Hanoi; luoghi da visitare, cosa vedere: i luoghi imperdibili della città
Hà Nội, Danh Lam Thắng Cảnh

 

 
 
 
 
 

Malgrado le aspre vicissitudini del passato, Hanoi conserva numerose vestigia e testimonianze di grande valore storico e culturale. Da vedere anche i dintorni, un mosaico di paesaggi naturali e culturali di immensa potenza evocativa.

Numerosi sono i luoghi da visitare a Hanoi. Oltre a parecchi templi e musei la città offre scorci dell'architettura urbana tradizionale. Vi sono quartieri dove si respira ancora l'atmosfera tipica della vita del Vietnam tradizionale.

La grande maggioranza delle attrazioni di Hanoi sorge presso il Lago di Hoan Kiem e vicino alla piazza Ba Dinh. Entrambe le aree, poco distanti tra loro, possono essere comodamente girate a piedi. Non v'è del resto modo migliore di esplorare la città.

 

Indice

  • Luoghi da visitare a Hanoi (in centro e in quartieri semi-centrali; nei dintorni con escursioni in giornata)

    • Centro di Hanoi (dintorni del Lago di Hoan Kiem: Tempio della Montagna di Giada, Quartiere Vecchio, Teatro delle marionette di Thang Long, Pagoda di Ba Da, Museo delle Donne Vietnamite)

    • Dintorni del Lago Occidentale (Pagoda a Una sola colonna, siti storici attorno al Mausoleo di Ho Chi Minh, Lago Occidentale, Lago di Truc Bach, Pagoda di Tran Quoc, Pagoda di Kim Lien, Cittadella imperiale di Thang Long)

    • Fuori del centro (Tempio della Letteratura e Accademia Imperiale, Museo di Etnografia del Vietnam)

    • Vicino a Hanoi (Ninh Binh, Baia di Ha Long, Pagoda dei Profumi; villaggi dell'artigianato tradizionale)

  • Come organizzare la visita a Hanoi (informazioni e consigli di natura pratica; quando andare, precauzioni da osservare)

 

Cosa vedere a Hanoi: il Lago di Hoan Kiem, la Torre della Tartaruga
Lago di Hoan Kiem (Lago Piccolo), la Torre della Tartaruga, centro simbolico e spirituale della capitale del Vietnam

 

Luoghi da visitare a Hanoi e dintorni

Tra i tesori dell'arte di Hanoi più preziosi si annoverano la Pagoda a Una sola colonna e il Tempio della Letteratura. Tra i musei e i monumenti spiccano il Mausoleo di Ho Chi Minh, il Museo delle Donne Vietnamite e il Museo di Etnografia del Vietnam. Da vedere ed esplorare anche il variopinto e vivace Quartiere Vecchio.

A nostro avviso tre giorni pieni permettono di visitare una parte significativa dei principali luoghi di interesse di Hanoi. Chi ha a disposizione poco tempo può considerare la possibilità di un soggiorno di due soli giorni. E' inoltre possibile compiere numerose escursioni in giornata nei dintorni.

Una decina di mete (soprattutto villaggi tradizionali) è a meno di 2 ore di viaggio dal centro di Hanoi. Si tratta di luoghi dove il tempo scorre placidamente e la vita procede secondo modi e ritmi legati alla Natura.

 

Nota

luoghi presentati di seguito sono raggruppati per collocazione geografica, quindi non in ordine di importanza per il visitatore (molte delle mete di maggiore interesse per brevi soggiorni a Hanoi sono in fondo). 

Questa scelta riflette la necessità di rammentare al lettore che la città è grande ed è essenziale familiarizzare con la sua geografia, soprattutto se si vuole uscire dai sentieri battuti.

Per brevi viaggi a Hanoi consigliamo di leggere anche gli articoli dedicati agli itinerari di visita di 1, 2 e 3 giorni (a piè di pagina).

 

Centro di Hanoi

L'area circostante al Lago di Hoan Kiem è a tutti gli effetti il centro di Hanoi. Comprende molti luoghi di interesse nonché le zone dove conviene prendere alloggio.

Il centro di Hanoi è compatto e va esplorato a piedi. E' ancora un luogo affascinante, pieno di fermento; desterà la curiosità in chiunque.

 

Cosa fare a Hanoi: girare il centro in risciò
Corsa in ciclorisciò nei dintorni del Lago di Hoan Kiem 
Cosa vedere ad Hanoi: i fiori e le piante attorno al Lago di Hoan Kiem
Lago di Hoan Kiem, sponda meridionale, a fine maggio

 

Lago di Hoan Kiem

Hanoi: tempio Den Ngoc Son, decorazione all'ingresso
Den Ngoc Son, decorazione all'ingresso; la tartaruga reca la spada dell'invincibilità

Il Lago di Hoan Kiem è il cuore della città storica e il centro spirituale di Hanoi. Il piccolo specchio d'acqua è protetto e abbellito dalle ampie fronde dei salici che lo circondando allontanando il caos della frenetica vita moderna e proiettando il visitatore nell'atmosfera del mito legato al luogo.

Secondo il mito l'imperatore Le Loi ricevette da una grande tartaruga emersa dal lago la spada con cui avrebbe poi condotto con successo la campagna di liberazione dall'invasore cinese. Dopo la battaglia il sovrano restituì l'arma alla tartaruga; dalla circostanza deriva il toponimo "Ho Hoan Kiem" (湖還劍, Hồ Hoàn Kiếm, “Lago della Spada Restituita”).

Il mito trova il suo memoriale nella Torre della Tartaruga, piccolo e solenne monumento che sorge in mezzo allo specchio d'acqua.

Questo luogo è il centro pulsante della vita della città; vi si praticano il taichi (taijiquan), lo yoga, si passeggia, ci si incontra, si legge, si pensa, si nutrono gli amori delle giovani coppie, si fanno fotografare i novelli sposi.

Da vedere al crepuscolo.

 

Cosa vedere a Hanoi: Ponte The Huc (Cầu Thê Húc)
Hanoi, Ponte del Bagliore Persistente

 

Tempio della Montagna di Giada

Presso l'angolo nordoccidentale del Lago di Hoan Kiem si trova un isolotto su cui sorge il caratteristico Tempio della Montagna di Giada (Đền Ngọc Sơn, 玉山祠).

Oggi vi si celebrano il taoismo, il confucianesimo e la memoria di Trần Hưng Đạo, l'eroe della patria vietnamita che respinse le invasioni dei Mongoli. In passato il tempio è stato una pagoda buddhista.

L'accesso al tempio avviene attraverso tre portali, decorati con simboli propri della tradizione taoista, e un aggraziato ponte rosso in legno (橋棲旭, Cầu Thê Húc, "Ponte del Bagliore Persistente"), divenuto un'icona di Hanoi.

Ogni elemento esprime significati propri e contribuisce organicamente alla composizione di una realtà ideale fondata sui principi della dottrina del Feng Shui (che qui ha nome di Phong Thuy).

 

Hanoi: Den Ngoc Son (Tempio della Montagna di Giada)
Tempio della Montagna di Giada

 

Quartiere Vecchio di Hanoi

A nord del lago si può vedere il Quartiere Vecchio (Pho Co). E' un delizioso dedalo di strade, ognuna delle quali ospita botteghe artigiane dedicate a una specifica attività produttiva: c'è la strada degli artigiani degli altari per il culto degli antenati, la strada dei fabbri, la strada dei lattonieri, quella dei calzolai, la via dei sarti e via discorrendo.

 

Quartieri di Hanoi da vedere: le vie del Quartiere Vecchio, Via Hang Quat
Via Hang Quat (Quartiere Vecchio); rivendite di altari ancestrali domestici. L'altare ancestrale è il cardine nella casa e nella vita dei popoli del Vietnam. Viene collocato in posizione prominente nella stanza principale della casa. Davanti all'altare si riuniscono le famiglie e si prendono e annunciano agli avi le decisioni più importanti. Il Culto degli Antenati è fonte di ispirazione e radicamento in ogni aspetto della vita in Vietnam

 

Le case esibiscono tutta la vetustà del luogo in un interessante contrasto con la vivace e vigorosa vitalità dei suoi abitanti.

Qua e là, appaiono, eppur solenni nella loro semplicità, templi e piccole pagode.

Da visitare almeno la Casa storica al civico 87 di Via Ma May (Ngoi Nha Di San) e il Tempio del Cavallo Bianco (Den Bach Ma).

 

Da visitare nel Quartiere Vecchio (Hanoi): Den Bach Ma
Den Bach Ma

 

Quartiere Vecchio di Hanoi: il Den Quan De
Den Quan De

 

Casa storica al civico 87 di Via Ma May

Una delle testimonianze dell'architettura storica di Hanoi si trova nella vivace Via Ma May, a nord del Lago di Hoan Kiem, nel Quartiere Vecchio.

Si tratta di un'abitazione a due piani risalente alla fine del secolo XIX. L'adozione di una pianta molto sviluppata nel senso della profondità consentiva di ridurre al minimo la larghezza della facciata, cosa che comportava un risparmio sull'imposizione fiscale. La soluzione era molto ricorrente (non solo in Vietnam, ad esempio a Hoi An, ma anche nelle machiya giapponesi).

Al piano terra si trovano due ambienti, uno adibito a negozio, quello più vicino alla strada, e uno per la funzione abitativa. Tra di essi un bel cortile che reclama luce e aria. Al piano superiore altre camere e una sala adibita al culto degli antenati.

Le decorazioni e suppellettili sono di pregio. Gli ambienti sono stati oggetto di un restauro minuzioso che ha inteso conservare al massimo l'autenticità del dato materiale.

Periodicamente nella casa vengono organizzati incontri ed esibizioni di carattere culturale.

 

Cosa vedere nel Quartiere Vecchio di Hanoi: la casa storica al civico 87 di Via Ma May
Casa storica al civico 87 di Via Ma May

 

Hanoi: Chua Ly Quoc Su
Tempio di Ly Quoc Su, eminente monaco vissuto all'epoca della Dinastia Ly

 

Pagoda di Ba Da (Linh Quang Tu)

La si trova al termine di un vicoletto che si dirama al civico 3 di Duong Nha Tho, una via oggi in gran parte occupata da ristoranti chiassosi e locali pretenziosi.

Il vicolo promette subito serenità. Al termine si entra in un piccolo cortile di fronte al quale si vede la Pagoda di Ba Da.

Il tempio è antico (risale all'epoca del regno di Ly Thanh Tong) ed è particolarmente amato dagli abitanti di Hanoi. Originariamente ospitava una statua in pietra raffigurante una donna. La statua era stata rinvenuta durante la costruzione della città imperiale e ciò era stato interpretato come segno di buon auspicio.

Perduta la statua, il luogo è stato convertito a tempio buddhista e ha assunto il nome di Linh Quang Tu (Tempio della Sacra Luce).

L'architettura esprime semplicità e purezza.

 

Templi da visitare a Hanoi: Chua Ba Da
Pagoda di Ba Da (Chua Ba Da), antico tempio nel quartiere di Hoan Kiem

 

Nha Tho Lon (Cattedrale di San Giuseppe)

Nella tranquillità dell’area residenziale situata a ovest del Lago di Hoan Kiem, in Via Nha Chung, si trova la Cattedrale di San Giuseppe (Nha Tho Lon, "Chiesa Grande", un'affascinante chiesa costruita in uno stile che richiama elementi dell’architettura gotica.

Suscita amarezza apprendere che la sua costruzione comportò la distruzione di una pagoda risalente alla Dinastia Ly.

Pur nella modestia di un’architettura non eccelsa, le forme svettanti e l’apparente vetustà suscitano profonde suggestioni. La cattedrale è aperta solo durante le funzioni religiose.

La piazza prospiciente alla chiesa è una delle aree più vitali e pittoresche di Hanoi, piena di fermento a qualsiasi ora del giorno, da osservare sorseggiando una tazza di tè in uno dei numerosi locali nei paraggi.

E’ questa inoltre una delle migliori zone dove alloggiare nella città, vicino al centro, a breve distanza dalla stazione ferroviaria centrale e in un contesto ricco di fermento ma non chiassoso.

 

Hanoi: Nha Tho Lon (Cattedrale di San Giuseppe)
Nha Tho Lon (Cattedrale di San Giuseppe), a ovest del Lago di Hoan Kiem

 

Teatro delle marionette sull'acqua di Thang Long

All'angolo nordorientale del Lago di Hoan Kiem si trova il Teatro Thang Long, quello che è considerato il luogo migliore dove assistere allo spettacolo del teatro delle marionette sull'acqua.

Quest'arte antica, sorta nel Delta del Fiume Rosso, ha codificato e trasmesso attraverso le generazioni importanti miti e narrazioni dai temi molto vari; dalla vita quotidiana nelle campagne fino alle epopee delle figure decisive nella storia antica e moderna del Vietnam.

 

Hanoi: Museo delle Donne Vietnamite (Bao Tang Phu Nu Viet Nam)
Museo delle Donne Vietnamite, ingresso

 

Museo delle Donne Vietnamite

Uno dei più interessanti e meglio concepiti musei di Hanoi, il Museo delle Donne Vietnamite espone il ruolo determinante e spesso dominante che le donne hanno avuto durante la storia del Vietnam consentendo di conoscere alcuni degli aspetti più distintivi e caratteristici della variegata cultura del paese.

L'esposizione si concentra su tre aspetti: il ruolo delle donne vietnamite nella famiglia, il loro decisivo contributo durante la guerra e da ultimo la loro partecipazione alla vita economica, sociale e alle arti.

Illuminanti e piene di sentimento e tenerezza le complesse e articolate tradizioni legate al fidanzamento, al matrimonio, alla gravidanza e all'assegnazione del nome all'infante che traducono una concezione sacrale della vita, che in ogni aspetto dell'esistenza riconosce un significato alto e profondo.

 

Musei da visitare a Hanoi: il Museo delle Donne Vietnamite (Bao Tang Phu Nu Viet Nam)
Museo delle Donne Vietnamite

 

Commuoventi le storie delle donne, spesso ragazze, che con la tenacia e fede tipica del popolo vietnamita diedero la vita per l'indipendenza del paese durante le due lunghe e sanguinose Guerre di Indocina.

In mostra anche interessanti manufatti dell'arte e dell'artigianato del Vietnam, patrimonio del sapere e delle abilità di molte delle comunità che abitano il paese (la nazione comprende più di 50 gruppi etno-linguistici). Si possono vedere ad esempio tessuti batik e ikat, gioielli, oggetti della vita quotidiana nonché il meraviglioso Ao Dai, il vestito tradizionale vietnamita. L'Ao Dai è un magnifico abito di semplice e pura eleganza, sempre attuale, quello che potremmo chiamare classico.

Unica delusione la scarsità di riferimenti all'epopea delle Sorelle Trung (Hai Bà Trưng, 徵女王) e della Signora Trieu (Bà Triệu, 趙氏貞), le eroine più note e celebrate della storia del Vietnam, ancora oggi circonfuse di fortissima devozione popolare.

 

Hanoi: esemplari di Ao Dai presso il Museo delle Donne del Vietnam
Museo delle Donne Vietnamite; esemplari di Ao Dai

 

Museo delle Donne Vietnamite  

Bảo Tàng Phụ Nữ Việt Nam

Indirizzo

Hanoi (Hà Nội), Hoàn Kiếm, Hang Bai, Lý Thường Kiệt, 36

Orario di apertura

8:00-17:00, tutti i giorni

Ingresso

30.000 dong

Come arrivarci

Il museo dista meno di 10 minuti a piedi dalla sponda meridionale del Lago di Hoan Kiem.

Altri luoghi di interesse nelle vicinanze da vedere

Lago di Hoan Kiem

Sito

 

Prigione di Hoa Lo

Nel centro di Hanoi si può visitare il Museo della prigione di Hoa Lo. Nel carcere l'amministrazione coloniale francese rinchiuse soprattutto oppositori e combattenti coinvolti nel movimento per l'indipendenza del Vietnam. 

Durante l'ultima Guerra di Indocina venne utilizzata dal governo del Vietnam del Nord.

 

Cosa fare a Hanoi: visitare la Prigione di Hoa Lo
Prigione di Hoa Lo; in alto al centro un giovane Generale Giap e la moglie Nguyen Thi Quang Thai; anch'ella portò la lotta fino alle estreme conseguenze
Prigione di Hoa Lo, omaggio ai prigionieri e agli martiri della causa nazionale vietnamita
Tributo del museo della Prigione di Hoa Lo a Ly Tu Trong, Vo Thi Sau e Nguyen Van Troi, tra i più giovani martiri della causa indipendentista vietnamita

 

Via del Libro (Phố Sách)

Anche a Hanoi si incontra una via dedicata agli appassionati della lettura. La Phố Sách di Hanoi si trova in Via 19 Dicembre (Pho 19 Thang 12), nel centrale distretto di Hoan Kiem.

Le piccole librerie propongono libri in vietnamita e in lingua straniera. Numerose le caffetterie dove rilassarsi e leggere.

La Via del Libro può essere una piacevole tappa nell'itinerario tra la Prigione di Hoa Lo e il Lago di Hoan Kiem.

 

Cosa fare a Hanoi: acquistare un libro presso la Pho Sach (Via del Libro)
Pho Sach (Via del Libro)

 

Hanoi, cosa vedere nel centro: dintorni di Via Trang Tien (quartiere francese)
Imbocco di Via Trang Tien, all'estremità sudorientale del Lago di Hoan Kiem, la zona dei negozi eleganti

 

Via Trang Tien e dintorni

Hanoi: Casa Italia
Un modello di Vespa esposto a Casa Italia

Anche Hanoi ha il suo piccolo quartiere con negozi e locali eleganti. La via Trang Tien ne è il centro. Si sviluppa tra l'angolo sudorientale del Lago di Hoan Kiem e il grande Viale Tran Quang Khai (a ridosso del Fiume Rosso).

Lungo il percorso, un mosaico di immagini contrastanti, si incontra il Teatro dell'Opera. 

Pur essendo votata al cosmopolitismo, quest'area conserva una insopprimibile atmosfera locale (non è né forse mai sarà la Ginza di Tokyo); è questo uno degli aspetti che fa di Hanoi una città assolutamente unica in Asia Orientale.

Chi ha nostalgia di casa può fare un salto da Casa Italia, lungo la Via Le Phung Hieu (nel cosiddetto "quartiere francese").

Nell'area si può visitare il Museo Nazionale di Storia del Vietnam (in due plessi).

 

Quartieri di Hanoi dove passeggiare: il Quartiere francese
Via Le Phung Hieu; al centro di un quartiere dove è possibile vedere edifici di diversi periodi della storia recente

 

Musei a Hanoi: il Museo Nazionale di Storia del Vietnam
Museo Nazionale di Storia del Vietnam, la sezione dedicata alle culture Dong Son e Sa Huynh

 

Teatro dell’Opera

Il Teatro dell’Opera si trova al centro di quello che è chiamato “quartiere francese”. Costruito in epoca coloniale, è stato scenario di importanti eventi storici e politici succedutisi a stretto giro nel turbolento periodo posteriore alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Recentemente restaurato, ospita concerti di musica classica dell’orchestra sinfonica nazionale, rappresentazioni di opera lirica e spettacoli di danza.

 

Architettura coloniale a Hanoi: il Teatro dell'Opera
Teatro dell'Opera di Hanoi

 

Mercato di Dong Xuan

Cosa fare a Hanoi: acquisti presso il Mercato di Dong Xuan
Mercato di Dong Xuan

Situato a nord del Quartiere Vecchio, questo grande mercato all'ingrosso offre buone occasioni per fare acquisti o semplicemente per osservare la vita della popolazione locale. Vi vengono vendute merci di ogni tipo, dai vestiti agli elettrodomestici, dall'elettronica alle piante.

Numerosi i banchetti dove fare un pranzo economico e avventuroso. Da vedere all'alba o di sera.

 

Hanoi: il Fiume Rosso
Fiume Rosso, visto dal Ponte di Long Bien. A Città di Ho Chi Minh si sente il gallo cantare a due passi dai grattacieli del centro finanziario; a Hanoi invece si vedono scene della vita di campagna a meno di 3 km dal centro storico

 

Ponte di Long Bien

Il Ponte di Long Bien è un ponte storico che collega il centro di Hanoi al distretto di Long Bien. Venne costruito all'inizio del secolo scorso dall'amministrazione coloniale francese per realizzare il collegamento ferroviario con le regioni settentrionali del Tonchino.

Pesantemente e ripetutamente danneggiato durante la Guerra del Vietnam, è divenuto uno dei simboli della città.

Della struttura originaria non rimane che una piccola parte. Al centro dell'impalcato sono i binari della linea ferroviaria Hanoi - Lao Cai. Ai lati sono due carreggiate per moto e biciclette.

Il ponte è in cattive condizioni di sicurezza strutturale. Particolarmente ammalorate appaiono le passerelle pedonali. Percorrerle fa venire i brividi.

Attraversando il ponte si hanno piacevoli vedute del Fiume Rosso. A sud si vede il Ponte di Chuong Duong.

A ovest del Ponte di Long Bien, poco distante dal Mercato di Dong Xuan, è la Stazione di Long Bien. Anche se è in fase di ristrutturazione, è ancora un luogo pieno di fascino.

 

Luoghi simbolo di Hanoi: il Ponte di Long Bien
Ponte e Stazione di Long Bien, archeologia ferroviaria. Percorrere a piedi il ponte è un'esperienza non adatta ai deboli di cuore

 

Dintorni del Lago Occidentale

L'area tra Piazza Ba Dinh e il Lago Occidentale è un altro punto di riferimento essenziale per la visita a Hanoi. Si trova a nordovest rispetto al Lago di Hoan Kiem, raggiungibile da questo con una camminata di 15-20 minuti circa oppure, comodamente, in taxi in circa 10 minuti.

 

Dove andare a Hanoi: Piazza Ba Dinh
Piazza Ba Dinh

 

Ho Tay (Lago Occidentale)

Il Lago Occidentale (in Han Nom: 湖西; Hồ Tây) si trova a nordovest del centro di Hanoi. Lungo il grande specchio d'acqua, cui sono legati numerosi miti di grande importanza, sorgono alcuni templi di particolare bellezza; imperdibile una visita all'antica Pagoda di Tran Quoc e al Tempio di Quan Thanh.

Chi ama camminare può spingersi verso nord fino all'antica Pagoda di Kim Lien.

All'angolo sudorientale una diga artificiale ha isolato il piccolo Lago di Truc Bach. Nei dintorni si trovano piacevoli caffetterie e ristoranti.

 

Cosa fare a Hanoi: passeggiare attorno allo Ho Tay (Lago Occidentale)
Ho Tay (Lago Occidentale, Lago Grande)

 

Hanoi: Lago di Truc Bach
Lago di Truc Bach

 

Pagoda di Kim Lien

La Pagoda di Kim Lien è un antico tempio buddhista situato nella Penisola di Nghi Tan che si protende nel Lago Occidentale dalla riva orientale.

Il tempio è stato rinnovato numerose volte. L'ultimo intervento ha teso a riportare alla luce le forme dell'architettura dell'Epoca Tay Son.

 

Templi a Hanoi: la Pagoda di Kim Lien
Hanoi, Pagoda di Kim Lien
Hanoi: la Pagoda di Kim Lien
Pagoda di Kim Lien

 

Pagoda di Tran Quoc

La Pagoda di Tran Quoc è il più antico tempio buddhista di Hanoi. Si trova su un'isoletta (Kim Ngu) situata all'angolo sudorientale del Lago Occidentale.

Ai tempi della sua fondazione, sotto la Dinastia Ly Anteriore, il tempio si trovava sulla riva del Fiume Rosso.

Il tempio esprime una delle architetture religiose più armoniose del Vietnam. Molto ricco l'apparato decorativo dove è molto ricorrente la figura del loto. Ricca anche la statuaria.

 

Templi storici a Hanoi: la Pagoda di Tran Quoc
Hanoi, Pagoda di Tran Quoc
Sala principale di culto della Pagoda di Tran Quoc
Pagoda di Tran Quoc, Sala principale di culto

 

Den Quan Thanh

Il Tempio di Quan Thanh è un luogo di culto dedicato alla divinità marziale taoista nota col nome di Tran Vu (Trấn Vũ; in cinese: 玄武, XuanWu; 真武, ZhenWu). Sorge a brevissima distanza dal Lago Occidentale. Tra i più antichi e importanti templi della città, associato alla direzione settentrionale, è uno dei Quattro Grandi Templi di Hanoi.

Varcato il grande portale ci si trova in un cortile ombroso, dall'atmosfera suggestiva. L'edificio riflette numerosi stili architettonici ed è decorato sontuosamente. La grandissima statua in bronzo di Tran Vu è un impressionante capolavoro.

Il tempio è particolarmente amato e frequentato dagli adepti delle arti marziali. 

 

Da visitare a Hanoi: tempio Den Quan Thanh
Den Quan Thanh
Hanoi; luoghi da visitare: il Tempio Den Quan Thanh, interno della sala principale
Den Quan Thanh, interno 

 

Pagoda a Una Sola Colonna

 
 

La Pagoda a Una sola colonna (Diên Hựu Tự, 延祐寺; Liên Hoa Đài, 蓮花臺) è una delle icone del Vietnam e una delle gemme più preziose e originali dell'architettura religiosa vietnamita. Sorge nella quiete del parco che si estende alle spalle del Mausoleo di Ho Chi Minh.

Fu eretta nel 1049 d.C. per volere dell'imperatore Lý Thái Tông in segno di gratitudine per la nascita del figlio. Secondo la tradizione l'imperatore che aveva a lungo desiderato la nascita di un erede maschio una notte vide in sogno Quan Am (Avalokiteshvara, Bodhisattva della Compassione) seduta su un fiore di loto nell'atto di presentargli un neonato. L'imperatore riferì il sogno a un monaco che lo invitò a ringraziare la divinità erigendo una pagoda. Questa venne foggiata a somiglianza di un fiore di loto, pianta di grandissimo valore simbolico nel Buddhismo e nell'iconografia di tutto il mondo orientale. Pur traendo origine nel fango il loto si eleva immacolato al di sopra di esso fiorendo in una immagine di bellezza e purezza.

 

Mete imperdibili a Hanoi: Chua Mot Cot (Pagoda a Una sola colonna)
Pagoda a Una sola colonna

 

Pagoda a Una Sola Colonna  

Chùa Một Cột

Indirizzo

Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Đội Cấn, Chùa Một Cột

Orario di apertura

8:00-11:00, 14:00-16:00

Ingresso

25.000 dong

Come arrivarci

La Pagoda a Una Sola Colonna sorge a meno di 5 minuti a piedi da Piazza Ba Dinh e dal Mausoleo di Ho Chi Minh, a circa 2,5 km a est dal Lago di Hoan Kiem.

Dal centro vi si giunge con una camminata di poco più di mezz'ora attraverso il Quartiere Vecchio

Altri luoghi di interesse nelle vicinanze da vedere

Mausoleo di Ho Chi Minh, area del Lago Occidentale

 

 

Hanoi: Mausoleo di Ho Chi Minh
Mausoleo di Ho Chi Minh

 

Mausoleo di Ho Chi Minh

Il Mausoleo di Ho Chi Minh è il grande monumento funebre che celebra la memoria dell'eroe fondatore del Vietnam moderno. E' uno dei siti più visitati e più venerati della nazione e sono sempre numerosissimi i vietnamiti che vi si recano per tributare un omaggio al condottiero della guerra di liberazione e riunificazione del paese. 

La solennità dell'architettura del mausoleo, austera e imponente ma non soverchiante, è enfatizzata dall'ampiezza della piazza antistante, Piazza Ba Dinh, scenario di grandi parate militari e delle numerose manifestazioni del sentimento nazionale vietnamita.

Alla costruzione del mausoleo contribuirono tutte le comunità del Vietnam. Ho Chi Minh non coltivò mai il culto della propria personalità e si distinse anzi per la grande modestia e la vicinanza al popolo. Ho Chi Minh aveva peraltro scelto per sepoltura una semplice cremazione. I Vietnamiti lo chiamano ancora oggi con l'appellativo affettuoso di “Zio Ho”.

 

Mausoleo di Ho Chi Minh  

Lăng Chủ Tịch Hồ Chí Minh

Indirizzo

Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Hùng Vương, Ðiện Biên Phủ

Orario di apertura

8:00-11:00 tutte le mattine; chiusure occasionali

Ingresso

gratuito

Come arrivarci

Il mausoleo è raggiungibile dal centro con un'interessante camminata di poco più di mezz'ora che permette di vedere l'area occidentale del Quartiere Vecchio.

Altri luoghi di interesse nelle vicinanze da vedere

Pagoda a Una Sola Colonna, Lago Occidentale

Da sapere

Il mausoleo è molto visitato per cui è consigliato recarvisi di buon mattino. E' necessario presentarsi abbigliati in modo decoroso. E' vietato scattare fotografie.

 

 

Hanoi, cosa vedere: i palazzi istituzionali di Piazza Ba Dinh
Piazza Ba Dinh; Assemblea Nazionale

 

Casa di Ho Chi Minh

La Casa di Ho Chi Minh (Nhà sàn Bác Hồ) è la dimora in cui il capo del Vietnam visse tra il 1958 e il 1969. E' un edificio in legno su pali nello stile delle abitazioni del Vietnam rurale. Priva di lussi, modesta e schietta secondo il carattere del suo illustre abitante, esprime quella eleganza semplice, essenziale, carica di calore umano tipica del Vietnam.

Forte il contrasto col vicino grande palazzo presidenziale dalla distintiva architettura europea. La casa di Ho Chi Minh sorge in mezzo a un giardino tenuto con cura, alle spalle del Mausoleo di Ho Chi Minh. 

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Hoàng Hoa Thám (Cổng Đỏ), Số 1

Orario di apertura: 8:00-11:00, 14:00-16:00; chiusa il lunedì

Ingresso: 25.000 dong

 

Museo di Ho Chi Minh

Pochi passi separano la Pagoda a Una sola colonna e il Mausoleo dal Museo di Ho Chi Minh. L'esposizione narra con dovizia di particolare le vicende della vita e della battaglia ideale e politica del fondatore del Vietnam moderno, dalla sua infanzia alla sua morte passando per tutti i momenti salienti della sua straordinaria esistenza personale e metastorica.

L'esposizione rappresenta una meravigliosa occasione per conoscere il modo di vivere e pensare non solo del suo protagonista ma anche del popolo che per decenni lo ha seguito con incrollabile tenacia e fede nella vittoria finale.

 

Hanoi: Museo di Ho Chi Minh
Museo di Ho Chi Minh, ingresso

 

Indirizzo: Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Đội Cấn, Chùa Một Cột

Orario di apertura: 8:00-11:30, 14:00-16:30; chiuso il lunedì e il venerdì

Ingresso: 10.000 dong

 

Hanoi: Cittadella Imperiale di Thang Long
Porta Settentrionale della Città Imperiale di Thang Long

 

Cittadella Imperiale di Thang Long

Le vestigia della Cittadella Imperiale di Thang Long (Hoàng Thành Thăng Long), oltre a rappresentare un sito di grande interesse culturale, danno un'immagine introduttiva ma molto suggestiva della storia antica del Vietnam.

Il sito ha ospitato per molti secoli il centro del potere politico delle dinastie imperiali. Oltre alle vestigia architettoniche, da vedere sono l'esposizione dei reperti archeologici e le sale del quartier generale sotterraneo in cui membri della dirigenza del Vietnam del Nord si riunivano nel corso dell'ultima guerra.

 

Cosa vedere a Hanoi: la Città Imperiale di Thang Long
Cittadella Imperiale di Thang Long (Hoang Thanh Thang Long), a fine ottobre

 

Hanoi: il museo della Cittadella di Thang Long
Reperti in mostra al museo della Cittadella di Thang Long

 

Hanoi: il bunker sotto la Cittadella di Thang Long
Quartier generale nei sotterranei della Cittadella di Thang Long

 

Cittadella Imperiale di Thang Long  

Hoàng Thành Thăng Long

Indirizzo

Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Quán Thánh

Orario di apertura

8:00-12:30, 13:30-19:30

Ingresso

30.000 dong

Come arrivarci

Il sito si trova tra Piazza Ba Dinh e il Quartiere Vecchio. Da quest'ultimo è raggiungibile a piedi in 20-25 minuti.

 

 

Museo della Vittoria sul B-52 e Stagno di Huu Tiep

Nelle ultime fasi della Guerra del Vietnam Hanoi, Hai Phong e altre località nel nord furono oggetto di massicce incursioni aeree. Particolarmente pesanti furono i bombardamenti del dicembre 1972. Molto numerose furono le vittime civili.

Nonostante la disparità di mezzi, la città resistette con tenacia e le perdite inflitte agli aggressori furono gravi. 

Il Museo della Vittoria sul B-52 celebra la Campagna di difesa del dicembre 1972, quella che in Vietnam è nota come la “Dien Bien Phu dell'Aria”.

Il residuato bellico più interessante è un grosso B-52 abbattuto nella notte del 27 dicembre. Una parte di esso è ancora immersa nel vicino Lago di Huu Tiep.

Un monumento al civico 47 di Via Kham Thien commemora la vittime.

 

Museo della Vittoria sul B-52  

Bảo Tàng Chiến Thắng B52

Indirizzo

Hanoi (Hà Nội), Ba Đình, Ngọc Hồ, Đội Cấn 157

Orario di apertura

8:00-11:30, 13:30-16:30; chiuso il lunedì e il venerdì

Ingresso

30.000 dong

Come arrivarci

In taxi

Il museo può essere raggiunto dal centro (a poco meno di 4 km) in taxi in circa mezz'ora al costo di 70.000-100.000 dong.

 

A piedi

Possibile anche muoversi a piedi dall'area di Piazza Ba Dinh (a circa 2km). Si viene ad attraversare un quartiere che pare sospeso nel tempo.

In alternativa, può essere meta finale di un percorso che muove dal Lago di Hoan Kiem passando dal Museo Nazionale delle Belle Arti.

 

Hanoi: residuato bellico presso il Lago di Huu Tiep
Ho Huu Tiep

 

Museo di Storia Militare del Vietnam

Il Museo di Storia Militare del Vietnam percorre la lunga storia delle guerre combattute dal paese, dalla lontana epoca della leggendaria dinastia Hung fino alle Guerre di Indocina. Da vedere anche i numerosi residuati bellici.

A breve distanza si può visitare la Cittadella Imperiale di Thang Long; la si incontra lungo il percorso tra il Quartiere Vecchio e Piazza Ba Dinh.

Sito (vietnamita)

 

Hanoi: Museo di Storia Militare del Vietnam
Museo di Storia Militare del Vietnam

 

Fuori del centro

Fuori del centro si trovano due siti di grande interesse culturale: il Tempio della Letteratura (a Dong Da) e il Museo di Etnografia del Vietnam (a Cau Giay).

In periferia si fanno sentire il traffico e le brutture della rapida modernizzazione. Consigliamo di muoversi fuori del centro in taxi o autobus (vedasi oltre).

 

Tempio della Letteratura e Accademia Imperiale

 
 

Il Van Mieu Quoc Tu Giam (Văn Miếu - Quốc Tử Giám; 文廟 - 國子監), più noto secondo dizione imprecisa come Tempio della Letteratura, è un antico tempio confuciano, divenuto simbolo della venerazione del popolo vietnamita per la cultura nazionale.

Dedicato a Confucio e ai cultori della sapienza, fu sede della prima università vietnamita e svolse un ruolo cruciale nella formazione della classe dirigente della nazione. Vi vengono onorati dotti, poeti, letterati e studiosi.

Il grande sito religioso comprende cinque corti. Nelle prime due trovano posto due grandi giardini. Tra la seconda e terza corte è il Padiglione Khue Van (Khuê Văn Các, 奎文閣), elegante opera divenuta un'icona di Hanoi. Nella terza corte è la Fonte dello Splendore Celeste. Ai suoi lati antiche steli che onorano coloro che superarono gli esami imperiali. Ciascuna stele poggia sulla statua di una tartaruga, creatura tradizionalmente associata alla longevità.

 

Luoghi da visitare a Hanoi: il Tempio della Letteratura (Van Mieu - Quoc Tu Giam)
Van Mieu Quoc Tu Giam, Hanoi

 

Nella quarta corte è la sala principale di culto dedicata a Confucio e ai suoi discepoli. Magnifica l'architettura degli edifici, di grande eleganza e leggerezza. Dietro al tempio è l'Accademia Imperiale.

Il sito è spesso frequentato da studenti che si riuniscono a ritrarre le architetture, esercitarsi nella calligrafia e celebrare il conseguimento della laurea.

 

Approfondimenti:

Van Mieu Quoc Tu Giam (Tempio della Letteratura e Accademia Imperiale; guida alla visita)

 

Museo Etnografico del Vietnam

Cosa vedere a Hanoi: Museo di Etnografia del Vietnam
Museo di Etnografia del Vietnam, Casa tradizionale del popolo Ba Na

Il Museo Nazionale di Etnografia è una tappa irrinunciabile per gli appassionati di antropologia e in generale per chi intende conoscere la cultura del Vietnam e dell'Oriente.

L'esposizione ha come tema primario la cultura, le usanze e i costumi delle 54 etnie che compongono la nazione vietnamita. E' possibile vedere una vasta collezione di opere d'arte, manufatti di artigianato, oggetti della vita quotidiana che eccelle per quantità e qualità.

L'edificio principale del complesso è dedicato al Vietnam. Una sintetica ed efficace introduzione illustra le ascendenze razziali e linguistiche delle comunità del paese e il loro rapporto con le altre nazioni dell'Asia Orientale. Alle spalle del palazzo si trova un ampio spazio aperto dove si possono vedere modelli a grandezza reale delle dimore tradizionali delle principali comunità etniche del Vietnam.

Un altro edificio è dedicato alla cultura delle popolazioni del Sudest Asiatico. Qui è possibile vedere e ammirare manufatti di grande pregio tra cui tessuti, abiti tradizionali, gioielli, oggetti della vita quotidiana.

Visitando la galleria, tra le altre cose, si scopre così che l'elegante hanbok coreano, il kebaya indonesiano o i variopinti copricapo dei popoli dello Yunnan esprimono coi loro ricchissimi dettagli precise informazioni sullo stato maritale e la posizione sociale di chi li indossa.

 

Hanoi: il Museo Etnografico del Vietnam
Museo Etnografico del Vietnam

 

Approfondimenti:

Museo di Etnografia del Vietnam (guida alla visita)

 

Villaggio della ceramica di Bat Trang

Con una storia di più di sette secoli questo villaggio nel distretto di Gia Lam fu uno dei più importanti centri di produzione di ceramica e porcellana in Vietnam. Oltre al mercato nazionale serviva anche le esportazioni verso i principali paesi dell'area estremo-orientale.

Presso il villaggio è possibile acquistare prodotti artigianali di ogni genere, dalle stoviglie a opere di carattere ornamentale, in stile tradizionale e moderno. Alcune botteghe offrono ai visitatori l'esperienza di cimentarsi in semplici attività connesse con la produzione di ceramiche.

Il villaggio è raggiungibile dal centro di Hanoi facilmente con gli autobus della Linea 47.

 

Cose da vedere a Hanoi: i negozi dei barbiere da strada
Un barbiere stradale
Cose da vedere a Hanoi: la ferrovia che attraversa la città
Vecchia linea ferroviaria in città, tra la Stazione centrale di Hanoi e la Stazione di Long Bien; molti trovano piacevole prendere un caffè in uno dei locali che affacciano sui binari e attendere il passaggio da brivido dei treni

 

Nei dintorni di Hanoi: luoghi da visitare, cosa vedere

I dintorni di Hanoi offrono molte occasioni per interessanti escursioni in giornata e itinerari di più giorni. Tra i luoghi di maggiore interesse segnaliamo i seguenti. 

 

Escursioni nella provincia di Ninh Binh (di 1 o più giorni)

La Provincia di Ninh Binh è un'area paesaggistica molto suggestiva che custodisce alcuni templi e siti archeologici di grande rilevanza storica e religiosa. Da vedere in ogni periodo dell'anno, è incantevole a maggio e settembre.

 

Cosa vedere vicino a Hanoi: il paesaggio di Ninh Binh
Paesaggio nella provincia di Ninh Binh, vicino al sito di Hoa Lu e Tam Coc

 

Da non perdere una visita alla località di Tam Coc, il sito dell'antica capitale Hoa Lu e il Parco Nazionale di Cuc Phuong.

 

Vicino a Hanoi; cosa vedere: il Sito storico di Hoa Lu
Provincia di Ninh Binh, vestigia di Hoa Lu, antica capitale del Vietnam; il sito è visitabile con un'escursione in giornata da Hanoi

 

Visita alla Pagoda dei Profumi (escursione in giornata)

Questo antico complesso templare riveste un ruolo di primo piano nella devozione buddhista del popolo vietnamita.

Da vedere soprattutto durante i pellegrinaggi, che richiamano folle oceaniche.

 

Visita al Museo del Sentiero di Ho Chi Minh (escursione in giornata)

L'esposizione è dedicata alla storia del geniale sistema di comunicazioni che attraversava anche Lao e Cambogia e costituì la vitale via di approvvigionamento dei combattenti nel sud del Vietnam durante l'ultima Guerra di Indocina. 

Meta imperdibile per gli appassionati di storia, è un monumento alla proverbiale tenacia del popolo vietnamita.

 

Itinerari nella regione montuosa del Tonchino (di 2-7 giorni)

Area di straordinaria bellezza paesaggistica, il Tonchino è abitato da numerosi popoli di diversa origine e cultura. Da vedere i numerosi villaggi tradizionali e le magnifiche valli cesellate dalle trame delle risaie a terrazze.

Particolarmente note al turismo straniero Sa Pa e Moc Chau. Più amate dai turisti vietnamiti Ha Giang e la Provincia di Yen Bai.

La regione è prediletta da chi ama viaggiare in moto e in bicicletta.

 

Crociere nella Baia di Ha Long (di 2 o 3 giorni)

Meta imperdibile per chi visita il Vietnam, la Baia di Ha Long esibisce un paesaggio carsico di straordinario fascino.

Consigliamo di visitarla con una crociera di tre giorni (la durata effettiva del percorso in barca è di poco più di 48 ore).

 

Hanoi, cosa vedere nei dintorni: la Baia di Ha Long
Baia di Ha Long, ad agosto

 

Organizzazione della visita a Hanoi

Seguono informazioni pratiche utili all'organizzazione del viaggio a Hanoi. Maggiori dettagli nelle pagine specifiche per argomento.

 

Sicurezza e precauzioni contro episodi spiacevoli

Hanoi è indubbiamente una città molto sicura. Il massimo che può capitare, e solo a un turista male informato o poco accorto, è qualche piccola truffa.

Le mele marce sono molto rare. In ogni caso, evitare episodi spiacevoli è molto facile. Basta usare il buonsenso, come chiedere in anticipo il prezzo di qualunque cosa (pasti, corse in taxi, escursioni e via dicendo) ed eventualmente annotarlo su un foglio di carta.

 

Escursioni e visite guidate

Ricercare il massimo risparmio nell'acquisto delle escursioni espone a esperienze negative. Si va da programmi di scarso interesse a itinerari che prevedono inutili e tediose soste presso negozi convenzionati.

E' sufficiente un po' di buonsenso per scremare le escursioni di scarso valore.

 

Quando visitare Hanoi

Hanoi va visitata in ogni stagione. Non c'è ragione per depennare Hanoi da un itinerario solo perché in certi periodi il tempo può essere inclemente. La città è anzi particolarmente interessante quando piove e fa freddo. La popolazione mostra tutta la sua proverbiale tenacia.

L'autunno, in particolare l'arco di tempo che va da metà settembre a novembre, è considerato il periodo migliore per visitare Hanoi. In questi mesi si incontrano temperature gradevoli, né troppo alte né troppo basse.

In inverno le temperature possono farsi relativamente rigide. La sensazione di freddo è acuita dall'umidità. In primavera ed estate fa molto caldo.

Nella scelta del periodo in cui visitare Hanoi occorre naturalmente tenere conto del viaggio complessivo, in particolare del programma di visita ai dintorni (Baia di Ha Long, regione montana settentrionale).

 

Hanoi: Ho Tay a settembre; non uno dei mesi migliori
Hanoi, veduta del Lago Occidentale nei primi giorni di settembre

 

Itinerari di visita a Hanoi

Diamo di seguito consigli per organizzare i percorsi di visita quando si abbiano a disposizione solo pochi giorni.

 

Un giorno a Hanoi: cosa fare

Se avete un solo giorno a disposizione vi consigliamo di limitarvi a un itinerario tra il Lago di Hoan Kiem e Piazza Ba Dinh.

Consigliamo un programma che tocca almeno questi luoghi di interesse:

  • Mausoleo di Ho Chi Minh, Pagoda a Una sola colonna

  • Van Mieu

  • Lago di Hoan Kiem (Den Ngoc Son, teatro delle marionette sull'acqua)

 

Due giorni a Hanoi: cosa fare

Con due giorni si possono includere due musei e la visita alla Cittadella di Thang Long. Possibile scegliere anche un programma con una breve escursione nei dintorni.

Una possibile traccia è la seguente:

  • Giorno 1: templi e luoghi storici vicino a Piazza Ba Dinh, Lago Occidentale, Museo di Etnografia del Vietnam

  • Giorno 2: Lago di Hoan Kiem, Cittadella di Thang Long, Quartiere Vecchio, Museo delle Donne Vietnamite

 

Tre o più giorni a Hanoi: cosa fare

Avendo più di due o tre giorni a disposizione è naturale voler compiere escursioni nei dintorni.

 

Visitare Hanoi
Durata del soggiorno
Luoghi da visitare

1 giorno

8:00 - 11:00: Area di Piazza Ba Dinh (Mausoleo di Ho Chi Minh e siti storici attigui, Pagoda a Una sola colonna) 

11:30 - 12:30: Visita al Van Mieu Quoc Tu Giam

13:30 - 18:00: Giro a piedi nell'area del Lago di Hoan Kiem; visita al Den Ngoc Son e al Quartiere Vecchio

2 giorni

 

1° giorno: Quartiere Vecchio, Lago di Hoan Kiem, Museo delle Donne Vietnamite

2° giorno: Lago Occidentale, Mausoleo di Ho Chi Minh, Pagoda a Una sola colonna, Van Mieu Quoc Tu Giam

3 giorni

Primo e secondo giorno: come nel programma di 2 giorni

Terzo giorno: Museo di Etnografia del Vietnam, Cittadella di Thang Long, mercati o una breve escursione

4-5 giorni

Il programma della visita di 3 giorni con meno fretta e l'aggiunta della visita ad altri templi e pagode; escursione nel villaggio di Bat Trang o attività. Possibili escursioni nella provincia di Ninh Binh.

 

Programmi di visita a Hanoi

Itinerari per il primo viaggio:  1 giorno  |  2 giorni  |  3 giorni

 

Cosa fare a Hanoi: imparare a conoscere i giochi locali
A Hanoi si gioca ovunque. Gli abitanti prediligono i giochi di strategia

 

Cosa fare la sera a Hanoi

Di sera Hanoi mostra ancor meglio i propri tratti distintivi e quella semplicità che caratterizza lo stile di vita dei suoi abitanti. Hanoi di sera è una città tranquilla, in cui si passa il tempo e ci si diverte con poco, passeggiando, ritrovandosi con gli amici attorno a un tè, giocando.

Hanoi concede poco al turista che non riesce a fare a meno dei divertimenti del mondo omologato ed è per questo che è bello esplorare la città di sera. I locali notturni sono pochi e chiudono presto.

Tra le varie attività possibili di sera consigliamo le seguenti:

  • Passeggiare attorno al Lago di Hoan Kiem;

  • Visitare il Quartiere Vecchio e immergersi nella vita notturna della città;

  • Visitare i templi vicini al Lago Occidentale.

 

Hanoi di sera; cosa fare: visita ai dintorni del Lago di Hoan Kiem
Sponda orientale del Lago di Hoan Kiem

 

Come muoversi a Hanoi

Come visto, molti dei principali luoghi di interesse di Hanoi sono a breve distanza l'uno dall'altro e sono possibili anche itinerari a piedi.

Considerati i costi molto bassi, consigliamo comunque l'uso del taxi per i percorsi più lunghi. 

 

Viaggio a Hanoi: distanze a piedi tra i maggiori luoghi di interesse della città
Prospetto delle distanze a piedi tra i maggiori siti di interesse storico e culturale di Hanoi

 

Per quanto riguarda i taxi, è possibile sapere in anticipo in maniera accurata quanto si verrà a spendere. Una corsa in taxi non dovrebbe mai costare più di 17.000 dong a chilometro (o 20.000 dong/km per le autovetture più grandi). Le distanze possono essere facilmente calcolate su mappe digitali.

In ogni caso, i più malfidenti possono limitarsi a usare i taxi di compagnie di provata serietà e onestà come Mai Linh.

 

Muoversi in taxi

Spostamenti

Distanza  |  Costo prevedibile

Lago di Hoan Kiem - Piazza Ba Dinh

4 km  |  80.000-90.000 dong

Piazza Ba Dinh - Van Mieu Quoc Tu Giam

3 km  |  70.000 dong

Lago di Hoan Kiem - Museo Etnografico del Vietnam

8-9 km  |  150.000-170.000 dong

 

Solo nel caso di soggiorni non brevissimi (più di 2-3 giorni) consigliabile per lunghi spostamenti (più di 3-4 chilometri) l'uso dell'autobus pubblici quale alternativa ai taxi. 

 

Stazione ferroviaria di Hanoi (Ga Ha Noi)
Stazione di Hanoi (Ga Hanoi)

 

Dove alloggiare

In generale, e soprattutto se vi trattenete nella città per pochi giorni, consigliamo di soggiornare vicino al Lago di Hoan Kiem, presso la riva occidentale o quella meridionale.

Queste zone assommano una quantità di lati positivi:

  • Centralità;

  • Vicinanza al Lago e a molti luoghi di interesse, raggiungibili a piedi;

  • Vicinanza alla fermata da cui passano gli autobus diretti all'aeroporto;

  • Quiete.

L'ultimo punto, la tranquillità, non va sottovalutato in una città dove le strade sono piene di vita e rumorose già alle 6:00 di mattina. Questa è una delle ragioni per cui consideriamo questa zona migliore del Quartiere Vecchio (a nord del lago).

Tranquilla e piacevole anche la zona a est del lago, dove prevalgono alberghi di alto bordo.

 

Approfondimenti:

Dove alloggiare a Hanoi (pro e contro dei diversi quartieri, alberghi consigliati)

Indice

 

Articoli correlati:

Crociere nella Baia di Ha Long (guida alla scelta, itinerari più comuni di due e tre giorni)

Viaggio in Vietnam: cosa vedere (aspetti della cultura della nazione da conoscere, località consigliate per un viaggio in Vietnam)

 

 

Visita guidata di Hanoi
Spettacolo di marionette sull'acqua

 

Escursione a Hoa Lu e Tam Coc
Escursione alla Pagoda dei Profumi