Visitare Kyoto senza fretta; itinerario di 3 giorni e mezzo: casa da tè Shusuitei
Casa da tè Shusuitei

 

 
 
 

Con una mezza giornata in più è possibile compiere l’itinerario classico, tra Higashiyama, Ukyo e Fushimi, e aggiungere delle mete fuori dei sentieri battuti.

In questa pagina presentiamo due itinerari di visita a Kyoto di tre giorni e mezzo. Sono contemplati i due casi, quello dell’arrivo in città di sera e in mattinata. Per ognuno abbiamo indicato quali mezzi di trasporto utilizzare in ogni singola giornata e in quale area della città conviene soggiornare per semplificare il viaggio.

 

Indice

 

Quando dedicare a Kyoto solo tre giorni e mezzo

E’ abbastanza comune dedicare a Kyoto solo tre giorni e mezzo quando si compie un viaggio in Giappone della durata di 7-12 giorni.

Itinerari tipici in cui si può fare una scelta simile sono i seguenti:

 

Itinerari a Kyoto di tre giorni e mezzo

Un itinerario di tre giorni e mezzo ruota naturalmente attorno a Higashiyama, Kita, Ukyo e Fushimi. Destinazioni aggiuntive possono essere il Castello di Nijo oppure uno o due templi a Sakyo (oltre al Ginkaku-Ji, che normalmente è visitato nel giorno in cui si esplora Higashiyama).

Nella pagina dedicata ai consigli su come trascorrere tre giorni a Kyoto abbiamo suggerito numerose varianti al percorso classico tra Kita, Ukyo, Higashiyama e Fushimi.

Un buon modo per stilare un itinerario di tre giorni e mezzo è partire dalla traccia dell’itinerario classico, aggiungendo mete ulteriori o allungando i tempi di visita.

 

Come leggere questa pagina

Per alleggerire la lettura in questa pagina non vengono date descrizioni dei luoghi di interesse citati. Questi sono presentati con dovizia di particolari (nonché numerose immagini) nella pagina dedicata all’itinerario di 3 giorni a Kyoto, che vi consigliamo di tenere aperta in un’altra finestra.

 

Approfondimenti:

Viaggio a Kyoto di tre giorni (descrizione delle mete di interesse culturale e turistico, organizzazione degli itinerari di visita)

 

 

Arrivo a Kyoto in serata

Se si arriva a Kyoto in serata conviene recarsi in albergo, lasciare le valigie e andare a cenare. Di sera si può compiere una prima esplorazione del quartiere storico di Gion, in piena libertà e senza mete prefissate.

Chi volesse invece seguire un percorso determinato può leggere la pagina dedicata:

Kyoto di sera: itinerari consigliati

 

Itinerario 1: arrivo in serata, soggiorno presso la stazione

L’itinerario che segue è adatto a chi sceglie di soggiornare presso la Stazione di Kyoto (opzione in genere più economica rispetto al soggiorno a Gion). Possibile anche alloggiare a Kamigyo (più indicato per famiglie e piccoli gruppi).

 

Tre giorni e mezzo a Kyoto

Arrivo in serata

Higashiyama, Ukyo, Kita, Fushimi

Itinerario 1

Dove alloggiare

Dintorni della Stazione di Kyoto

1° giorno

Mete: Ginkaku-Ji, Sentiero del Filosofo, Higashiyama (Chion-In, Parco di Maruyama, Ninen-zaka, Sannen-zaka, Yasaka-no-To, Parco di Maruyama, Kiyomizu-dera)

 

Come muoversi:

  • Dalla Stazione di Kyoto al Ginkaku-Ji: in autobus, Linea 100
  • Dal Kiyomizu-dera alla Stazione di Kyoto: in autobus, Linea 100

2° giorno

Mete: Arashiyama (Ponte Togetsu-Kyo, Tenryu-Ji, Boschetto di bambù di Sagano, Jojakko-Ji, Rakushisha, Gio-Ji, Daikaku-Ji)

 

Come muoversi:

  • Dalla Stazione di Kyoto: in treno, Linea Sagano JR

oppure

  • In autobus, Linea 28 (non consigliato)

3° giorno

Mete: Kinkaku-Ji, Ryoan-Ji, Castello di Nijo, centro di Kyoto (Ponto-cho, Mercato di Nishiki, Gion)

 

Eventuale visita al giardino Haradani-En in primavera: il giardino Haradani-En è a breve distanza dal Kinkaku-Ji. Lo si può raggiungere con la navetta M1 o in taxi. Possibile anche muoversi a piedi (il percorso non è pianeggiante)

 

Come muoversi:

  • Tra la Stazione di Kyoto, il Castello di Nijo e il Kinkaku-Ji: in autobus, Linea 101
  • Tra il Kinkaku-Ji e il Ryoan-Ji: in autobus, Linea 59
  • Tra la Stazione di Kyoto e il centro: in metropolitana, Linea Karasuma
  • Tra il Kinkaku-Ji e il centro: in autobus, Linea 12

4° giorno (mattina)

Mete: Fushimi Inari Taisha

 

Eventuale visita al Tofuku-Ji: particolarmente indicata in autunno

 

Come muoversi:

  • Dalla Stazione di Kyoto: in treno, Linea Nara JR, solo treni locali (tra la Stazione di Kyoto e la Stazione di Inari)

 

Dove alloggiare

Come evidenziato, la scelta dell’area in cui soggiornare deve tenere conto del programma di visita scelto. In linea di massima per i programmi descritti (e in generale per brevi soggiorni) conviene scegliere tra le seguenti opzioni:

  • Dintorni della Stazione di Kyoto (Shimogyo e Minami)

  • Gion (e, in subordine, Kamigyo)

 

Cosa vedere in due giorni e mezzo a Kyoto: lo Stagno Osawa
Arashiyama (Ukyo), Stagno Osawa

 

 

Arrivo a Kyoto in mattinata

Se si raggiunge Kyoto attorno a mezzogiorno, è consigliabile lasciare i bagagli presso il deposito della stazione e cominciare subito la visita alla città.

 

Itinerario 2: arrivo in serata, soggiorno presso la stazione

L’itinerario che segue è adatto a chi sceglie di soggiornare presso la Stazione di Kyoto.

 

Tre giorni e mezzo a Kyoto

Arrivo in mattinata

Higashiyama, Ukyo, Fushimi

Itinerario 2

Dove alloggiare

Stazione di Kyoto o Gion

1° giorno

(pomeriggio)

Mete: Fushimi Inari Taisha e un’altra meta

 

Destinazioni ulteriori tra cui scegliere:

 

Come muoversi:

  • Dalla Stazione di Kyoto al Fushimi Inari Taisha: in treno, Linea Nara JR, treni locali (tra la Stazione di Kyoto e la Stazione di Inari)
  • Dalla Stazione di Kyoto al Museo Ferroviario di Kyoto: in treno, Linea Sagano JR (tra la Stazione di Kyoto e la Stazione di Umekoji-Kyotonishi)
  • Tra la Stazione di Kyoto, il Sanjusangen-Do, il Tofuku-Ji e il Fushimi Inari Taisha: in autobus, Linea 南5

2° giorno

Mete: Ginkaku-Ji, Sentiero del Filosofo, Higashiyama (Chion-In, Parco di Maruyama, Ninen-zaka, Sannen-zaka, Yasaka-no-To, Parco di Maruyama, Kiyomizu-dera)

 

Come muoversi:

  • Dalla Stazione di Kyoto al Ginkaku-Ji: in autobus, Linea 100
  • Dal Kiyomizu-dera alla Stazione di Kyoto: in autobus, Linea 100, Linea 206

3° giorno

Mete: Kinkaku-Ji, Ryoan-Ji, Castello di Nijo, centro di Kyoto (Ponto-cho, Gion)

 

Eventuale visita al Giardino Haradani in primavera: il giardino è a breve distanza dal Kinkaku-Ji. Lo si può raggiungere da questo in taxi oppure con una navetta (M1). Possibile anche camminare, anche se il percorso non è pianeggiante.

 

Come muoversi:

  • Tra la Stazione di Kyoto, il Castello di Nijo e il Kinkaku-Ji: in autobus, Linea 101
  • Tra il Kinkaku-Ji e il Ryoan-Ji: in autobus, Linea 59
  • Tra la Stazione di Kyoto e il centro: in metropolitana, Linea Karasuma
  • Tra il Kinkaku-Ji e il centro: in autobus, Linea 12

4° giorno

Mete: Arashiyama (Ponte Togetsu-Kyo, Tenryu-Ji, Boschetto di bambù di Sagano, Jojakko-Ji, Rakushisha, Gio-Ji, Daikaku-Ji)

 

Come muoversi:

  • Dalla Stazione di Kyoto: in treno, Linea Sagano JR

 

Due giorni e mezzo a Kyoto; cosa vedere: il Castello di Nijo
Nakagyo (Kyoto), Castello di Nijo; giardino del Ninomaru

 

Dove alloggiare

Anche in questo caso conviene scegliere di alloggiare presso la Stazione di Kyoto o a Gion. Buona anche la posizione offerta dai dintorni della Stazione di Kawaramachi, vicino a Gion, e la Stazione di Karasuma-Oike, servita dalle linee della metropolitana. 

 

Articoli correlati:

Percorsi di visita a Kyoto:  3 giorni  |  4 giorni

Percorsi di visita a Nara:  1 giorno e mezzo  |  2 giorni