Spostarsi a Tokyo: in treno; Stazione di Tokyo; comune punto di arrivo in città
Stazione di Tokyo (Tokyo-Eki, a Chiyoda), il fulcro del sistema dei trasporti della capitale e dell'intera nazione; a 60-90 minuti dall'aeroporto di Narita, a 10 minuti da Ueno, a 15-35 minuti da Shinjuku

  

Muoversi a Tokyo non è troppo difficile purché si dedichi sufficiente tempo a studiare la mappa della città e le reti di trasporto. Per risparmiare denaro è possibile anche scegliere di usare soltanto la metropolitana oppure la rete delle ferrovie urbane. Necessario valutare con cura i tempi di percorrenza, soprattutto nel caso di brevissimi soggiorni.

Negli articoli elencati in questa pagina forniamo informazioni e consigli utili a comprendere come fare uso della rete della ferrovia urbana e della metropolitana minimizzando i tempi di trasferimento e i costi. 

Vengono indicate inoltre le ubicazioni dalla migliore accessibilità, ideali per soggiorni brevi nella città.

 

Indice:

  • Come orientarsi a Tokyo (cosa sapere, difficoltà più comuni)

  • Sistema dei mezzi pubblici (nell'ambito della città metropolitana, informazioni sintetiche sulle principali modalità di spostamento; linee di maggiore utilità per il visitatore)

    • Ferrovie (rete nazionale e reti private; linee urbane, suburbane e vicinali)

    • Metropolitana (le 13 linee delle reti Tokyo-Metoro e Toei; linee di maggior utilità per itinerari di visita ordinari e fuori dei percorsi abituali)

    • Autobus (linee ordinarie; Linea della Shitamachi)

    • Acquabus (itinerari turistici nella Baia di Tokyo)

    • Tranvie (suggestioni della città storica, viaggiar lento e meditativo; la Linea Sakura, "dei ciliegi in fiore")

  • Biglietti (titoli di viaggio per corse singole, giornalieri e plurigiornalieri, carte di pagamento a scalare)

  • Ricerca delle soluzioni di viaggio (motori di ricerca di pronto utilizzo, prospetto dei tempi di percorrenza per le principali relazioni di interesse turistico)

  • Approfondimenti (rimandi ad articoli specifici con maggiori informazioni e consigli)

 

Come orientarsi a Tokyo

La rete dei mezzi pubblici di Tokyo, assolutamente eccezionale per efficienza e capillarità, ha in quest'ultimo tratto una fonte di difficoltà per chi visita la città per la prima volta. Si rimane spesso disorientati di fronte alle mappe della metropolitana; compilate spesso solo in caratteri giapponesi, paiono grovigli inestricabili. A ciò si aggiunga il fatto che altrettanto densa è la rete di ferrovie urbane e suburbane, gestite queste peraltro da un gran numero di operatori (una buona dozzina).

Tokyo è molto grande e orientarvisi richiede tempo. Chi intende visitare la città in pochi giorni deve necessariamente far precedere alla visita un adeguato lavoro di preparazione.

I costi per muoversi in città coi mezzi pubblici sono molto contenuti, in senso assoluto e ancor di più in rapporto al tenore di vita della popolazione.

Al visitatore è possibile raggiungere quasi tutti i luoghi di interesse storico, culturale e turistico muovendosi esclusivamente in treno o in metropolitana. L'utilizzo dei biglietti turistici o delle carte elettroniche a scalare agevola notevolmente l'uso dei mezzi pubblici, permettendo di superare le difficoltà legate alla barriera linguistica e alla complessità del sistema.

Nella grande maggioranza dei casi, per itinerari turistici comuni, è possibile fare uso solo delle ferrovie urbane e della rete della metropolitana. Per risparmiare si può anche scegliere di spostarsi con le linee di un'unica rete.

 

Trovare i riferimenti

La prima cosa da fare è stabilire dei punti di riferimento. Nella maggioranza dei casi una visita a Tokyo tocca i seguenti quartieri, tappe fisse di ogni itinerario in città:

  • Chiyoda e Chuo: distretti del centro di Tokyo; vi si trova la Stazione di Tokyo (Tokyo-Eki), la stazione centrale della metropoli;

  • Ueno e Asakusa: due quarteri nel distretto di Taito, a nord del centro; è un'area di grande interesse turistico che comprende templi storici, il Parco di Ueno, l'area dei musei e il quartiere di Yanaka;

  • Shinjuku e Shibuya: a ovest del centro; sono importanti aree della città moderna e il centro della vita notturna di Tokyo.

 

Quelli appena menzionati sono anche i distretti e i quartieri in cui consigliamo di prendere alloggio. Per i dettagli sui pro e i contro delle diverse zone rimandiamo qui:

 

Mezzi pubblici a Tokyo

Come anticipato, nella maggioranza dei casi chi visita Tokyo per le prime volte si trova a utilizzare solo la metropolitana e le linee ferroviarie urbane.

La rete è estesissima e integrata con ferrovie suburbane e vicinali. L'utilizzo della metropolitana, apparentemente ostico all'inizio, è piuttosto semplice.

Nella maggioranza dei casi non è necessario utilizzare gli autobus, che peraltro pongono qualche difficoltà aggiuntiva dovuta alla barriera linguistica. Lo stesso dicasi per la superstite tranvia (Linea Sakura) e per gli autobus d’acqua, di modesto interesse per chi visita la città per la prima volta.

 

Rete ferroviaria urbana 

La rete ferroviaria di Tokyo comprende numerose linee gestite da diverse società. Numerosi i servizi in condivisione. Per itinerari comuni adatti al primo viaggio a Tokyo è sufficiente fare uso delle linee della rete ferroviaria nazionale (gruppo JR, divisione "Est").

Per soggiorni non brevissimi si rende spesso necessario fare uso anche delle ferrovie private.

 

Ferrovie della rete nazionale (gruppo JR)

Di grande utilità per il visitatore le seguenti ferrovie, che collegano i principali quartieri di interesse turistico della città:

  • Linea Yamanote (JY): la circolare ferroviaria urbana. Riferimento fondamentale sulla mappa del visitatore, collega le tre maggiori stazioni ferroviarie servite dalla rete ad alta velocità (shinkansen), ossia Tokyo, Shinagawa e Ueno, nonché molte aree turistiche come Akihabara, Minato, Shibuya, Shimbashi, Shinjuku. Si potrebbe passare a Tokyo un’intera settimana facendo uso solo di questa linea. La Yamanote-sen collega in effetti quelli che possono essere considerati i vari centri della metropoli. La Linea Yamanote funge inoltre da fondamentale raccordo tra tutte e 13 le linee della metropolitana. Importanti linee ferroviarie private si diramano dalle maggiori stazioni ferroviarie servite dalla Linea Yamanote (soprattutto a Ikebukuro, Shibuya e Shinjuku);

  • Linea Chuo (JC) e Linea Chuo-Sobu (JB): due utili linee a servizio della direttrice est-ovest. Consentono spostamenti rapidi tra Shinjuku, il centro, la Stazione di Tokyo e Akihabara. Di interesse anche per chi sceglie di soggiornare in località semi-centrali e periferiche (a est Sumida; a ovest Nakano, Suginami);

  • Linea Keihin-Tohoku (JK): lungo una direttrice nord-sud, passa da Shinagawa, Tokyo, Ueno, Akabane; una valida alternativa alla Linea Yamanote nella parte orientale della città;

  • Linea Saikyo (JA): serve un collegamento espresso tra Osaki, Shibuya, Shinjuku. Corre parallelamente alla parte occidentale della Linea Yamanote;

  • Linea Sobu (JO): serve il collegamento tra Tokyo e Chiba e, più oltre, l’Aeroporto di Narita.

 

Tokyo: mappa schematica delle linee Yamanote-sen, Chuo-sen e Chuo-Sobu-sen
Mappa schematica delle linee della ferrovia urbana e suburbana di maggiore utilità per il visitatore. La circolare urbana della rete nazionale (JR), Linea Yamanote (JY), è il riferimento fondamentale della rete dei mezzi pubblici di Tokyo. La linea collega gran parte dei luoghi usualmente visitati da chi viaggia a Tokyo per la prima volta. Molto utili anche altre due linee della rete nazionale, la Linea Chuo-Sobu (JB), che attraversa il centro della città lungo una direttrice est-ovest e la Linea Chuo (JC, servizio rapido), che serve la relazione tra la Stazione di Tokyo e la Stazione di Shinjuku

 

Reti ferroviarie private

Tokyo è servita da numerose linee ferroviarie gestite da società private. Queste linee attraversano principalmente quartieri periferici.

Da tenere a mente almeno le seguenti reti:

  • Ferrovie Keisei: tra Tokyo (quartieri nordorientali tra cui Ueno, Asakusa, Arakawa, Katsushika e altri), città della Prefettura di Chiba e l'Aeroporto di Narita (NRT);

  • Ferrovie Tokyu: tra Shibuya, Meguro e Yokohama; a sudovest di Tokyo; la densa rete serve località che tipicamente vengono visitate durante soggiorni lunghi;

  • Ferrovie Tobu: a nord e a ovest di Tokyo; serve alcune località turistiche, tra cui Nikko e Kawagoe, di interesse per chi vuole organizzare escursioni fuori città;

  • Ferrovie Keio e Ferrovie Seibu: a ovest di Tokyo; servono alcune località di interesse nella Regione delle Tre Tama. Linee Seibu portano a Chichibu;

  • Ferrovie Keikyu: tra l'Aeroporto di Tokyo (Haneda, HND) e Shinagawa; la linea principale collega anche la città di Yokohama ed è parte del corridoio ferroviario tra i due maggiori aeroporti di Tokyo (Tokyo-Haneda e Tokyo-Narita);

  • Ferrovie Odakyu: serve un collegamento di interesse turistico tra Tokyo e Hakone;

  • Espresso di Tsukuba: linea che collega Akihabara, Asakusa e Tsukuba.

Maggiori dettagli nella pagina apposita (vedasi oltre).

 

Come muoversi a Tokyo in treno: Linea Tobu-Isesaki
Linea Tobu-Isesaki, una ferrovia utile a muoversi nella parte nord-orientale di Tokyo

 

Metropolitana

Tokyo dispone di 13 linee della metropolitana. Queste sono gestite da due società:

  • Tokyo Metoro: Linea Hibiya (2, H), Linea Ginza (3, G), Linea Marunouchi (4, M), Linea Tozai (5, T), Linea Namboku (7, N), Linea Yurakucho (8, Y), Linea Chiyoda (9, C), Linea Hanzomon (11, Z), Linea Fukutoshin (13, F);

  • Toei: Linea Asakusa (1, A), Linea Mita (6, I), Linea Shinjuku (10, S), Linea Oedo (12, E).

La rete della metropolitana è particolarmente fitta nell’area racchiusa dalla Linea Yamanote e attorno a Ginza.

Occorre prestare attenzione al fatto che su alcune linee della metropolitana vengono effettuati servizi speciali con continuazione delle corse su ferrovie private. I treni proseguono spesso ben oltre i capolinea della metropolitana. E’ il caso della Linea Fukutoshin, su cui viaggiano treni che giungono fino alla città di Yokohama.

Purché si faccia uso di biglietti turistici integrati oppure si paghi tramite carte elettroniche ricaricabili è possibile muoversi liberamente tra linee appartenenti a reti diverse.

In caso contrario (uso di biglietti singoli, uso di giornalieri relativi a una singola rete), per passare da una rete all’altra occorre fare un biglietto aggiuntivo, il che comporta una perdita di tempo.

Non poche linee sono interconnesse a ferrovie vicinali. Su tali linee alcuni treni proseguono oltre i capolinea su altre ferrovie fino a destinazioni alquanto lontane dal centro di Tokyo. Occorre prestare attenzione alla circostanza. 

Su alcune linee sono effettuati servizi espressi, con un ridotto numero di fermate. E' il caso della Fukutoshin-sen, di grande utilità per viaggiare tra Ikebukuro, Shinjuku e Shibuya.

 

Maggiori stazioni

Cinque stazioni ferroviarie sono altrettanti poli fondamentali della rete della metropolitana di Tokyo. Esse sono Tokyo, Ueno, Ikebukuro, Shinjuku, Shibuya. A queste va aggiunta Shinagawa, stazione della rete ferroviaria convenzionale e ad alta velocità, raggiungibile a piedi dalla Stazione di Takanawa (metropolitana).

 

Linee di maggiore utilità

A chi visita Tokyo per la prima volta gioverà apprendere che per programmi di visita tipici, adatti al primo viaggio, è sufficiente fare uso di sole 4 linee della metropolitana:

  • Linea Asakusa (A): tra Oshiage, Asakusa, il centro di Tokyo, Shimbashi, Takanawa e il distretto meridionale di Ota;

  • Linea Ginza (G): tra Asakusa, Ueno, Ginza, Akasaka, Shibuya (lungo una direttrice di primario interesse turistico);

  • Linea Marunouchi (M): tra Ikebukuro, Bunkyo, la Stazione di Tokyo, Akasaka, Shinjuku;

  • Linea Fukutoshin (F): tra Ikebukuro, Shinjuku, Shibuya; alcuni treni proseguono fino alla città di Yokohama.

Chi dovesse visitare Tokyo per la seconda volta troverebbe invece particolarmente utili le quattro linee della società Toei.

 

Tokyo; itinerari lungo le linee della metropolitana: mappa schematica delle linee Asakusa-sen, Ginza-sen, Marunouchi-sen e Fukutoshin-sen
Mappa schematica delle linee della metropolitana della rete della società Tokyo Metoro di maggior utilità per gli itinerari di visita a Tokyo di breve durata; in verde la Linea Yamanote (JY), la circolare ferroviaria; in arancione il collegamento tra i due aeroporti e il centro realizzato dai treni delle società Keisei e Keikyu; in centro questi treni utilizzano la Linea Asakusa (A)

 

Da sapere

Seguono consigli generali utili a evitare inconvenienti e seccature:

  • 1) Indicazioni a terra: numerose e di regola in buono stato, evidenziano gli spazi attraverso cui il passeggero è tenuto a salire sul treno. Le code vengono rispettate con rigore;

  • 2) Divieti: sui treni è vietato consumare cibo e bevande;

  • 3) Uso del telefono: in Giappone non è comune parlare al telefono in luoghi pubblici;

  • 4) Buona creanza: su ogni carrozza sono presenti sedili dedicati a passeggeri con diritto di priorità (donne in stato interessante, anziani, disabili). In alcuni treni sono presenti carrozze riservate alle sole donne. Chi viaggia con zaini ingombranti solitamente li toglie di dosso e li tiene per terra davanti a sé;

  • 5) Affollamento: nelle ore di punta i treni possono essere molto affollati, fino all'inverosimile. Chi teme fastidi e inconvenienti deve tenerne conto e organizzare gli itinerari in modo da evitare le ore in cui la metropolitana è frequentata dai pendolari.

 

Autobus

Raramente il visitatore utilizzerà gli autobus, sia per la loro lentezza sia per le maggiori difficoltà legate alla barriera linguistica.

Esistono però delle autolinee espressamente concepite per le esigenze del turista; tra tutte spicca in questo senso la Linea della Shitamachi (Tokyo-Shitamachi-Basu), che collega molte aree della Shitamachi, quella che era la città vecchia (Tokyo centro-nordest).

Principali fermate:

  • Stazione di Tokyo (Uscita Nord/Marunouchi): dintorni del Palazzo Imperiale, quartiere di Marunouchi;

  • Stazione di Kanda: quartieri di Nihombashi e Kanda;

  • Ueno Matsuzakaya-mae: Okachimachi e Akihabara;

  • Ueno-Koen/Yamashita: Parco di Ueno, Stazione di Ueno e polo museale;

  • Kikuyabashi: via Kappabashi-Dogugai, tempio Higashi-Hongan-Ji;

  • Asakusa 1-chome, Asakusa Kaminarimon: quartiere di Asakusa, Stazione di Asakusa;

  • Molo di Azumabashi: Parco di Sumida;

  • Oshiage: torre Tokyo-Sukaitsurii, Stazione di Oshiage;

  • Stazione di Kinshicho: Museo di Edo-Tokyo, Museo Hokusai di Sumida.

Con questa linea si possono organizzare dei bei percorsi di visita di 1-2 giorni.

 

Acquabus

Sono attive diverse linee di autobus acquatici. Si tratta di linee concepite espressamente per finalità turistiche. A nostro avviso la linea di maggiore interesse per il visitatore è quella che serve il collegamento tra Asakusa, Sumida e Odaiba. Attorno a questa linea si possono organizzare diversi itinerari.

 

Tranvie

L'unica tranvia superstite, la Sakura-Toden (SA) serve un collegamento tra Arakawa e i dintorni di Ikebukuro. La linea è di scarso interesse per chi visita Tokyo per pochi giorni ma certamente ha un richiamo per chi si trattiene in città per più di una settimana. Ciò vale soprattutto nel periodo della fioritura dei ciliegi poiché questi tram collegano molti dei più popolari luoghi dell'osservazione dello hanami. Si tratta di luoghi spesso non troppo affollati, della città ordinaria, ricchi di fascino.

La tranvia interseca numerose linee della metropolitana e della ferrovia urbana. Un itinerario lungo la Linea Sakura può ben occupare un giorno intero.

 

Acquisto dei biglietti

L’acquisto dei biglietti singoli avviene tramite macchinette elettroniche. Sono date indicazioni in lingua giapponese e inglese. In alcuni casi per comprendere l’ammontare da versare occorre riferirsi a mappe che riportano unicamente i nomi delle stazioni in lingua giapponese. Anche per tale ragione consigliamo l’uso di carte elettroniche ricaricabili.

 

Carte e biglietti turistici

Le carte prepagate consentono pagamenti rapidi e agevoli delle corse. Possibilità di risparmio sono offerte da alcuni biglietti turistici.

 

Carte elettroniche ricaricabili

Utilizzando le carte elettroniche a scalare è possibile evitare l’incomodo di dover procedere al pagamento di ogni singola corsa. Soprattutto per chi visita la città per la prima volta, questa circostanza comporta un gran risparmio di tempo.

Come anticipato, pagando con carte elettroniche, da utilizzare presso i tornelli di ingresso e uscita, ci si può muovere rapidamente tra linee gestite da diversi operatori, senza dover acquistare i biglietti per ogni singola tratta.

Sono disponibili due carte, Suica e Pasmo. Le due carte si differenziano per aspetti per il turista a tutti gli effetti secondari. Le carte possono essere acquistate presso qualsiasi stazione. Occorre versare un deposito di 500 yen. Le carte possono essere ricaricate presso le apposite macchinette automatiche.

Possibile usare a Tokyo e nel resto della Grande Tokyo anche altre comuni carte prepagate vendute in altre città (Icoca, Manaca, Nimoca, Sugoca solo per citare le principali).

 

Carte turistiche

E’ disponibile una gran varietà di carte e biglietti turistici, che offrono buone possibilità di risparmio.

La convenienza dei biglietti turistici va comunque valutata con cura, anche perché spesso sono fatti vincoli stringenti che rendono poco pratico il loro utilizzo.

Alcuni biglietti sono piuttosto cari e risultano convenienti solo per una minoranza di viaggiatori, tipicamente chi visita la città per la seconda volta e si discosta dai percorsi più comuni.

In linea di massima, i biglietti giornalieri della metropolitana (da 1, 2 e 3 giorni) sono un buon affare.

Chi intende viaggiare solo in treno e alloggia fuori del centro può invece usare il biglietto Tokunai Pasu.

Maggiori dettagli nella pagina dedicata (vedasi oltre).

 

Ricerca delle soluzioni di viaggio

Sono disponibili diversi siti dove è possibile ricercare le migliori soluzioni di viaggio:

  • Hyperdia: un tempo uno strumento indispensabile per organizzare gli itinerari in treno in Giappone, da anno caduto in disgrazia in quanto privato di molte funzionalità. Rimane ancora un buon strumento per valutazioni preliminari di massima;

  • Jorudan: motore di ricerca con indicazione di soluzioni di viaggio corrispondenti agli effettivi orari delle corse. Indicato per valutazioni puntuali;

  • Navitime: motore di ricerca versatile, consente di selezionare le principali carte turistiche nei filtri di ricerca.

Per ogni ricerca vengono restituiti svariati risultati, con indicazione delle soluzioni più rapide, economiche e complessivamente convenienti.

I motori di ricerca consentono ricerche con filtri, utili a generare soluzioni di viaggio che rispettino numerosi vincoli a piacimento (ad esempio, l’utilizzo esclusivo delle linee di una determinata rete, l’esclusione di soluzioni di viaggio in treno oppure metropolitana, l'inclusione di tappe intermedie e via dicendo).

 

Come raggiungere Asakusa dall'Aeroporto di Narita: collegamenti ferroviari principali
Diagramma delle principali soluzioni di viaggio per il trasferimento tra l'Aeroporto di Narita e la Stazione di Asakusa. Per molte relazioni sono disponibili numerose soluzioni di viaggio. Nelle scelte occorre considerare la durata del trasferimento, i tempi di attesa, la comodità dei cambi di treno, i costi, eventuali vincoli nella scelta della rete di trasporto e così via

 

Come muoversi a Tokyo: durata degli spostamenti tra i principali quartieri
Prospetto dei tempi di percorrenza e dei costi degli spostamenti in treno e metropolitana tra le principali stazioni nei quartieri di maggiore interesse turistico. Appare evidente come convenga alloggiare a Ueno, Asakusa, nei dintorni della Stazione di Tokyo o vicino alla Stazione di Shinagawa

 

Tokyo: Linea Yamanote; tempi di percorrenza notevoli
Prospetto dei tempi di percorrenza (in minuti) per comuni trasferimenti di interesse turistico lungo la circolare Linea Yamanote (esempio: viaggiando con i treni della Linea Yamanote occorrono circa 7 minuti per il trasferimento tra la Stazione di Tokyo e la Stazione di Ueno)

 

Approfondimenti:

 

Per informazioni su come muoversi tra gli aeroporti e la città rimandiamo agli articoli dedicati:

 

Pacchetto trasporti

Trasferimenti tra gli aeroporti e il centro di Tokyo

  • Treno Sukairaina (tra l'Aeroporto di Narita e Ueno; possibili sconti)  

  • Autobus (dall'Aeroporto di Narita e dall'Aeroporto di Haneda)

 

Metropolitana 

 

proposte da 客路 | Klook 

 

Articoli correlati:

Come raggiungere i principali quartieri di Tokyo (soluzioni in treno e metropolitana; consigli per risparmiare tempo e denaro):

Principali linee della rete ferroviaria urbana e suburbana di Tokyo: 

Linee della metropolitana di Tokyo: 

 

 

Visita guidata di Asakusa
Autobus turistico di Tokyo

 

Escursione a Kamakura
Escursione a Nikko