura, Gojikken Nagaya, Hashizumemon Tsuzuki Yagura

Come arrivarci

L'entrata principale del castello, il cancello Ishikawa-mon, dista pochi passi dal Kenroku-En. Lo si può quindi raggiungere seguendo le indicazioni sopra esposte. Ulteriori ingressi, il cancello Otemon e Kuromon, sono a meno di 10 minuti di cammino dal mercato di Omi-cho, raggiungibile a piedi in 15-20 minuti dalla stazione ferroviaria.

 

Museo D.T. Suzuki

Kanazawa è la città natale di Daisetsu Teitaro Suzuki, uno dei più importanti filosofi zen, tra coloro che maggiormente hanno contribuito a divulgare il Buddhismo Zen oltre i confini del Giappone.

La città gli ha dedicato un interessante museo. Lungo un percorso che attraversa tre ali espositive e tre suggestivi ed enigmatici giardini il visitatore è stimolato a conoscere la vita e il pensiero del filosofo.

 

Museo D.T. Suzuki

Indirizzo

Kanazawa, Honda-machi 3-4-20

Orario di apertura

9:30-17:00 tutti i giorni eccetto il lunedì e nel periodo di Capodanno

Ingresso

300 yen

Come arrivarci

Il museo è a 10-15 minuti di cammino dal Kenroku-En. Vicino al museo si trova la fermata Honda-machi, servita da numerose linee tra cui quelle circolari.

 

Giardino Gyokusen

Il Gyokusen-En (玉泉園; “giardino della fonte di giada”) è un piccolo giardino paesaggistico risalente al XVII secolo. Gli eredi di quattro generazioni posteriori a Naokata Wakita, il notabile locale che pose mano al progetto, hanno modellato il giardino nel corso dei secoli.

Il giardino comprende numerose specie vegetali di grande interesse, tra cui un antico pino proveniente dalla Corea, nazione in cui il Naokata nacque.

Il Gyokusen-En si trova nel centro di Kanazawa, a breve distanza dal Kenroku-En.

Al visitatore è possibile gustare una tazza di tè e assistere a dimostrazioni della cerimonia del tè (necessario prenotare).

Indirizzo: Kanazawa, Kosho-machi, 8-3.

Ingresso: 700 yen (adulti); 500-600 yen (studenti); 1.500 yen (inclusa una tazza di matcha); 3.000 yen (per la cerimonia del tè dimostrativa).

Chiusure: il mercoledì, il 25 dicembre e il 28 febbraio.

 

Quartieri tradizionali presso il fiume Asanogawa

Il Fiume Asanogawa (浅野川) attraversa una delle parti più interessanti del centro storico di Kanazawa. Per il suo molle e placido fluire è assurto nell’immaginario collettivo a simbolo delle virtù muliebri.

Kanazawa preserva numerose testimonianze dell'architettura tradizionale giapponese. Gli abitati più belli, Higashi Chaya e Kazue-machi Chaya, si trovano lungo le sponde del fiume Asanogawa.

Nei due quartieri sono storiche case da tè (chaya) dove si esibiscono le geisha o, con appellativo onorifico, geiko-san. Queste artiste poliedriche sono versate in numerose discipline tradizionali tra cui la musica, la danza, il canto, la poesia, la disposizione dei fiori, la cerimonia del tè, la calligrafia.

Ogni sabato l'associazione turistica di Kanazawa organizza nei quartieri esibizioni che consentono di scoprire la raffinata arte di intrattenimento delle geisha. Splendido passeggiare in questi quartieri la sera quando solo l'armoniosa musica delle geisha può interrompere il magnifico silenzio.

 

Cosa fare a Kanazawa: passeggiare nel quartiere tradizionale di Higashi Chaya
Quartiere tradizionale di Higashi Chaya

 

Quartiere di Higashi Chaya

Higashi Chaya (東茶屋街) è un caratteristico quartiere tradizionale situato nella parte orientale della città, presso il Fiume Asanogawa. Vi sorgono edifici in legno a due piani originariamente adibiti a case da tè (ochaya). Ancora oggi in alcune case da tè viene perpetuata la raffinata arte di intrattenimento delle geisha

Alcuni edifici sono stati riconvertiti ad abitazioni, ristoranti o negozi ma l'atmosfera del passato è ancora viva e suggestiva.

Durante il giorno, le case da tè Shima e Kaikaro sono aperte al pubblico per la visita (prezzo: 400-750 yen).

Da vedere e rivedere, soprattutto all'alba e al tramonto.

 

Cosa vedere a Higashi-Chaya: Utatsu-Jinja
Utatsu-Jinja, santuario scintoista presso Higashi-Chaya

 

Kanazawa: visita a Kazuemachi
Kazuemachi, presso il Fiume Asanogawa

 

Quartiere di Kazue-machi

Kazue-machi Chaya (主計町茶屋街) è il più piccolo dei quartieri tradizionali della città. E' situato lungo il fiume, non lontano da Higashi Chaya. Il molle mormorio del vicino placido corso d'acqua rende il luogo ancora più pittoresco.

Alle spalle della schiera di edifici che danno sul fiume è un'area dove sono alcuni ristoranti di buona qualità. Tra di essi il celebre Kotobukiya.

 

Dove passeggiare a Kanazawa: via Kyoka-no-michi
Via Kyoka-no-michi

 

Museo di Arte orafa “Yasue”

Kanazawa è nota per la sopraffina arte orafa, in particolare per le sapienti tecniche di rivestimento in oro. Vicino al quartiere Higashi Chaya si trova il Museo di arte orafa “Yasue” (o "delle foglie d'oro").

La piccola collezione comprende numerose opere di vario genere e una mostra sui procedimenti e le tecniche di produzione.

I dintorni sembrano essere sospesi nel tempo.

 

Museo di Arte orafa Yasue

Indirizzo

Kanazawa, Higashiyama 1-3-10

Orario di apertura

9:30-17:00 tutti i giorni eccetto nel periodo di Capodanno

Ingresso

300 yen

Come arrivarci

Il museo è a 10-15 minuti di cammino dal Kenroku-En. Vicino al museo si trova la fermata Honda-machi, servita da numerose linee tra cui quelle circolari.

 

Monte Utatsuyama: parco e templi

Il monte Utatsuyama sorge a nordest del Fiume Asanogawa, a breve distanza da Higashi Chaya. Decine di templi e santuari scintoisti sorgono lungo le vie che conducono alla sommità del monte dove si estende un rigoglioso parco da cui si gode di panorami sulla città e il mare del Giappone.

 

Centro della città moderna

Tra la Stazione di Kanazawa e Katamachi è il centro della città moderna. Qui sono alcuni luoghi di interesse e un gran numero di ristoranti, locali e negozi.

 

Museo Kaga-Honda

Con una camminata di circa 10 minuti dalla Stazione di Kanazawa si raggiunge il Museo Kaga-Honda (加賀本多博物館), uno dei più interessanti musei dedicati al mondo dei samurai.

Il dominio dei Kaga era una terra di grande produzione agricola, tanto da esser appellata Hyakumangoku (“terra dei milioni di koku”, dove quest’ultima parola indica un’unità di misura adoperata per il riso). Gli Honda erano una delle famiglie più attive nella produzione di riso e occupavano i ranghi dell’alta società dell’epoca.

Come ogni vera aristocrazia, l’alta nobiltà giapponese non si limitava al governo delle risorse economiche ma svolgeva un ruolo di guida anche nella vita culturale e artistica della collettività e assumeva in primo piano i doveri della difesa e della vita militare.

Il Museo Kaga-Honda espone un’eccezionale collezione di oggetti appartenuti alla classe dei samurai. Spiccano per ricchezza e varietà le collezioni di spade, armature, armi bianche, dipinti, lacche e opere di calligrafia. Particolarmente apprezzata la collezione di finimenti e bardature.

Ingresso: 400 yen. Sconti per studenti.

Orario di apertura: 09:00-17:00. Chiuso il giovedì (tra dicembre e febbraio), nel periodo di capodanno (29/12-3/1); chiusure occasionali.

 

Korimbo

A est del castello si incontra Korinbo, una zona moderna ricca di locali, ristoranti e negozi, e Nagamachi, un'altra meta imperdibile per chi vuole cogliere immagini della città storica. Korimbo è tra le aree migliori dove trovare alloggi economici.

L'area è servita dalle linee circolari di autobus turistici.

 

Santuario di Oyama

Il Santuario di Oyama è uno dei più interessanti luoghi di culto del centro di Kanazawa. Sorge nei pressi di Korinbo, non lontano dal castello. E' noto per il portale che esibisce una curiosa combinazione di elementi architettonici nipponici, cinesi ed europei.

Gli edifici principali del complesso riflettono invece un'architettura classica molto armoniosa.

 

Da vedere a Kanazawa: il Santuario di Oyama
Santuario di Oyama

 

Mercato di Omi-cho

Il mercato di Omi-cho è un grande mercato alimentare situato tra la stazione di Kanazawa e il parco del castello. Risale al Periodo Edo.

Ogni giorno folle di ristoratori e cittadini visitano il mercato alla ricerca delle migliori materie prime della gastronomia locale, soprattutto pesce e frutti di mare del mare del Giappone e le famose verdure locali.

Nelle vicinanze non mancano i ristoranti e negozi di vario genere.

Da vedere, possibilmente nelle prime ore del mattino

 

Cosa fare a Kanazawa: pranzare presso il mercato di Omi-cho
Mercato di Omi-cho
Kanazawa: prodotti locali presso il mercato di Omi-cho
Mercato di Omi-cho

 

Come arrivarci

Il mercato di Omi-cho dista 15-20 minuti a piedi dalla stazione di Kanazawa. Il mercato è servito dalle linee circolari turistiche.

 

Quartieri da vedere a Kanazawa: il quartiere di Naga-machi
Quartiere di Naga-machi

 

Quartiere di Naga-machi

I samurai di Kanazawa vivevano a Nagamachi (長町), un piccolo quartiere vicino al castello. E' molto emozionante inoltrarsi nel dedalo degli stretti viottoli che un tempo conoscevano i passi risoluti e fatali dei nobili guerrieri custodi del Bushido.

Muri tradizionali in pietra e terra sormontati da coperture in legno dominano la vista dell'osservatore. Il silenzio dei luoghi rende ancora più intenso l'invincibile senso soggezione, nostalgia e profondo rispetto. Le rare dimore antiche giunte a noi sono oggi abitazioni private, non accessibili ai visitatori.

 

Kanazawa: la casa della famiglia Takada a Nagamachi
Dimora della famiglia Takada, Naga-machi

 

Come arrivarci

Naga-machi è raggiungibile in circa 5 minuti a piedi dalla fermata dell'autobus di Korinbo (servita dagli autobus delle linee Hokutetsu e della linea circolare).

 

Dimora della famiglia di samurai Nomura

L'unica dimora storica di Naga-machi aperta al pubblico è la casa dei Nomura, un'illustre famiglia che prestò servizio alla famiglia Maeda per generazioni.

La modesta casa è un piccolo gioiello dell'architettura signorile giapponese. Particolarmente degni di nota sono il tetto e gli eleganti fusuma.

Lo stile essenziale dell'opera è in armonia con il dinamismo delle forme del delizioso giardino, incentrato su uno stagno costellato di pietre dalle forme enigmatiche.

All'interno sono esposti effetti personali dell'illustre famiglia dei samurai, tra cui spade e armature di grande interesse.

 

Cosa vedere a Kanazawa in 1 giorno: Nomura-Ke
Dimora della famiglia Nomura, Nagamachi
Kanazawa; cosa vedere assolutamente: casa Nomura-Ke
Nomura-Ke

 

Museo Ashigaru Shiryokan

Gli ashigaru erano soldati di fanteria, divenuti sempre più importanti nelle tattiche belliche a seguito dell'introduzione degli archibugi. Il museo ospita due ricostruzioni di case di ashigaru illustrando gli aspetti della loro semplice vita quotidiana.

 

Musei da vedere a Kanazawa: il Museo degli Ashigaru
Museo degli Ashigaru

 

Bottega Yuzen Kan

A breve distanza dal cuore del distretto dei samurai di Naga-machi si incontra lo Yuzen Kan, una bottega dove è possibile osservare i procedimenti di tintura dei kimono.

 

Katamachi: Chuo-Mishokugai

Kanazawa è di sera una città tutt’altro che noiosa. La vita notturna trova nel quartiere di Katamachi il suo centro principale. Con una ricerca un po’ affannosa ma certamente divertente tra i viottoli del quartiere, prima o poi riuscirete a imbattervi in Chuo-Mishokugai (中央味食街), la via dove è il principale agglomerato di osterie e locali notturni di Kanazawa.

A detta di chi abita in città, Chuo-Mishokugai coi suoi piccoli locali richiama l’atmosfera dell’epoca Showa, un periodo che dopo le distruzioni della guerra vide una rapida ripresa economica e l’emergere di prospettive di ottimismo e positività.

Alcuni locali di Chuo-Mishokugai sono davvero unici, tanto sono piccoli e pieni di personalità. Qui ci si diverte con poco ed è anche questo che va apprezzato. Chuo-Mishokugai è un buon posto dove fare conversazione con gli abitanti del luogo. L’atmosfera è accogliente e informale.

Oltre a bere (sake, birra e bevande alcoliche di ogni genere), nei locali di Chuo-Mishokugai si possono assaporare buoni piatti della cucina popolare locale, semplici e sostanziosi. Prezzi accessibili.

Chuo-Mishokugai può essere raggiunto a piedi facilmente da Nagamachi e da Korimbo. Nei dintorni molti alberghi di fascia media.

Indirizzo: Kanazawa, Katamachi, 2-13-8.

 

Quartieri presso il Fiume Saigawa

A due passi dal fiume Saigawa si trova il quartiere di Nishi Chaya. Un percorso di visita nell'area non dovrebbe trascurare gli abitati attorno a Tera-machi.

 

 

Viaggio a Kanazawa: visita a Nishi Chaya
Nishi Chaya

 

Quartiere di Nishi Chaya

Nishi Chaya (西茶屋街) è un quartiere storico situato nella parte occidentale della città, presso il fiume Saigawa, non lontano da Teramachi e Katamachi.

Vi si trovano dei ryotei (locali inaccessibili se non dietro presentazione da parte di un abituale cliente). E' forse il quartiere che concede meno al turista.

 

Cosa vedere a Kanazawa in 2-3 giorni: visita all'area dei templi di Teramachi
Teramachi, un'area della città da visitare con lunghe camminate

 

Tera-machi: templi e abitato storico

Nell'area di Teramachi si concentrano oltre 70 luoghi di culto. Il più noto è l'insolito Myoryu-Ji.

 

Tempio Myoryu-Ji (Ninjadera)

Il tempio Myoryu-Ji (妙立寺, Myōryūji) si trova nell'area di Tera-machi, a sud del fiume Saigawa. Fu costruito dalla famiglia Maeda come luogo di culto. E' più noto col nome di Ninjadera (tempio dei Ninja), appellativo che gli deriva dal fatto di esser stato dotato di numerosi accorgimenti difensivi come stanze e passaggi segreti, labirinti e trappole.

All'epoca, infatti, la famiglia Maeda temeva un attacco da parte dello shogun e considerava il Myoryu-Ji come un avamposto difensivo nel quartiere di Teramachi.

E' possibile visitare il tempio e conoscere i dettagli del suo apparato difensivo tramite una visita guidata in giapponese.

 

Tempio Myoryu-Ji

Indirizzo

Kanazawa, No-machi 1-2-12

Orario di apertura

9:00-16:00, tutti i giorni eccetto Capodanno e durante le celebrazioni buddhiste

Ingresso

800 yen, prenotazione necessaria; contatto: +81-76-241-0888

Come arrivarci

Il Myoryu-Ji dista poche centinaia di metri dal centro di Tera-machi e da Nishichaya. Vi si giunge con gli autobus della linea circolare sinistra scendendo alla fermata Hirokoji da cui occorre proseguire a piedi per circa 5 minuti. Dalla stazione ferroviaria di Kanazawa il viaggio impiega 10-15 minuti.

 

Vicino alla città si trovano numerosi luoghi meritevoli di una visita.

 

Tempio Daijo-Ji

Immerso nella quiete della foresta della collina Noda-yama, sorge il Daijo-Ji (大乘寺, Daijōji), un tempio buddhista zen di lunga tradizione. L'ambiente naturale circostante eleva il visitatore in una atmosfera di pace e serena introspezione.

Il tempio accoglie chiunque voglia avvicinarsi allo zen partecipando a una seduta di meditazione. Le sedute hanno luogo nelle ore antelucane e la domenica pomeriggio. I monaci fanno il massimo per mettere i principianti a proprio agio. L'esperienza è molto interessante, lascia il segno. Dopo la meditazione è possibile bere del tè coi monaci.

 

Tempio Daijo-Ji

Indirizzo

Kanazawa, Nagasaka-machi 10

Orario di apertura

Sedute di meditazione zazen: 4:30-6:30 tutti i giorni; di domenica tra le 13:30-16:00

Ingresso

gratuito, una donazione è ben accetta; contatto: +81-76-241-2680

Come arrivarci

In autobus

La fermata degli autobus più vicina al tempio si chiama Heiwa-machi. Il viaggio richiede generalmente diversi cambi di autobus e una camminata finale di 10-15 minuti.

In taxi

Dalla stazione di Kanazawa il viaggio in taxi dura circa 20 minuti. Costo della corsa: attorno ai 2.500 yen.

 

Itinerari di visita a Kanazawa

Nonostante le distanze in gioco siano molto ridotte (Kanazawa può essere girata a piedi), non è possibile visitare tutti i principali luoghi di interesse di Kanazawa se non si hanno almeno 4 giorni.

Negli articoli che seguono sono date tracce per itinerari di visita a Kanazawa di diversa durata (1, 2 e 3 giorni). Chi ha tempo può anche visitare i dintorni della città o concedersi un soggiorno presso una località termale di Kaga Onsen.

 

Visitare Kanazawa

Durata del soggiorno

Luoghi da visitare

1 giorno

08:00 - 10:45 - Kenroku-En, 

11:00 - 12:30 - Castello di Kanazawa

13:00 - 14:00 - Mercato di Omicho | pausa pranzo

14:30 - 15:30 - Quartiere di Nagamachi

16:30 - 18:00 - Quartieri di Higashichaya e Kazuemachi

2 giorni

 

1° giorno: Kanazawa-Jinja, Villa Seisonkaku, Kenroku-En, Castello di Kanazawa, Higashichaya, Kazuemachi

2° giorno: Mercato di Omicho, Santuario di Oyama, Nagamachi, Nishichaya, uno o due musei

3 giorni

Primo e secondo giorno: come nel programma di 2 giorni

Terzo giorno: Visita a Teramachi e ai dintorni del monte Utatsuyama oppure un'escursione a Kaga Onsen

4-5 giorni

Il programma della visita di 3 giorni con meno fretta, la visita al Monastero Eihei-Ji (particolarmente suggestiva in autunno e in inverno) o un percorso di visita nella Penisola di Noto.

 

Itinerari di visita a Kanazawa:  1 giorno  |  2 giorni  |  3 giorni

 

Come organizzare la visita a Kanazawa

Organizzare la visita a Kanazawa è semplice. Le dimensioni ridotte del centro e la facilità negli spostamenti rendono possibili cambiamenti di programma e improvvisazione.

A Kanazawa piove spesso ma questo non solo non intralcia la visita ma la rende più interessante. In inverno a Kanazawa si può vedere la neve.

 

Temperatura minima e massima giornaliera, umidità, soleggiamento e precipitazioni a Kanazawa nei 12 mesi: medie
Kanazawa è notoriamente piovosa. La pioggia crea un'atmosfera affascinante, ideale per passeggiare nei quartieri storici in silenzio e tranquillità. In inverno a Kanazawa e nei dintorni sono frequenti e abbondanti le nevicate

 

Fioriture dei ciliegi (somei-yoshino) a Kanazawa negli ultimi 20 anni; dati ricavati dalle serie statistiche pubblicate dall'Agenzia Meteorologica Giapponese
Fioriture dei ciliegi a Kanazawa negli ultimi anni; inizio (primo fiore nell'albero di riferimento) e fase culminante delle fioriture della comune varietà somei-yoshino secondo le osservazioni dell'Agenzia Meteorologica Giapponese

 

Foglie rosse degli aceri (kaede) a Kanazawa: andamento del koyo negli ultimi 20 anni
Aceri in rosso a Kanazawa tra il 2001 e il 2022; fase culminante e caduta delle foglie secondo le osservazioni dell'Agenzia Meteorologica Giapponese

 

Foglie gialle dei ginco (icho) a Kanazawa: andamento del koyo negli ultimi 20 anni
Ginco in giallo a Kanazawa tra il 2001 e il 2022; fase culminante e caduta delle foglie secondo le osservazioni dell'Agenzia Meteorologica Giapponese

 

Come organizzare la visita a Kanazawa: reperire informazioni, mappe e consigli presso l'Ufficio Turistico della Stazione di Kanazawa
Stazione di Kanazawa, punto di riferimento essenziale per la visita alla città; presso la stazione si trova un eccellente ufficio turistico dove reperire mappe e materiale informativo. Numerosi i ristoranti e negozi. Dalla stazione partono gli autobus turistici

 

Come muoversi

Muoversi a Kanazawa è facile e piacevole. Chi ama camminare non avrà fatica a raggiungere a piedi tutti i principali luoghi di interesse della città.

Le linee di autobus circolari turistiche offrono la soluzione di viaggio più comoda ed economica, particolarmente adatta a chi abbia poco tempo. La corsa singola costa solo 200 yen e in meno di mezz'ora è possibile raggiungere una qualunque meta.

Le linee collegano tutte i principali luoghi di interesse di Kanazawa (salvo rare eccezioni, indicate all'interno di questa pagina).

 

Itinerario a piedi

Area di interesse

Centro di Kanazawa

Luogo di partenza

Mercato di Omicho

Luogo di arrivo

Quartiere di Higashi Chaya

Percorso

4 km, lunghezza del percorso attraverso le seguenti tappe:

  • Mercato di Omicho

  • Castello di Kanazawa

  • Giardino Kenroku-En

  • Kazuemachi

  • Quartiere di Higashi Chaya

5,5 km, lunghezza del percorso a partire dalla Stazione di Kanazawa

Possibili tappe aggiuntive

  • Museo delle Foglie d'oro Yasue

  • Museo Ohi

Durata dell'itinerario

1 giorno intero

 

Dove alloggiare

In generale, e soprattutto se vi trattenete nella città per pochi giorni, consigliamo di soggiornare tra la Stazione di Kanazawa e Higashi Chaya.

I dintorni del Mercato di Omicho (a metà strada tra le due località menzionate) presentano una combinazione unica di vantaggi:

  • 1) Centralità (vicinanza al castello e al Kenroku-En);

  • 2) Accesso (a piedi e con gli autobus circolari);

  • 3) Tranquillità;

  • 4) Presenza di numerosi ristoranti di vario genere.

 

Molto più affascinante il soggiorno presso Higashi Chaya.

 

Soggiorno presso locande tradizionali giapponesi

Kanazawa è un buon posto dove fare esperienza del soggiorno in una locanda tradizionale giapponese. La qualità delle sistemazioni e del servizio è alta e le tariffe sono molto contenute, sensibilmente inferiori a quelle dei ryokan a Kyoto, Tokyo e Nara.

 

Approfondimenti: