Dodici giorni in Giappone: visita a Tokyo, Museo Nazionale
Tokyo, Museo Nazionale di Tokyo

 

Scegliere l'itinerario per un viaggio in Giappone di dodici giorni appare non facile perché il tempo è limitato ma è pur sempre sufficiente per poter valutare svariate ipotesi.

Il percorso tra Tokyo, Kyoto e Osaka è la direttrice ideale dell'itinerario per il primo viaggio ma è possibile includere una o due località aggiuntive.

Di seguito proponiamo alcuni itinerari e diamo indicazioni su soluzioni alternative adatte a diversi stili di viaggio.

 

Cosa attendersi da questa pagina

In questa pagina ci limitiamo a dare indicazioni su come organizzare itinerari in Giappone di 12 giorni. Sono date indicazioni in merito ai seguenti punti:

  • 1) come ripartire il tempo a disposizione;

  • 2) come organizzare gli spostamenti;

  • 3) come risparmiare tempo e denaro;

  • 4) in quali località alloggiare.

Per motivi di spazio non vengono descritte le singole località. Assumiamo che il lettore si sia già informato in merito e abbia già un'idea di massima della propria lista di priorità.

Se così non fosse, può essere utile visitare la pagina principale e quelle dedicate alle singole città:

 

Itinerario di dodici giorni con un lungo soggiorno a Kyoto: visita ad Arashiyama
Kyoto, Tenryu-Ji

 

Indice

 

 

Itinerario in Giappone di 12 giorni: come impostare la scelta

Quando per le ferie si hanno a disposizione due settimane esatte (14 giorni), si è in genere costretti a organizzare itinerari di 12 giorni. Due giorni vanno perduti, uno all'andata e l'altro al ritorno per i voli intercontinentali e i trasferimenti.

Con dodici giorni a disposizione ci si trova a dover rispondere a domande come le seguenti:

  • 1) quali altre località si possano visitare oltre a Tokyo, Kyoto, Nara e Osaka;

  • 2) se ci sia possibilità di risparmiare acquistando una carta JRP per gli spostamenti in treno.

 

Tokyo: il Giardino Koishikawa Koraku-En
Tokyo, Giardino Koishikawa Koraku-En

 

 

Itinerario in Giappone di dodici giorni: località da visitare

Come anticipato, Tokyo, Kyoto e Nara sono mete irrinunciabili di un primo viaggio in Giappone. A esse va aggiunta Osaka, spesso ingiustamente trascurata, dalla quale peraltro è possibile compiere molte escursioni di grande interesse in località come il Koyasan, Himeji e Yoshinoyama.

Per la scelta dell'itinerario di 12 giorni pare ragionevole partire anzitutto dalla traccia dell'itinerario di 10 giorni più comune e più semplice (tra Tokyo, Kyoto, Osaka e Nara).

 

 

Itinerario tra Tokyo e Osaka

Per la scelta dell'itinerario di 12 giorni pare ragionevole partire anzitutto dalla traccia dell'itinerario di 10 giorni più comune e più semplice:

  • Tokyo, 3 giorni: per la visita ad Asakusa, Ueno, Shibuya, Shinjuku e Ginza. Consigliabile un’escursione, solitamente a Nikko o Kamakura;

  • Kyoto, 4 giorni: per un itinerario tra Ukyo, Kita, Sakyo, Fushimi e il centro. Da valutare un’escursione in giornata a breve raggio (Monte Takao, Ohara, Kurama e Kibune);

  • Nara, 1 giorno: per la visita ai siti religiosi e culturali del Parco di Nara;

  • Osaka, 2 giorni: per un percorso tra la città moderna e le più importanti vestigia del passato. Possibile trascorrere una mezza giornata a Kobe.

Due giorni ulteriori possono essere dedicati a queste località:

  • 1) Kanazawa, città storica ricca di pregevoli opere d’arte. La città vanta un’atmosfera d’altri tempi; magnifica la cornice dell’inverno, molto nevoso;

  • 2) Regione dei Cinque Laghi, ai piedi del Monte Fuji. Fuori dei sentieri turistici la Penisola di Izu.

 

Articoli correlati:

 

Carte ferroviarie turistiche JRP

A seguito del consistente rincaro del 1° ottobre 2023, i biglietti JRP a estensione nazionale hanno smesso di offrire convenienza a chi compie un viaggio in Giappone di breve durata tra Tokyo e Hiroshima.

Sono da valutare invece i biglietti regionali. Questi consentono spostamenti in regioni limitate ma offrono ancora buone possibilità di risparmio.

 

Carta JRP Arco di Hokuriku

In linea di massima, la prima ipotesi da considerare riguarda il biglietto JRP Arco di Hokuriku, l’unico biglietto che copre i costi dei trasferimenti tra Tokyo, Kyoto, Osaka. Per usare questo biglietto è indispensabile usare solo le linee che passano da Kanazawa. Con questo vincolo si è quindi propensi a valutare anzitutto un itinerario con tappa a Kanazawa, la prima ipotesi da noi esaminata:

  • Itinerario via Kanazawa (12 giorni):
    • Giorni 1-3: Tokyo (senza escursioni);

    • Giorno 4: attivazione della carta JRP Arco di Hokuriku; trasferimento a Kanazawa e prima visita alla città;

    • Giorno 5: visita a Kanazawa (Kenroku-En e siti storici e culturali); in serata trasferimento a Kyoto;

    • Giorni 6-9: visite a Kyoto e Nara;

    • Giorno 10: breve visita a Osaka; trasferimento in serata a Tokyo via Kanazawa;

    • Giorni 11-12: escursioni nei pressi di Tokyo (possibili scelte: Nikko, Kamakura, Hakone, Penisola di Izu).

 

Maggiori informazioni:

 

Carta JRP Area Kanto

Chi intende visitare i dintorni di Tokyo può valutare la possibilità di acquistare la carta ferroviaria turistica JRP Area Kanto, che dà diritto a corse illimitate per tre giorni consecutivi in una vasta regione circostante a Tokyo.

 

Approfondimenti:

 

 

Itinerario tra Tokyo e Hiroshima

Per un itinerario di dodici giorni con tappe a Hiroshima e Miyajima è in generale consigliabile acquistare un plurigiornaliero ferroviario JRP di ambito regionale. Giova in questo caso l’uso del biglietto JRP Area Kansai-Hiroshima, della validità di 5 giorni.

Traccia consigliata:

  • Itinerario via Hiroshima (12 giorni):
    • Giorni 1-3: Tokyo (eventualmente con un’escursione nei paraggi);

    • Giorno 4: trasferimento a Kyoto; prima visita alla città;

    • Giorni 5-7: visite a Kyoto e Nara;

    • Giorno 8: attivazione della carta JRP Area Kansai-Hiroshima e trasferimento a Hiroshima;

    • Giorni 9-10: visite a Hiroshima e Miyajima;

    • Giorni 11-12: ulteriori visite nell’ambito di validità della carta JRP Area Kansai-Hiroshima. Possibili mete: Himeji e Okayama (lungo la via tra Osaka e Hiroshima), Kinosaki-Onsen (località termale) e Amanoshidate (località paesaggistica), Shingu (porta di accesso all’area dei pellegrinaggio di Kumano); possibile anche visitare località nel Kansai (presso Kyoto, Nara, Osaka), ad esempio Hikone e Omi-Hachiman (vestigia di architettura profana storica). In serata ritorno a Tokyo oppure partenza dall’Aeroporto del Kansai (presso Osaka).

 

Carta JRP Area Kansai-Hiroshima: ambito di validità.
Mappa schematica delle linee di trasporto incluse nell'ambito di validità della carta turistica JRP Area Kansai-Hiroshima. Questa carta offre ottime possibilità di risparmio di denaro a chi viaggia tra il Kansai (regione dove sono Kyoto, Nara e Osaka) e Hiroshima. Nell'ambito di un viaggio in Giappone di 12 giorni è possibile includere un buon numero di tappe fuori dei sentieri turistici più comuni

 

Approfondimenti:

  • Carta JRP Area Kansai-Hiroshima (per viaggi tra Kyoto, Nara, Osaka, Himeji, Okayama, Hiroshima, Miyajima e altre località; valutazione della convenienza; acquisto)

 

Articoli correlati:

 

Itinerario di 12 giorni tra Tokyo e Hiroshima

Trasferimenti extraurbani: costi e tempi di percorrenza indicativi

Itinerario di volo di andata e ritorno via Tokyo

Tratta

In treno

In autobus

Tokyo – Kyoto

14.000 yen | 3 ore

5.000-7.000 yen | 7-8 ore

Kyoto – Nara

750 yen | 70 minuti

-

Kyoto – Osaka

600 yen | 30-45 minuti

-

Osaka – Hiroshima

10.250 yen | 2 ore

4.000-7.000 yen | 6 ore

Hiroshima – Tokyo

19.000 yen | 5 ore

6.000-9.000 yen | 12 ore

Costo complessivo

  • Viaggio in shinkansen:  circa 47.000 yen

  • Viaggio in autobus notturno:  19.000 –  27.000 yen

Uso della carta JRP Area Kansai-Hiroshima

La carta JRP Area Kansai-Hiroshima ha durata di 5 giorni consecutivi e un costo inferiore al costo dei trasferimenti di andata e ritorno tra Osaka e Hiroshima.

 

Note

Autobus: i valori sono indicativi, non potendosi tenere conto della variabilità dei prezzi con le promozioni e col periodo stagionale.

Escursione a Miyajima da Hiroshima: il costo dei trasferimenti in treno e traghetto tra le due località è inferiore ai 1.500 yen (interamente coperto dal biglietto JRP)

Escursione a Nikko: non se ne è tenuto conto nei confronti poiché per risparmiare tempo e semplificare il viaggio è consigliabile muoversi coi treni della società Tobu che offre un biglietto turistico dal costo di poco meno di 2.200 yen (comprensivo degli spostamenti in treno tra Tokyo e Nikko di andata e ritorno nonché dell'uso degli autobus nell'area dei templi e dei santuari principali).

Conclusioni e consigli

Spostarsi in corriera implica un risparmio di 20.000 – 28.000 yen ma per un viaggio di soli 12  giorni tre trasferimenti così lunghi possono risultare pesanti. Consigliabile quindi viaggiare in treno. Nelle scelte si tenga conto anche di altri fattori come la sicurezza.

 

 

Itinerario con un breve giro nelle Alpi Giapponesi

Mantenendo il vincolo stringente della durata del viaggio di soli 12 giorni, a nostro avviso l’unica località che valga la pena considerare per includere un percorso nelle Alpi Giapponesi è la città di Takayama (Hida-Takayama).

Buon punto di appoggio per molte interessanti escursioni, Takayama è servita da comodi collegamenti con Tokyo, Kyoto e Nagoya.

Tre giorni a Takayama possono essere dedicati a quanto segue:

  • 1° giorno: giro dei bagni termali di Okuhida. Fortemente consigliato il pernottamento in loco, in una locanda tradizionale giapponese;

  • 2° giorno: escursione a Kamikochi. Percorso a piedi lungo il torrente e giro degli stagni;

  • 3° giorno: visita al centro storico di Takayama. Eventuale estensione a Hida-Furukawa.

 

 

Itinerari a partire da Osaka

Se si è già stati a Tokyo o si conta di visitare la capitale giapponese e il Tohoku in un secondo viaggio, si possono compiere piacevoli itinerari tra il Chubu, il Kansai e il Chugoku. Viaggiare in queste regioni è reso molto economico dalla disponibilità di vari biglietti ferroviari turistici:

  • 1) Carte KRP (Ferrovie Kintetsu): di durata fino a 5 giorni, copre i costi dei trasferimenti tra Nagoya, Ise, Nara, Kyoto e Osaka. Queste cinque località sono di per sé mete sufficienti per un viaggio di 12 giorni;

  • 2) Carta JRP Area Kansai-Hokuriku: di durata di 7 giorni, copre i costi di trasferimenti tra Kanazawa, Kyoto, Osaka, Nara, Shingu, Himeji, Amanohashidate, Kinosaki-Onsen e Okayama. Qui c’è l’imbarazzo della scelta ed è facile organizzare ottimi itinerari di 12 giorni mantenendo bassi i costi dei trasferimenti.

 

Articoli correlati:

 

Dodici giorni in Giappone: Kyoto, Kiyomizu-dera
Kyoto, Kiyomizu-dera

   

Approfondimenti:

 

 

Visita guidata di Asakusa
Escursione a Kyoto