Il migliore modo per muoversi a Kyoto e compiere gli itinerari turistici: uso degli autobus turistici
Autobus presso la Stazione di Kyoto

 

Muoversi a Kyoto in maniera efficiente non è difficile ma è certamente più complicato che in altre città del Giappone come Tokyo e Osaka. Ciò dipende dal fatto che i luoghi di interesse della città sono spesso lontani dal centro e a volte situati in zone raggiungibili con un numero limitato di mezzi.

Per spostarsi a Kyoto con rapidità e facilità, risparmiando tempo prezioso, è quindi essenziale procedere a un'adeguata preparazione della visita e a una oculata scelta della zona dove alloggiare.

 

Indice

In questa pagina e in quelle relative agli itinerari di visita a Kyoto condensiamo informazioni e consigli utili a organizzare al meglio la vostra visita a Kyoto.

 

 

Per informazioni su come muoversi tra gli aeroporti e Kyoto rimandiamo agli articoli dedicati:

Come raggiungere Kyoto 

Dall'Aeroporto del Kansai a Kyoto

Dall'Aeroporto di Itami a Kyoto

 

Visitare Kyoto: itinerari a piedi; Kiyomizu-dera
Veduta di Kyoto da Higashiyama

 

Orientarsi a Kyoto

Kyoto non è molto grande ma è meno piccola di quanto sembri osservando una mappa. Orientarsi a Kyoto richiede del tempo.

I numerosi siti di interesse di Kyoto sono spesso lontani dal centro cittadino. Lunghi e interessanti itinerari a piedi sono possibili ma se avete poco tempo è necessario ricorrere ai mezzi pubblici.

L'autobus è generalmente il mezzo di trasporto più conveniente per gli itinerari turistici ma in alcuni casi occorre muoversi in treno o in metropolitana.

A differenza di quanto accade a Tokyo, la rete della metropolitana di Kyoto spesso non è il mezzo più utile per il visitatore.

Esistono numerose linee di autobus, alcune specificamente concepite per le esigenze dei turisti e dei visitatori. Utilizzare queste linee semplifica non poco l'organizzazione degli spostamenti ma occorre tenere ben presenti alcune difficoltà:

  • la relativa scarsità di linee in alcune aree della città, che riduce la libertà nella scelta degli itinerari;

  • il problema del traffico, che spesso si traduce in spostamenti lunghi e scomodi;

  • i tempi di spostamento sono spesso relativamente lunghi (a volte anche di 45-60 minuti);

Per raggiungere alcuni dei templi più importanti, come il Kinkaku-Ji, in Ginkaku-Ji e il Ryoan-Ji, dalla stazione di Kyoto occorre circa un'ora di viaggio in autobus.

I tempi possono allungarsi nei periodi di maggior afflusso turistico o durante le ore di punta. E' necessario organizzare gli itinerari e gli spostamenti in anticipo in maniera razionale.

 

Passo 1: trovare i riferimenti

La prima cosa da fare è stabilire dei punti di riferimento. Nella maggioranza dei casi una visita a Kyoto tocca le seguenti aree:

  • Higashiyama: vasta area a est del fiume Kamo, che custodisce gran parte dei templi e dei santuari della città nonché parchi e quartieri tradizionali;

  • Kita e Ukyo: a nordovest, dove si trovano importanti templi, segnatamente il Kinkaku-Ji, il Ryoan-Ji, il Ninna-Ji;

  • Arashiyama: a ovest, fuori città, uno dei paesaggi culturali imperdibili di Kyoto.

 

Come muoversi a Kyoto: spostarsi dalla Stazione di Kyoto
Stazione di Kyoto (Kyoto-Eki), riferimento fondamentale per chi visita la città. Molte delle linee di autobus turistici partono dal piazzale antistante alla stazione. Presso la stessa è presente un utlile Ufficio turistico

 

Stazione di Kyoto

Il riferimento fondamentale per la visita a Kyoto è la stazione centrale (Stazione di Kyoto). Non solo essa ospita il citato ufficio turistico ma è da essa che partono molti dei più comuni itinerari di visita alla città:

  • linee di autobus turistiche e ordinarie che conducono ad alcune delle aree di maggior interesse:

    • Higashiyama;

    • Kita e Ukyo;

    • paesi nei dintorni di Kyoto come Takao, Kibune, Kurama, Ohara;

  • linee ferroviarie che conducono a luoghi di interesse nei dintorni della città e a località visitabili con escursioni in giornata:

    • Arashiyama;

    • l'iconico Santuario di Fushimi Inari;

    • Nara: antica capitale del Giappone;

    • Uji: cittadina storica.

 

La Stazione di Kyoto si trova a Shimogyo (a 3 km dal centro della città).

A chi ha poco tempo per la visita a Kyoto (meno di 3 giorni) consigliamo di alloggiare nei dintorni della stazione.

 

Ufficio turistico della stazione di Kyoto

Consigli per organizzare gli spostamenti a Kyoto: reperire mappe presso l'Ufficio turistico della Stazione di Kyoto
Ufficio turistico presso la Stazione di Kyoto

La Stazione di Kyoto ospita un grande ufficio turistico, Kyo-Nabi, dove è possibile reperire informazioni, brossure, piante della città e mappe delle reti di trasporto pubblico.

Il personale è cortese, disponibile e si profonde in consigli e suggerimenti per organizzare gli itinerari di visita a Kyoto. Il servizio è offerto in giapponese, cinese, coreano e inglese.

 

Stazione di Sanjo

A brevissima distanza dal fiume e dal centro, vicino a Gion, si trova la Stazione di Sanjo. Questa stazione è servita dalla linea della metropolitata Tozai e dalla Linea principale Keihan, che conduce da Kyoto a Osaka.

La Stazione di Sanjo è un punto di riferimento utile per chi visita Kyoto:

  • la zona della stazione è un punto di partenza perfetto per la visita a Higashiyama (sia la zona settentrionale sia la zona meridionale);

  • linee di autobus turistiche la collegano alla Stazione di Kyoto;

  • nelle vicinanze si trovano il Parco di Maruyama, alberghi e ristoranti di ottimo livello.

 

Quelli appena menzionati sono anche i distretti e i quartieri in cui consigliamo di prendere alloggio. Per i dettagli sui pro e i contro delle diverse zone rimandiamo qui:

Dove alloggiare a Kyoto

 

Come muoversi a Kyoto: a piedi a Gion
Kyoto in inverno

 

Come muoversi a Kyoto: mezzi di trasporto

Nella maggioranza dei casi il visitatore si trova a utilizzare l'autobus, in particolare le tre linee turistiche principali.

Viaggiare in metropolitana è necessario solo per un numero limitato di luoghi di interesse, come il Tempio Daigo-Ji.

 

Come muoversi in autobus

A Kyoto l'autobus è il mezzo più comodo e conveniente per muoversi in città. Alcune mete come i templi nella periferia nordovest sono raggiungibili solo in autobus a meno di ricorrere ai taxi.

Contrariamente a quanto avviene in altre città giapponesi come Tokyo, l'uso degli autobus è semplice e a misura di turista privo di conoscenza del giapponese. Gli itinerari sono concepiti per servire le maggiori attrazioni della città, sono presenti indicazioni e annunci in lingua straniera (inglese, coreano e cinese) e le corse sono frequenti ed economiche.

Esistono due categorie di autobus. Su entrambi possono essere usati i biglietti turistici giornalieri:

  • Autobus della rete municipale (Shi Basu): contraddistinti dalla livrea verde, sono quelli di maggior interesse per il viaggiatore. Molte di esse partono dal piazzale antistante all'entrata principale della Stazione di Kyoto (lato nord; fermata di Kyoto-Eki-mae). Su questi autobus (quelli solitamente usati per gli itinerari di visita) la tariffa è fissa e ammonta a 230 yen da versare all'ingresso (e non più all'atto di scendere, come si usava fino a poco tempo fa);

  • Autobus delle linee extraurbane (Kyoto Basu): contraddistinti dalla livrea color crema e porpora; appartengono a linee che escono dai limiti urbani. Su questi mezzi la tariffa è variabile. All'atto della salita si prende un bigliettino che individua la fermata di inizio del viaggio. Sullo schermo in testa sono mostrate le tariffe associate al numero indicato sul biglietto. Si paga quando si scende.

Presso la Stazione di Kyoto o direttamente sugli autobus sono acquistabili anche convenienti giornalieri a 600 e 900 yen che consentono corse illimitate per un giorno. 

 

Linee degli autobus di maggiore utilità per il visitatore

Le linee di autobus Raku 100, 101, 102, concepite espressamente per il turista, collegano rapidamente la Stazione di Kyoto e le aree di maggior interesse turistico della città. 

Le tre linee descrivono nel loro insieme un percorso circolare che collega le seguenti aree di primario interesse per il viaggiatore:

  • Linea 100: Stazione di Kyoto, Higashiyama (via Gion), Sakyo, Ginkaku-Ji

  • Linea 102: Ginkaku-Ji, Kita, Kinkaku-Ji

  • Linea 101: Kinkaku-Ji, Kamishichiken, Castello di Nijo, Stazione di Kyoto

Le distanze in gioco e i tempi di visita minimi necessari sono tali che non è sensato pianificare un itinerario di un giorno con uso di tutte e tre le linee.

Soprattutto se non si alloggia presso la Stazione di Kyoto occorre prendere dimestichezza anche coi tracciati di altre linee. Alcune di queste sono più lente delle linee Raku ma sono attive fin dalle prime ore del giorno.

Inoltre, nei periodi di alta stagione le linee non turistiche sono meno affollate e quindi più comode.

   

Muoversi a Kyoto in autobus; tempi di percorrenza e costi: prospetto
Prospetto dei collegamenti in autobus tra i luoghi di maggiore interesse per chi visita Kyoto in pochi giorni. Con una scelta razionale dell'ubicazione dove alloggiare (quindi a Shimogyo, Nakagyo, Higashiyama o Kamigyo) è possibile visitare la città con spostamenti rapidi e facili

 

Approfondimenti:

Muoversi a Kyoto in autobus (linee di maggiore utilità; linee circolari)

 

Metropolitana di Kyoto: Linea Karasuma
Linea Karasuma

 

Come muoversi in metropolitana

Simbolo della Linea Karasuma
Simbolo della Linea Tozai

Kyoto è servita da due linee della metropolitana. L'interscambio avviene presso la Stazione di Karasuma-Oike, nel distretto di Nakagyo, centro di Kyoto.

  • Linea Karasuma: passa dalla Stazione di Kyoto e si sviluppa lungo la direttrice nord-sud; nei pressi del centro interseca la Linea Tozai; 

  • Linea Tozai: corre lungo la direttrice est-ovest e consente di raggiungere rapidamente Higashiyama. 

 

Come muoversi in treno

Kyoto è attraversata da alcune linee ferroviarie che oltre a collegarla ad altre località (Nara, Osaka e altre) consentono di muoversi rapidamente tra le varie zone della città.

Di particolare utilità le seguenti linee:

  • Linea Principale Keihan: che attraversa Higashiyama da nord a sud e termina a Osaka;

  • Linea Sagano (JR): che collega la Stazione di Kyoto ad Arashiyama e Kameoka. La linea offre soluzioni di viaggio facili e veloci anche per raggiungere il Castello di Nijo e il Museo Ferroviario di Kyoto.

 

Stazioni delle linee ferroviarie private a Kyoto: Stazione di Sanjo
Stazione di Sanjo, presso Gion

 

Rete Keihan

La società Keihan gestisce una linea che effettua un collegamento diretto tra Osaka e i quartieri a est del Fiume Kamo. Particolarmente utili per il visitatore le stazioni nei distretti di Fushimi, Higashiyama e Sakyo. Queste permettono di raggiungere facilmente mete di primario interesse turistico quali il Santuario di Fushimi Inari, il Tempio Tofuku-Ji e Gion.

Sono disponibili convenienti biglietti turistici giornalieri e bigiornalieri validi nell'area di Kyoto o sia a Kyoto sia a Osaka.

 

Maggiori dettagli nell'articolo dedicato:

Linea Principale Keihan (come viaggiare tra Kyoto, Uji e Osaka)

 

Rete Keifuku (Randen)

Appartiene al Gruppo Keihan anche la rete della società Keifuku che gestisce linee urbane a Kyoto utili a muoversi tra il centro, Kita e Ukyo.

Particolarmente di interesse per il visitatore il collegamento tra i dintorni del Kinkaku-Ji, l’area dove sono i templi Ryoan-Ji e Ninna-Ji e Arashiyama. Sono queste aree di primario interesse turistico.

 

Biglietti turistici

I biglietti della società Keihan già menzionati non danno diritto a corse sulla rete Randen. Per questa è disponibile un giornaliero dal costo di 500 yen. Questo si rivela essere utile per itinerari tra Kita, Arashiyama e il centro di Kyoto (Stazione di Omiya).

 

Rete Eizan

La rete Eizan collega la Stazione di Demachiyanagi (a Sakyo, lungo il percorso tra il Kinkaku-Ji e il Ginkaku-Ji) a località a nord di Kyoto.

Sono in servizio due linee:

  • Linea Principale Eizan, tra Demachiyanagi e Yase (alle pendici del Monte Hiei);

  • Linea Kurama, tra Demachiyanagi, Kibune e Kurama. Tra le località di Ichihara e Ninose la linea attraversa un bosco di aceri, magnifico nei colori dell’autunno.

Il costo delle corse varia tra 210 e 420 yen a seconda della distanza percorsa.

 

Acquisto dei biglietti

Ogni stazione dispone di efficienti macchine automatiche dispensatrici di biglietti (indicazioni in lingua giapponese e inglese). Per ottenere il biglietto si deve selezionare la stazione di arrivo o la tariffa corrispondente (come indicata sulle mappe delle linee), si versa il denaro contante e si ritira il biglietto nonché il resto.

Si accede alle banchine dei treni presentando ai tornelli il biglietto da conservare fino all'uscita della stazione di destinazione. Se per errore o per scelta si prosegue la corsa oltre la stazione di arrivo prescelta, i tornelli all'uscita negano il passaggio ed è necessario recarsi presso i vicini uffici della stazione, consegnare il biglietto e pagare il conguaglio richiesto.

 

Come muoversi a piedi

Kyoto è grande e non è quindi possibile raggiungere a piedi tutti i luoghi di interesse. Tuttavia per chi ha a disposizione più giorni è consigliabile concedersi lunghe camminate per scoprire la città e al contempo fare visita a templi, santuari, musei, parchi e le altre numerose attrazioni.

Le aree più indicate per gradevoli e tranquilli itinerari a piedi sono Higashiyama e Arashiyama. L'efficiente e capillare rete di autobus e metropolitane consente sempre di tornare al proprio alloggio in breve tempo.

 

Come muoversi in bicicletta

La bicicletta è di uso molto comune in città e rappresenta sicuramente uno dei modi più interessanti e piacevoli per visitare Kyoto.

Alcuni negozi, ostelli e locande offrono biciclette a noleggio.

Occorre rammentare che in Giappone si guida a sinistra e che le biciclette vanno lasciate negli appositi parcheggi.

 

Approfondimenti:

Muoversi a Kyoto in bicicletta (cosa sapere, avvertenze, costi, itinerari)

 

Come muoversi a Kyoto: visita a Higashiyama a piedi
Higashiyama, quartiere dove è piacevole muoversi a piedi

 

Carte e abbonamenti turistici

Utilizzare carte prepagate e biglietti turistici aiuta a risparmiare tempo e denaro.

 

Carte prepagate

L'utilizzo delle carte precaricate non implica sconti sul costo delle corse ma è molto comodo poiché evita perdite di tempo nell'acquisto di biglietti per ogni corsa. La carta Icoca consente di pagare le corse su linee metropolitane, ferroviarie e di autobus.

 

Abbonamenti turistici

E' comodo e conveniente acquistare abbonamenti giornalieri o tessere a scalare. Accanto al già citato giornaliero a 600 yen per corse illimitate sugli autobus della rete municipale, esistono biglietti integrati validi per più mezzi di trasporto.

Ottimo il biglietto giornaliero da 900 yen che consente corse illimitate su autobus e metropolitana. A 1.700 yen il biglietto con validità di due giorni.

Indice

 

Approfondimenti:

Come spostarsi tra i principali quartieri di Kyoto (relazioni principali; soluzioni in treno, metropolitana e autobus)